08 settembre 22:53 Scuola, Arcuri: “Calendario deciso dalle Regioni, io avrei aperto dopo il voto”

"Io avrei aperto le scuole dopo le elezioni, il 24 settembre, come faranno alcune regioni. Abbiamo contrattualizzato 2 milioni di banchi tradizionali e 400 mila con le rotelle. Abbiamo assicurato che li consegneremo tutti entro la fine di ottobre". Lo ha detto Domenico Arcuri, Commissario Straordinario per l'emergenza Covid, intervistato a ‘Cartabianca', su Rai3. "Penso che sia possibile un vaccino a novembre, ma siccome non faccio l'indovino non so se sarà a novembre, dicembre o gennaio. Di sicuro la ricerca sul vaccino è ad una fase molto avanzata", ha aggiunto.

08 settembre 22:43 Galli: “Elezioni laceranti, come si fa a votare con un’emergenza sanitaria in atto?”

"Dopo un estate molto frizzante con molte posizioni non di grande attenzione, non andremo da nessuna parte se non saremo capaci di aprire ai giovani sulla prevenzione. L'educazione e il coinvolgimento delle persone e del Paese tutto in una cultura della responsabilità personale e collettiva è importante. Certo è che se la politica facendo i suoi conti trova assolutamente normale avere un’emergenza sanitaria e i casi che crescono e fare le elezioni, mi ritrovo in imbarazzo. Pigliamocela con chi di dovere se questa cosa che ci è stata fatta fare comporterà dei danni”. A parlare è Massimo Galli, direttore del dipartimento di malattie infettive dell’ospedale Sacco, che in collegamento a Otto e mezzo sottolinea come abbia sempre partecipato a tutte le tornate elettorali ma si chiede come si fa a votare con un'emergenza sanitaria in atto.

08 settembre 22:32 Ilaria Capua: “Usare la mascherina, va vista come il nuovo profilattico”

La virologa Ilaria Capua intervenendo a DiMartedì ha detto che la situazione che stiamo vivendo ci obbligherà a cambiare dei comportamenti così come è accaduto con l’Hiv, un’altra grande pandemia che è stata fermata grazie al cambio dei comportamenti. "La mascherina va vista un po' come il nuovo profilattico, è uno strumento che funziona e va utilizzato", ha detto Ilaria Capua spiegando quelle che sono le differenze tra l'Hiv, che si trasmette per via sessuale, e il Coronavirus per via respiratoria.

08 settembre 22:00 Ministro Speranza: “Virus ancora circola, ripresa significativa in tutti i Paesi Ue”

"Siamo in una fase di convivenza con il virus, che ancora circola nel nostro Paese, c'è stata una ripresa significativa in tutti i Paesi europei, noi siamo meglio dei principali Paesi europei con dati significativamente più bassi ma non dobbiamo assolutamente pensare che siamo fuori da rischio e fuori dall'epidemia epidemia, è chiaro che abbiamo bisogno ancora di alcuni mesi". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo in collegamento con Giovanni Floris a ‘dimartedì' su La7. "Credo che da qui a qualche mese avremo notizie incoraggianti sui vaccini – ha sottolineato il ministro – e notizie incoraggianti sugli anticorpi monoclonari e sulle cure. Ieri sono stato al Toscana Life Science, dove c'è un gruppo di scienziati italiani che sta facendo un lavoro straordinario sulle cure". Quindi Speranza ha aggiunto: "Abbiamo bisogno di tenere altissimo il livello di attenzione, guai a pensare che sia finita, abbiamo bisogno di alcuni mesi di resistenza vera e propria e di convivenza con il virus. Dovremo continuare con le attività e le riaperture ma ancora con tantissima precauzione". "Stiamo gestendo il rischio. Siamo lontani dal lockdown e dalle chiusure. Ciò che chiediamo – ha aggiunto – è il rispetto di regole compatibili con la stragrande maggioranza delle attività sociali". In questo quadro, ha sottolineato è "decisiva" la riapertura delle scuole, chiedendo la stessa unione del Paese come durante il lockdown.

08 settembre 21:47 Sileri: “Ridurremo quarantena se ci sono evidenze scientifiche”

"Penso che se verranno confermate le evidenze scientifiche, si procederà a ridurre la durata del periodo di quarantena che attualmente è di 14 giorni portandolo a 7 come stanno valutando alcuni Paesi Europei", fra cui la Francia. A scriverlo sulla sua pagina Facebook è il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, postando il suo intervento a ‘L'aria che tira' su La7.

08 settembre 21:13 Ragusa, 4 infermieri positivi all’ospedale Covid

Quattro infermieri dell'ospedale Covid ‘Maria Paternò Arezzo' di Ragusa sono risultati positivi. Si tratta di infermieri in servizio proprio nel reparto Malattie Infettive dove si trovano ricoverati otto pazienti. Nessuno dei medici è invece risultato positivo.

08 settembre 21:07 Governo Brasile: prime dosi di vaccino a gennaio, piano è immunizzare “tutti”

Il ministro della Sanità brasiliano, Eduardo Pazuello, ha dichiarato che nel Paese sudamericano la vaccinazione della popolazione contro il nuovo coronavirus inizierà a gennaio: lo rende noto il sito del quotidiano Folha de S.Paulo. Secondo il giornale, durante una riunione ministeriale, il membro del governo di Bolsonaro ha detto che le prime dosi dovrebbero arrivare dall'inizio del prossimo anno e che il piano è di immunizzare tutti. "Stiamo stipulando i contratti con chi produce il vaccino e la previsione è che questo vaccino arriverà per noi da gennaio. A gennaio del prossimo anno inizieremo a vaccinare tutti", ha affermato Pazuello. Il ministero prevede che, inizialmente, arriveranno in Brasile 100,4 milioni di dosi del vaccino, prodotto in collaborazione con l'istituto Fiocruz. La stima è che la seconda dose sarà disponibile nella seconda metà del prossimo anno. La scorsa settimana, il segretario esecutivo del ministero, Elcio Franco, aveva però affermato che il vaccino non dovrebbe riguardare l'intera popolazione. "In base ai dati epidemiologici, non ci sono previsioni di vaccinare il 100% della popolazione. Questo non sarebbe normale, mentre è vero per i gruppi di rischio", ha sostenuto Franco. Pazuello ha rilasciato la dichiarazione rispondendo a una domanda della blogger Esther Castilho, una bambina di 10 anni invitata da Bolsonaro per partecipare alla riunione ministeriale.

08 settembre 20:58 In Francia 6.544 nuovi casi e 39 morti in 24 ore

La Francia ha registrato 6.544 nuovi casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore e 39 morti, per un totale di 335.524 contagi e 30.764 decessi dall'inizio della pandemia. Lo ha reso noto il ministero della Salute francese.

08 settembre 20:45 L’igienista: “Ridurre quarantena? Non ci sono evidenze così forti per cambiare approccio”

"Non ci sono evidenze scientifiche così forti per cambiare l'approccio sulla quarantena". Lo ha detto all'Adnkronos Salute Carlo Signorelli, ordinario di Igiene dell'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, commentando la decisione della Francia che si avvia a ridurre la durata della quarantena da 14 a 7 giorni. "Inoltre non giudico opportuno che i Paesi adottino queste misure disallineandosi dalle regole comuni in questo modo: ciò crea confusione. Ma soprattutto non credo che ci siano evidenze scientifiche tanto forti per questo cambio" di rotta. "In Italia -ha conclusoL'- abbiamo visto casi di positività prolungarsi ben oltre i 14 giorni".

08 settembre 20:18 Azzolina: “I 2,4 milioni di banchi arriveranno entro il 30 ottobre”

"I 2,4 milioni di banchi arriveranno entro il 30 ottobre, come il commissario Arcuri ha più volte detto". Lo ha detto la ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, intervistata da Bruno Vespa a Porta a Porta, in onda questa sera su Rai1. "Ribadisco ancora una volta che c'è un ritardo di 20 anni, sugli arredi non si è mai investito", ha aggiunto la ministra.

08 settembre 19:56 In Repubblica Ceca e Ungheria forte aumento di casi di Coronavirus

Tra i paesi dell'area della Nuova Europa, Repubblica Ceca e Ungheria hanno registrato un significativo aumento di nuovi contagi nella settimana fino al 6 settembre, mentre la situazione nei Balcani appare in via di stabilizzazione. È quanto emerge dai dati contenuti nel nuovo bollettino epidemiologico settimanale dell'Organizzazione mondiale della sanità pubblicato lunedì sera. Praga registra 3.658 nuove infezioni rispetto alle 2.304 della settimana prima, l'Ungheria 2.340 contro 536. In aumento i nuovi casi in Ucraina (16.820 contro i 14.116 di una settimana fa) e i decessi (319 contro 256). Altri 59.923 nuovi casi (+4,7% rispetto alla scorsa settimana) e 1.134 nuovi decessi (+4,5%) sono stati comunicati dai Paesi balcanici e dell'Europa centro-orientale all'Oms nella settimana fino al 6 settembre, portando il totale dei casi dall'inizio dell'epidemia nella regione a 87.9071, i decessi a 26112. I Paesi dell'Europa centro-orientale che hanno registrato un maggior numero di nuovi casi negli ultimi sette giorni sono stati Ucraina (16820), Germania (8214) e Romania (8.031). Nell'area, il più alto numero di casi da inizio epidemia è stato rilevato in Germania (24.9985), seguita da Ucraina (135.894), Romania (93.864), Bielorussia (72.663), Polonia (70.387), Moldova (39.473), Serbia (31.849), Austria (29.056) e Cechia (27.752). La Moldavia rimane il Paese della regione con più casi totali per milione di abitanti (9.785 contro i 4.570 dell'Italia), seguita da Montenegro (8.786), Bielorussia (7.690), Kosovo (7.517), Macedonia del Nord (7.086), Bosnia-Erzegovina (6.461), Romania (4.879) e Serbia (4.574), mentre il tasso più basso è al momento registrato in Lettonia (755). I Paesi della regione che hanno osservato maggiori nuovi morti nell'ultima settimana sono stati Ucraina (319), Romania (311), Polonia (81), Moldova (73) e Bulgaria (60). Nell'Europa centro-orientale nel suo complesso le nazioni con più decessi totali da inizio epidemia sono Germania (9.325), Romania (3.850), Ucraina (2.846), Polonia (2.113), Moldavia (1.063), Austria (735), Serbia (723), Bielorussia (705) e Bulgaria (665). Il Kosovo è il Paese dell'area con il più alto tasso di decessi per milione di abitanti (293 contro i 588 dell'Italia), seguito da Macedonia del Nord (291), Moldavia (264), Romania (200) e Bosnia-Erzegovina (193), mentre il rapporto più basso è stato registrato in Slovacchia (7). Un totale di 223.101 casi e 7.768 decessi da inizio epidemia sono stati confermati fino al 6 settembre in Slovenia, Croazia, Bulgaria, Romania e nei Balcani occidentali (Serbia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Kosovo, Macedonia del Nord, Albania), regione in cui la crescita dei contagi appare in relativo rallentamento.

08 settembre 19:39 Conferenza stampa di Conte domani alle 15 per parlare di scuola

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato, tramite i suoi canali social, che domani, mercoledì 9 settembre, ci sarà una conferenza stampa a Palazzo Chigi alle ore 15 sul tema della scuola.

Oggi di scuola ha parlato la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina nell'informativa in Senato ribadendo che il rischio zero non esiste: “Proprio per questo sarà fondamentale il senso di responsabilità di ciascuno e il rispetto delle Linee guida e dei Protocolli emanati insieme alle competenti autorità sanitarie. Sono stati mesi, quelli appena trascorsi, di intenso lavoro”, le sue parole.

08 settembre 19:24 In Spagna 3.168 contagi nelle ultime 24 ore

Il ministero della Sanità spagnolo ha diffuso i dati sui contagi nelle ultime 24 ore: oggi sono 3.168, che portano il totale da inizio pandemia a 534.513 casi. Nella regione di Madrid si sono registrati 984 contagi, nei Paesi Baschi 370, in Andalusia 340, in Aragona 208 e Isole Canarie 182. Nell'ultima settimana sono morte 261 persone.

08 settembre 19:06 Aumento di contagi in Repubblica Ceca, Oms: situazione “allarmante”

La filiale ceca dell'Organizzazione mondiale per la Sanità ha definito la diffusione del contagio nella Repubblica Ceca "allarmante". Negli ultimi sei giorni il numero dei nuovi casi di infezione ha superato sistematicamente i 500 al giorno, lunedì ne sono stati segnalati 563. Secondo l'Oms, la soluzione non è sospendere il tracciamento dei contatti delle persone contagiate, ma aumentare la capacità delle misure igieniche. Il premier Andrej Babis ha reagito invitando l'organizzazione a tacere. "L'Oms non aveva raccomandato le mascherine, non ha saputo neppure tempestivamente della pandemia. Secondo me dovrebbe tacere", ha scritto su Twitter. Da domani a Praga entrerà di nuovo in vigore l'obbligo di portare le mascherine nei negozi e nei centri commerciali. I ristoranti e bar saranno chiusi da mezzanotte fino alle 6. A partire dal 14 settembre la mascherina sarà obbligatoria anche negli spazi comuni delle scuole.

08 settembre 18:47 Trenta vittime in un giorno in Gran Bretagna

In Gran Bretagna sono morte altre trenta persone che nei 28 giorni precedenti erano risultate positive al Coronavirus. Lo riporta la Bbc. I dati in Irlanda del Nord non sono ancora arrivati, dunque il dato complessivo per il Regno Unito non è al momento disponibile. Si tratta comunque del dato giornaliero più alto dal 29 luglio, quando ci furono 34 vittime in tutto il Regno Unito. Sono stati registrati ulteriori 2.420 nuovi contagi, che portano il totale a 352.520.

08 settembre 18:30 Castellammare di Stabia (Napoli): positiva bimba di 7 anni

Sette nuovi casi di Covid-19 a Castellammare di Stabia, nel Napoletano. Tra questi c'è anche una bambina di sette anni. I sei adulti, tre uomini e tre donne, non sono imparentati tra loro. Lo ha comunicato l’Asl Napoli 3 Sud al sindaco stabiese Gaetano Cimmino. Salgono a 28 gli attualmente positivi in città. Nell'intera Campania oggi si contano 249 nuovi casi. Zero i decessi registrati in 24 ore e 24 le persone guarite nella regione.

