Un’auto ribaltata in un canale adiacente alla strada e una giovane mamma, disperata, che chiede aiuto perché a bordo dell'utilitaria, semi-sommersa dall’acqua, c’è la figlia di 3 anni, rimasta legata al seggiolino.

Incidente stradale a Nuvolera: bimba intrappolata in auto ribaltata

È una scena drammatica quella che si sono trovati di fronte i carabinieri del comando provinciale di Brescia, intervenuti nella serata di domenica 7 febbraio a Nuvolera per un grave incidente stradale. È stata una fortuna che i militari si trovassero già in zona. La pattuglia impiegata nel servizio di controllo del territorio, infatti, poco dopo le 19 , ha notato alcune auto in sosta sul margine della strada provinciale 116 e si è fermata per verificare cosa stesse accadendo.

La piccola salvata da passanti e carabinieri e rianimata sul posto

Appena compresa la gravità della situazione e il pericolo drammatico che la bimba rimasta tra le lamiere correva, i militari dell’Arma hanno allertato i soccorsi e sono scesi nel canale. Con l'aiuto di un cittadino intervenuto, che è riuscito a liberare la bimba dalle cinture, la piccola è stata riportata sulla strada.

A quel punto, però, la bimba era incosciente e non respirava. I carabinieri, entrambi esperti di tecniche di primo soccorso, hanno praticato alla piccola un massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca. "Le manovre sono durate tre lunghissimi minuti, al termine dei quali la bambina ha ripreso le funzioni vitali con enorme sollievo di tutti i presenti", riferiscono i carabinieri. "Subito dopo è giunta sul posto un’autoambulanza che ha trasportato madre e figlia agli Spedali Civili di Brescia, dove si trovano tuttora in osservazione ma, per fortuna, entrambe fuori pericolo".