1.477 CONDIVISIONI
28 Dicembre 2020
14:18

Caos neve a Milano, botta e risposta tra Sala e Salvini: “Il sindaco non segue le previsioni meteo”

Botta e risposta tra il leader della Lega Matteo Salvini e il sindaco di Milano Beppe Sala accusato di essere arrivato impreparato alla nevicata che ha colpito il capoluogo lombardo la scorsa notte. Dopo l’attacco dell’opposizione all’amministrazione comunale anche Salvini ha puntato il dito contro la cattiva gestione e i disagi causati dalla mancanza di mezzo spargisale. Dura la risposta del primo cittadino: “Chi come me lavora da una vita è abituato a seguire le cose e poi ad agire. Chi come lui non ha mai lavorato è abituato più che altro a usare la tastiera e a fare grandi proclami”.
A cura di Chiara Ammendola
1.477 CONDIVISIONI

La città di Milano impreparata all'arrivo della neve? Secondo il leader della Lega Matteo Salvini l'organizzazione del Comune non è stata impeccabile: nonostante l'annuncio da parte degli esperti meteo sia giunto già da qualche giorno, il capoluogo lombardo si è ritrovato ad affrontare numerosi disagi nella circolazione oltre a far registrare diversi feriti a causa di alberi caduti. In un tweet condiviso sul proprio profilo questa mattina Salvini ha attaccato direttamente il sindaco di Milano Beppe Sala: "A Milano tram bloccati, strade con 20 centimetri di neve e caos – si legge nel post social del leader leghista – nevicata annunciata da giorni, Sala non segue le previsioni del tempo? ".

Sala: Salvini non è abituato a lavorare ma solo a usare la tastiera

Un attacco non troppo velato al quale il primo cittadino ha risposto affidando a Facebook il suo messaggio: "Vorrei rassicurare il Sen. Salvini che vede una città “nel caos” e si chiede “se seguo le previsioni del tempo”. Le seguo, certo, e seguo anche il lavoro di chi è sulla strada cercando di fare il possibile – scrive Beppe Sala – d'altro canto chi come me lavora da una vita è abituato a seguire le cose e poi ad agire. Chi come lui non ha mai lavorato è abituato più che altro a usare la tastiera e a fare grandi proclami. Personalità e modi di essere diversi. Per fortuna dei milanesi, così potranno fra pochi mesi scegliere chi è più credibile per prendersi cura di Milano. Specifico che abbiamo fuori tutti i mezzi disponibili e che c’è tanta gente che in ufficio o all’aperto sta lavorando per la città.

Milano paralizzata per la neve: strade impraticabili e circolazione in tilt

Già questa mattina il sindaco Sala è stato aspramente criticato dall'opposizione che ha puntato il dito contro la mancanza di mezzi spargisale in città che potessero mettere in sicurezza le strade, accusando l'amministrazione comunale di essersi fatta trovare impreparata, nonostante la nevicata fosse annunciata da giorni. "Milano è completamente paralizzata. I mezzi spargisale di Amsa non si vedono e nemmeno l'ombra degli spalatori. È davvero incredibile come il Comune cerchi di scaricare sugli amministratori condominiali la responsabilità di spalare la neve sui marciapiedi di periferia", l'attacco del consigliere comunale di Forza Italia Alessandro De Chirico al quale ha fatto eco la leghista Silvia Sardone: "Il piano anti neve del Comune di Milano è stato un flop assurdo. Sono centinaia le segnalazioni di strade sommerse dalla neve o di mancati passaggi dei mezzi spargisale. Il Sindaco Sala sui social è sommerso dalle critiche e risponde pure stizzito a chi gli fa notare i disservizi".

1.477 CONDIVISIONI
Beppe Sala appoggia la proposta di Salvini di spostare un ministero a Milano: la sinistra insorge
Beppe Sala appoggia la proposta di Salvini di spostare un ministero a Milano: la sinistra insorge
Elezioni 2022, il sindaco Sala:
Elezioni 2022, il sindaco Sala: "Certi esperimenti su Tik Tok sono davvero patetici"
"Chi lavora a Milano deve essere pagato di più", l'affondo del sindaco Beppe Sala
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni