13 aprile 13:18 Mattarella spinge per superare lo stallo: “Il Paese ha urgente bisogno di un governo”

Ieri il presidente della Repubblica ha ricevuto i rappresentati dei partiti, ma ha preso atto che non ci sono stati passi avanti. Il nodo centrale, che ha portato a un mancato accordo tra Salvini e Di Maio, è ancora una volta la presenza ingombrante di Berlusconi: ieri il Cavaliere, con una mossa a sorpresa, ha spiazzato gli alleati Giorgia Meloni e Matteo Salvini, prendendo la parola dopo la dichiarazione ufficiale del centrodestra e attaccando, tra le righe il M5S: "Fate i bravi, sappiate distinguere chi è veramente democratico da chi non conosce l'abc della democrazia, sarebbe ora di dirlo a tutti gli italiani". L'intrusione ha dato l'opportunità a Di Maio di evidenziare l'impossibilità di un accordo che coinvolga il leader di Forza Italia: "Berlusconi dovrebbe fare un passo di lato e consentire la partenza di un governo del cambiamento, altrimenti l'unica risposta nostra è quella che abbiamo sempre dato: non riteniamo possibile un governo del M5s con Fi". Per questo motivo il Capo dello Stato Mattarella ha spiegato oggi di voler prendere una pausa di riflessione, perché le scadenze con l'Ue e la crisi in Siria hanno bisogno di essere guidate da un governo nella pienezza delle sue funzioni: "Ho fatto presente alle varie forze politiche la necessità per il nostro Paese di avere un Governo nel pieno delle sue funzioni. Anche per l'acuirsi delle tensioni internazionali. Attenderò alcuni giorni e valuterò, per decidere come procedere per uscire dallo stallo".