Conflitto in Ucraina
4 Luglio 2022
06:01
AGGIORNATO04 Luglio

Le notizie del 4 luglio sulla guerra in Ucraina

Le notizie del 4 luglio sulla guerra. La Russia ha preso tutta la Regione di Lugansk. Putin: l'offensiva prosegua dopo la presa del Lugansk. Nonostante il presidente ucraino Zelensky lo abbia negato a più riprese, alla fine lo stesso esercito di Kiev ha ammesso di essersi ritirato da Lysychansk, ultima roccaforte contro l'invasione russa. "Proteggiamo la vita dei soldati e del nostro popolo. Ricostruiremo le mura e riconquisteremo la terra e questo vale anche per Lysychansk", ha promesso Zelensky. Donetsk: in fiamme infrastrutture ferroviarie.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
04 Luglio
22:42

Di Maio: "Putin può far scoppiare la terza guerra mondiale"

"Oggi non c'è la certezza che Putin si possa fermare se smettiamo di sostenere l'Ucraina. Putin può andare avanti, ai confini di un Paese europeo e far scoppiare la Terza guerra mondiale. Putin non vuole la pace, ma noi non dobbiamo arrenderci per raggiungere la pace il prima possibile. È anche per questo che abbiamo deciso di lasciare il M5s, le posizioni ambigue spingono l'Italia fuori dalla Nato e nelle mani delle autarchie, serve responsabilità. Serve unità e dobbiamo guardare insieme a un momento storico che non ha precedenti". A dirlo il ministro degli esteri Luigi Di Maio.

A cura di Davide Falcioni
04 Luglio
22:14

Borrell: "Al prossimo G20 non incontrerò Lavrov"

"Non avrò un incontro con il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov. Parteciperò insieme al G20, ma non è previsto alcun incontro con lui". Lo ha dichiarato l'Alto rappresentante dell'Ue per la Politica estera, Josep Borrell, rispondendo a una domanda a margine della sua visita al Centro satellitare europeo di Madrid. La riunione dei ministri degli Esteri del G20 prenderà il via domani a Bali sotto la presidenza indonesiana.

A cura di Davide Falcioni
04 Luglio
21:40

Di Maio: "La pace si fa in due"

"La pace si fa in due". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ospite su "Rete4" della trasmissione "Zona Bianca". "Qualche giorno fa Putin ha colpito un condominio a Odessa, provocando 20 morti. Lo stesso è avvenuto oggi nella regione di Luhansk", ha detto il ministro. Tuttavia, "noi non dobbiamo arrenderci, dobbiamo continuare con gli sforzi diplomatici", ha continuato.

A cura di Davide Falcioni
04 Luglio
21:07

Lavrov: "Ambasciata russa a Sofia non può operare dopo l'espulsione di 70 diplomatici"

L'ambasciata russa a Sofia non è in grado di portare avanti il suo lavoro dopo l'espulsione di 70 diplomatici decretata dal governo bulgaro. A dichiararlo è stato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov: "Ora, dopo questo nonsense,
l'ambasciata non è più in grado di funzionare normalmente", ha affermato il capo della diplomazia russa, citato da Interfax, prima di avvertire che Mosca adotterà un principio di reciprocità. Settanta diplomatici russi hanno lasciato la Bulgaria con le loro famiglie domenica, espulsi perché sospettati di spionaggio. La Russia ha minacciato di chiudere totalmente la sua ambasciata a Sofia come risposta.

A cura di Susanna Picone
04 Luglio
20:06

Ucraina, Donetsk: in fiamme infrastrutture ferroviarie

Un incendio è scoppiato nelle infrastrutture ferroviarie di Donetsk. Lo riferisce l'agenzia di stampa ucraina Unian, mostrando una serie di video che mostrano un enorme rogo da cui si sprigionano alte fiamme. Secondo quanto riporta W-N.com, sarebbero in fiamme anche alcuni tendoni del mercato vicino.

A cura di Susanna Picone
04 Luglio
19:27

Ucraina, Gb: nuove sanzioni contro Bielorussia per suo ruolo

Il Regno Unito ha annunciato nuove sanzioni contro la Bielorussia, compreso un blocco commerciale di un valore di circa 60 milioni di sterline, per il suo ruolo e l'appoggio alla Russia nell'invasione dell'Ucraina. Le sanzioni, che sono state annunciate dal ministero degli Esteri, del Commonwealth e dello Sviluppo di sua Maestà consistono nel divieto di importare acciaio e ferro bielorussi e di esportare in Bielorussia prodotti petroliferi raffinati, tecnologia avanzata e beni di lusso. Le sanzioni, si legge sul sito della Cnn, entreranno in vigore a partire da domani e prevedono anche il divieto per le aziende bielorusse di emettere azioni a Londra.

A cura di Susanna Picone
04 Luglio
18:10

Ucraina, Johnson: "Parte del grano può arrivare sul Danubio"

La comunità internazionale deve cercare soluzioni "alternative" per sbloccare il grano ucraino, accanto ai tentativi del segretario generale dell'Onu  – che il Regno Unito "sostiene enormemente – di ottenere dalla Russia la riapertura dell'accesso del porto di Odessa. Lo ha detto il premier britannico Boris Johnson aggiornando la Camera dei Comuni sui risultati dei recenti vertici di G7 e Nato ed evocando la possibilità di usare "il Danubio" per il trasporto di quantità minori di grano. Johnson ha poi ribadito di considerare anche il ruolo della Turchia "indispensabile" in questo ambito e si è detto "grato al presidente Erdogan per i  suoi sforzi". È tornato infine ad accusare Vladimir Putin di "usare il linguaggio del ricatto nucleare" come un'arma di guerra.

A cura di Susanna Picone
04 Luglio
17:15

"A Mariupol si muore per mancanza di medicine"

"I residenti di Mariupol stanno morendo a causa della mancanza di medicine. La città ha una carenza di medicinali per malati di cancro, persone con diabete, tubercolosi e problemi alla tiroide". Lo ha detto il sindaco Vadym Boychenko, sottolineando che molte persone nella zona sono a rischio e non vedono l'ora che gli occupanti consegnino i medicinali. Il sindaco ha ricordato che "per più di 2 mesi gli invasori russi e i loro aiutanti – le autoproclamate autorità della città – hanno bloccato il normale accesso dei residenti all'acqua potabile, a una quantità sufficiente di cibo e alle medicine. Ieri ad un atleta sano – 2 metri di altezza e 120 kg di peso – sono state
amputate due gambe, perché lo stress dovuto alle operazioni militari gli ha procurato una crisi da mancanza di insulina. E a causa della mancanza dei farmaci necessari e di un adeguato supporto medico in città, è diventato una persona disabile. E questo non è un caso isolato. Invece di un trattamento di alta qualità con farmaci, vengono
amputati gli arti. ‘Soluzioni rapide', che mutilano e uccidono la gente di Mariupol".

A cura di Susanna Picone
04 Luglio
16:40

Cosa ha detto Putin sui futuri sviluppi della guerra in Ucraina

Il presidente russo Vladimir Putin si è congratulato con le truppe russe per aver “liberato” la regione ucraina orientale di Luhansk, nel Donbass. Poi ha invitato l’esercito ad andare avanti. L'articolo.

A cura di Susanna Picone
04 Luglio
16:03

Kiev: per ricostruzione servono 750 miliardi, Mosca paghi 

"Per la ricostruzione dell'Ucraina servono al momento 750 miliardi di dollari, la maggior parte di questi fondi vengano dagli asset russi congelati". Lo ha detto Denys Shmyhal, primo ministro ucraino, nella conferenza di Lugano dedicata all'Ucraina. "Abbiamo creato una mappa digitale, aggiornata in tempo reale, sulla distruzione causata dall'invasione russa: i partner avranno accesso e servirà per la ricostruzione del Paese", ha aggiunto.

A cura di Susanna Picone
04 Luglio
15:12

Ucraina: Viminale, 144.838 i profughi arrivati finora in Italia

Sono 144.838 le persone in fuga dal conflitto in Ucraina arrivate finora in Italia, 137.452 alla frontiera e 7.386 controllate dal compartimento Polizia ferroviaria del Friuli Venezia Giulia. Lo fa sapere il Viminale, sottolineando che rispetto al totale, 76.692 sono donne,22.748 uomini e 45.398 minori. Le città di destinazione dichiarate all'ingresso in Italia sono ancora Milano, Roma, Napoli e Bologna.

A cura di Susanna Picone
04 Luglio
14:49

Von der Leyen: "Ucraina dovrà vincere anche la pace"

"L'obiettivo del Cremlino è minare l'esistenza stessa dell'Ucraina come Stato e noi non lo permetteremo mai". Lo ha detto la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen nel corso della Conferenza sulla
ricostruzione dell'Ucraina, che si tiene a Lugano. "Dobbiamo assicurarci che l'Ucraina non solo vinca la guerra, ma anche la pace".

A cura di Susanna Picone
04 Luglio
14:20

Ucraina, Mosca: "Risolvere il caso della nave russa ferma in Turchia"

"Occorre affrontare la situazione del fermo della nave russa per il trasporto di merci secche al largo delle coste turche". Così, riporta la Tass, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov interviene dopo che, secondo l'ambasciatore ucraino in Turchia, le autorità doganali turche hanno fermato ieri una nave cargo russa, che trasportava grano, in rotta dal porto ucraino di Berdyansk a Karasu. L'Ucraina aveva chiesto il sequestro della nave, che si trovava al largo della costa turca, accusando la Russia di aver rubato grano ucraino, accusa negata dalla Russia.

A cura di Susanna Picone
04 Luglio
13:50

Mosca: a Lysychansk più di 2 mila soldati ucraini uccisi

Le perdite dell'esercito ucraino a Lysychansk, l'ultima città del Lugansk occupata dai russi, sono state di 5.000 persone, di cui più di 2.000 uccisi. Lo annuncia il  ministero della difesa russo, riporta la Tass.

A cura di Susanna Picone
04 Luglio
13:25

Putin: "Offensiva prosegua dopo presa Lugansk"

Il presidente russo Vladimir Putin, che oggi ha incontrato al Cremlino il ministro della Difesa Sergei Shoigu, ha ordina di continuare l'offensiva russa dopo la conquista della regione di Lugansk.

A cura di Ida Artiaco
04 Luglio
12:44

Kiev: "Troupe francese presa di mira in bombardamento a Sloviansk, nessun ferito"

Una troupe del canale televisivo francese "France 24", che stava girando un reportage a Sloviansk, è stata presa di mira durante il bombardamento avvenuto nella città ieri. Lo riferisce il servizio statale di emergenza dell'Ucraina, come riportano i media ucraini. I giornalisti sono rimasti illesi. Secondo il servizio statale per le situazioni di emergenza, il lavoro dei giornalisti del canale televisivo francese France24, che stavano facendo un reportage sul lavoro dei soccorritori ucraini nella regione di Donetsk, è stato interrotto dai bombardamenti.

A cura di Biagio Chiariello
04 Luglio
12:24

Consigliere sindaco: "A Mariupol gente prende acqua da pozzanghere"

"Il problema principale per i cittadini rimane l'acqua: sono costretti a percorrere chilometri per potersi mettere in fila dove viene distribuita. La gente è costretta a raccogliere l'acqua ovunque anche dalle pozzanghere. Mariupol necessita di un urgente intervento esterno". Lo ha scritto su Telegram Petro Andriuscenko, consigliere del sindaco Mariupol.

A cura di Biagio Chiariello
04 Luglio
12:02

Ora russi puntano su Seversk, Kramatorsk e Sloviansk 

La Russia punta a conquistare le citta' strategiche della regione di Donetsk, Kramatorsk e Sloviansk, attraverso la presa di Seversk, cittadina che si trova a una
ventina di chilometri da Lysychansk. Secondo quanto afferma un esponente della repubblica filorussa di Lugansk, Vitaly Kiselev, il controllo di Seversk, attaccata da due direzioni, consentirebbe ai russi di sviluppare un'offensiva contro Kramatorsk e Sloviansk. La linea di difesa ucraina si trova fra Siversk e Bakhmut.

A cura di Biagio Chiariello
04 Luglio
10:41

Kiev, al tavolo dei negoziati solo dopo cessate il fuoco

"Cessate il fuoco. Ritiro delle Z-truppe (di Mosca, ndr). Ritorno dei cittadini deportati. Estradizione dei criminali di guerra. Meccanismo di risarcimenti. Riconoscimento dei diritti sovrani dell'Ucraina. La controparte russa conosce bene le nostre condizioni. Il capo di Peskov non deve preoccuparsi, verrà il tempo e le registreremo sulla carta". Sono le condizioni per negoziare esposte dal consigliere del presidente ucraino Zelensky, Mykhailo Podolyak, che ha replicato su twitter alle parole del portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, che ieri aveva detto che l'Ucraina "deve capire le condizioni della Russia, accettarle, sedersi a un tavolo negoziale, e firmare un documento".

A cura di Biagio Chiariello
04 Luglio
09:57

Di Maio: "Non possiamo più mettere in discussione appartenenza a Nato e Ue"  

"Oggi c'è qualcuno che pensa che ci possiamo staccare dalla Nato, che possiamo diventare un paese non allineato, che possiamo diventare un paese anche fuori dall'Unione Europea. Queste sono cose che non possiamo più mettere in discussione nel momento in cui la storia ci sta chiedendo di nuovo di scegliere da che parte stare. In tempi di pace ci siamo potuti permettere un dibattito anche un poi naif su questi temi, ma se io come ministro degli esteri sono chiamato a difendere i cittadini italiani devo tenere l'Italia saldamente in queste due alleanze". A dichiararlo è stato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, intervenendo sabato al RinascitaFest a Pomigliano. "Attribuiamo un grande ruolo alla Chiesa e a Papa Francesco perché può rappresentare un importante interlocutore trovare la pace, ed è in una posizione che gli permette di far dialogare entrambe le parti" coinvolte nel conflitto, ha affermato il ministro degli Esteri precisando che le parole del Pontefice "sono fondamentali e ispirano gli sforzi di pace dell'Italia". "Gli sforzi per la pace dell'Italia sono massimi. Abbiamo elaborato anche delle linee guida per cercare di portare al tavolo le due parti e abbiamo sostenuto la Turchia che ha provato a portare le parti al tavolo", ha detto.

A cura di Biagio Chiariello
04 Luglio
09:27

Raid russo su Kharkiv, colpita una scuola 

Le forze russe hanno colpito una scuola per l'istruzione superiore a Kharkiv alle 4 di questa mattino. Lo rende noto Oleh Synyehubov, il governatore della regione del nord dell'Ucriana, spiegando che non sono state segnalate vittime. Nexta precisa che la scuola colpita si trova nel distretto di Shevchenkovsky. Synyehubov ha anche affermato che "il nemico ha attaccato le città e i villaggi dei distretti di Kharkiv, Izium e Bohodukhiv. A seguito dei bombardamenti edifici residenziali, fabbricati agricoli, garage e altre strutture sono stati distrutti". Tre persone sono state uccise e sei sono rimaste ferite in un attacco al villaggio di Bezruky

A cura di Biagio Chiariello
04 Luglio
08:56

Kiev: 8mila civili a Sievierdonetsk e 10mila a Lysychansk 

Ci sono circa ottomila civili nella Sievierdonetsk in mano ai russi e circa 10mila nella Lysychansk appena occupata. Lo ha detto Serhai Haidai, governatore ucraino di Luhansk, nell'Ucraina orientale. In un aggiornamento sullo stato di Telegram, Haidai ha affermato che "manteniamo le nostre posizioni in una piccola parte della regione di Luhansk in modo che i nostri militari abbiano il tempo di costruire  le difese".

A cura di Biagio Chiariello
04 Luglio
08:20

Intelligence britannica: "Ora Russia punta a conquista di Donetsk"

Le truppe russe punteranno a conquistare la regione di Donetsk secondo l'intelligence britannica. L'obiettivo della Russia ora si sposterà "quasi sicuramente" sulla conquista dell'oblast, per gran parte ancora sotto il controllo delle forze ucraine.

A cura di Gabriella Mazzeo
04 Luglio
08:01

Lukashenko: "Sosterremo sempre la Russia"

"Oggi veniamo criticati per essere l'unico paese al mondo a sostenere la Russia nella sua lotta contro il nazismo. Sosteniamo e continueremo a sostenere Mosca". Lo ha dichiarato il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko in un messaggio video diffuso tramite l'agenzia di stampa statale Belta.

A cura di Gabriella Mazzeo
04 Luglio
07:27

Ambasciatore siriano a Mosca: "Usa e Turchia inviano in Ucraina combattenti Isis"

Secondo l'ambasciatore siriano a Mosca, Riad Haddad, Usa e Turchia "inviano  in Ucraina combattenti dell'Isis e di altri gruppi islamisti". "Non siamo sorpresi che mandino militanti delle organizzazioni terroristiche Isis e Jabhat al-Nusra da Idlib in Ucraina, perché questi gruppi sono strumenti usati dall'Occidente contro i popoli pacifici"

A cura di Gabriella Mazzeo
04 Luglio
06:51

Kiev risponde al Cremlino: "Conoscete le nostre condizioni, via le vostre truppe"

Il consigliere del presidente ucraino Zelensky, Mykhailo Podolyak, ha replicato alle parole del portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, che ha detto che l'Ucraina "deve capire le condizioni della Russia, accettarle, sedersi a un tavolo negoziale, e firmare un documento".

"Cessate il fuoco. Ritiro delle Z-truppe. Ritorno dei cittadini deportati. Estradizione dei criminali di guerra. Meccanismo di risarcimenti. Riconoscimento dei diritti sovrani dell'Ucraina. La controparte russa conosce bene le nostre condizioni. Il capo di Peskov non deve preoccuparsi, verrà il tempo e le registreremo sulla carta", ha scritto Podolyak su Telegram, ripreso da Ukrinform.

A cura di Tommaso Coluzzi
04 Luglio
06:28

La promessa di Zelensky al popolo ucraino: "Ci riprenderemo Lysychansk"

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy nel suo tradizionale discorso serale ha voluto rassicurare il suo popolo annunciando che le truppe ucraine torneranno a Lysychansk grazie alla tattica e alla fornitura di armi moderne: " "Proteggiamo la vita dei soldati e del nostro popolo – ha detto – Ricostruiremo le mura e riconquisteremo la terra e questo vale anche per Lysychansk, dove torneremo grazie alle nostre tattiche, aumentando la fornitura di armi moderne".

A cura di Tommaso Coluzzi
04 Luglio
06:03

Russia-Ucraina, le news di oggi 4 luglio 2022 sulla guerra

La guerra in Ucraina continua, mentre la Russia ha occupato tutta la Regione del Lugansk. Nonostante le smentite del presidente Zelensky alla fine è arrivato il ritiro delle truppe di Kiev, che hanno abbandonato anche l'ultima roccaforte di resistenza Lysychansk. "Al fine di proteggere le vite dei difensori ucraini, è stata presa la decisione di ritirarci", ha spiegato lo stato maggiore in un comunicato.

A cura di Tommaso Coluzzi
2698 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni