166 CONDIVISIONI
15 Giugno 2021
12:28

Aggredisce la compagna incinta con un martello e la manda in ospedale: arrestato

Una ragazza incinta è stata aggredita dal fidanzato in una via di Pozzuolo Martesana, in provincia di Milano. L’uomo avrebbe provato a picchiarla con un martello durante una lite. La donna è riuscita a chiamare i soccorsi che sono immediatamente intervenuti sul posto. La ragazza non ha riportato gravi lesioni, ma è stata comunque portata in ospedale mentre il compagno è stato sottoposto agli arresti domiciliari.
A cura di Ilaria Quattrone
166 CONDIVISIONI

Ancora un episodio di violenza nei confronti di una donna: tre giorni fa, domenica 13 giugno, una ragazza incinta è stata aggredita dal compagno con un martello. L'episodio si è verificato in una frazione di Pozzuolo Martesana, in provincia di Milano. Sul posto è intervenuto il personale medico del 118 e i carabinieri di Trezzo sull'Adda. Fortunatamente la donna non ha riportato gravi lesioni, ma è stata comunque trasportata in ospedale. L'uomo invece è stato posto agli arresti domiciliari.

L'uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari

Stando a una prima ricostruzione dell'evento da parte delle forze dell'ordine, i due stavano litigando in via Raffaello Sanzio vicino al cimitero di Tracella quando il 29enne avrebbe impugnato un martello e provato a picchiare la compagna. La donna, stando a quanto riportato dal giornale "PrimaLaMartesana", è riuscita a chiamare i soccorsi. Sul posto sono arrivati i militari e il personale sanitario a bordo di un'ambulanza. I carabinieri hanno così fermato l'uomo, che poi si è scoperto avere dei precedenti di polizia, mentre gli operatori della Croce Azzurra davano le prime cure alla donna. I medici però hanno comunque ritenuto necessario il ricovero all'ospedale di Melzo. Il compagno invece è stato arrestato e al momento si trova ai domiciliari.

A Milano un'altra aggressione nei confronti di una donna

Un altro episodio simile si è verificato sempre a Milano in un albergo in via Napo Torriani: un uomo di 29 anni ha cercato di uccidere la fidanzata, provando a strangolarla dopo una lite. Il 29enne l'avrebbe prima picchiata, ferita con dei cocci di bottiglia e poi messo le mani al collo. Fortunatamente è stata salvata a una coppia di amici che è intervenuta e ha allertato le forze dell'ordine. I due infatti avevano sentito le urla e hanno subito chiamato i carabinieri. La donna è stata trasportata in ospedale mentre l'uomo è stato arrestato e portato in carcere.

166 CONDIVISIONI
Lancia la compagna dalla finestra dopo una violenta lite: arrestato 31enne
Lancia la compagna dalla finestra dopo una violenta lite: arrestato 31enne
Aggressione omofoba a Bergamo: picchia un ragazzo minorenne perché gay, arrestato un 20enne
Aggressione omofoba a Bergamo: picchia un ragazzo minorenne perché gay, arrestato un 20enne
Trader milanese in carcere ad Abu Dhabi da 3 mesi senza un'accusa, la compagna: "Ha perso 18 chili"
Trader milanese in carcere ad Abu Dhabi da 3 mesi senza un'accusa, la compagna: "Ha perso 18 chili"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni