Conflitto in Ucraina
1 Agosto 2022
06:01
AGGIORNATO01 Agosto

Le notizie dell’1 agosto sulla guerra in Ucraina

Cos'è successo nel 159esimo giorno di guerra in Ucraina. Partita da Odessa la prima nave carica di grano. Mosca accusa Kiev di aver colpito con un drone armato la sede dello Stato maggiore della Marina militare russa a Sebastopoli: 5 i feriti gravi. Gli ucraini negano ogni responsabilità. Putin: "Non ci sono vincitori in una guerra nucleare". Zelensky ha invitato ad evacuare tutta la popolazione civile del Donetsk. Ue versa 1 miliardo di aiuti finanziari all'Ucraina.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
01 Agosto
22:32

Zelensky: “Troppo presto per gioire per export grano”

Per il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, è "troppo presto" per gioire per la ripresa dell'export del grano dopo la partenza stamane da Odessa della prima nave carica di cereali, dopo l'accordo raggiunto con la Russia grazie alla mediazione di Turchia e Onu. "In questo momento è troppo presto per trarre conclusioni e fare previsioni. Aspettiamo di vedere come funzionerà l'accordo e se la sicurezza sarà davvero garantita", ha affermato il leader di Kiev nel suo abituale discorso serale alla popolazione.

A cura di Chiara Ammendola
01 Agosto
21:46

Ucraina, Zelensky: "Con i nuovi aiuti Usa vittoria più vicina"

Il presidente ucraino Zelensky ringrazia con un tweet il presidente Usa Joe Biden peril nuovo invio di armi per 550 milioni di dollari annunciato oggi dalla Casa Bianca. "Grazie al Presidente degli Stati Uniti per la leadership, il forte sostegno all'Ucraina e per la comprensione del fatto che la Russia rappresenta una minaccia per tutto il mondo civilizzato – scrive Zelensky su Twitter – Insieme stiamo difendendo i valori
della libertà, comuni sia all'Ucraina che agli stati Uniti. Il nuovo pacchetto di aiuti alla difesa ci porta più vicini alla vittoria".

A cura di Susanna Picone
01 Agosto
21:05

Usa, Blinken: "Nave con grano è primo passo importante"

La partenza della prima nave con grano da Odessa, in Ucraina, è un "primo passo" importante. Lo afferma il segretario di Stato americano Antony Blinken, sottolineando che è necessario che altre navi possano muoversi nelle prossime settimane.

A cura di Susanna Picone
01 Agosto
20:30

Casa Bianca, dagli Usa altri 550 milioni in armi all'Ucraina

L'amministrazione Biden autorizzerà oggi altri 550 milioni di dollari in aiuti miliardi all'Ucraina. Lo ha annunciato il portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale John Kirby durante una conferenza stampa
della Casa Bianca. Nel pacchetto ci saranno altri sistemi Himars e altre munizioni, ha precisato.

A cura di Susanna Picone
01 Agosto
20:03

Erdogan: "Grande impegno perché Russia e Ucraina possano giungere alla fine del conflitto"

"Il nostro dialogo con Russia e Ucraina procede a tutti i livelli. La nostra diplomazia può rivolgersi ad altri ambiti, a partire dall'energia". Lo ha dichiarato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che ha definito "frutto dei nostri sforzi" il ‘corridoio del grano' attraverso cui oggi è partita dall'Ucraina la prima nave
con un carico di grano bloccato dalla guerra. "L'alleggerimento della crisi del grano è stato riconosciuto da
tutti come il risultato degli sforzi del nostro Paese. Guterres (il segretario generale Onu, ndr), ci ha ringraziato. Oggi è stato compiuto un primo passo e le navi sono partite. La firma del 22 luglio scorso tra Ucraina e Russia a Istanbul costituisce una svolta storica dal punto di vista del negoziato tra i due Paesi", ha affermato il leader di Ankara sottolineando che "il 27 luglio il Centro di coordinamento è entrato in funzione e un carico di grano è oggi partito da Odessa, quando arriverò a Istanbul sarà controllato dagli esperti di Russia, Ucraina, Nazioni Unite e Turchia". "I nostri sforzi diplomatici possono essere rivolti ad altri
ambiti, a partire dall'energia. Abbiamo messo in campo un grande impegno perché Russia e Ucraina possano giungere alla fine del conflitto", ha concluso Erdogan.

A cura di Susanna Picone
01 Agosto
19:21

Ucraina: nuove sanzioni Mosca contro 39 britannici, tra cui leader Labour

Nuova sanzioni russe contro 39 britannici, tra cui il leader laburista Keir Starmer e l'ex premier conservatore David Cameron. Secondo quanto sostenuto dal ministero degli Esteri di Mosca, i sanzionati "contribuiscono al corso ostile di Londra volto alla demonizzazione del nostro Paese e al suo isolamento internazionale". "La scelta a favore del confronto è una decisione consapevole dell'establishment politico britannico, che si assume tutta la responsabilità delle conseguenze", si legge nella nota. Oltre a Starmer e Cameron, fanno parte della lista altri deputati laburisti, politici scozzesi e membri della Camera dei Lord, insieme a noti giornalisti della Bbc e il presentatore tv Pierre Morgan. La procura generale di Mosca ha anche dichiarato
organizzazione "indesiderato" la Fondazione Calvert 22, gruppo non-profit britannico fondato nel 2009 dall'economista di origini russe Nonna Materkova.

A cura di Susanna Picone
01 Agosto
18:45

Distrutta ferrovia a Kryvyi Rih, la città di Zelensky

Bombardamenti russi hanno distrutto le ferrovie del distretto di Kryvyi Rih, nell'Ucraina meridionale, regione dove è nato il presidente Zelensky. La circolazione dei treni è stata sospesa. "I russi hanno lanciato missili sul distretto di Kryvyi Rih, colpendo le comunità di Zelenodolsk e Hrushivka. L'infrastruttura ferroviaria è stata distrutta", ha scritto su Telegram l'Amministrazione militare regionale di Dnipropetrovsk. Lo riporta Ukrinform.

A cura di Susanna Picone
01 Agosto
18:10

Guerra Ucraina, telefonata Zelensky-Macron

Il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky ha avuto oggi un colloquio telefonico di un'ora e mezza con il presidente francese Emmanuel Macron, incentrato in particolare sull'andamento della situazione sul campo di battaglia. Lo ha reso noto lo stesso Zelensky, come riferisce Unian. I due leader hanno hanno discusso in dettaglio la cooperazione in materia di sicurezza e hanno convenuto di coordinare ulteriori azioni sulla fornitura di assistenza alla sicurezza all'Ucraina da parte sia della Francia che di altri partner internazionali, in particolare per soddisfare le esigenze prioritarie dei difensori ucraini per quanto riguarda armi moderne, scrive ancora Unian online.

A cura di Susanna Picone
01 Agosto
17:41

Russia, Putin: "Non ci sono vincitori in una guerra nucleare"

"Non ci possono essere vincitori in una guerra nucleare e un tale confronto non deve mai scatenarsi". Lo ha affermato il presidente russo Vladimir Putin nei suoi saluti ai partecipanti e agli ospiti della Conferenza per la revisione del funzionamento del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, riporta Tass. "Partiamo dal fatto che non ci possono essere vincitori in una guerra nucleare e non dovrebbe mai essere scatenata, e sosteniamo una sicurezza uguale e indivisibile per tutti i membri della comunità mondiale", ha detto Putin.

A cura di Susanna Picone
01 Agosto
17:12

Ue versa 1 miliardo di aiuti finanziari all'Ucraina

La Commissione Europea ha versato oggi, per conto dell'Ue, 500 mln di euro all'Ucraina, prima tranche degli aiuti da 1 mld di euro compresi nel pacchetto da 9 mld di assistenza finanziaria al Paese in guerra contro la Russia. Lo comunica la Commissione. I restanti 500 mln verranno versati domani. Si tratta di aiuti finanziari, sotto forma di prestiti a tasso agevolato, mirati a sostenere il funzionamento giorno per giorno della macchina statale ucraina. Nella prima metà del 2022 la Commissione aveva versato un primo pacchetto di aiuti urgenti da 1,2 mld di euro: con i versamenti di oggi e di domani, il totale degli aiuti erogati dall'Ue a Kiev a titolo di assistenza macrofinanziaria ammonta a 2,2 mld di euro.

A cura di Susanna Picone
01 Agosto
16:29

Ucraina, capo amministrazione Kherson: riconquistati 40 villaggi

Le forze ucraine hanno riconquistato oltre 40 villaggi e piccoli centri abitati nella regione di Kherson, sud dell'Ucraina, dove "l'occupante russo ha rinunciato" di fronte all'offensiva Ucraina. Lo ha detto il responsabile dell'amministrazione regionale, Dmytro Butriy. Butriy ha sostenuto che "le forze ucraine sono molto attive da settimane, non da giorni". Alcuni centri abitati, ha affermato, sono stati quasi completamente distrutti dai russi, "e restano oggi sotto il fuoco continuo dell'occupante". La popolazione ancora presente nell'area dovrebbe "unirsi alle evacuazioni" perché la situazione "è molto grave, è critica".

A cura di Susanna Picone
01 Agosto
15:47

Ucraina ringrazia gli Usa "per arrivo altri 4 Himars"

"Sono arrivati altri 4 Himars in Ucraina. Sono grato al presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, e al segretario della difesa Lloyd Austin III e al popolo americano per il rafforzamento dell'esercito ucraino. Abbiamo dimostrato di saper operare quest'arma con intelligenza. Il suono dell'Himars è diventato una top-hit di quest'estate in prima linea". Così su Twitter il ministro della Difesa ucraino, Oleksii Reznikov sull'arrivo di ulteriori sistemi lanciarazzi a lancio multiplo Himars dagli Stati Uniti.

A cura di Susanna Picone
01 Agosto
14:55

Ucraina, Johnson: "Nave da Odessa primo passo per sicurezza alimentare"

La partenza della nave con 26mila tonnellate di mais dal porto di Odessa è "un gradito primo passo" per "affrontare la minaccia di Putin alla sicurezza alimentare". Lo scrive su Twitter il premier britannico uscente Boris Johnson ringraziando "l'Onu e la Turchia per aver assicurato questo accordo". Johnson ha ricordato che "all'inizio di quest'anno il Regno Unito e i nostri alleati si sono impegnati ad affrontare la minaccia di Putin alla sicurezza alimentare e porre fine al blocco del grano in Ucraina. Questo è un gradito primo passo verso questo risultato", ha twittato.

A cura di Susanna Picone
01 Agosto
14:32

"Russi bombardano ospedale a Mykolaiv", nessun ferito

Il sindaco di Mykolaiv Oleksandr Sienkevych ha affermato che le forze russe hanno bombardato diversi edifici nella città, incluso un ospedale, distruggendo parzialmente un pronto soccorso. "Fortunatamente, il personale e i pazienti non sono rimasti feriti", ha precisato Sienkevych. Lo riporta il Kiev Independent.

A cura di Susanna Picone
01 Agosto
13:59

Stoltenberg (NATO): "Bene invio grano, ora piena attuazione intesa"

"Accolgo con favore il primo carico di grano ucraino da Odessa nell'ambito dell'accordo di cooperazione mediato dalle Nazioni Unite. Ringrazio il nostro alleato Turchia per il suo ruolo centrale. Gli alleati della Nato sostengono con forza la piena attuazione dell'accordo per alleviare la crisi alimentare globale causata dalla guerra della Russia in Ucraina". Lo scrive in un tweet il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
13:53

Kiev: "Catturati 11 soldati russi nell'area di Kherson"

La Marina ucraina ha catturato undici soldati russi durante una battaglia nella regione di Kherson. È quanto si apprende dal servizio stampa della Marina di Kiev secondo quanto riporta Ukrinform. "Come risultato di una controffensiva di successo nella direzione di Kherson, i soldati ucraini hanno catturato undici militari delle truppe russe. Tra loro ci sono un ufficiale, un sottufficiale e nove membri della cosiddetta Dnr", cioè dell'autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk. "I prigionieri di guerra sono stati consegnati alle autorità competenti", si legge ancora. "L'artiglieria della Marina ucraina, il 31 luglio, ha anche distrutto un veicolo da combattimento della fanteria russa e più di venti invasori sono stati uccisi o feriti", si legge ancora.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
13:27

Magnate ucraino del grano ucciso in bombardamento, Podolyak: “Atto premeditato”

Oleksiy Vadatursky è morto con la moglie dopo che un missile russo ha colpito la loro casa. Secondo Mykhailo Podolyak, è stato un “atto premeditato”. “Il fatto che il missile abbia colpito precisamente la sua casa ed esattamente la camera da letto, non lascia dubbi sul fatto che sia stato pianificato e organizzato” ha dichiarato infatti Podolyak, aggiungendo: “I barbari russi continuano la campagna del terrore contro la popolazione, tutti gli ultimi attacchi terroristici russi sono volti a mettere in ginocchio la popolazione”.

A cura di Antonio Palma
01 Agosto
13:07

Kiev: "Ieri i russi hanno colpito regione Donetsk ben 34 volte"

Le forze russe hanno bombardato ieri la regione di Donetsk per ben 34 volte. Lo ha reso noto la polizia secondo quanto riferito da Ukrinform. Ad essere presi di mira dalle forze russe 16 insediamenti, con Avdiivka colpita 11 volte. Sotto il fuoco nemico anche gli insediamenti di Soledar, Bakhmut, Siversk, Mykolaivka, Krasnohorivka, Marinka, Niu York, Pivnichne, Yahidne, Predtechyne, Kurdiumivka, Ptyche, Karlivka, Heorhiivka e Lastochkyne. Secondo le stesse fonti, la Russia ha utilizzato missili lanciati dall'aria, lanciarazzi multipli Uragan e Grad e artiglieria contro la popolazione civile.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
12:56

Putin: "Sanzioni? Occidentali hanno gettato via principi del Wto"

"Le sanzioni contro la Russia non riflettono la realtà della politica e dell'economia globali". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin citato dalla Tass. Secondo il leader russo i politici occidentali hanno "gettato via" i principi del Wto imponendo le sanzioni alla Russia.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
12:36

Ue: "Lieti per la prima nave con grano, evitare crisi alimentare"

"Siamo molto lieti che la prima nave sia partita dall'Ucraina" e "dopo mesi di blocco da parte della Russia" questo "è un primo passo ben accolto per evitare una crisi alimentare". Lo ha dichiarato il portavoce della Commissione europea, Peter Stano, a poche ore dalla partenza della prima nave carica di cereali dal porto di Odessa.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
12:17

Turchia: "Domani ispezione della nave partita oggi da Odessa"

Previsto per le 12 di domani mattina ora turca, le 14 in Italia, l'arrivo al largo della costa di Istanbul della prima nave che trasporta il grano che era rimasto bloccato nei porti dell'Ucraina. Lo ha detto il ministro della Difesa turco Hulusi Akar parlando di "accordo storico" nel corso di una intervista all'agenzia di stampa Anadolu sottolineando che nel Bosforo si procederà con l'ispezione congiunta del carico. Lo stesso varrà per le altre navi che partiranno dai tre porti ucraini individuati dall'accordo firmato il 22 luglio a Istanbul. Per oggi, comunque, non è prevista la partenza di alcuna altra nave dall'Ucraina.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
11:58

Turchia: "Esportazione cereali prosegua senza intoppi"

La Turchia si augura che l'esportazione di cereali dall'Ucraina "vada avanti senza interruzioni e problemi". Lo ha affermato su Twitter il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu aggiungendo che Ankara "farà ciò che è necessario" affinché il trasporto di prodotti alimentari dai porti dell'Ucraina possa continuare senza intoppi. "Ci auguriamo che l'accordo" – sull'esportazione di cereali trovato il 22 luglio a Istanbul tra Turchia, Ucraina, Russia e Onu – "possa portare al cessate il fuoco e a una pace duratura" ha aggiunto Cavusoglu.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
11:40

Mosca: "Molto positiva partenza prima nave con cereali"

Il Cremlino ritiene un fatto "molto positivo" la partenza da Odessa di una prima nave con cereale ucraino e la considera "una buona occasione per testare l'efficacia" degli accordi di Istanbul: lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ripreso dall'agenzia Interfax. "In effetti la partenza della prima nave è molto positivo", ha detto Peskov ai giornalisti.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
11:20

Ambasciata Usa a Kiev: "Bene partenza prima nave da Odessa"

L'ambasciata americana in Ucraina ha accolto con favore la partenza dal porto di Odessa della prima nave carica di cereali ucraini. "Accogliamo con favore la partenza della prima nave dai porti ucraini del Mar Nero. Il mondo si aspetta che si attui l'accordo" di Istanbul "per nutrire le persone in tutto il mondo con milioni di tonnellate di cereali ucraini", ha precisato la sede diplomatica.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
11:11

Ucraina: "Oggi non partiranno altre navi con cereali"

Non sono in programma per oggi altre partenze dai porti dell'Ucraina di imbarcazioni che esportano cereali. Lo rende noto, come riporta Cnn, il centro di coordinamento sull'esportazione di cereali attraverso corridoi sicuri nel Mar Nero istituito a Istanbul la scorsa settimana dove sono presenti delegazioni di Turchia, Ucraina, Russia e Nazioni Unite. Tempi e date riguardo a nuove partenze saranno stabilite dopo l'arrivo a Istanbul, in programma domani, della prima nave partita in mattinata da Odessa che qui verrà ispezionata prima di dirigersi in Libano.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
11:00

Gazprom accusa: "Europei non rispettano obblighi contrattuali"

Gazprom accusa gli europei di non rispettare i propri obblighi contrattuali. "Sono loro a non onorare gli obblighi contrattuali per la manutenzione delle stazioni di compressione", ha detto Vitaly Markelov, vice Ceo del colosso statale russo del gas, parlando a Rossiya-24 TV. Lo riferisce l'agenzia stampa russa Tass. "Esorto i partner a risolvere i loro problemi al più presto e la situazione delle forniture di gas al mercato europeo si normalizzerà immediatamente", ha dichiarato. Dopo aver ridotto drasticamente le consegne in Europa questa settimana, Gazprom – il colosso dell'energia russo – ha annunciato la sospensione delle forniture di gas alla Lettonia. L'annuncio arriva sullo sfondo delle tensioni tra Russia e Occidente dovute al conflitto in Ucraina e alle sanzioni europee contro Mosca.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
10:51

Ministro ucraino Kuleba: "Partenza nave con grano è sollievo per il mondo"

"Un sollievo per il mondo". Così il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha commentato su Twitter la partenza della prima nave con a bordo il grano bloccato in Ucraina dal porto di Odessa. "Un giorno di sollievo in particolare per i nostri amici in Medioriente, Asia e Africa dopo che il grano ha lasciato Odessa dopo mesi di blocco imposto dai russi", ha scritto Kuleba in un tweet. "L'Ucraina è sempre stata un partner affidabile e rimarrà tale se la Russia rispetterà la sua parte dell'accordo", ha aggiunto.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
10:40

Turchia: "Vorremmo lavorare per sbloccare anche grano russo"

La Turchia "sarebbe felice" di dare il proprio contributo per sbloccare la situazione anche riguardo al grano in attesa di essere esportato dai porti della Russia. Lo ha fatto sapere il ministro della Difesa turco Hulusi Akar durante un'intervista con Anadolu. Il 22 luglio a Istanbul è stato trovato un accordo tra Ankara, Kiev, Mosca e Onu per sbloccare l'esportazione di grano dall'Ucraina. La prima nave che trasporta cereali è partita in mattinata dal porto ucraino di Odessa.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
10:30

La commissione d’inchiesta sui legami tra partiti politici, leader italiani e la Russia di Putin

La proposta arriva dal ministro Di Maio, dopo le polemiche che hanno coinvolto nei giorni scorsi soprattutto il centrodestra: istituire una commissione parlamentare d’inchiesta dopo il voto di settembre che accerti eventuali rapporti personali e di partito con la Russia di Putin.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
10:26

Onu: "Alla prima nave con cereali ne seguano altre"

Il capo delle Nazioni Unite Antonio Guterres "accoglie calorosamente" la partenza questa mattina di una prima nave che trasportava cereali ucraini. Lo ha affermato un portavoce. "Il Segretario Generale si augura che questa sia la prima di molte navi mercantili in movimento secondo l'iniziativa firmata e che ciò porti stabilità e sollievo tanto necessari alla sicurezza alimentare globale, specialmente nei contesti umanitari più fragili".

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
10:09

Kiev: "Con nave partita da Odessa passo contro fame nel mondo"

"Oggi l'Ucraina, insieme ai suoi partner, compie un altro passo per prevenire la fame nel mondo". Lo ha scritto su Facebook il ministro delle Infrastrutture ucraino Oleksandr Kubrakov, tra i firmatari dell'accordo di Istanbul lo scorso 22 luglio che ha permesso la partenza oggi da Odessa della prima nave con a bordo 26mila tonnellate di mais. "Lo sblocco dei porti fornirà all'economia almeno un miliardo di dollari di entrate in valuta estera e un'opportunità per il settore agricolo di programmare l'anno prossimo", ha aggiunto il ministro.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
09:27

Mosca: "Procedimento penale su attacco a comando flotta russa"

La commissione investigativa russa ha aperto un procedimento penale per l'attacco al quartier generale della flotta del Mar Nero a Sebastopoli in Crimea, qualificandolo come un tentativo di uccidere due o più persone. Lo ha riferito ai giornalisti il servizio stampa del comitato investigativo. Lo riporta la Tass. Gli investigatori – si legge – hanno stabilito che il 31 luglio, intorno alle 6 del mattino, un drone è esploso sul territorio del quartier generale della Flotta del Mar Nero. Di conseguenza, sei persone sono rimaste ferite e ricoverate in ospedale. Numerosi i danni alle finestre e alla facciata del palazzo.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
09:20

Almeno 3 civili uccisi ieri in raid russi a Donetsk secondo le autorità ucraine

Le forze russe hanno ucciso almeno 3 civili e ne hanno feriti altri 16 nella regione di Donetsk nella sola giornata di ieri. Lo ha reso noto Pavlo Kyrylenko, il capo dell'amministrazione militare regionale di Donetsk, riferisce Ukrinform. "Il 31 luglio, i russi hanno ucciso tre civili nella regione di Donetsk: due a Bakhmut e uno a Soledar. Altre 16 persone sono rimaste ferite", si legge nel rapporto.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
09:11

Partite oggi dall'Ucraina 26mila tonnellate di mais, pronte 16 navi

"La nave Razoni, che batte bandiera della Sierra Leone ed è diretta al porto di Tripoli in Libano", si sposterà "sul corridoio la cui sicurezza è stata confermata dai nostri partner e garanti, l'Onu e la Turchia" e trasporta "26mila tonnellate di mais ucraino". Lo ha dichiarato il ministro delle Infrastrutture ucraino, Oleksandr Kubrakov. "L'Ucraina è il quarto più grande esportatore di mais al mondo, quindi la possibilità di esportarlo attraverso i porti è un successo colossale nel garantire la sicurezza alimentare globale", ha aggiunto il ministro.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
09:05

Kiev: "300 persone date per disperse nella Regione"

Circa 300 persone sono considerate disperse a causa delle ostilità nella regione di Kiev, mentre 216 corpi già rinvenuti devono ancora essere identificati. Lo ha annunciato il capo del dipartimento di polizia della regione di Kiev, Andriy Niebytov, riferisce Ukrinform. "Sono stati prelevati dei campioni di Dna. Spero che grazie alla collaborazione con i familiari saremo in grado di identificare questi corpi", ha precisato. Niebytov ha aggiunto che mentre documentava i crimini di guerra commessi dai russi nella regione di Kiev, la polizia ha scoperto che molti residenti locali sono attualmente detenuti in Bielorussia.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
08:54

Zelensky: "Azienda Vadatursky a Mykolaiv garantiva cibo al mondo"

"L'attacco russo" alla città di Mykolaiv, già definito dalle autorità ucraine come "uno dei più brutali" dall'inizio della guerra, "ha tolto la vita a Oleksiy Vadatursky e a sua moglie Raisa, il fondatore di Nibulon, una delle più grandi aziende agricole ucraine, ed eroe dell'Ucraina. Le mie più sincere condoglianze ai parenti e agli amici dei coniugi Vadatursky". Lo ha dichiarato il presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky.

"Sono proprio queste persone, queste aziende e il nostro Sud ucraino che hanno garantito la sicurezza alimentare del mondo", ha aggiunto il presidente. "E' sempre stato così e sarà così di nuovo. I terroristi russi non dovrebbero nemmeno sperare di essere in grado di distruggere il potenziale sociale e industriale dell'Ucraina e di camminare sulle macerie", ha concluso Zelensky.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
08:32

Sindaco Mykolaiv: "Subito uno dei peggiori attacchi russi, due morti"

Decine tra razzi e missili hanno colpito nella notte la città di Mykolaiv, nel sud dell'Ucraina, causando due morti. Lo denuncia il sindaco della città, Oleksandr Senkevych, definendo quello subito nella notte come "probabilmente l'attacco più brutale subito" da quando è iniziata la guerra.

Il raid è stato condannato dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky, secondo il quale "oggi ha avuto luogo uno dei bombardamenti più brutali di Mykolaiv e della regione durante l'intero periodo della guerra su vasta scala. Decine di missili e razzi. Gli occupanti hanno colpito edifici residenziali, scuole, altre infrastrutture sociali e strutture industriali". Nell'attacco russo è stato ucciso Oleksiy Vadaturskyi, 74 anni, e sua moglie Raisa, fondatrice di una delle più grandi aziende agricole ucraine "Nibulon", come ha dichiarato il sindaco.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
08:10

Intelligence Gb: "Russia sta spostando forze dal Donbass al sud dell'Ucraina"

Nell'ultimo rapporto dell'intelligence, il ministero della Difesa britannico afferma che "la Russia sta probabilmente riassegnando un numero significativo delle sue forze dal settore settentrionale del Donbass all'Ucraina meridionale. La Russia sta probabilmente riaggiustando la sua offensiva nel Donbass dopo non essere riuscita a compiere un decisivo passo avanti in base al piano che aveva seguito da aprile – si legge -. Zaporizhzhia è stata identificata come un'area vulnerabile che necessita di rinforzo".

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
08:02

Partita da Odessa nave con primo carico di grano

Una prima nave carica di grano dell'Ucraina è salpata dal porto di Odessa, diretta verso la Turchia. Lo rendono noto le autorità turche, come riferito dai media locali. Grazie all'accordo raggiunto nelle scorse settimane anche con la Russia la spedizione di grano dall'Ucraina può così riprendere dopo il lungo stop a causa della guerra.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
07:56

Kiev: "Almeno due morti in raid notturno russo a Mykolaiv"

È di almeno due morti e tre feriti il bilancio del raid notturno delle forze russe nella città ucraina di Mykolaiv. Lo ha annunciato il sindaco della città Oleksandr Senkevych, che ha definito i raid "probabilmente i più potenti di tutta la guerra". I missili russi hanno colpito due distretti residenziali. Lo riporta il Guardian.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
07:39

Bombardamenti russi dopo attacco drone a Sebastopoli 

L'Ucraina ha denunciato pesanti e "brutali" bombardamenti da parte di Mosca sulla città meridionale di Mykolaiv. Si tratterebbe di una ritorsione russa dopo l'attacco di un drone al quartier generale della flotta del Mar Nero a Sebastopoli. Nei bombardamenti russi è rimasto ucciso il magnate del grano ucraino, Oleksiy Vadatursky, 74 anni.

"Oggi è avvenuto uno dei bombardamenti più brutali su Mykolaiv durante l'intero periodo della guerra", ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un discorso. "Voglio ringraziare tutti i residenti di Mykolaiv per la loro indomabilità. In questa fase della guerra, il terrore è l'arma principale della Russia". Le bombe e i razzi russi hanno ucciso almeno due civili. Mykolaiv è la città ucraina più vicina al fronte meridionale, dove le forze di Kiev stanno cercando di lanciare una controffensiva per riconquistare il territorio perso dopo l'invasione russa di febbraio.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
07:15

Zelensky: "Truppe russe verso Kherson per nuova offensiva"

Le forze armate russe stanno spostando truppe verso Kherson, nel sud dell'Ucraina. Parola del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che in un discorso alla nazione ha detto che l'offensiva russa potrebbe spostarsi nel sud del Paese. "Stanno aumentando il numero delle loro truppe, si staranno preparando per la nostra controffensiva" nel sud dell'Ucraina e "forse si stanno preparando a lanciare un'offensiva tutta loro. Il sud è fondamentale per loro, soprattutto per via della Crimea", ha affermato Zelensky.

"Ora l'esercito russo sta cercando di rafforzare le sue posizioni nelle aree occupate del sud del nostro Paese, aumentando l'attività nelle aree interessate", ha affermato il presidente ucraino
aggiungendo che "strategicamente, la Russia non ha alcuna possibilità di vincere questa guerra". I movimenti delle truppe russe arrivano in risposta alla dichiarata controffensiva dell'Ucraina per liberare le regioni meridionali occupate di Kherson e Zaporizhzhia.

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
07:04

Prima nave di grano parte oggi da Odessa

La prima nave di grano ucraino lascerà il porto di Odessaalle 5,30 Gmt, (ore 7,30 italiane) secondo quanto riferiscono le autorità turche. La notizia è stata annunciata dal ministero della Difesa turco in una nota. "La partenza della nave mercantile Razoni, battente bandiera della Sierra Leone e carica di mais, lascerà il porto di Odessa diretta in Libano", ha affermato il ministero, aggiungendo che ora seguiranno altri convogli "lungo i corridoi (marittimi) perché le "procedure sono terminate".

A cura di Ida Artiaco
01 Agosto
06:57

Mosca: "Colpiti 13 posti di comando Kiev in 24 ore"

Le forze armate russe hanno distrutto 13 posti di comando ucraini nelle ultime 24 ore, tra cui il quartier generale della novantacinquesima brigata d'assalto aviotrasportata nei pressi di Mayorsk, nel Donetsk. Lo riferisce il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov. A Kharkiv, ha aggiunto Konashenkov, è stato poi attaccato un centro di dispiegamento temporaneo del battaglione nazionalista ucraino Kraken, che avrebbe perso 350 uomini tra morti e feriti.

A cura di Chiara Ammendola
01 Agosto
06:46

Kiev: "Uccisione tycoon del grano è stato attacco pianificato"

"L'uccisione di Oleksii Vadaturskyy a mio avviso non è stata casuale. Lui era tra gli imprenditori agricoltori più grandi del Paese e una persona importante nella regione di Mykolaiv". Così Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, commenta su Telegram l'uccisione, in un bombardamento la notte scorsa, del fondatore della ‘Nibulonì, la più grande compagnia ucraina di commercio di grano.  "L'attacco preciso alla sua casa, e esattamente contro la camera da letto, non lascia dubbi che sia stato pianificato ed organizzato", prosegue Podolyak. Che conclude: "I barbari russi continuano la campagna del terrore contro la popolazione, tutti gli ultimi attacchi terroristici russi sono volti a mettere in ginocchio la popolazione"

A cura di Chiara Ammendola
01 Agosto
06:33

Kiev: "Immagini satellitari provano responsabilità dei russi"

Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky, ha affermato che le immagini satellitari della prigione di Olenivka attaccata venerdì indicano che l'esplosione è arrivata dall'interno dell'edificio, sotto il controllo russo. Lo riporta il Guardian. Funzionari di Mosca hanno affermato che l'edificio è stato oggetto di un raid di Kiev con l'obiettivo di mettere a tacere i prigionieri di guerra ucraini che avrebbero potuto fornire informazioni sulle operazioni militari del loro Paese. Le foto satellitari scattate prima e dopo l'attacco mostrano che un piccolo edificio squadrato nel mezzo del complesso carcerario di Olenivka è stato demolito, con il tetto ridotto in schegge. Podolyak ha affermato su Twitter che quelle immagini e la mancanza di danni alle strutture adiacenti mostrano che l'edificio non sia stato attaccato via aria o dall'artiglieria, ma che le prove sono coerenti con una bomba fatta esplodere all'interno

A cura di Chiara Ammendola
01 Agosto
06:18

Governatore Luhansk: "Si resiste ai russi, situazione umanitaria critica"

"Una parte della ragione resiste ancora all invasione, sul territorio occupato la Russia continua a giustiziare coloro che non sono d'accordo". Lo scrive su Telegram Serhii Haidai, governatore della regione di Luhansk. "La situazione umanitaria è critica: i russi non raccolgono i corpi dei morti da sotto le macerie né dalle strade, aggiunge. E poi conclude: "A Severodonetsk si stanno diffondendo infezioni probabilmente a causa  dell'utilizzo dell'acqua contaminata".

A cura di Chiara Ammendola
01 Agosto
06:03

Russia-Ucraina, le news di oggi 1 agosto sulla guerra

L'economista russo Anatoly Chubais, considerato uomo molto vicino al presidente Vladimir Putin fino al marzo scorso, quando lasciò il suo Paese circa un mese dopo l'inizio della guerra in Ucraina, è ricoverato in gravi condizioni "in una clinica europea". Lo scrive l'agenzia Tass citando come fonte la presentatrice tv Ksenia Sobchak, che ha detto di avere avuto la notizia dalla moglie di Chubais, Avdotya Smirnova. Chubais, padre delle privatizzazioni in Russia e già inviato presidenziale per il clima, sarebbe stato colpito dalla sindrome di Guillian-Barre, una malattia neurologica rara che danneggia i nervi periferici.

A cura di Chiara Ammendola
2815 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni