7 Giugno 2021
15:43

Bimba di un anno si ustiona con dell’acqua bollente: è ricoverata in condizioni stabili

Resta ricoverata in condizioni stabili, non in pericolo di vita, la bimba di un anno che venerdì si è ustionata con dell’acqua bollente a Isorella, in provincia di Brescia. La piccola ha riportato ustioni sul 35 per cento circa del corpo. Ieri un altro incidente analogo: una bimba di due anni e mezzo è rimasta ustionata da caffè bollente nel Lecchese.
A cura di Francesco Loiacono

Resta col fiato sospeso la comunità di Isorella, paese in provincia di Brescia. Dallo scorso venerdì infatti una piccola concittadina, una bambina di appena un anno, è ricoverata all'ospedale Niguarda di Milano con ustioni su circa il 35 per cento del corpo. La bimba si è procurata le ustioni a causa di un incidente domestico: verso le 13.30 di venerdì era in casa assieme ai giovani genitori quando, per cause ancora da accertare, si è scottata con dell'acqua bollente fuoriuscita da una pentola. Lo spavento è stato tanto: nell'abitazione della famiglia, nel centro storico del paese, sono intervenuti i soccorritori del 118 che hanno trasportato la piccola in elicottero al Niguarda, dove si trova il Centro grandi ustioni. La bambina è ricoverata da allora: le sue condizioni restano gravi ma, per fortuna, la piccola non è in pericolo di vita.

Ieri un'altra bimba si è ustionata con del caffè bollente

Un episodio analogo è accaduto ieri a Cesana Brianza, in provincia di Lecco. In questo caso la sfortunata protagonista della vicenda è stata una bimba di due anni e mezzo. Anche in questo frangente si sarebbe trattato di un incidente domestico: la piccola era in casa con i genitori quando, probabilmente approfittando di un attimo di distrazione, si è rovesciata addosso una tazza di caffè bollente. Anche la bambina è stata soccorsa in elicottero dal personale dell'Azienda regionale emergenza urgenza: i soccorritori l'hanno trasportata col mezzo aereo all'ospedale Niguarda, dove la piccola è stata ricoverata in codice giallo. Nell'abitazione della famiglia sono poi intervenute le forze dell'ordine, chiamate a ricostruire con esattezza quanto accaduto.

Covid Lombardia, il bollettino del 25 luglio: 461 casi e un morto
Covid Lombardia, il bollettino del 25 luglio: 461 casi e un morto
Covid Lombardia, il bollettino del 28 luglio: 720 contagi e un morto, aumentano ancora i ricoveri
Covid Lombardia, il bollettino del 28 luglio: 720 contagi e un morto, aumentano ancora i ricoveri
Milano, ragazzo di 27 anni aggredito per strada: è ricoverato in gravi condizioni
Milano, ragazzo di 27 anni aggredito per strada: è ricoverato in gravi condizioni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni