33 CONDIVISIONI

Allerta meteo fino a domani 3 novembre, a Milano rischio nubifragi ed esondazioni

È ancora allerta meteo in Lombardia e a Milano per le forti piogge. I livelli del Seveso e del Lambro sono tenuti sotto controllo dai tecnici della Protezione Civile, ma i rovesci continueranno anche domani 3 novembre.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Milano Fanpage.it
A cura di Enrico Spaccini
33 CONDIVISIONI
Immagine

Sia il Seveso che il Lambro hanno già raggiunto la soglia di attenzione nel primo pomeriggio di oggi, 2 novembre, ma stando a quanto comunicato dalla Protezione Civile regionale l'allerta meteo proseguirà almeno fino alla mattinata di domani. Il nuovo bollettino, infatti, segnala il rischio idrogeologico arancione per gran parte della Lombardia, in particolare per le zone più orientali della regione dove le piogge si intensificheranno con il passare delle ore diventando veri temporali nella mattinata del 3 novembre.

I danni dell'esondazione del Seveso del 31 ottobre (foto da LaPresse)
I danni dell'esondazione del Seveso del 31 ottobre (foto da LaPresse)

"Allerta meteo fino a domani a Milano e in Lombardia"

A partire dalle prime ore del pomeriggio del 2 novembre, la Protezione Civile indica come "moderato", quindi arancione, il rischio idrogeologico in diverse parti della Lombardia. Si tratta in particolare della Valtellina, sia Media-Bassa che Alta, la zona del Lario e delle Prealpi occidentali, le Orobie Bergamasche, la Valcamonica, e Laghi e Prealpi orientali.

Scende a ordinaria, invece, in Valchiavenna, Laghi e Prealpi varesine, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Appennino pavese. Non bisogna dimenticare, però, che gli eventi estremi sono spesso anche imprevedibili. Quando nella notte tra il 30 e 31 ottobre si è abbattuto un nubifragio in Lombardia il rischio idrogeologico era segnalato come "ordinario".

Rischio nubifragi a Milano, dove si temono le esondazioni

Il nubifragio che si è abbattuto su Milano (foto da Facebook - Marco Granelli)
Il nubifragio che si è abbattuto su Milano (foto da Facebook – Marco Granelli)

A Milano, quindi, si teme una nuova esondazione del Seveso. Nelle prime ore del 31 ottobre il fiume ha allagato la parte settentrionale della città e ora la Protezione Civile mette in guardia le zone che già sono state colpite e che, quindi, sono ancora a rischio. Si tratta di: Niguarda, Ca' Granda, Maggiolina, Isola e Garibaldi, quindi tutta la parte che si trova al di sopra del percorso sotterraneo del Seveso.

In Brianza, invece, si teme per il Lambro che ha già superato la soglia di attenzione. A Monza i tecnici della Protezione Civile hanno steso i primi teli sui punti dell'argine del fiume che sono stati già erosi e ad Arcore il sindaco ha inviato ai cittadini un alert.

Le previsioni meteo per domani 3 novembre

La situazione di criticità pare sia destinata a caratterizzare anche la giornata di domani, 3 novembre. La perturbazione che sta colpendo la Lombardia, infatti, proseguirà sulla fascia centro orientale dove potrebbero verificarsi anche precipitazioni a carattere temporalesco.

Miglioreranno le condizioni meteo in pianura e sui rilievi alpini della Valchiavenna,
alto Lario ed Appennino. Qui le precipitazioni tenderanno ad attenuarsi nel corso della giornata, fino alla totale assenza nel tardo pomeriggio.

Immagine
33 CONDIVISIONI
Continua fino a domani l'allerta meteo a Milano: sotto osservazione il Seveso e il Lambro
Continua fino a domani l'allerta meteo a Milano: sotto osservazione il Seveso e il Lambro
Allerta meteo gialla per il maltempo a Milano: Lambro a rischio esondazione
Allerta meteo gialla per il maltempo a Milano: Lambro a rischio esondazione
Allerta meteo arancione in Lombardia: per la pioggia si temono nuove esondazioni di Seveso e Lambro
Allerta meteo arancione in Lombardia: per la pioggia si temono nuove esondazioni di Seveso e Lambro
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views