Due locali di Milano e di Seggiano, una frazione di Pioltello, nell'hinterland milanese, resteranno chiusi rispettivamente per 15 e 10 giorni su disposizione del questore del capoluogo lombardo, Sergio Bracco. Si tratta degli ultimi provvedimenti del genere adottati sulla base dell'articolo 100 del Tulps, Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza. Nell'ambito dell'attività di prevenzione e controllo del territorio e monitoraggio dei locali pubblici per contrastare la criminalità, lo scorso giovedì il questore ha disposto la sospensione della licenza per 15 giorni al "Disco Pub Cleopatra" che si trova in via Romilli 14, a Milano, e l'analoga sospensione, per 10 giorni, al bar "Marrakech", in via Piemonte a Seggiano.

Il passato non invidiabile dei due locali temporaneamente chiusi

Nel primo caso, da novembre 2019 a oggi, il Disco pub Cleopatra, a seguito di controlli, è risultato frequentato da numerosi soggetti con precedenti penali e di polizia. Non è la prima volta che i gestori del locale si vedono comminare una sospensione della licenza: tra il 2018 e il 2019 era già avvenuto tre volte. Inoltre, recentemente, alcuni clienti del locale erano stati sanzionati perché non avevano rispettato le norme anti-Covid.

Anche il recente passato del Lounge Bar "Marrakech" non è dei migliori. Da novembre 2019 a giugno 2020 la polizia era già dovuta intervenire tre volte per violente liti tra clienti. Il 7 novembre dello scorso anno la più grave: un diverbio tra due avventori era poi degenerato in aggressione fuori dal bar. Uno dei due clienti, con precedenti per droga, aveva rapinato e accoltellato al fianco e all'addome. Anche in questo caso, i frequenti controlli della polizia hanno rivelato l'assidua presenza tra i clienti di pregiudicati.