Stefania Signore, la giovane mamma dispersa a causa del maltempo in Calabria, è stata trovata morta insieme ad uno dei suoi bimbi, quello di 7 anni. La donna, originaria di Falerna (Catanzaro) risultava dispersa da ieri sera, quando è stata sorpresa dal temporale mentre si trovava in auto con i suoi figlioletti nella zona di San Pietro Lamentino.
L'auto su cui la donna viaggiava, una Mito, è rimasta impantanata ed è stata trovata vuota. Il corpo di Stefania e di uno dei suoi bambini è stato trovato nel fiume a Lamezia. Alle ricerche hanno partecipato Polizia, Carabinieri, vigili del fuoco e Protezione Civile che hanno attivato tutti i mezzi possibili per ritrovarli. La vettura è stata trovata coi lampeggianti accesi, ma dei bimbi e della loro mamma nessuna traccia. Poi la tragica svolta. Le vittime sono state ritrovate dai vigili del fuoco nel letto di un torrente nei Comuni di San Pietro a Maida e San Pietro Lametino. Risulta dunque ancora disperso il bambino di 2 anni.

La zia dei bambini aveva lanciato un appello sui social network, condividendo la fotografia dei due piccoli.

Disagi in tutta la Calabria

Il maltempo ha colpito la piana di Gioia Tauro e Siderno nella provincia di Reggio Calabria. Forti temporali si sono registrati anche nel Crotonese, in particolar modo nelle zone tra i comuni di Strongoli e Cirò Marina.
Nel Catanzarese, numerose le squadre di pompieri impegnate nel comprensorio lametino dove si è verificata, tra l’altro, l’esondazione del torrente Cantagalli: alcuni residenti sono stati costretti a salire nei piani superiori degli stabili in quanto l’acqua aveva raggiunto livelli di altezza tali da mettere a rischio l’incolumità delle vite umane.

Volo diretto a Lamezia Terme dirottato a Bari per maltempo

Disavventura per i passeggeri di un volo Milano – Lamezia Terme partito giovedì sera e dirottato a Bari nel cuore della notte a causa del maltempo che ha messo in ginocchio la Calabria. Le 153 persone a bordo del volo Easyjet sarebbero dovute partire alle 19:25 dall'aeroporto di Milano Malpensa per raggiungere lo scalo calabrese. Decollato con un'ora di ritardo l'aereo, dopo aver sorvolato la Calabria, è stato dirottato verso l'aeroporto di Bari Palese a causa del nubifragio che ha colpito Lamezia Terme e zone limitrofe. Diversi passeggeri sono andati in escandescenze quando è stato comunicato lor che i bus verso la Calabria sarebbero partiti solo venerdì mattina, con dodici ore di ritardo rispetto all'arrivo previsto a cui si devono aggiungere almeno altre cinque ore per arrivare a Lamezia Terme.