13 Luglio 2021
18:21

Autobus in fiamme in galleria, l’autista eroe che ha salvato i ragazzi: “Le loro vite erano priorità”

L’autista dell’autobus che questa mattina ha preso fuoco in una galleria sulla ss 36 nel Lecchese racconta i momenti prima dell’incendio. Quando si è accorto che una gomma aveva preso fuoco ha fatto scendere immediatamente tutti i passeggeri del mezzo portandoli in salvo ed evitando la tragedia.
A cura di Simona Buscaglia
L’autobus incendiato a Varenna (foto di Vigili del Fuoco)
L’autobus incendiato a Varenna (foto di Vigili del Fuoco)

Questa mattina intorno alle nove, sulla strada statale 36, all’altezza della galleria “Fiumelatte” nel Lecchese, un autobus ha preso fuoco. A bordo del mezzo c’erano 25 ragazzini diretti a Livigno per una vacanza. Se non fosse stato per l’autista, Mauro Mascetti, l’incidente si sarebbe trasformato in una tragedia. È stato proprio grazie alla tempestività del suo intervento che tutti i passeggeri sono stati fatti scendere immediatamente dal mezzo in seguito all’esplosione di una gomma. Le fiamme di lì a poco si sarebbero infatti propagate rapidamente a tutto il veicolo, tanto che è stato necessario l’intervento di cinque squadre dei vigilie fuoco di Lecco che hanno domato e spento l’incendio oltre ai mezzi del 118, tra cui un elicottero. Il bus, come si legge in una nota della Croce rossa italiana (Cri), è stato revisionato il 9 giugno 2021 dalla Motorizzazione Civile di Como e il servizio rientrava tra quelli in essere tra associazioni, in particolare con l’Oratorio della Parrocchia di Lipomo (CO), a titolo di mutuo aiuto.

L’autista del bus: “Non ho esitato nel mettere al riparo i passeggeri”

“Una volta compreso quanto fosse accaduto non ho esitato nel mettere al riparo i passeggeri facendoli scendere dal mezzo e disponendo che venissero portati al riparo dal coordinatore dell’oratorio – ha spiegato Mascetti, come riportato in una nota della Croce Rossa – Messi in salvo i ragazzi ho prontamente espletato ogni azione atta allo spegnimento dell’incendio senza esito positivo. La priorità era salvare le vite dei ragazzi.”. Il Commissario del Comitato Cri di Como, Paolo Russo, ha espresso parole di encomio per l’autista che “ha saputo gestire l’accaduto con tempestività e bravura agendo anzitutto come soccorritore.”. Sette dei 25 ragazzini sono stati ricoverati per accertamenti in ospedale perché avrebbero inalato del fumo ma le loro condizioni non sono preoccupanti. Parole di riconoscimento per il gesto dell’autista sono arrivate anche da parte del presidente del consiglio regionale lombardo Alessandro Fermi: “Oggi Mauro Mascetti, salvando 25 ragazzi dell’oratorio di Lipomo, si è reso protagonista di un gesto eroico – ha dichiarato Fermi in una nota – Avrò il piacere di averlo ospite in una delle prossime sedute del Consiglio regionale per testimoniargli personalmente la gratitudine dell’istituzione lombarda e attribuirgli un doveroso riconoscimento”

Autobus a metano prende fuoco a Brescia: salvati tutti i passeggeri
Autobus a metano prende fuoco a Brescia: salvati tutti i passeggeri
Pavia, due ragazzi finiscono con l'auto nel Naviglio e rischiano di annegare: salvati dalla polizia
Pavia, due ragazzi finiscono con l'auto nel Naviglio e rischiano di annegare: salvati dalla polizia
Incendio in via Antonini a Milano, l'eroe del palazzo in fiamme: "Ho bussato a tutte le porte"
Incendio in via Antonini a Milano, l'eroe del palazzo in fiamme: "Ho bussato a tutte le porte"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni