Conflitto in Ucraina
19 Maggio 2022
06:01
AGGIORNATO23 Maggio

Le notizie del 19 maggio sulla guerra in Ucraina

Le notizie di oggi sulla guerra in Ucraina. Evacuati quasi duemila soldati dall'acciaieria Azovstal di Mariupol. Erdogan, contrario all'adesione all'Alleanza dei due Paesi scandinavi, afferma di non voler rompere i legami "Nè con Putin nè con Zelensky". Kiev: chiesto ergastolo per soldato russo accusato di crimini di guerra. Mosca: "Pronti a riprendere i negoziati con Kiev" e chiede di revocare le sanzioni per riaprire i porti ucraini.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
19 Maggio
22:53

Nato: Usa, timori Turchia possono essere affrontati e risolti

"Riteniamo che i timori della Turchia sull'ingresso di Finlandia e Svezia" nella Nato "espressi da Erdogan e da altri possano essere affrontati e risolti". Lo afferma il consigliere alla Sicurezza Nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
22:34

Usa: pronti a contrastare aggressioni a Finlandia-Svezia

L'amministrazione Usa "e' pronta a evitare e a rispondere" a qualsiasi aggressione nei confronti di Svezia e Finlandia, nel corso del processo per il loro ingresso ufficiale nella Nato. Lo ha dichiarato il consigliere per la sicurezza nazionale americano, Jake Sullivan, in un briefing.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
22:18

Governatore Kharkiv: "Oggi nemico ha colpito giorno e notte"

"Oggi la città e la regione sono in stato di allerta, il nemico ha colpito notte e giorno". Così in un video pubblicato su Telegram il governatore di Kharkiv, Oleg Sinegubov. "In mattinata, la Federazione Russa ha sparato nel distretto di Kharkiv, danneggiando il locale caldaia di un istituto medico. Verso le 12 è stato bombardato il quartiere Saltivka e una persona è rimasta ferita. Verso le 13, gli occupanti hanno sparato su Velyki Khutory. Sfortunatamente, una donna di 13 anni e un bambino hanno riportato ferite da schegge", afferma Sinegubov.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
21:55

Nato, Tajani: "Finlandia e Svezia hanno diritto di aderire"

"Credo sia un diritto di Finlandia e Svezia di aderire alla Nato: l'importante, come ha detto Mosca, non è tanto l'adesione quanto il modo di comportarsi successivamente. Ma mi sembra che la tensione stia calando: c'è un cambio di toni da parte degli Usa e da Mosca.  Certamente la pace non è facile ma dobbiamo essere ottimisti ed incentivare il dialogo". Così il coordinatore di Fi, Antonio Tajani, a Dritto e
Rovescio.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
21:48

Pentagono: "Buon segno colloqui tra capi stato maggiore"

Un portavoce del Pentagono ha definito "un buon segno" l'odierna conversazione tra i capi di stato maggiore americano e russo Milley e Gerasimov, la prima dall'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina il 24 febbraio scorso.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
21:34

Biden: "Inviamo più armi e munizioni a chi difende democrazia e libertà"

"Mi congratulo con il Congresso per aver approvato il pacchetto di sicurezza che ho richiesto e per aver inviato un chiaro messaggio bipartisan al mondo" ovvero "che gli Stati Uniti sono con l'Ucraina". L' ha scritto su Twitter il presidente americano Joe Biden spiegando che "questo pacchetto ci consentirà di inviare ancora più armi e munizioni in Ucraina mentre stanno difendendo la loro democrazia e libertà"

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
21:16

Mosca: "Kiev blocca 75 navi straniere in sette porti"

Le autorita' ucraine stanno trattenendo nei loro porti quasi 80 navi provenienti da 17 Stati diversi. Lo ha denunciato Mikhail Mizintsev, capo del Centro nazionale per il controllo della difesa della Federazione russa. "In sette porti (Kherson, Nikolaev, Chernomorsk, Ochakov, Odessa, Yuzhny e Mariupol), 75 navi straniere provenienti da 17 Stati rimangono bloccate" per volere degli ucraini, ha detto Mizintsev in un briefing. Allo stesso tempo, ha osservato che "la minaccia di bombardamenti e l'elevato pericolo di mine creati dai funzionari di Kiev nelle proprie acque territoriali non consentono alle navi di partire verso il mare aperto".

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
21:03

Ucraina, vicecomandante Azov: "Sono ancora dentro l'acciaieria di Mariupol"

Il vicecomandante e portavoce del Battaglione Azov, Svjatoslav Palamar, soprannominato ‘Kalyna', non ha lasciato l'acciaieria di Mariupol con gli altri soldati consegnatisi ai russi. "Oggi è l'85esimo giorno di guerra. Io e il mio comando siamo sul territorio dello stabilimento Azovstal. È in corso un'operazione, i cui dettagli non annuncerò", ha dichiarato Palamar, anche portavoce dell'Azov, in un video messaggio su Telegram rilanciato dall'agenzia Unian. In precedenza, erano stati i media russi a diffondere la notizia della resa del vicecomandante.

A cura di Susanna Picone
19 Maggio
20:42

Zelensky: "Aiuti Usa per 40 miliardi sono contributo al ripristino di pace e sicurezza"

"Lodo l'approvazione da parte del Senato Usa a stanziamenti supplementari per l'Ucraina, 40 miliardi di dollari rappresentano un contributo significativo al ripristino della pace e della sicurezza in Ucraina, in Europa e nel mondo. Attendiamo con impazienza la firma della legge da parte del presidente Usa". Lo scrive su Twitter il presidente ucraino Zelensky.

A cura di Susanna Picone
19 Maggio
20:20

Ucraina, capo dello staff del reggimento Azov: "Guerra su vasta scala è appena cominciata"

"La guerra non è finita, la guerra su vasta scala è appena cominciata. Dovrete diventare comandanti e assumere il controllo o scappare e poi soffrire perdite ancora più grandi". Lo ha scritto in un post su Instagram il maggiore
Bohdan Krotevych, capo dello staff del reggimento Azov, tra i combattenti ucraini ancora all'interno dell'acciaieria Azovstal di Mariupol. "La Russia, come gli Usa, è abituata a combattere contro Paesi molto più deboli, e ogni problema veniva risolto con massicci bombardamenti d'artiglieria o raid aerei. Noi siamo più deboli nel potenziale militare, ma la fiducia in sé del nemico è la nostra carta vincente".

A cura di Susanna Picone
19 Maggio
20:00

Mosca, dal 16 maggio si sono arresi 1.730 ucraini ad Azovstal a Mariupol

"Ieri si sono arresi 771 militanti del battaglione Azov" che erano bloccati nell'acciaieria Azovstal a Mariupol. "Dal 16 maggio si sono arresi in 1.730, tra cui 80 feriti". Ad affermarlo è il rappresentante ufficiale del Ministero della Difesa della Federazione Russa, Igor Konashenkov, secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa russa ‘Tass'. "Tutti coloro che hanno bisogno di cure ospedaliere riceveranno assistenza nelle istituzioni mediche di Novoazovsk e Donetsk", ha sostenuto Konashenkov.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
19:51

Blinken alla Russia: "Sbloccare porti Mar Nero"

Gli Stati Uniti hanno lanciato un appello a Mosca a "riaprire il Mar Nero" per permettere le esportazioni di Ucraina da parte dei produttori. "Smettete – ha detto il segretario di Stato Antony Blinken, nel suo intervento all'Onu, rivolto alla Russia – di bloccare i porti nel Mar Nero, smettete di impedire che elementi di prima importanza siano esclusi dalle esportazioni in quei Paesi che criticano la vostra guerra di aggressione. Blinken ha chiesto che si "salvino vite umani in Ucraina e nel mondo", di fatto appoggiando la linea discussa ieri dal ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio e dall'omologo turco Mevlut Cavusoglu, quella del "corridoio del grano" via mare.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
19:31

Ultimo ok Congresso Usa a pacchetto aiuti da 40 mld

Con l'ok del Senato il Congresso degli Stati Uniti ha definitivamente approvato il pacchetto di aiuti all'Ucraina per un valore di 40 miliardi di dollari. Il presidente Joe Biden dovrebbe promulgare il provvedimento in tempi molto rapidi.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
19:18

Primo colloquio vertici militari Usa-Russia da inizio guerra

Per la prima volta da quando e' scoppiata la guerra in Ucraina i vertici militari degli Stati Uniti e della Russia hanno avuto un colloquio: lo ha annunciato il Pentagono. Il generale Mark Milley et il generale Valeri Guerassimov "hanno discusso di diversi argomenti che destano preoccupazioni in materia di sicurezza", ha riferito il colonnello Dave Butler, portavoce dello Stato maggiore Usa. I due hanno deciso di non divulgare i dettagli della loro conversazione.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
19:01

Mosca: "Colloquio tra i capi degli eserciti di Usa e Russia"

Il ministero della Difesa russo afferma che il capo di Stato maggiore delle forze armate russe, Valery Gerasimov, e il capo dello Stato maggiore congiunto Usa, Mark Milley, hanno discusso oggi in una conversazione telefonica "su iniziativa della parte americana" di "questioni di reciproco interesse, compresa la situazione in Ucraina". Lo riporta l'agenzia di stampa statale russa Tass.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
18:43

 "Bombe russe a Severodonetsk, almeno 12 morti"

Almeno 12 persone sono state uccise e altre 40 ferite oggi nei bombardamenti russi sulla citta' di Severodonetsk, nell'est dell'Ucraina, quasi circondata dalle forze di Mosca. Lo ha annunciato il governatore regionale Serguii Gaidai. I russi "hanno iniziato al mattino a bombardare il centro regionale in modo casuale con armi pesanti. I bombardamenti continuano", ha precisato sul Telegram.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
18:29

Kiev: "Fallito tentativo russo di arruolare gli abitanti di Izium"

Le autorità ucraine affermano che il tentativo russo di arruolare nell’esercito gli abitanti della città occupata di Izium è fallito. "Abbiamo informazioni che c’è stato un tentativo di mobilitazione forzata "che è fallito. Dicevano alla gente di scegliere fra andare in Russia o entrare nell’esercito russo. Non ci sono informazioni che qualcuno si sia presentato volontario per entrare nell’esercito", ha detto Oleh Syniehubov capo dell’amministrazione militare ucraina della regione di Kharkiv, citato da Ukrinform.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
18:08

Bielorussia acquista missili russi S-400 e Iskander

La Bielorussia ha acquistato dalla Russia "la quantita' necessaria" di sistemi missilistici antiaerei S-400 e tattici Iskander. Lo ha annunciato il presidente bielorusso Alexander Lukashenko, citato dalla Belta, incontrando il governatore della regione russa di Nizhny Novgorod, Gleb Nikitin. "Lo abbiamo concordato con Putin", ha detto il leader di Minsk, secondo cui "queste armi possono causare danni colossali".

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
17:31

McDonald's lascia la Russia e cede le attività a Alexander Govor

McDonald's cede le sue attività in Russia ad Alexander Govor, l'attuale titolare di licenza autorizzato. Lo rende no il colosso Usa in una nota. Govor acquisterà l'intero portafoglio di McDonald's e opererà i ristoranti sotto un nuovo marchio. I termini finanziari dell'operazione non sono stati resi noti. L'accordo prevede che tutti i dipendenti siano confermati per almeno due anni

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
17:10

Kiev: "Crediamo che russi manterranno la parola su Azovstal"

"Le misure per evacuare i soldati ucraini da Mariupol continuano". Lo ha detto il brigadiere generale Oleksii Gromov, capo del dipartimento operativo dello Stato maggiore di Kiev, senza dare indicazioni sui numeri dei militari usciti da Azovstal, che secondo Mosca sono al momento 1.730. "Sappiamo che il nostro nemico è insidioso, ma crediamo che la parola data verrà mantenuta", ha affermato in un briefing a Kiev, citato dalla Cnn, a proposito della sicurezza delle truppe uscite dall'acciaieria e trasportate nei territori sotto controllo russo.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
16:57

Biden: "La Nato è ora importante e necessaria come non mai"

"Non c'è dubbio che la Nato oggi sia importante, efficace e necessaria come non mai": lo ha detto Joe Biden in una conferenza stampa congiunta alla Casa Bianca con la premier svedese Magdalena Andersson e il presidente finlandese Sauli Niinisto. Per Biden la Nato è "un'alleanza indispensabile" per la pace e il mondo libero.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
16:33

Zelensky sente Johnson, focus su operazione Azovstal ed export agricolo

"Ho avuto una conversazione telefonica  con il premier britannico Boris Johnson. L'ho informato sul corso  delle ostilità e sull'operazione di salvataggio dei militari  dall'Azovstal". Lo ha scritto su Twitter il presidente ucraino  Volodymyr Zelensky spiegando di aver discusso con Johnson del  "supporto alla difesa, modi per esportare prodotti agricoli  dall'Ucraina e importare carburante in Ucraina".

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
16:19

Erdogan: "Non romperò i legami né con Putin né con Zelensky"

"Per quanto riguarda la guerra Russia-Ucraina, al momento stiamo seguendo una politica di equilibrio sia per quanto riguarda la Russia che l'Ucraina. In questa politica di equilibrio, non ho certamente intenzione di recidere i legami con Putin o con Zelensky. Continuo la mia diplomazia telefonica con Putin e Zelensky. Ho inviato da loro il mio rappresentante speciale e continueremo a farlo, perché lo scoppio di una nuova guerra mondiale non serve né alla nostra regione né al mondo". Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan in un discorso a un gruppo di giovani turchi, citato dalla tv statale Trt.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
15:59

Nato: "L'offensiva russa in Donbass è in stallo"

"La Russia non ha raggiunto i suoi obiettivi in Ucraina: ha dovuto abbandonare Kiev e Kharkiv e l'offensiva nel Donbass è in stallo. Ma non crediamo che Mosca abbia rinunciato ai suoi piani e dunque dobbiamo prepararci a sostenere l'Ucraina sul medio e lungo periodo". Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
15:50

Podolyak: "Russia chiede revoca sanzioni per sblocco porti, stringere cappio"

"La Russia chiede la revoca delle sanzioni per lo sblocco dei porti ucraini, ricattando il mondo con la crisi alimentare. Comportamento tipico di un paese terrorista che prende degli ostaggi e chiede un elicottero pieno di dollari. Non ci sono sciocchi. Se chiedono la revoca delle sanzioni, dobbiamo stringere il cappio". Ad affermarlo in un tweet è il consigliere del Presidente ucraino Volodymir Zelensky, Mykhailo Podolyak.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
15:36

Stoltenberg: "Su Svezia-Finlandia presto arriverà decisione"

"Le preoccupazioni sulla sicurezza di tutti gli alleati devono essere presi in considerazione ora che trattiamo la richiesta d'ingresso di Svezia e Finlandia ma conto che si arrivi presto a una decisione: con il loro ingresso il 96% della popolazione europea vivrà sotto la Nato". Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg incontrando il primo ministro danese Mette Frederiksen.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
15:28

Chiesto l'ergastolo per soldato russo processato per crimini di guerra a Kiev

La pubblica accusa ha chiesto l'ergastolo per Vadim Shishimarin, il soldato russo di 21 anni otto processo per crimini di guerra in un tribunale di Kiev.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
15:12

L'intervista di Fanpage a Pavlovsky, ex consigliere di Putin

Allo stallo sul campo di battaglia corrisponde l’impasse diplomatica: “Nessuno cerca davvero la pace”. Ed è un bel guaio, perché al presidente russo “piace fare il generale”. Se la guerra continua, “punterà alla escalation”. Parola di uno che Putin lo conosce bene. Gleb Pavlosky è stato suo consigliere per undici anni, a partire dal primo mandato nel 2000. La sua intervista a Fanpage.it

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
15:03

Monsignor Gallagher: "Vaticano fa possibile, contatti anche con Mosca"

"La Santa Sede e lo stesso Santo Padre sono disposti a fare tutto quello che è possibile, la Santa Sede continua la sua attività diplomatica con contatti con le autorità ucraine e anche tramite l'ambasciata della Russia presso la Santa Sede abbiamo qualche contatto con Mosca". Lo dice il segretario vaticano per i Rapporti con gli Stati, mons. Paul Richard Gallagher, in una intervista a Vatican News. Gallagher in questi giorni è in missione in Ucraina per conto del Papa.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
14:50

Mosca: "Riapriremo porti dopo revoca sanzioni export"

La Russia riaprirà l'accesso ai porti ucraini se l'Occidente eliminerà le sanzioni sull'export. Lo ha detto il viceministro degli esteri Andrei Rudenko a Interfax. Rudenko ha affermato che la prima causa della crisi alimentare sono "le sanzioni imposte alla Russia da Stati Uniti e Ue, che ostacolano la libertà di commercio, in particolare di prodotti alimentari, tra cui il grano. Quindi, se i nostri partner vogliono una soluzione, è necessario anche risolvere i problemi legati alla revoca delle restrizioni sanzionatorie imposte alle esportazioni russe", ha affermato Rudenko.

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
14:42

Nato, Erdogan: "Deciso a bloccare adesione Finlandia e Svezia"

"La Nato prevede un sistema di Difesa e di sicurezza, e' inaccettabile per noi che vi facciano parte Paesi che sostengono organizzazioni terroristiche", ha detto Erdogan, il quale ha poi ribadito che Ankara continua sulla strada della diplomazia, mantenendo aperto il dialogo sia con il presidente russo Vladimir Putin che con l'omologo ucraino Volodimir Zelensky. "Non ho intenzione di tagliare i rapporti ne' con Putin ne' con Zelensky, continuiamo sulla strada dell'equilibrio", ha detto il presidente

A cura di Biagio Chiariello
19 Maggio
14:23

Franceschini: "Italia ricostruirà il teatro di Mariupol" 

"Il Governo italiano si è già impegnato, appena le condizioni lo consentiranno: ricostruirà il teatro di Mariupol". Lo ha affermato il ministro della Cultura, Dario Franceschini, a margine dell'inaugurazione del Salone internazionale del libro di Torino. "I teatri sono patrimonio dell'umanità – ha proseguito – quindi è giusto che un Paese come l'Italia, che è così importante nella tutela del patrimonio culturale, intervenga a ricostruire quel teatro".

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
14:12

Dl Ucraina Bis: ok definitivo alla Camera 

Via libera definitivo dell'Aula della Camera al decreto legge Ucraina bis. Il testo è stato approvato a Montecitorio con 336 voti a favore, 51 contrari e due astenuti. Il voto al termine del dibattito dopo l'informativa urgente del premier Mario Draghi sul conflitto in Ucraina.

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
14:03

La Russia espelle diplomatici portoghesi, la replica :"Atto ingiustificato"

"Il governo portoghese ripudia la decisione delle autorità russe che non hanno alcuna giustificazione a parte quella di una semplice ripicca" E' quanto si legge in un comunicato diffuso dal Ministero degli Affari Esteri portoghese (MNE) dopo aver ricevuto la notizia dall'ambasciatrice a Mosca, Madalena Fischer, dell'espulsione dalla Russia di cinque diplomatici. "Al contrario dei funzionari russi espulsi dal Portogallo, questi funzionari svolgevano un'attività strettamente diplomatica, in assoluta conformità con la Convenzione di Vienna sulle Relazioni Diplomatiche". Il comunicato sottolinea come i dieci funzionari russi che il governo portoghese aveva dichiarato come "persona non grata" ad aprile non stessero intraprendendo una carriera diplomatica, e anzi stessero conducendo un tipo di lavoro che poteva minacciare la sicurezza nazionale.

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
13:55

Scholz: "Non ci sono scorciatoie per entrare nell'Ue, l'Ucraina deve rispettare i tempi"

"Non ci sono scorciatoie per entrare nell'Ue, l'Ucraina deve rispettare i tempi", nonostante l'invasione russa del Paese, lo ha sottolineato il cancelliere tedesco Olaf Scholz.  Secondo il leader tedesco, entrare nell'Unione Europea non è questione di pochi mesi o anni e ha ricordato che Macedonia e Albania hanno presentato domanda di adesione all'UE prima dell'Ucraina e sarebbe ingiusto lasciarla andare avanti. Nel frattempo Scholz invita l'Ue a sostenere la ricostruzione dell'Ucraina. “Il ripristino delle infrastrutture distrutte e il rilancio dell'economia ucraina costeranno miliardi. L'UE deve iniziare a gettare le basi per un fondo di solidarietà finanziato dai contributi dei suoi membri e partner", ha affermato Scholz.

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
13:42

Erdogan: "La Turchia dirà no all'adesione di Svezia e Finlandia alla Nato"

La Turchia ha informato la Nato che dirà no all'adesione di Svezia e Finlandia, lo ha affermato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdoğan, ha dichiarato di aver detto agli alleati che "dirà di no" alla Finlandia e alla candidatura svedese per l'adesione alla Nato. "Continueremo la nostra politica in modo determinato. Abbiamo detto agli alleati che diremo di no alla Finlandia e all'adesione della Svezia alla Nato" ha detto Erdogan in un intervista nella quale ha accusato Svezia e Finlandia di ospitare e finanziare "terroristi" e di fornire loro armi. Ankara afferma che i due paesi sostengono le persone legate a gruppi che ritiene terroristi, vale a dire il gruppo militante del Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK) e l'YPG curdo siriano. "La Nato è un'alleanza per la sicurezza e non possiamo accettare la presenza di terroristi" ha aggiunto Erdogan.

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
13:32

Renzi: “Noi dalla parte della Nato e degli alleati, nessun saltimbanco può cambiare la storia”

Il leader di Italia viva Matteo Renzi ha condiviso le parole di Mario Draghi dopo la sua informativa in Senato sull’Ucraina: “Siamo orgogliosi che a Chigi ci sia presidente del Consiglio che mantiene i valori di sempre invece che i sondaggi last-minute”.

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
13:22

Mosca: "Apertura ai porti ucraini se verranno eliminate le sanzioni alla Russia"

Il ministero degli Esteri russo ha affermato che prenderà in considerazione l'apertura dell'accesso ai porti ucraini del Mar Nero solo se verrà presa in considerazione anche la rimozione delle sanzioni contro la Russia, lo riferisce l'agenzia di stampa Interfax. La dichiarazione arriva dopo che il Direttore Esecutivo del World Food Programme, David Beasley, ha supplicato Vladimir Putin, dicendo che milioni di persone morirebbero in tutto il mondo a causa del blocco russo dei porti del Mar Nero. L'Ucraina è tra i primi cinque esportatori mondiali di diversi prodotti agricoli vitali, tra cui mais, grano e orzo, oltre ad essere un esportatore chiave di girasole e farina.  Il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, ha avvertito oggi che la scarsità di cibo alimentata dalla guerra in Ucraina potrebbe causare “malnutrizione, fame di massa e carestia, in una crisi che potrebbe durare per anni” in tutto il mondo.

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
13:01

Ministero Difesa russo: "Lettere Z e Y non hanno nessun significato particolare"

Le lettere ‘Z' e ‘Y' "non sono dei simboli  ufficiali militari e non comportano un significato particolare" tuttavia "tali simboli nel dato periodo sono riconoscibili e positivamente accolti dai militari e dai cittadini della Federazione Russa, dalle Repubbliche Popolari di Donetsk, Luhansk e da molti altri". Lo afferma in un documento il ministero della Difesa russo, pubblicato da diversi media, firmato da S. Gusev, vice del capo del dipartimento generale della dirigenza politico militare della forze armate della Federazione Russa. La precisazione, si legge nel documento, "è emanata in merito al chiarimento del significato dei simboli ‘Z' e ‘V e del motivo del loro utilizzo sui mezzi militari delle forze armate russe durante lo svolgimento dell'operazione speciale".

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
12:52

Mattarella: "Uniti per la difesa della libertà, non chiudiamo gli occhi"

Dobbiamo rimanere "uniti nella difesa della libertà e della democrazia. Questo è il patrimonio da difendere che ci spinge a non chiudere gli occhi. È importante garantire la libertà a tutti e la si ottiene pienamente soltanto se la ottengono anche gli altri. Tutto ciò spinge a non chiudere gli occhi,  a impegnarsi a riaffermare il diritto internazionale. Sono questi i valori che vanno difesi attivamente". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, partecipando a Padova alla cerimonia per gli 800 anni nell'Università.  "La libertà non è divisibile e si ottiene pienamente soltanto se ne godono anche gli altri, si realizza insieme a quella degli altri. Non c'è libertà piena se gli altri ne sono privi. Questo vale all'interno di un Paese, vale nella comunità internazionale. Questo spinge a non chiudere gli occhi. Ci sono valori che vanno coltivati, difesi attivamente" ha aggiunto Mattarella. I valori europei di pace e liberta' oggi "stridono con l'aggressione di un Paese confinante, più grande e più forte. Ciò ci pone di fronte a degli interrogativi:  risulta inatteso e sorprendente il tentativo di far retrocedere la storia da chi pretende con la violenza delle armi di imporre le sue scelte a un Paese meno grande e meno forte". Questi valori non possono essere "sacrificati lacerandosi" rispetto alle risposte da dare.

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
12:29

Draghi alla Camera per l'informativa sulla situazione in Ucraina

Il presidente del Consiglio Mari Draghi in Aula alla Camera per l'informativa urgente sulla situazione in Ucraina dopo aver parlato al Senato. Draghi sta sostanzialmente ripetendo quanto già affermato a Palazzo Madama. Draghi parla tra i ministri degli Esteri e degli Interni. Per consentirgli di parlare in Aula senza mascherina nessuno è seduto davanti a lui e Di Maio e Lamorgese gli sono accanto ad un metro di distanza. L'Emiciclo è pieno.

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
12:23

Conte a Draghi: "Italia si distingua dagli altri Paesi, basta armi all'Ucraina"

Il leader del M5s Giuseppe Conte ha commentato le parole di Draghi durante l'informativa in Senato sugli sviluppi della guerra in Ucraina: "Abbiamo ascoltato Draghi", "ci ha dato un ragguaglio su tutte le questioni, ci ha dato la sua lettura su avvenimenti che ci preoccupano. Era un'informativa doverosa, a 3 mesi dallo scoppio della guerra", rispetto alla quale "stiamo chiedendo e chiediamo il confronto sia costante".

Sull'Ucraina "c'è una risoluzione, lo ha detto anche Draghi", ma" è stata votata dal Parlamento "a inizio guerra ed è giusto vada aggiornata, è giusto che il Parlamento si possa anche misurare su una nuova convergenza che rafforzi anche il governo".

"Credo che l'Italia si possa distinguere dagli altri Paesi sulla fornitura delle armi: dobbiamo essere un Paese in prima linea per il negoziato. Se ci dovessimo rassegnare alla guerra ci sarà un problema umanitario, di fame e i rischi di una recessione", ha detto intervenendo all'incontro "Pnnr; priorità e futuro dell'Italia", a cura della Confederazione associazioni europee di professionisti e Imprese (Aepi) e Adnkronos.

A cura di Annalisa Cangemi
19 Maggio
12:18

Mosca: "Noi mai minacciato di usare armi nucleari, chi ne parla fa passo irresponsabile"

"La Russia non ha mai minacciato di usare armi nucleari e, al contrario, mette in guardia tutti contro tali passi irresponsabili", lo ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova. Secondo lei, l'informazione sui media americani secondo cui la Russia sta preparando un attacco nucleare in Ucraina, significa che gli Stati Uniti stanno preparando "un terreno informativo per un'altra provocazione, questa volta apocalittica". Per ordine del presidente Vladimir Putin, il 27 febbraio, le forze di deterrenza della Russia sono state messe in modalità di allerta. Putin ha anche dichiarato in una riunione: "Se qualcuno intende intervenire dall'esterno negli eventi in corso e creare minacce strategiche per la Russia, la nostra risposta sarà fulminea e veloce. Abbiamo strumenti che nessuno può vantare. E non ce ne vanteremo, li useremo se necessario".

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
12:10

Mosca espelle 5 diplomatici portoghesi  

La Russia ha annunciato di aver deciso di espellere cinque diplomatici portoghesi: lo riferisce il ministero degli Esteri russo, ripreso dall'agenzia statale russa Ria Novosti. I diplomatici portoghesi, secondo le autorità di Mosca, hanno 14 giorni per lasciare la Russia. Mosca presenta la decisione come una "misura di risposta" all'espulsione di dieci diplomatici russi da parte del Portogallo. Le truppe russe hanno invaso l'Ucraina lo scorso 24 febbraio.

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
11:56

Generale Camporini: “I russi non si ritireranno dai territori conquistati. L’UE lavori a negoziato”

Il Generale Vincenzo Camporini a Fanpage.it: “Credo che la Russia non rinuncerà alle porzioni di terra che ha conquistato. Un tavolo negoziale dovrà necessariamente tenere conto della situazione sul campo”

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
11:37

Mosca: Russia pronta a riprendere colloqui con Ucraina  

La Russia è pronta a riprendere i colloqui con L'Ucraina quando Kiev si dichiarerà pronta a farlo. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri russo Andrei Rudenko citato dall'Agenzia Interfax. "Non siamo stati noi a far saltare il processo negoziale. La controparte ucraina ha impresso una pausa. Non appena esprimeranno la volontà di tornare al tavolo negoziale, la nostra risposta sarà ovviamente positiva. Quel che più conta, è che ci siano cose da discutere" ha detto Rudenko parlando con i giornalisti a Mosca.

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
11:28

Kuleba, da alcuni Paesi Ue trattamento seconda classe

Il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, ha lamentato il "trattamento di seconda classe" che l'Ucraina subirebbe dal alcuni Paesi europei dopo che il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, si è detto contrario a una procedura d'adesione accelerata di Kiev alla Ue per non fare torto alle nazioni dei Balcani occidentali. "L'ambiguità strategica sulla prospettiva europea dell'Ucraina praticata da alcune capitali Ue negli anni passati è fallita e deve finire", ha scritto Kuleba su Twitter, asserendo che ciò "non ha fatto che imbaldanzire Putin" e "ferisce i sentimenti degli ucraini".

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
11:15

Russia mette in orbita un nuovo satellite militare

Le forze aerospaziali russe hanno lanciato oggi un razzo Soyuz-2.1 che ha messo in orbita attorno alla Terra un nuovo satellite militare. Ne danno notizia le agenzie russe. I lancio è avvenuto dal cosmodromo di Plesetsk, 800 chilometri a nord di Mosca, nella provincia di Arcangelo.

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
11:02

Mosca: altri 771 soldati ucraini si sono arresi da Azovstal, in totale sono 1.730

Il Ministero della Difesa russo ha annunciato che altri 771 soldati ucraini si sono arresi da Azovstal nelle ultime ore per un totale di 1.730 soldati ucraini da lunedì. Secondo Mosca, 80 di loro sono feriti. I soldati ucraini feriti vengono curati nelle strutture mediche delle repubbliche separatiste , ha aggiunto il ministero. Il ministero della Difesa russo afferma che "coloro che necessitano di cure ospedaliere ricevono assistenza nelle istituzioni mediche" a Novoazovsk e Donetsk. Il Comitato internazionale per la Croce Rossa ha dichiarato di aver registrato "centinaia" di prigionieri di guerra ucraini che hanno lasciato l'acciaieria Azovstal questa settimana.

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
10:54

Papa: "Nube oscura della guerra è calata sull'Europa dell'Est""

La guerra in Ucraina ha riproposto il tema del conflitto nel cuore dell'Europa che sembrava "un lontano ricordo". Lo ha detto il Papa ricevendo i nuovi ambasciatori accreditati presso la Santa Sede. "Dopo aver sperimentato gli effetti devastanti di due guerre mondiali e le minacce nucleari durante la guerra fredda, insieme a un crescente rispetto per il ruolo del diritto internazionale e alla creazione di organizzazioni politiche ed economiche multinazionali focalizzate sulla coesione della comunità globale, la maggior parte delle persone credeva che la guerra in Europa fosse un lontano ricordo. Una nube oscura della guerra è calata sull'Europa dell'Est", ha sottolineato il Pontefice. "E si pensava ai bambini che forse domandavano alla mamma: ‘Che cosa era la guerra?'. Ma non è stato così", ha aggiunto il Pontefice assicurando che il "Vaticano continua a lavorare attraverso numerosi canali per favorire soluzioni pacifiche in situazioni di conflitto e per alleviare la sofferenza causata da altri problemi sociali.

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
10:41

Podolyak: "Cessate fuoco impossibile senza ritiro truppe russe"

"Non offriteci un cessate il fuoco, questo è impossibile senza il ritiro totale delle truppe russe. La società ucraina non è interessata a una nuova "Minsk" e al ritorno della guerra tra pochi anni". Lo ha scritto su Twitter il consigliere presidenziale ucraino Mikhailo Podolyak, aggiungendo: "Fino a quando la Eussia non sarà pronta a liberare completamente i territori occupati, la nostra squadra negoziale sarà composta da armi, sanzioni e denaro"

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
10:31

Draghi: “Da noi ancora sostegno all’Ucraina contro l’invasione russa, ma spingiamo sui negoziati”

"L'Ucraina ha ancora bisogno del nostro sostegno, ma dobbiamo far ripartire con forza i negoziati, per impedire che la crisi umanitaria continui ad aggravarsi". Così il presidente del Consiglio Mario Draghi interviene al Senato in un'informativa urgente sulla guerra in Ucraina e le sue conseguenze per l'Italia e l'Unione europea. Secondo il premier "la speranza dell'esercito russo di conquistare tutta l'Ucraina in poco tempo si è scontrata con la forza dell'esercito ucraino, che ha respinto i tentativi di conquistare tutto il sud-est del Paese".

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
10:26

Draghi: "Italia pronta ad aumentare contingente Nato con altre 1000 unità"

"La Nato ha intensificato le azioni sul fianco orientale e il contributo italiano è pari a 2500 unità e nel medio periodo siamo pronti a rafforzare in Ungheria e Bulgaria il nostro impegno con rispettivamente 250 e 750 unità in linea con l'azione dei nostri alleati e valutiamo il sostegno alla Romania per lo sminamento marittimo del Mar Nero e anche alla Slovacchia nella difesa antiaerea". Lo ha detto  Mario Draghi nel corso dell'informativa al Senato sull'Ucraina.

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
10:21

Mosca: metà importatori di gas russo aprono conti in rubli

"Circa la metà delle 54 società straniere che hanno contratti con Gazprom per l'acquisto di gas russo hanno aperto conti bancari in rubli", nella prospettiva dunque di accettare il nuovo sistema di pagamenti chiesto da Mosca. Lo ha detto il vice premier russo ed ex ministro dell'Energia Alexander Novak. Lo riferisce la Tass.

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
10:10

Kiev: la Russia sta trasferendo truppe da Kharkov a Kherson

Secondo lo stato maggiore ucraino, nell'area del villaggio di Aleksandrovka, nella regione di Kherson, i russi starebbero inviando nuove truppe "per reintegrare le perdite del 107esimo battaglione", i rinforzi sono truppe  stato precedentemente coinvolte nelle battaglie a Kharkiv. Secondo Kiev, nella direzione di Kharkiv, l'esercito russo ha cercato di mantenere le linee occupate e di condurre contrattacchi per restituire le posizioni perse. Qui operano gruppi russi di sabotaggio e ricognizione. Secondo lo stato maggiore ucraino, nell'area di Slavyansk, "il nemico sta conducendo battaglie offensive nell'area dell'insediamento di Bolshaya Kamyshevakha, ma non ha avuto successo, ha subito perdite significative in alcune aree ed è stato costretto a ritirarsi in precedenza posizioni occupate". Anche i tentativi dell'esercito russo di attaccare nell'area di Severodonetsk e Bakhmut non hanno avuto successo. Secondo l'esercito ucraino, "nella direzione di Avdeevka, il nemico ha effettuato operazioni offensive nell'area dell'insediamento di Yuryevka, ha subito perdite e si è ritirato".

A cura di Antonio Palma
19 Maggio
09:48

Draghi: costo terribile in vite umane, trovate nuove fosse comuni

"Il costo in vite umane dell'invasione russa è terribile". Così il premier Mario Draghi al Senato. "Sono state trovare nuove fosse comuni, fosse comuni nei dintorni di Mariupol e Kiev dopo quella scoperte in altri luoghi lasciati dai russi" come Bucha.

A cura di Chiara Ammendola
19 Maggio
09:42

Draghi, Italia favorevole a ingresso Ucraina in Ue 

L'Italia è favorevole all'ingresso dell'Ucraina in Ue. Lo ha ribadito Mario Draghi parlando al Senato. Il premier ha tra l'altro annunciato un vertice con la Turchia ad Ankara a luglio.

A cura di Chiara Ammendola
19 Maggio
09:22

Kiev: "Ieri dieci civili uccisi ne Donbass, due erano bambini"

Dieci civili – compresi due bambini – sono morti e sette sono rimasti feriti in due città della regione ucraina di Donetsk (est) nei bombardamenti dell'esercito russo di ieri e oggi: lo riferisce il capo dell'amministrazione militare regionale, Pavlo Kyrylenko, riportato da Interfax Ukraine. "Il 18 maggio i russi hanno ucciso dieci civili del Donbass, sette a Lyman e tre a Bakhmut. Tra i morti ci sono due bambini, uno a Lyman e uno a Bakhmut. Altre sette persone sono state ferite oggi".

A cura di Davide Falcioni
19 Maggio
09:04

Quali sono le condizioni poste dal governo ucraino per finire la guerra con la Russia

Nessun compromesso all’orizzonte: la resa della Russia, il ritiro delle truppe e i colloqui sui risarcimenti all’Ucraina sono le condizioni poste da Kiev per concludere la guerra.

A cura di Davide Falcioni
19 Maggio
08:33

Kiev: "Almeno 231 bambini uccisi dall'inizio della guerra"

(Foto di Anastasia Vlasova/Getty Images)
(Foto di Anastasia Vlasova/Getty Images)

Almeno 231 bambini sono rimasti uccisi e 427 feriti dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina. Lo ha affermato questa mattina la Procura generale ucraina nel suo aggiornamento quotidiano, precisando che si tratta di cifre provvisorie in quanto sono in corso accertamenti nelle regioni attualmente interessate dalle ostilità. La regione dove si registra il maggior numero di decessi è quella di Donetsk, con 144 bambini morti o feriti, seguita da quella di Kiev, con 116. Inoltre, a causa dei massicci bombardamenti da parte delle Forze armate russe, 1.828 istituzioni educative sono state danneggiate, 171 delle quali completamente distrutte.

A cura di Davide Falcioni
19 Maggio
08:25

UK: "Mosca ha rimosso i comandanti che si siano comportati male durante le fasi iniziali dell'invasione"

"Nelle ultime settimane, la Russia ha rimosso i comandanti di alto livello che considera si siano comportati male durante le fasi iniziali dell'invasione dell'Ucraina". A sostenerlo l'analisi odierna dell'intelligence della Difesa britannica. In particolare, si legge sull'aggiornamento diffuso dal ministero della Difesa di Londra, "il tenente generale Serhiy Kisel, che comandava la 1a Armata carri armati d'elite, è stato sospeso per la mancata cattura di Kharkiv", mentre "anche il viceammiraglio Igor Osipov, che comandava la Flotta del Mar Nero, è stato probabilmente sospeso in seguito all'affondamento dell'incrociatore Moskva in aprile".

A cura di Davide Falcioni
19 Maggio
08:06

Gli USA negano a Kiev lanciarazzi multipli Mlrs

Il presidente USA Joe Biden ha negato a Kiev i sistemi lanciarazzi a lunga gittata, nel timore che possano essere impiegati per lanciare attacchi in territorio russo. Lo scrive il sito Politico. Per contrastare l'artiglieria pesante russa nel Donbass, Kiev in particolare chiede da mesi la fornitura di lanciarazzi multipli Mlrs, un lanciarazzi pesante sviluppato negli anni 80 e prodotto ancora oggi, anche in Italia.

A cura di Davide Falcioni
19 Maggio
07:55

Blinken annuncia altri 215 milioni di dollari in aiuti alimentari per l'Ucraina

Il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, ha annunciato che gli Stati Uniti stanzieranno altri 215 milioni di dollari in aiuti alimentari per l'Ucraina, e che ulteriori stanziamenti di emergenza seguiranno in futuro. Blinken ha dato l'annuncio ieri, 18 maggio, nel corso di un incontro globale sulla sicurezza alimentare organizzato dalle Nazioni Unite. Il segretario ha definito quella innescata dalla pandemia e aggravata dal conflitto in Ucraina come "la peggiore crisi della sicurezza alimentare dei nostri tempi". Blinken ha anticipato l'approvazione da parte del Congresso federale Usa di uno stanziamento di 5,5 miliardi di dollari per "l'assistenza umanitaria e la sicurezza alimentare" all'Ucraina, in aggiunta agli aiuti per 40 miliardi di dollari approvati dalla Camera la scorsa settimana.

A cura di Davide Falcioni
19 Maggio
07:38

La Russia: "Kiev ha bombardato un nostro villaggio e ucciso un civile"

Almeno una persona è morta a seguito di un attacco proveniente dall'Ucraina al villaggio di Tetkino, nella regione russa di Kursk. Lo ha dichiarato questa mattina il governatore della regione di Kursk, Roman Starovoit, sul proprio canale Telegram. "Un altro attacco nemico a Tetkino, avvenuto all'alba, si è
purtroppo concluso in tragedia. Al momento è noto almeno un morto civile", ha scritto il governatore. Secondo i dati preliminari, la vittima è un camionista che stava scaricando materie prime in una distilleria locale, dove sono stati segnalati alcuni feriti. Starovoit ha aggiunto che nell'insediamento di Tetkino sono scoppiati degli incendi e che diverse abitazioni sono state danneggiate. Inoltre ci sono segnalazioni di ordigni inesplosi, mentre sul posto sono già intervenuti specialisti forensi. "Forniremo tutta l'assistenza necessaria a tutte le famiglie colpite", ha concluso il governatore.

A cura di Davide Falcioni
19 Maggio
07:19

Zelensky: "La Russia utilizza armi laser per risparmiare i missili"

Il fatto che la Russia stia usando ‘armi laser' indica il "completo fallimento dell'invasione" dell'Ucraina: a dirlo nel suo messaggio serale il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. "Oggi un rappresentante russo ha detto che gli occupanti stanno usando armi laser, apparentemente per risparmiare missili. Primo, va notato che abbiano bisogno di risparmiare missili… hanno lanciato oltre 2000 missili contro l'Ucraina, che era la gran parte del loro arsenale. Ora hanno solo rimasugli.  Secondo, tutti hanno già visto la Russia in guerra: militari di leva senza esperienza, lanciati in battaglia come carne da cannone. Predoni che vedono per la prima volta normali elettrodomestici in un paese straniero. Blindati sovietici senza protezioni moderne. Bombe al fosforo proibite, che usano per bruciare scuole e case", afferma Zelensky. "E missili, la maggior parte dei quali usati per distruggere infrastrutture civili senza alcun vantaggio strategico militare".

A cura di Davide Falcioni
19 Maggio
06:58

Emergenza umanitaria in Ucraina, a pagare il prezzo più alto sono i bambini

Andrea Iacomini, portavoce di Unicef Italia, a Fanpage.it sulla questione minori e guerra in Ucraina: “C’è emergenza umanitaria legata alla crisi alimentare, al ritorno di alcune malattie come la poliomielite e il morbillo, alla impossibilità di far arrivare aiuti umanitari e al fatto che i bombardamenti non sono cessati”.

A cura di Ida Artiaco
19 Maggio
06:47

Ancora pesanti combattimenti nelle Regioni di Luhansk e Donetsk

Ancora pensanti combattimenti ieri nei pressi delle città di Lyman, Bakhmut, Avdiivka e vicino a Sievierodonetsk, nella regione di Luhansk, dove è intervenuta l'Aeronautica russa a sostegno delle forze di terra con bombardamenti massicci, senza, secondo Kiev, ottenere avanzamenti significativi. Inoltre, come riferiscono le autorità di Kiev, almeno 5 civili, tra cui un bambino di due anni, sono rimasti uccisi in un raid aereo russo a Bakhmut, nella regione ucraina orientale di Donetsk. Altre 4 persone sono state ferite, tra cui tre minori di età compresa tra 9 e 17 anni.

A cura di Ida Artiaco
19 Maggio
06:31

Riapre l'ambasciata USA a Kiev, Blinken: "Orgogliosi del popolo ucraino"

Gli Stati Uniti hanno riaperto la loro ambasciata a Kiev dopo oltre due mesi. Lo ha annunciato in un tweet il segretario di Stato americano Antony Blinken: "La bandiera stelle e strisce sventola di nuovo sull’ambasciata a Kiev. Posso annunciare che abbiamo ufficialmente ripreso le operazioni dell’ambasciata nella capitale ucraina. Siamo orgogliosi del governo e del popolo ucraino che difendono coraggiosamente il loro Paese dalla brutale invasione di Putin. Gloria all’Ucraina".

A cura di Ida Artiaco
19 Maggio
06:17

Perché la Turchia non vuole Svezia e Finlandia nella NATO

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan minaccia di dire di no all’adesione di Svezia e Finlandia alla NATO: tra le garanzie di sicurezza richieste, lo stop all’embargo alle esportazioni di armi e al sostegno sul loro territorio ai curdi del Pkk.

A cura di Ida Artiaco
19 Maggio
06:03

Russia-Ucraina, le news di oggi 19 maggio 2022 sulla guerra

Nuovi aggiornamenti sulla guerra tra Russia e Ucraina. Sono trascorsi 85 giorni dall'inizio dell'invasione: pesanti combattimenti nella regione di Luhansk, nei pressi delle città di Lyman, Bakhmut, Avdiivka e vicino a Sievierodonetsk. Kiev annuncia nuovi successi nella regione di Kharkiv, mentre continuano le evacuazioni dalle acciaierie Azovstal a Mariupol. Secondo le autorità di Kiev "5 civili sono rimasti uccisi in raid russo, anche un bimbo di 2 anni" a Bakhmut, nella regione ucraina orientale di Donetsk.

Biden: "Svezia e Finlandia nella Nato? Con Turchia andrà tutto bene" in risposta alle dichiarazioni di Ankara sul no all'adesione dei Paesi scandinavi all'interno dell'Alleanza. A Kiev riapre ambasciata USA. Mosca ha annunciato la volontà di espellere 24 diplomatici italiani e convoca l’ambasciatore.

A cura di Ida Artiaco
2590 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni