Tragedia questa sera attorno alle 19,20 a Cassolnovo, in provincia di Pavia. Qui un uomo di 53 anni è annegato nel naviglio Langosco. Stando a una prima ricostruzione dell'accaduto, l'uomo verso sera è uscito per portare fuori il cane quando a un certo punto questo è scappato dal guinzaglio. Il 53enne si è messo quindi a rincorrere il cane ma a pochi centimetri dal naviglio è scivolato ed è caduto in acqua: purtroppo l'uomo non sapeva nuotare e per questo è morto annegato. Ora tutto il paese piange Francesco Bandi.

Il corpo è stato trovato a tre chilometri più a valle

A dare l'allarme è stato un passante che ha assistito alla scena: sul posto sono immediatamente intervenuti i soccorsi. Sfortunatamente il corpo senza vita dell'uomo è stato trovato e recuperato a tre chilometri più a valle, nella frazione di Molino del Conte. Ora tutto il paese lo piange: l'uomo non era sposato, viveva con la madre 91enne. Ora le forze dell'ordine sono al lavoro per risalire all'esatta dinamica dell'accaduto.

Uomo di getta dal traghetto e annega a Sale Marasino

Tragedia simile lo scorso sette maggio quando a Sale Marasino, località in provincia di Brescia affacciata sul lago d'Iseo. Un uomo è morto annegato dopo essersi tuffato in acqua da un traghetto. L'episodio, stando a quanto riportato dall'Azienda regionale emergenza urgenza, è avvenuto attorno alle 7.30. La vittima, un uomo dall'apparente età di 60 anni, si trovava a bordo di un traghetto che percorre la tratta tra Sale Marasino e Montisola quando, per cause da accertare, è finito in acqua. Sul posto sono intervenuti sul luogo della tragedia assieme ai soccorritori del 118 di Sale Marasino e ai vigili del fuoco di Montisola. È toccato a questi ultimi recuperare il corpo dell'uomo, che non aveva con sé documenti.