Guerra in Ucraina
25 Novembre 2022
07:12
AGGIORNATO26 Novembre

Le notizie del 25 novembre sulla guerra in Ucraina

Le notizie del 25 novembre sulla guerra tra Russia e Ucraina. Cremlino: "Kiev non riconquisterà la Crimea", bombe su reparto maternità vicino Zaporizhzhia: morto neonato. Milioni di persone al gelo, corrente elettrica a Kiev ridotta a 2-3 ore al giorno. Zelensky: "Crimine contro l'umanità". Usa avvertono: "Putin potrebbe usare armi chimiche". A Kherson colpito anche un parco giochi. Stoltenberg: "Da Putin attacchi brutali perché sta fallendo"

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Guerra in Ucraina
25 Novembre
22:32

È iniziata l'evacuazione di anziani e bambini da Kherson

È iniziata l'evacuazione di anziani e bambini da Kherson. L'inizio dell'evacuazione è stato annunciato stasera da un dipartimento speciale, il ministero per il reinserimento dei territori temporaneamente occupati dell'Ucraina. L'evacuazione disposta perché  estremamente improbabile che in inverno la città disponga di elettricità e riscaldamento a tutti gli effetti. Le prime cento persone sono partite oggi in treno per Khmelnytsky. Tra loro ci sono bambini e persone con disabilità. Gli autobus da Kherson possono andare a Odessa, Nikolaev e Krivoy Rog. Da lì, le autorità aiuteranno a trasferirsi nelle regioni dell'Ucraina occidentale. Gli sfollati riceveranno alloggio gratuito, aiuti umanitari e pagamenti una tantum.

A cura di Antonio Palma
25 Novembre
22:16

Kuleba: Non è escluso che vi siano negoziati con la Russia

Kiev non esclude di avere negoziati con la Russia.  Lo ha detto il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, in un'intervista pubblicata dal giornale francese Le Parisien. "L'Ucraina non è contro i negoziati. Volodymyr Zelensky al summit G20 ha parlato della ‘pace mondiale' e ha espresso la volontà di ottenerla", ha aggiunto il ministro. Ma, perché ci possa essere un dialogo, la Russia dovrebbe smetterla di "confondere i negoziati con un ultimatum".

A cura di Antonio Palma
25 Novembre
22:07

Ministero Giustizia Mosca include Meta tra organizzazioni estremiste

Il ministero della Giustizia russo ha annunciato oggi che la società Meta – che controlla le piattaforme Facebook, Instagram e WhatsApp – è stata inclusa nell'elenco delle organizzazioni "estremiste". Secondo la Russia, Meta avrebbe consentito la diffusione di appelli alla violenza contro i cittadini russi. Una corte russa aveva già dichiarato Meta organizzazione estremista a fine marzo.

A cura di Gabriella Mazzeo
25 Novembre
21:53

Lettonia, Lituania Polonia e Romania per il rafforzamento Nato

I presidenti di Lettonia, Lituania, Polonia e Romania si sono incontrati oggi nella città lituana di Kaunas  a una conferenza alla quale hanno partecipato in videoconferenza anche la presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Al centro del dibattito, l'aggressione russa all'Ucraina e questioni legate alla sicurezza della regione. I leader si sono detti convinti della necessità di continuare l'appoggio attivo all'Ucraina e dare esecuzione al nono pacchetto di sanzioni contro la Russia.  Al termine dell'incontro, i quattro hanno sottoscritto una risoluzione comune sulla sicurezza regionale e l'integrazione euroatlantica. In essa, ampio spazio è dato alla necessità di irrobustire ulteriormente la difesa della frontiera orientale della NATO e dare sostegno al processo di integrazione europea di Ucraina e Moldova.

A cura di Gabriella Mazzeo
25 Novembre
21:27

L'alimentazione elettrica è stata ripristinata nella regione di Kharkiv

L'alimentazione elettrica è stata ripristinata nella regione di Kharkiv. Il capo dell'amministrazione regionale di Kharkiv, Oleg Sinegubov, ha comunicato che l'industria energetica nel suo complesso ha ripristinato la fornitura di elettricità a quasi tutti i consumatori rimasti senza elettricità dopo l'attacco russo del 23 novembre. I blackout programmati continuano nella regione durante i lavori di riparazione. A Kherson da domani inizieranno i collegamenti di prova. Come ha affermato il capo di "Khersonoblenergo" Igor Safronov, funzionerà una linea elettrica di riserva  perché le principali sono state distrutte dall'esercito russo durante la ritirata. Prima di tutto, gli ingegneri hanno in programma di collegare ospedali e imprese di approvvigionamento idrico. Ukrenergo afferma che la carenza di elettricità in tutto il Paese è ancora di circa il 30% (ieri era di circa il 50%), i lavori di restauro sono in corso 24 ore su 24.

A cura di Antonio Palma
25 Novembre
21:14

Pentagono: "Contributo della Germania in Ucraina ha impatto positivo"

Gli Stati Uniti hanno lodato la "leadership della Germania nel garantire sicurezza all'Ucraina", una misura che "sta avendo un impatto positivo sulla capacità dell'Ucraina di difendersi dall'aggressione della Russia". Lo ha detto il capo del Pentagono, il segretario alla Difesa Lloyd Austin, commentando il colloquio con la ministra della Difesa tedesca Christine Lambrecht.

A cura di Antonio Palma
25 Novembre
20:57

Putin, operazione speciale frutto colpo di stato a Kiev nel 2014

"Se non ci fosse stato un colpo di stato in Ucraina nel 2014, non ci sarebbero ostilità ora". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin parlando con le madri dei militari russi. Lo riporta Ria Novosti. "Siamo finiti in questa situazione perché loro hanno portato a questo", ha aggiunto.

A cura di Antonio Palma
25 Novembre
20:39

La Russia inserisce ufficialmente Meta nel registro delle associazioni estremiste

Il ministero della giustizia russo ha inserito Meta Platforms, proprietario di Facebook, nel registro delle organizzazioni estremiste, secondo quanto riportato dal quotidiano Kommersant. Un tribunale russo all'inizio di quest'anno aveva stabilito che Meta era coinvolta in "attività estremiste". Mosca ha limitato l'accesso a Facebook e Instagram come parte di una campagna contro le piattaforme di social media occidentali.

A cura di Antonio Palma
25 Novembre
20:20

Due fratelli svedesi accusati di spionaggio per i russi

Due fratelli svedesi, uno che ha lavorato per la polizia di sicurezza e le forze armate del paese, sono stati processati oggi a Stoccolma accusati di spionaggio per l'intelligence russa tra il 2011 e il 2021. Payam Kia, 35 anni, e suo fratello Peyman Kia, 42 anni, potrebbero essere condannati all'ergastolo se ritenuti colpevoli.

A cura di Antonio Palma
25 Novembre
20:04

Presidenza Ue: prepararsi a nuovi rifugiati ucraini

"L'aggressione russa è ancora in corso", la Russia continua ad attaccare i civili in Ucraina. Con l'inverno alle porte è necessario prepararsi a un nuovo afflusso di rifugiati nell'Ue". Lo ha detto il ministro dell'interno Ceco Vit Rakusan, alla presidenza di turno Ue, dopo il consiglio straordinario sull'immigrazione a Bruxelles

A cura di Antonio Palma
25 Novembre
19:41

Il presidente ungherese in viaggio verso Kiev

La presidente dell'Ungheria, Katalin Novak, si sta recando in Ucraina su invito del suo omologo ucraino, Volodymyr Zelensky. Lo riferisce il portale d'informazione ungherese index.hu. È la prima visita di alto livello da parte di un rappresentante ungherese ad aver luogo in Ucraina dall'inizio dell'invasione russa del Paese.

A cura di Antonio Palma
25 Novembre
19:16

Tajani a Stoltenberg: "L'Italia sostiene con forza l'integrità territoriale ucraina"

"L'Italia sostiene con forza l'integrità territoriale, la sovranità, la piena indipendenza e la resilienza dell'Ucraina. Manterremo il nostro sostegno politico, militare, finanziario e umanitario a Kiev". Lo ha detto il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri Antonio Tajani nel colloquio telefonico avuto oggi con il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, secondo quanto riferisce la Farnesina in una nota

A cura di Antonio Palma
25 Novembre
19:06

Aieia: Le quattro centrali nucleari ucraine sono ricollegate alla linea elettrica

L'osservatorio nucleare delle Nazioni Unite ha confermato che le quattro centrali nucleari dell'Ucraina sono state ricollegate alla rete elettrica nazionale dopo aver perso completamente l'energia esterna all'inizio di questa settimana. In una dichiarazione, l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) ha affermato di essere stata informata dall'Ucraina che i suoi impianti di Rivne , Ucraina meridionale e Khmelnytskyi erano stati ricollegati. L'elettricità è stata ripristinata anche nel sito di Chernobyl. La società di energia nucleare ucraina, Energoatom, ha dichiarato mercoledì che un certo numero di unità  sono state chiuse nella centrale nucleare di Pivdennoukrainsk , nel sud dell'Ucraina, a causa di un'interruzione dell'alimentazione durante gli attacchi aerei russi. Inoltre, secondo un funzionario locale, le unità non erano operative nello stabilimento di Khmelnytskyi nell'Ucraina occidentale.

A cura di Antonio Palma
25 Novembre
18:48

Mosca, risoluzione parlamento europeo è un atto illegale

Un atto "illegale" al quale la Russia non risponderà con una simile azione contro i Paesi designati come ostili. Così il vice ministro degli Esteri di Mosca Oleg Syromolotov ha definito la risoluzione approvata dal Parlamento europeo che ha designato la Russia come Stato sponsor del terrorismo. "Sarebbe un errore seguire qualcuno in un approccio illegale, non agiremo in modo simile a quello di chi viola la legge internazionale", ha detto Syromolotov citato dall'agenzia Interfax.

A cura di Antonio Palma
25 Novembre
18:31

Zelensky a von der Leyen: "Serve efficace tetto a prezzo del petrolio russo"

"Ringrazio L'Ue per l'enorme assistenza finanziaria, per il lavoro avviato sul nono pacchetto di sanzioni. Ho spiegato a Ursula von der Leyen che il tetto al prezzo del petrolio russo dovrebbe essere efficace. È stata discussa anche la cooperazione per garantire la stabilità energetica dell'Ucraina", lo ha scritto Volodymyr Zelensky parlando della telefonata con il presidente della Commissione europea.

A cura di Antonio Palma
25 Novembre
18:18

In Ucraina 400mila persone senza elettricità

In Ucraina 400mila persone senza elettricità. Lo ha annunciato oggi in una riunione del governo ucraino il primo ministro Denys Shmygal. Secondo lui, il sistema energetico del Paese ha subito un "grave incidente sistemico" dopo l'ennesimo attacco russo. "L'intera infrastruttura principale ad alta tensione funziona, ma i problemi persistono nelle reti di distribuzione in tutto lo stato", ha detto Shmyhal. Di conseguenza circa 400.000  persone rimangono senza corrente in Ucraina.

A cura di Antonio Palma
25 Novembre
17:51

Salgono a 15 i morti dei raid russi a Kherson: tra le vittime anche un bambino

È salito a 15 morti e 35 feriti, tra cui un bambino, il bilancio degli attacchi russi nella città ucraina di Kherson. Lo ha annunciato il capo dell'Amministrazione militare Halyna Luhova, citata da Ukrinform. "Quindici residenti di Kherson sono stati uccisi e 35, compreso un bambino, sono rimasti feriti negli attacchi russi", ha precisato Luhova, sottolineando che oggi sono stati registrati 78 raid. Secondo la stessa fonte case private e condomini sono stati danneggiati dal massiccio attacco nemico di ieri con le autorità che hanno dovuto evacuare con urgenza 58 residenti di Kherson, compresi 22 bambini.

A cura di Ida Artiaco
25 Novembre
17:49

Zelensky agli ucraini: "Supereremo questo inverno"

"Dobbiamo sopportare questo inverno, un inverno che tutti ricorderanno. Dobbiamo fare di tutto per ricordarlo non a causa di ciò che ci ha minacciato, ma a causa di ciò che siamo riusciti a fare per proteggerci da questa minaccia". Così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, riporta Ukrinform rivolgendosi agli ucraini su Telegram.

A cura di Ida Artiaco
25 Novembre
17:42

Premier ucraino: "Non immuni dai raid russi tutte le infrastrutture critiche"

"Ad oggi, non c'è una sola centrale termica o centrale idroelettrica in Ucraina che non sia stata colpita dal nemico. Nonostante ciò i produttori di elettricità forniscono una copertura del 70% del fabbisogno". Lo ha assicurato il primo ministro ucraino Denys Shmyhal durante la riunione del gabinetto, riporta Ukrinform. Il capo del governo ha precisato che quasi tutte le infrastrutture critiche del Paese sono state collegate alla rete elettrica. L'infrastruttura ad alta tensione funziona, ma permangono problemi nelle reti di distribuzione delle società energetiche regionali in tutto il Paese.

A cura di Ida Artiaco
25 Novembre
17:34

Putin incontra il comandante ceceno Kadyrov

Il presidente russo Vladimir Putin ha in programma oggi un incontro con il comandante ceceno Ramzan Kadyrov.

Lo ha annunciato il capo del Cremlino a una delegazione di madri di soldati russi impegnati in Ucraina. "Devo incontrare adesso Ramzan Akhmatovich, ho una riunione di lavoro con lui", ha detto Putin, citato dall'agenzia Ria Novosti. Il presidente russo ha anche accolto la richiesta di una delle madri, Zharadat Aguyeva, di portare i suoi saluti al comandante ceceno.

A cura di Ida Artiaco
25 Novembre
17:28

Colloquio telefonico von der Leyen-Zelensky: "Commissione Ue vi supporta"

"Durante la mia telefonata col presidente Zelensky oggi, ho espresso la solidarietà dell'Unione europea all'Ucraina di fronte agli attacchi criminali della Russia sulle infrastrutture civili. La Commissione, insieme agli altri partner, continua a sostenere gli sforzi per il ripristino dell'elettricità e del riscaldamento in Ucraina".

Lo ha scritto la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, su Twitter a margine del colloquio telefonico avuto oggi con Zelensky".

A cura di Ida Artiaco
25 Novembre
17:19

Parigi e Berlino a Kiev: "Vi sosterremo fino alla fine"

La premier francese Elisabeth Borne, a Berlino in visita dal cancelliere tedesco Olaf Scholz, ha assicurato all'Ucraina che Francia e Germania la sosterranno "fino alla fine" della guerra con la Russia. "Fin dal primo giorno di questa guerra brutale, i nostri due Paesi hanno fornito un sostegno incrollabile all'Ucraina. Abbiamo lavorato per una reazione europea forte e comune. Siamo pienamente allineati: continueremo a sosterremo l'Ucraina fino alla fine di questo conflitto", ha detto Borne in una conferenza stampa congiunta con Scholz.

A cura di Ida Artiaco
25 Novembre
17:11

Missili russi a Kramatorsk, danneggiati condomini

Le truppe russe hanno nuovamente lanciato un attacco missilistico su Kramatorsk nella regione del Donetsk, distruggendo un edificio di infrastrutture sanitarie e danneggiando condomini a più piani. Lo ha scritto il servizio stampa del consiglio comunale di Kramatorsk su Telegram, riferisce Ukrinform.

"Un altro attacco missilistico nemico su Kramatorsk. Un edificio di infrastrutture sanitarie è stato distrutto, tre condomini a più piani sono stati danneggiati", ha dichiarato il sindaco di Oleksandr Honcharenko. Secondo le prime informazioni, non ci sono state vittime a seguito dell'attacco russo.

A cura di Ida Artiaco
25 Novembre
17:05

Putin: "La Russia raggiungerà suoi obiettivi' in Ucraina"

La Russia "raggiungerà i suoi obiettivi" in Ucraina. Lo ha detto il presidente Vladimir Putin incontrando le madri di alcuni dei soldati impegnati nell'operazione militare nel giorno in cui nel Paese si festeggia la festa della mamma.

A cura di Ida Artiaco
25 Novembre
16:57

Putin: "La riunificazione del Donbass doveva avvenire prima"

"Nel 2014 pensavamo che forse sul Donbass saremmo riusciti ad accordarci, ma la riunificazione invece sarebbe dovuta avvenire prima". Lo ha dichiarato il presidente russo, Vladimir Putin, incontrando una delegazione di madri dei soldati mobilitati per l'"operazione speciale" in Ucraina. Lo riporta l'agenzia Ria Novosti.

A cura di Ida Artiaco
25 Novembre
16:31

Aiea: "Tutte le centrali ucraine sono riallacciate alla rete"

Tutte le centrali nucleari ucraine sono riallacciate al sistema elettrico nazionale dopo il completo blackout causato dai bombardamenti russi dei giorni scorsi. Lo afferma il direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), Raphael Mariano Grossi, spiegando che l'Ucraina ha confermato che le centrali nucleari di Rivne, Yuzhno-Ukrainian e Khmelnytsky sono state ricollegate alla rete e stanno lavorando per generare elettricità per le esigenze del paese. L'alimentazione elettrica è stata ripristinata anche alla centrale nucleare di Chernobyl. Il collegamento esterno della centrale nucleare ucraina di Zaporizhia (ZAEP) alla rete elettrica è stato ripristinato il giorno dopo la sua disconnessione.

A cura di Ida Artiaco
25 Novembre
16:12

Filorussi: "6 le persone uccise su Novaya Kakhovka"

Sei persone sono state uccise a partire da ieri sera da colpi di mortaio delle forze ucraine su Novaya Kakhovka, la città che sorge vicino alla diga di Kakhovka sul fiume Dnepr, dove le forze russe si sono rischierate dopo avere lasciato la città di Kherson. Lo riferisce sul suo canale Telegram l'amministrazione locale, aggiungendo che ci sono anche diversi feriti. Quattro vittime si registrano nella città di Novaya Kakhovka e due nel vicino villaggio di Korsunka. Le autorità locali hanno deciso l'evacuazione degli insediamenti fino a 15 chilometri dalla sponda sinistra del fiume, in mano ai russi.

A cura di Ida Artiaco
25 Novembre
16:01

Zelensky: "Limitare prezzo petrolio russo a 30 dollari al barile"

La dipendenza del continente Europa dalle risorse energetiche russe ha iniziato a diminuire. E deve scomparire del tutto". Lo ha affermato  il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky durante un discorso al simposio internazionale ‘The European Idea' a Kaunas, citato da Unian. "L'Europa e il mondo hanno già iniziato a parlare dell'introduzione dei massimali di prezzo, cioè del limite forzato del prezzo del petrolio russo. Si parla di un livello di presunti 60 o 70 dollari – ha aggiunto Zelensky -. Sono grato ai nostri colleghi polacchi e baltici per i loro suggerimenti, abbastanza validi. Limitare il prezzo a 30 dollari al barile sembra essere una proposta più valida".

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
15:52

Ukrenergo: lavori ripristino infrastruttura energetica rallentati dal maltempo

L'operatore della rete energetica nazionale ucraina, Ukrenergo, ha affermato che la battaglia per ripristinare l'energia nelle case è rallentata da "forti venti, pioggia e temperature notturne sotto lo zero". In un post su Facebook, la società ha affermato che "oltre il 70% del fabbisogno del Paese" è stato coperto con priorità data alle infrastrutture critiche. "La riconnessione degli utenti domestici è in corso. Le difficili condizioni meteo stanno rallentando i lavori: a causa dei forti venti, della pioggia e delle temperature notturne sotto zero, tubi gelati e fili rotti nelle reti di distribuzione si aggiungono ai danni provocati dai missili russi", spiega ancora Ukrenergo. Le squadre di riparazione stanno lavorando "24 ore su 24 per eliminare i danni", aggiunge.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
15:44

Il ministro degli Esteri del Regno Unito ha incontrato a Zelensky a Kiev

“Presidente Zelensky, il Regno Unito vi supporta con i fatti, non con le parole. Te lo prometto, siamo determinati”, ha scritto il ministro Cleverly su Twitter. Sui suoi canali social Zelensky ha ringraziato il membro del governo britannico.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
15:37

Lettera Papa al popolo ucraino: "Vostro dolore è anche mio"

Il Papa ha scritto una lettera al popolo ucraino a nove mesi dallo scoppio della guerra. "Io vorrei unire le mie lacrime alle vostre e dirvi che non c'è giorno in cui non vi sia vicino e non vi porti nel mio cuore e nella mia preghiera. Il vostro dolore è il mio dolore", scrive Papa Francesco.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
14:46

Malati evacuati da ospedali Kherson a causa troppi missili

I pazienti degli ospedali di Kherson vengono evacuati in altre città dell'Ucraina a causa dei sistematici bombardamenti russi contro la città. Lo annuncia il capo della regione Yaroslav Yanushevich su Telegram. Lo riporta Ukrainska Pravda. Secondo lui, i bambini che sono stati curati presso l'ospedale clinico regionale di Kherson sono stati trasferiti a Mykolaiv e anche i pazienti dell'istituto regionale psichiatrico sono stati evacuati e a Odessa verranno curate 100 persone.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
14:31

"I soldati sono eroi", dice Putin alle loro madri

"Per voi che avete i figli nella zona di combattimento la festa della mamma (domani in Russia, ndr) è associata con un sentimento di ansia e preoccupazione". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin incontrando una delegazione di madri di soldati impegnati nell'operazione militare in Ucraina, secondo quanto riferisce l'agenzia Ria Novosti. Putin ha poi definito "eroi" i soldati che combattono in Ucraina e invitato a non credere a tutte le "false notizie, inganni e menzogne" diffuse attraverso Internet.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
14:14

Mosca: "La Nato è complice dei crimini del regime di Kiev"

"La Nato è complice dei crimini del regime di Kiev". Così su Telegram la portavoce del ministro russo degli Esteri, Maria Zakharova, replica alle affermazioni del segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, in supporto dell'Ucraina.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
14:03

L'Onu condanna gli attacchi russi alle infrastrutture civili in Ucraina

L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Volker Türk ha espresso il suo shock per l'inarrestabile sofferenza umana in Ucraina, come evidenziato dai continui attacchi missilistici e droni russi contro infrastrutture critiche su vasta scala. "Milioni di persone stanno precipitando in condizioni di estrema difficoltà e spaventose condizioni di vita a causa di questi attacchi. Nel complesso, ciò solleva seri problemi per il diritto internazionale umanitario, che richiede un vantaggio militare concreto e diretto per ogni oggetto attaccato", ha affermato Türk, come riporta una nota dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani (Ohchr). Secondo la Missione di monitoraggio dei diritti umani delle Nazioni Unite in Ucraina (Hrmmu), mercoledì scorso ulteriori attacchi missilistici hanno ucciso almeno otto civili, tra cui una ragazza, e ferito almeno altri 45, tra cui sette bambini, nella città e nella regione di Kiev. Un neonato con due giorni di vita è stato ucciso e due medici sono rimasti feriti da un razzo che ha colpito un ospedale di Vilniansk, nella regione di Zaporizhzhia. Queste vittime portano il totale verificato da Hrmmu da quando la Russia ha iniziato la sua continua raffica di attacchi missilistici in tutta l'Ucraina lo scorso 10 ottobre, ad almeno 77 civili uccisi e 272 feri

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
13:50

Putin: "Soldati russi in Ucraina sono eroi"

Il presidente russo Vladimir Putin ha definito "eroi" i soldati che combattono in Ucraina, durante un incontro avuto oggi con una delegazione di loro madri. Putin ha inoltre espresso le sue condoglianze alle madri dei caduti: "Condividiamo il dolore per coloro che hanno perso un figlio", ha detto, citato dall'agenzia Ria Novosti.

A cura di Ida Artiaco
25 Novembre
13:32

bombe russe sul Kherson, bilancio morti sale a 10

È salito a 10 morti e 54 feriti il bilancio dei bombardamenti russi di ieri sulla regione di Kherson: lo ha reso noto il governatore regionale Yaroslav Yanushevych, come riporta il Kyiv Independent. Mosca ha lanciato 49 attacchi ieri nel Kherson, ha precisato Yanushevych, colpendo edifici residenziali, un cantiere navale, aree scolastiche e condotte del gas. Le forze russe hanno attaccato anche le comunità di Zelenivka, Chornobaivka e Stepanivka, situate sulla riva occidentale del fiume Dnipro, da cui si sono ritirate all'inizio di novembre.

A cura di Ida Artiaco
25 Novembre
13:15

Stoltenberg: "In Paesi Est aumenta produzione equipaggiamenti epoca Urss"

"È aumentata anche la produzione di equipaggiamenti di epoca sovietica, munizioni di epoca sovietica, necessari e con urgenza, perché l'Ucraina ha ancora molti sistemi di artiglieria di epoca sovietica, quindi hanno bisogno di componenti di ricambio e munizioni, e in alcuni Paesi dell'Est ci sono ancora queste fabbriche che hanno aumentato la loro produzione", ha reso noto il Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, precisando che in alcuni casi "la produzione può avvenire velocemente, in altri si richiede più tempo, a volte c'è bisogno di altri siti". "La produzione è aumentata, ma abbiamo bisogno di più, di investire in altre linee di produzione", ha quindi precisato.

A cura di Ida Artiaco
25 Novembre
13:04

Borrell (UE): "Putin non interessato a parlare con noi"

Il presidente russo Vladimir "Putin non è interessato a parlare con noi". Lo ha dichiarato l'Alto rappresentate dell'Ue per la Politica estera, Josep Borrell, in un'intervista all'emittente spagnola Rtve.

A cura di Ida Artiaco
25 Novembre
12:49

Francia invia 100 generatori elettrici all'Ucraina

Il ministro degli Esteri francese Catherine Colonna ha affermato su twitter che il suo paese ha inviato 100 generatori in Ucraina per aiutare ad affrontare le conseguenze degli attacchi russi alle infrastrutture energetiche. Lo riportano i media ucraini. "Per aiutare la popolazione a resistere, la Francia sta inviando 100 potenti generatori in Ucraina, mentre la Russia vuole trasformare l'inverno in un'arma di guerra. 100 generatori francesi sono già in viaggio verso l'Ucraina. Ricordiamo che gli attacchi alle infrastrutture civili sono crimini di guerra", ha twittato Colonna.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
12:41

Kiev prevede di acquistare elettricità dall'Europa

L'Ucraina prevede di acquistare elettricità dall'Europa, una decisione che richiede un meccanismo speciale attualmente in fase di sviluppo: lo ha reso noto Volodymyr Kudrytskyi , presidente del consiglio di amministrazione di NEC Ukrenergo, il gestore della rete elettrica nazionale. Lo riporta Espreso tv. Ukrenergo, ha detto Kudrytskyi , offrirà l'opportunità di importare elettricità dall'Europa per almeno 500MW. "Questo è importante per la nostra sicurezza. Il sistema energetico dell'Unione Europea è in grado di aiutarci nei momenti di bisogno e lo sta facendo. Per quanto riguarda le importazioni commerciali, è tecnicamente possibile, Ukrenergo prevede la possibilità di tali importazioni per una quantità di 500MW e persino 600MW. Sono necessari meccanismi speciali per garantire questa importazione, perché il prezzo dell'elettricità in Europa è più alto che in Ucraina ", ha spiegato Kudrytskyi.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
12:20

Peskov: "Richiesta Zelensky di 'alienazione' Crimea fuori discussione"

Mosca vede la dichiarazione del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, sul desiderio di Kiev di riconquistare la Crimea "con mezzi non militari", come una discussione sull'alienazione dei territori russi, che è fuori discussione. Lo ha detto il portavoce presidenziale russo Dmitry Peskov. "Per noi, questa non è altro che una discussione sull'alienazione di un territorio dalla Russia. Non ci può essere altro da capire. E questo è fuori discussione", ha aggiunto Peskov. "Tali speculazioni indicano ancora una volta l'impreparazione, la riluttanza e l'incapacità della parte ucraina di essere pronta a risolvere il problema con metodi non militari".

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
11:55

Kiev riesce a riattivare tutte le centrali nucleari

L'Ucraina, le cui infrastrutture energetiche hanno subito gravi danni a causa dei bombardamenti russi dei giorni scorsi, è riuscita a ricollegare alla rete di Kiev tutte le centrali nucleari situate nel territorio che controlla. Lo ha reso noto Volodymyr Kudrytskyi, amministratore delegato della compagnia energetica nazionale Ukrenergo. Kudrytskyi ha anche sottolineato che i lavoratori delle infrastrutture energetiche sono pronti a ripristinare il sistema elettrico in caso di ulteriori attacchi russi, ma ha invitato i consumatori a risparmiare elettricità. l'amministratore ha anche ventilato la possibilità di importare elettricità dall'Europa per un importo fino a 500 MW: "L'unica cosa che serve è un meccanismo speciale per garantire queste importazioni perché il prezzo dell'elettricità in Europa è più alto".

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
11:38

Putin incontrerà oggi le madri dei soldati in Ucraina

Il presidente russo Vladimir Putin incontrerà oggi una delegazione delle madri dei soldati impegnati nell'operazione militare in Ucraina. Lo ha annunciato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, sottolineando che si tratterà di una conversazione "libera", senza un programma prestabilito. L'incontro è stato organizzato alla vigilia della festa della mamma, che si celebra in Russia domani.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
11:04

Cremlino: "L'Ucraina non riconquisterà la Crimea"

La Russia esclude che l'Ucraina possa riconquistare la Crimea. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato dalla Tass, rispondendo a quanto affermato dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
10:48

Kiev: "Per attacchi non si può riavviare unità 5 e 6 Zaporizhzhia"

I russi bombardano regolarmente le infrastrutture della centrale nucleare di Zaporizhzhia e per ciò "non stanno dando l'opportunità di avviare l'unità 5 o 6, come vuole l'operatore Energoatom". Lo afferma Oleksandr Starukh, il capo della regione di Zaporizhzhia. L'altro ieri, sostiene come riporta Unian, la linea è stata danneggiata, i generatori della centrale nucleare sono stati accesi ancora una volta e si sono fornito i 130 MW necessari per raffreddare la zona attiva dei reattori". Ma questa situazione di attacchi "si ripete regolarmente e senza trasferire la centrale nucleare sotto il controllo dell'Aiea o addirittura dell'Energoatom, ci troviamo costantemente di fronte a questa storia", ha affermato il capo della regione.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
10:38

Stoltenberg: "Aumentare aiuti non letali a Kiev per inverno"

Alla ministeriale esteri della Nato di Bucarest il segretario generale Jens Stoltenberg chiederà agli alleati di aumentare l'aiuto non letale all'Ucraina, come carburante, materiale medico, equipaggiamento per l'inverno e drone jammers. Lo ha detto lo stesso Stoltenberg nel corso della conferenza stampa di presentazione.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
10:26

Nato: "Non ci sarà pace se vince aggressore"

"Questa è una guerra dove la Russia e' l'aggressore e l'Ucraina si difende", "non ci sara' pace se vince l'aggressore, se prevale l'autocrazia". Lo ha dichiarato il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, presentando la riunione dei ministri degli Esteri della Nato che si terra' a Bucarest il 29-30 novembre. "La Nato continuerà a sostenere l'Ucraina per tutto il tempo necessario, non si tirerà indietro", ha aggiunto.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
09:54

Tolstoj (Duma): "Rispediremo Kiev nel XVIII secolo" 

"A voi occidentali manca il senso della storia". Lo afferma in un'intervista al Corriere della Sera il vice presidente della Duma russa Pjotr Tolstoj, trisnipote del grande scrittore, vicepresidente della Duma e sostenitore della linea più dura contro Kiev. "Basta guardare ai conflitti dei secoli scorsi tra Russia ed Europa per capire", afferma il leader ultranazionalista. "Nell'Ottocento eravamo a Parigi, nel Novecento a Berlino. Quindi, l'unico punto di mediazione è la nostra bandiera su Kiev. Poi vedremo". Quanto alle difficoltà russe sul campo, "questo è un film che si sta facendo l'Occidente – dice Tolstoj – In qualsiasi guerra si verificano periodi di vittorie, momenti di arretramenti e di ridislocazione delle forze prima dell'inverno. La verità è che siamo solo agli inizi. Ma arriveremo ad annientare il nemico, con la nostra strategia, che mi sembra efficace e lecita. Abbattendo ogni sua infrastruttura, rispediremo l'Ucraina nel diciottesimo secolo". Il ritiro da Kherson, prosegue Tolstoj, "non è stato un trionfo dell'Ucraina, come è stato presentato, bensì una nostra tattica per raccogliere le forze e non consentire eccessive vittime. Ma secondo la Costituzione russa Kherson è parte della Federazione Russa e non ho dubbi che tornerà ad esserlo. Come molte altre città della ex Ucraina. Quando tutto sarà finito, credo che nascerà un sistema di sicurezza internazionale diverso. I miti occidentali sulla vittoria definitiva nella Guerra fredda e l'espansione della Nato faranno parte del passato. Sono abbastanza sicuro del fatto che a decidere gli assetti futuri sarà la prossima generazione di politici. Tutti gli attuali leader dell'Europa verranno accantonati, dopo che la loro posizione nel conflitto ha portato un enorme degrado economico ai loro Paesi".

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
09:47

Kiev ancora per il 50% senza luce, tornata l'acqua

Il 50% delle abitazioni di Kiev è ancora senza luce, l'acqua è stata ripristinata dappertutto mentre un terzo delle case di Kiev è al momento stato raggiunto dal riscaldamento. E' il punto della situazione stamattina nella capitale fatto dal sindaco della città Vitaliy Klitschko, ripreso da Ukrainska Pravda. Per quanto riguarda le comunicazioni mobili, il funzionamento delle reti di tutti gli operatori mobili dipende dall'alimentazione. Durante il giorno, si prevede di collegare l'elettricità a tutti i consumatori a turno, per 3 ore

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
09:32

Ministro Regno Unito a Kiev, annuncia un nuovo pacchetto aiuti

Il ministro degli Esteri britannico James Cleverly è arrivato a Kiev ieri per incontrare la leadership ucraina e ha annunciato un nuovo pacchetto di aiuti al Paese. "Le parole non sono sufficienti. Le parole non terranno accese le luci quest'inverno. Le parole non serviranno a difenderci dai missili russi. Il Regno Unito non si limita a parlare dell'Ucraina, ma fornisce un sostegno concreto alla difesa dell'Ucraina. Grazie a Dmytro Kuleba per avermi accolto a Kiev", ha scritto Cleverly in un messaggio su Twitter pubblicato oggi e accompagnato da una foto con il suo omologo ucraino Kuleba. Cleverly, riporta la Bbc, ha affermato che il Regno Unito è "al fianco dell'Ucraina" e che l'attacco della Russia "fallirà". Il ministro ha anche annunciato un ulteriore pacchetto di assistenza all'Ucraina per tre milioni di sterline di finanziamenti destinato alla ricostruzione delle infrastrutture, come scuole e rifugi. Inoltre, Londra invierà a Kiev ambulanze e altri 11 veicoli di emergenza, tra cui sei veicoli blindati.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
09:16

Forbes: "Mosca ha speso 82 mld di dollari per la guerra in Ucraina"

La Russia ha speso 82 miliardi di dollari, pari a un quarto del suo bilancio annuale, per la guerra in l'Ucraina dall'inizio dell'invasione il 24 febbraio scorso: è la stima della rivista statunitense Forbes, secondo cui Mosca ha speso finora più di 5,5 miliardi di dollari solo per le forniture di artiglieria. E i costi della guerra per la Russia stanno aumentando, mentre le sue risorse si stanno esaurendo, scrive la rivista che cita l'accordo con l'Iran per la fornitura di armi e un possibile accordo con la Corea del Nord.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
09:00

Regno Unito: riservisti Mosca "mal equipaggiati e impreparati"

A due mesi dalla "parziale mobilitazione" in Russia voluta dal presidente Vladimir Putin per far fronte alla guerra in Ucraina, l'intelligence militare britannica prova a tracciare un bilancio dei risultati e osserva che c'e' stata confusione su chi sia idoneo al servizio (e' stato richiamato anche chi aveva "malattie croniche molto gravi"), che "addestramento e equipaggiamento personale sono inadeguati" e ai riservisti si richiedono "missioni di combattimento altamente logoranti". Non solo: i giovani mandati in guerra hanno "molto probabilmente subito perdite particolarmente pesanti" quando hanno dovuto scavare le trincee nonostante fossero sotto il fuoco dell'artiglieria intorno alla citta' di Svatove nell'oblast di Lugansk; e sono stati uccisi "in gran numero" dalla difesa ucraina intorno alla citta' di Bakhmut. E adesso probabilmente il Cremlino "sara' probabilmente preoccupato" dal fatto che le famiglie dei riservisti vorranno protestare per le condizioni in cui prestano servizio i loro figli

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
08:50

Ucraina: si attiva difesa aerea russa ad Armyansk, in Crimea

Si sono attivate le difese aeree russe nella citta' di Armyansk, nella Crimea settentrionale. Lo ha riferito l'agenzia russa Tass. "Vi chiedo di mantenere la calma, il sistema di difesa aerea funziona", ha scritto su Telegram Vasily Telizhenko, capo dell'amministrazione locale. All'inizio della settimana, i canali Telegram filo-ucraini avevano raccontato di una presunta evacuazione da Armyansk a causa dei bombardamenti di Kiev. Ma le autorita' russe in Crimea hanno smentito le notizie, parlando di ‘fake news'.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
08:40

Merkel: "Non avevo più potere per influenzare Putin"

L'ex cancelliere tedesco Angela Merkel ha reso noto di aver cercato di convincere gli alleati europei della necessità di trovare un formato per dialogare con il presidente russo Vladimir Putin sull'Ucraina, ma di essersi resa conto che non aveva più influenza. Lo ha rivelato in un'intervista pubblicata dal settimanale tedesco "Der Spiegel" spiegando di aver voluto l'iniziativa perché percepiva che il Protocollo di Minsk -l'accordo firmato nel 2014 da Ucraina, Federazione Russa, Donetsk e Lugansk sotto gli auspici dell'Organizzazione per la Sicurezza e la cooperazione in Europa e che cercava una soluzione politica al conflitto- era diventato obsoleto. "L'accordo di Minsk era stato lasciato vuoto. Nell'estate del 2021, dopo che i presidenti Biden e Putin si erano incontrati, cercai di creare un nuovo formato di dibattito europeo indipendente con Putin e con Emmanuel Macron nel Consiglio dell'Ue". "Alcune persone si opposero e non ebbi più la forza di impormi perché tutti sapevano che me ne sarei andata in autunno". L'ex cancelliera ha rivelato anche che nei colloqui con gli altri leader dell'Unione Europea, lei fece pressing "sugli altri, perché non intervenite? Ma dite qualcosa!". "Uno mi rispose: ‘e' troppo grande per me'; un altro si limitò ad alzare le spalle: ‘questo e' quello che devono fare i grandi'". Ma ha assicurato che se si fosse candidata di nuovo a settembre alle elezioni tedesche "avrebbe insistito di più".

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
08:23

Oltre 15.000 persone scomparse da inizio guerra

Oltre 15.000 persone sono scomparse in Ucraina dall'inizio dell'invasione russa il 24 febbraio scorso: lo ha reso noto un funzionario della Commissione internazionale per le persone scomparse (Icmp), come riporta l'agenzia di stampa Reuters sul suo sito web.   Non è chiaro al momento quante persone siano state trasferite con la forza, siano detenute in Russia, siano vive e separate dai loro familiari o siano morte, ha precisato il direttore del programma dell'Icmp per l'Europa, Matthew Holliday.   In ogni caso, la ricerca dei dispersi durerà anni, anche dopo la fine dei combattimenti, ha aggiunto Holliday sottolineando che la cifra di 15.000 è prudente se si considera che nella sola città portuale di Mariupol le autorità stimano fino a 25.000 persone morte o disperse.   "I numeri sono enormi e le sfide che l'Ucraina deve affrontare sono vaste", ha commentato Holliday.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
08:10

Zelenska: "Pronti ad affrontare inverno, abbiamo avuto sfide peggiori"

La first lady ucraina Olena Zelenska ha detto alla Bbc che l'Ucraina resisterà il prossimo inverno nonostante il freddo e i blackout causati dai missili russi, e continuerà a combattere quella che descrive come una guerra di visioni del mondo, perché "senza vittoria non può esserci pace". "Siamo pronti a sopportare questo", afferma Olena. "Abbiamo avuto così tante terribili sfide, visto così tante vittime, così tanta distruzione, che i blackout non sono la cosa peggiore che ci possa capitare". Poi, la first lady cita un recente sondaggio in cui il 90% degli ucraini ha affermato di essere pronto a vivere con la carenza di elettricità per due o tre anni se vedesse la prospettiva di aderire all'Unione europea. Questo, aggiunge, di fronte al fatto che "è facile correre una maratona quando sai quanti chilometri ci sono". Però, gli ucraini non conoscono la distanza che devono percorrere. "A volte può essere molto difficile, ma ci sono alcune nuove emozioni che ci aiutano a resistere." Quanto alla vita in famiglia e al fatto che veda poco il marito, il presidente Zelensky, la first lady aggiunge che incontrarsi "è molto raro oggi. Molto raro. Vivo separatamente con i miei figli e mio marito vive al lavoro", spiega. "Soprattutto, ci mancano le cose semplici: stare seduti, senza guardare l'ora, tutto il tempo che vogliamo"

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
07:59

Kiev: "Attacco su Zaporizhzhia, danneggiato ospedale"

L'ospedale di Zaporizhzhia e' stato danneggiato a seguito di un attacco missilistico avvenuto nella periferia della citta' Ucraina. Lo ha riferito il governatore dell'Oblast di Zaporizhzhia, Oleksandr Starukh, secondo quanto scrive kyiv Independent, spiegando che non sono state segnalate vittime.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
07:50

Kiev: "Nuovi missili su periferia di Zaporizhzhia"

I russi "hanno lanciato un razzo contro la periferia di Zaporizhzhia per la seconda volta in un giorno. Le circostanze sono in via di chiarimento". Lo scrive su Telegram il capo dell'amministrazione regionale subordinata alle autorità ucraine Oleksandr Starukh. La città ha già attivato un allarme antiaereo.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
07:42

Usa avvertono: "Putin potrebbe usare armi chimiche"

Secondo i funzionari statunitensi Vladimir Putin potrebbe usare armi chimiche in Ucraina prima di ricorrere a un confronto nucleare con la Nato. La risoluzione verrebbe adottata solo nel caso in cui le truppe di Mosca continuino a perdere terreno nel Paese.

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
07:22

Zelensky al Ft: "non c'è soluzione senza la liberazione della Crimea"

"Dobbiamo restituire tutte le terre, perché credo che il campo di battaglia sia la via da seguire quando non c'è diplomazia". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in una intervista al Financial Times."Capisco che tutti siano confusi dalla situazione e da ciò che accadrà alla Crimea – ha aggiunto Zelensky nel colloquio con il quotidiano britannico – se qualcuno è pronto a offrirci una soluzione per la de-occupazione della Crimea con mezzi non militari, non potrò che essere favorevole"Il presidente ucranio ha concluso spiegando che se la soluzione non prevede la liberazione della Crimea allora è solo "una perdita di tempo

A cura di Biagio Chiariello
25 Novembre
07:14

Le notizie di oggi sulla guerra Ucraina-Russia

Mosca ha lanciato decine di missili contro Kiev, bombe su reparto maternità vicino Zaporizhzhia: morto neonato. Milioni di persone al gelo, corrente elettrica a Kiev ridotta a 2-3 ore al giorno. Zelensky: "Crimine contro l'umanità". Usa avvertono: "Putin potrebbe usare armi chimiche". A Kherson colpito anche un parco giochi

A cura di Biagio Chiariello
3284 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni