119 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Caso Iovino-Fedez

Aggressione a Cristiano Iovino, Fedez risponde alle accuse: “Io non c’ero”

Fedez sarebbe stato collocato sul luogo dell’aggressione al personal trainer Cristiano Iovino, aggredito a Milano lo scorso 22 aprile, Il rapper, intervenuto al Salone del Libro di Torino, nega di essere stato presente.
A cura di Valerio Papadia
119 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

"Io non ero lì". È categorico, Fedez, nel rispondere a chi lo accusa di essere stato presente, nella notte tra il 21 e il 22 aprile, sul luogo in cui il personal trainer Cristiano Iovino è stato brutalmente pestato, in zona Portello a Milano. Intervenuto al Salone del Libro di Torino, Fedez ha risposto ad alcune domande dei giornalisti presenti, che ovviamente gli hanno chiesto dell'aggressione a Cristiano Iovino: secondo alcuni testimoni, il rapper sarebbe stato presente in via Traiano mentre il personal trainer veniva aggredito.

Fedez risponde piccato ai giornalisti: "Non è nemmeno una notizia, questa cosa vi fa gola soltanto perché ci sono io". Poi, a chi gli chiede direttamente della sua presenza sul posto, Fedez smentisce categoricamente: "Io non c'ero", per poi continuare: "Ma sul posto di cosa? Ma quale aggressione, se non c'è referto medico, non c'è la persona ferita?". Infine, il rapper conclude: "Per configurarsi, il reato di lesioni personali ha bisogno di un referto di 40 giorni e quindi non ci sono gli estremi".

Cosa sappiamo del pestaggio a Cristiano Iovino e cosa c'entra Fedez

Come detto, Cristiano Iovino, noto personal trainer romano, è stato aggredito nella notte tra il 21 e il 22 aprile, dopo aver passato la serata in un locale di Milano. Sulla vicenda indagano i carabinieri che, ascoltati i buttafuori del locale, hanno scoperto che, nel corso della serata, ci sarebbe stato un alterco proprio tra il personal trainer e Fedez, presente anche lui. Una vera e propria rissa, sedata dai buttafuori, che hanno allertato anche le forze dell'ordine e che sarebbe scoppiata a causa di una ragazza, Ludovica Di Gresy, già da qualche tempo avvistata in compagnia di Fedez.

Altri testimoni, nella fattispecie le guardie giurate dell'edificio davanti al quale si è poi consumata l'aggressione, avrebbero invece indicato anche la presenza del rapper sul posto, accuse che lui ha categoricamente smentito.

119 CONDIVISIONI
21 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views