08 settembre 18:16 Sardegna, morto un uomo che lavorava in un locale notturno della Costa Smeralda

Seconda vittima di Coronavirus della giornata in Sardegna. Si tratta di un uomo che era ricoverato nel reparto di Rianimazione a Sassari. La vittima, morta nel corso della mattinata, lavorava in un locale notturno della Costa Smeralda. L'altra vittima, un 55enne, era morto nella notte nelle Cliniche di Malattie Infettive di Sassari. I due decessi di oggi non rientrano nel conteggio dell'Unità di Crisi Regionale che si ferma a 136 vittime. Il totale, con le due vittime di oggi, sale dunque a 138 decessi in Sardegna per Coronavirus.

08 settembre 17:54 Coronavirus Lombardia: 271 casi in 24 ore, in crescita i ricoveri

Sono 271 i casi di Coronavirus e 2 i morti per Covid registrati nelle ultime 24 ore in Lombardia. Un netto aumento rispetto a ieri, a fronte però di un numero più che raddoppiato di tamponi. Aumentano leggermente le persone ricoverate in ospedale (248) e nei reparti di terapia intensiva (27).

08 settembre 17:45 Coronavirus Lazio,129 nuovi casi nelle ultime 24 ore

Sono 129 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore nel Lazio, in calo rispetto ai giorni scorsi. "Su quasi 10 mila tamponi oggi si registrano 129 casi" rende noto l'assessore alla Sanità regionale, Alessio D'Amato. Dei 129 casi odierni 90 sono a Roma. Nelle ultime 24 ore non è stato registrato alcun decesso.

08 settembre 17:33 Coronavirus Puglia, 143 nuovi contagi su 3.590 tamponi

Sono 143 i nuovi contagi da coronavirus in Puglia nelle ultime 24 ore su 3.590 tamponi. Sul numero totale influiscono molto i 78 contagi registrati per il focolaio nell'azienda ortofrutticola di Polignano a Mare. Dall'inizio dell'emergenza covid in Puglia i casi sono stati 6.042 mentre i decessi 567. Nell'ultima giornata sono 3 i decessi: 2 in provincia di Bari e 1 in provincia di Taranto.

08 settembre 17:24 Coronavirus Italia, altri 41 ricoveri nelle ultime 24 ore

Aumentano ancora i numeri dei ricoveri per covid in ospedale mentre sono sostanzialmente stabili le persone in terapia intensiva secondo l'ultimo bollettino dell'emergenza coronavirus  in Italia. In Italia attualmente si registrano 33.789 casi positivi (+796), di questi 1.760 sono ricoverati in ospedale con sintomi (+41 nelle ultime 24 ore) e 143 in terapia intensiva, solo una più di ieri. Crescono anche le persone in isolamento domiciliare per u totale di 31.886, (+754).

08 settembre 17:17 Boom di casi di coronavirus in Campania: 249 i nuovi positivi in 24 ore

Boom di casi di coronavirus in Campania dove si registrano 249 nuovi positivi su 7.900 tamponi analizzati nelle ultime 24 ore. Di questi, 45 sono casi di rientro (di cui 20 dalla Sardegna e 25 da Paesi esteri), mentre 16 sono contatti stretti di precedenti casi di rientro. Sono 24 invece nuovi guariti mentre non è segnalato alcun  nuovo decesso. Dall'inizio della pandemia sale dunque a 8.377 il numero complessivo dei positivi al coronavirus in Campania su 467.131 tamponi analizzati.

08 settembre 17:13 Coronavirus in Italia, le regioni col maggior numero di casi nelle ultime 24 ore

La Lombardia è la regione che nelle ultime 24 ore ha registrato il maggior numero di casi di coronavirus in Italia facendo segnare un +271. Seguono la Campania con +249 contagi e la Puglia con 143 nuovi positivi. Incrementi a tre cifre anche per Lazio con +129 e per il Veneto con +105. Secondo l'ultimo bollettino dell'emergenza covid in Italia, nessuna regione ha fatto segnare zero contagi nelle ultime 24 ore.

08 settembre 17:02 Bollettino 8 settembre, gli ultimi dati sul coronavirus in Italia: 1.370 contagi e 10 morti in 24 ore

Tornano a salire i casi giornalieri di coronavirus in Italia dove nelle ultime 24 ore sono stati registrati ulteriori 1.370 contagi. Nell'ultima giornata sono dieci invece i decessi per covid. Sono questi i dati del bollettino coronavirus di oggi 8 settembre sull'emergenza covid in Italia. In totale sono saliti a 280.153 i casi di Coronavirus in Italia dall'inizio dell'epidemia. Di questi i guariti sono 210.801 (+563) e i morti 35.563.  Nelle ultime 24 ore effettuati 92.403 tamponi.

08 settembre 16:56 Strasburgo dichiarata zona rossa, sessione plenaria del Parlamento Ue a Bruxelles

La prossima sessione plenaria del Parlamento Ue dal 14 al 17 settembre si svolgerà a Bruxelles e non a Strasburgo dichiarata zona rossa dalle autorità francesi a causa dell'andamento dei contagi da coronavirus. Lo ha rivelato il presidente del Parlamento europeo David Sassoli. “La sede del Parlamento europeo è Strasburgo, questo è un obbligo scritto nei Trattati che noi vogliamo onorare. Abbiamo fatto di tutto per riprendere il normale svolgimento delle nostre sessioni plenarie a Strasburgo. Tuttavia, la ripresa della pandemia in molti stati membri e le decisioni prese dalle autorità francesi di classificare l’intero dipartimento del Basso Reno in zona rossa, ci obbligano a riconsiderare lo spostamento a Strasburgo. Siamo molto amareggiati per questa decisione, ma il trasferimento dell’amministrazione del Parlamento europeo imporrebbe a tutto lo staff, al suo ritorno a Bruxelles, la quarantena" ha spiegato Sassoli.

08 settembre 16:52 Coronavirus, boom di casi in Olanda: 5.427 contagi in due giorni

Nuovo boom di casi di Coronavirus in Olanda dove si sono registrate 5.427 infezioni in due giorni. Un trend preoccupante che è osservato in tutta Europa. Tale aumento ha portato il numero totale di infezioni da Covid-19 nel Paese a 76.548, tra i bilanci più alti d'Europa.

08 settembre 16:44 Focolaio coronavirus in azienda rifiuti Palermo, raccolta bloccata: chiamato l’esercito

Raccolta rifiuti parzialmente bloccata a Palermo dopo la scoperta di un focolaio di contagio tra i dipendenti della Rap, la ditta incaricata dello smaltimento. Al momento sono 12 i dipendenti positivi, tra capi settore e operai e il 40% di lavoratori in malattia. Per questo è stato chiesto l'intervento dell'esercito. "Qualche impiegato positivo ha qualche sintomo da covid19 ed è monitorato dall'Azienda sanitaria. Altri sono a casa per paura di essere contagiati. Sta di fatto che la raccolta dei rifiuti stenta e siamo in emergenza. Ho chiesto l'intervento del prefetto di Palermo e dell'esercito proprio per scongiurare un aggravamento, e già una ditta provata lavora per ripulire alcune zone della città” ha spiegato il presidente della Rap Giuseppe Norata.

08 settembre 16:32 Coronavirus Veneto, 105 contagi e due morti nelle ultime 24 ore

Tornano crescere i contagi giornalieri in Veneto dove nelle ultime 24 ore si registrano 105 nuovi casi di coronavirus e due decessi. Son i dati diffusi dall'ultimo bollettino della Regione Veneto sull'emergenza coronavirus. Il numero degli infetti dall'inizio dell'epidemia arriva a quota 24.118 mentre i decessi per covid sono 2.132. Scende di dieci unità il dato dei ricoverati con Covid nei normali reparti ospedalieri, mentre è stabile a 17 quello dei pazienti in terapia intensiva.

08 settembre 16:26 Sottosegretaria alla salute Zampa: “Nessun piano covid segreto, era uno studio noto a tutti”

"Questo scenario esiste ma non è un piano del governo, è uno studio", così la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, ha risposto su Radio 24 alla domanda sull'esistenza del piano con gli scenari sulla gravità della pandemia. "Si tratta di uno studio basato sui dati della Cina con proiezioni sull'Italia. Ma conteneva anche delle previsioni errate: per esempio prevedeva che si arrivasse al caso 1000 in un tempo lungo, quando in realtà il tempo si è rivelato cortissimo" ha sottolineato Zampa ricordando inoltre che "La Lombardia aveva dentro casa la persona che aveva commissionato quello studio" e che "Tutti hanno sempre saputo tutto". "Se la Lombardia dice che non lo conosce questo mi stupisce" ha concluso la sottosegretaria

08 settembre 16:16 Troppi contagi da coronavors, Lockdown locale in sobborgo di Manchester

Lockdown locale a Bolton, popoloso sobborgo della Grande Manchester, nel Regno Unito, dopo un nuovo boom di casi di coronavirus. Lo ha confermato alla Camera dei Comuni il ministro della Sanità inglese, Matt Hancock. La decisione dopo che i contagi sono risaliti a  quasi 3000 quotidiani negli ultimi giorni in tutto il Paese. A Bolton il tasso d'infezione è risalito a 120 casi su 100mila persone così è scattato il coprifuoco per tutti i locali pubblici dalle 22. "C'è stato un eccessivo "rilassamento" dei comportamenti sulle misure di distanziamento tuttora in vigore nel Regno, secondo Hancock

08 settembre 15:51 Coronavirus a Napoli, 167 casi in più in 3 giorni e aumentano i ricoveri

Aumentano ancora i casi di coronavirus a Napoli dove si registrano altri 167 contagi in tre giorni che portano il totale degli attualmente positivi oltre quota mille. Nove i nuovi guariti ed un decesso da venerdì scorso. Aumentano anche i ricoveri: e il Cardarelli “blocca” ferie e congedi del personale sanitario in vista delle prossime, decisive, settimane.

08 settembre 15:16 Coronavirus, Berlusconi in costante miglioramento: il bollettino di oggi

Silvio Berlusconi è in miglioramento dopo il ricovero per coronavirus all'ospedale San Raffaele di Milano dove gli è stata diagnosticata una polmonite da covid. "Possiamo confermare l’osservazione di un quadro clinico in costante evoluzione favorevole. Tutti i parametri clinici ed ematochimici monitorati sono rassicuranti" spiega infatti l'ultimo bollettino sulla situazione clinica di Berlusconi emesso oggi dal  Professor Alberto Zangrillo, responsabile dell’U.O. di Terapia Intensiva generale e Cardiovascolare dell’IRCCS Ospedale San Raffaele

08 settembre 15:10 Vaccino anticovid italiano solo nella seconda metà del 2021

"I primi risultati sulla risposta immunitaria dei pazienti arriveranno tra uno o due mesi" ma il vaccino anticovid italiano "non arriverà prima della seconda metà del 2021", lo ha precisato il direttore del centro di ricerche cliniche dell'Ospedale Borgo Roma di Verona che collabora con lo Spallanzani di Roma per sviluppare il vaccino italiano anti-Covid messo a punto dall'azienda italiana ReiThera. "Il vaccino italiano non arriverà prima della seconda metà  del 2021. E questo proprio perché stiamo facendo un percorso molto accelerato, normalmente ci vogliono 4-5 anni" ha spiegato Stefano Milleri al GR1.

08 settembre 14:46 Viceministro Sileri: “Se ci sono evidenze scientifiche anche l’italia ridurrà la quarantena”

Se ci sono evidenze scientifiche, anche l'italia è pronta a ridurre la quarantena da 14 a sette giorni come stanno pensando di fare Francia e Germania.  Lo ha spiegato il viceministro alla salute Pierpaolo Sileri. "Se verranno confermate le evidenze scientifiche in tal senso, allora si procederà a ridurre la durata del periodo di quarantena che attualmente è di 14 giorni” ha dichiarato il rappresentante del governo interpellato sull'eventuale riduzione del periodo di quarantena che stanno valutando alcuni Paesi europei.

08 settembre 13:33 Foggia, chiede a un uomo di indossare la mascherina: donna presa a pugni in faccia

Momenti di paura questa mattina nella sala d'aspetto di un patronato Cgil di Foggia. Verso le 10.30, infatti, una donna è stata presa a pugni in faccia da un uomo mentre era in fila per la consegna di alcuni documenti: a scatenare la violenza sarebbe stata la richiesta della vittima di indossare correttamente la mascherina. La donna ha riportato diverse ferite al volto ed è stata trasportata al pronto soccorso da un'ambulanza del 118. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. L'uomo è stato caricato nell'auto del 112 e accompagnato in caserma.

08 settembre 13:15 In un’azienda di Polignano a Mare un focolaio con 78 positivi

Un importante focolaio, con 78 contagiati, è stato riscontrato nelle ultime ore in un'azienda di Polignano a Mare, in provincia di Bari. I casi di coronavirus sono emersi in un'azienda ortofrutticola pugliese a seguito della positività al tampone riscontrata tra una lavoratrice della ditta. La donna infatti aveva accusato i sintomi del covid nei giorni scorsi e per questo era stata sottoposta ai controlli del caso che avevano confermato l'infezione. A quel punto sono scattati i controlli su tutti i colleghi che hanno portato a galla un focolaio di contagio di dimensioni preoccupanti.

08 settembre 13:04 Il governo francese potrebbe ridurre la quarantena da 14 a 7 giorni

Potrebbe essere ridotto da 14 a 7 giorni il periodo di quarantena a cui devono sottoporsi coloro che sono risultati positivi al coronavirus. È questo l'orientamento degli scienziati consulenti del governo francese, che venerdì si riunirà per decidere definitivamente. Secondo gli esperti transalpini infatti “siamo più contagiosi nei primi 5 giorni dopo l’apparizione dei sintomi. Dopo una settimana resta ma molto debole”. A sostegno della proposta si è dimostrato l'epidemiologo Antoine Flahault che su Twitter aveva scritto: "Dobbiamo essere pragmatici ed efficienti. I periodi di quarantena devono essere ridotti". A lui ieri aveva fatto eco Rémi Salomon, presidente della Commissione medica di AP-HP: "Penso che sia una buona idea, perché effettivamente la contagiosità è più incisiva durante i primi giorni dopo aver contratto il virus".

08 settembre 12:49 Israele pronta a imporre il coprifuoco notturno: tutti a casa dalle 19 alle 5 del mattino

Il coronavirus continua ad avanzare in Israele. Per questo una commissione interministeriale ha confermato oggi la imposizione di un coprifuoco notturno a partire da stasera, per la prossima settimana, in 40 località del paese considerate particolarmente a rischio, ossia con un elevato tasso di contagio. Il coprifuoco inizierà alle 19 locali e terminerà alle 5 del giorno successivo. Nel paese sono 135.288 i casi complessivi di infezione e 1.031 i morti.

08 settembre 11:32 A Crema sospetto caso di covid in un asilo: classe in isolamento

Un sospetto caso di Covid-19 è stato trovato in una scuola dell’infanzia comunale di Crema. Sono stati i genitori del bambino ad accorgersi che aveva la febbre, prima di mandarlo in classe la mattina di venerdì scorso. La famiglia ha avvisato la scuola ed è scattato così l’isolamento per tutta la sezione in attesa del tampone. "Era immaginabile che, con bimbi così piccoli, potesse verificarsi presto un caso di febbricola che inducesse i sanitari a far fare un tampone", ha dichiarato la sindaca di Crema, Stefania Bonaldi. "Secondo il protocollo di Ats, che applica una DGR del 7.5.2020 (la 3114), all'insorgere del caso sospetto tutti i contatti stretti, dunque anche compagni e maestre, vanno "isolati" e questa è la procedura che la scuola ha attivato da venerdì pomeriggio, in attesa dell'esito del tampone".

08 settembre 11:19 Iniziata la sperimentazione del vaccino italiano anti Covid

Ha avuto inizio ieri, lunedì 7 settembre, all’ospedale Borgo Roma di Verona la sperimentazione del vaccino anti-Covid italiano, chiamato Grad-Cov2, che è stato somministrato a 6 volontari, quattro donne e due uomini, di età compresa tra i 18 e i 55 anni. Tra di loro, il 32enne Gabriele Nastasi: “Sono convinto che se l’umanità vuole sconfiggere il virus, ciascuno debba fare la propria parte. Io ci sto provando”. Il giovane, che non ha avuto per ora effetti collaterali, ha aggiunto: "Mi hanno tenuto sotto osservazione qualche ora e adesso posso tornare a casa. Dovrò misurare la temperatura corporea ogni sera e tenere un diario clinico nel quale annotare ogni minima reazione. Tra due giorni tornerò per una visita di controllo che poi si ripeterà periodicamente, per i prossimi sei mesi".

08 settembre 10:55 Salvini: “Riaprirei gli stadi per 5-10mila persone”

Il segretario della Lega Matteo Salvini, intervenendo a Radio 24, ha dichiarato che secondo lui gli stadi di calcio dovrebbero riaprire, "con cautela", ma tenendo conto dell'elevato numero di posti di lavoro che dipendono dal settore. "Con cautela io riaprirei gli stadi. Con stadi che possono contenere 70-80mila persone, se fai entrare 5-10mila persone con cadenza oraria uno a dieci metri dall'altro si può fare. Hai riaperto i cinema, i teatri… Ci sono migliaia di posti di lavoro che dipendono da questo settore", afferma Salvini.

08 settembre 10:41 Burioni: “Il vaccino potrebbe essere già pronto. Fino a un anno fa sarebbe stato inimmaginabile”

"C'è una notizia molto importante che arriva dagli Usa: l'ente che coordina la prevenzione delle malattie infettive (i Centers for Disease Control di Atlanta, in Georgia) ha suggerito a tutti gli Stati di essere pronti a vaccinare un gran numero di persone tra ottobre e novembre contro Covid-19. In questo caso la scienza sarebbe riuscita a mettere a punto un vaccino in un tempo letteralmente inimmaginabile, con una velocità che sarebbe stata considerata fino a un anno fa una follia. Avremmo a disposizione un'arma fantastica per combattere e vincere il virus". A dichiararlo il virologo dell'Università San Raffaele di Milano, Roberto Burioni, sul sito di informazione e divulgazione scientifica ‘MedicalFacts'. Lo scienziato sottolinea tuttavia che "questa notizia può essere interpretata in due modi: uno pessimistico e uno ottimistico". "Cominciamo con il dirvi perché questa può essere considerata una brutta notizia. Il 3 novembre prossimo si terranno le elezioni presidenziali e per il presidente uscente, Donald Trump, il potere annunciare l'inizio delle vaccinazioni prima del voto sarebbe certamente un elemento che favorirebbe il suo successo", rimarca il virologo. "Tuttavia, l'autorizzazione deve essere data da un ente indipendente, la Food and Drug Administration (Fda), che fino a poco fa era considerato una delle istituzioni più serie e affidabili del mondo". "Purtroppo nelle ultime settimane alcune decisioni, tra le quali le giravolte sul plasma (su pressioni del presidente Trump che voleva portare la bella notizia alla convention Repubblicana), hanno scalfito quest'immagine di indipendenza e di rigore".

L'annuncio potrebbe essere però anche una buona notizia? "Il motivo per cui questa può essere considerata una bellissima notizia è completamente diverso. Per spiegarvelo devo dirvi come si sperimentano i vaccini: la sperimentazione dei vaccini viene condotta in questo modo: prima ci sono due fasi in cui si valuta la sicurezza e – sostanzialmente – l'immunogenicità (fase 1 e fase 2). Queste sono state condotte e hanno dato ottimi risultati di cui vi abbiamo già parlato". "Poi però bisogna vedere se il vaccino funziona. Per capirlo ci si muove in questo modo. Si prende un gran numero di persone (immaginate 40mila persone), che poi si dividono in maniera casuale in due gruppi di egual numero, in modo che eventuali differenze vengano annullate dalla casualità (in termine tecnico si chiama ‘randomizzazione'). Poi metà si vaccinano, l'altra metà non si vaccina (ma si fa finta di vaccinarli con un vaccino finto). Si mandano a casa e si osserva nel tempo l'incidenza della malattia nel gruppo dei vaccinati e in quello dei non vaccinati. Se i vaccinati si ammalano meno (o non si ammalano per niente) il vaccino funziona".

08 settembre 10:24 Mattarella: “La pandemia ha allargato il divario sociale”

"La pandemia ha allargato in molti contesti il divario sociale e digitale, rimarcando le difficoltà dei più vulnerabili. Il tema del divario non riguarda soltanto la scuola, né soltanto i giovani. L'alfabetizzazione è una sfida che impegna le diverse comunità nei confronti di tutte le generazioni. Non c'è pienezza nella libertà e nell'esercizio dei diritti senza la capacità di leggere, di scrivere, di fare calcoli". L'ha dichiarato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della Giornata internazionale dell'Alfabetizzazione.

08 settembre 10:18 In Russia 5.099 nuovi casi nelle ultime 24 ore

Nelle ultime 24 ore in Russia sono stati registrati 5.099 nuovi casi di Covid-19 e 122 persone sono morte a causa della malattia: lo riporta il centro operativo nazionale anticoronavirus. Il totale dei contagi accertati dall'inizio dell'epidemia sale così a 1.035.789 mentre, secondo i dati ufficiali, i morti sono in tutto 17.993.

08 settembre 10:08 Il ministro Manfredi: “Gli studenti resteranno nelle proprie regioni”

Gaetano Manfredi, ministro dell’Università e della Ricerca, ha reso noto che malgrado la pandemia quest’anno non c’è stato un calo di immatricolazioni, ma la mobilità degli studenti è cambiata: “Alcuni giovani che prima cambiavano regione ora tentano di restare di più nella regione di appartenenza. Vale soprattutto per i neo-immatricolati”. "Eravamo estremamente preoccupati che ci fosse una significativa riduzione delle iscrizioni. Abbiamo segnali di una forte scelta da parte dei giovani per l'università. È un segnale importante perché significa che c'è un investimento sul futuro e che le politiche messe in campo come governo evidentemente sono state efficaci e stanno dando risposte importanti".

08 settembre 10:03 Trentino, positivo bimbo di 2 anni in una scuola dell’infanzia: quarantena per i compagni

Un bambino di due anni che frequenta una scuola dell'infanzia trentina è stato trovato positivo al coronavirus; per questa ragione gli altri bimbi della classe e le due educatrici sono state poste in quarantena e dovranno essere sottoposte al tampone. L’episodio si è verificato a Pergine Valsugana, in un asilo che aveva riaperto i battenti martedì scorso.

08 settembre 08:50 Lamorgese: “Task force per adeguare i centri di accoglienza migranti in Sicilia”

Il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese e il ministro della Salute Roberto Speranza hanno istituito una task force interministeriale composta dal personale sanitario della Polizia di Stato, dei Vigili del fuoco e dell'Usmaf (ufficio sanità marittima, aerea e di frontiera)-Sasn Sicilia, per assicurare il supporto ai prefetti delle province della Regione Siciliana interessati dall'attuazione dei necessari interventi di adeguamento delle strutture di accoglienza per migranti. "La realizzazione di tali interventi – spiega il ministero dell'Interno – è legata alla situazione di emergenza sanitaria Covid-19, che impone l'adozione di rigorose misure di prevenzione volte a contenere il rischio contagio, secondo le indicazioni contenute nelle Linee guida nazionali per i profili igienico-sanitari". In questo contesto, "la task force opererà secondo un cronoprogramma degli interventi, che comunque assicurerà priorità all'hotspot di Lampedusa, dove sono in corso di ultimazione le operazioni di svuotamento".

08 settembre 08:13 A Marsiglia scarseggiano i posti letto in terapia intensiva

Allarme a Marsiglia. Nella città francese infatti scarseggiano i posti letto disponibili nei reparti di terapia intensiva e in tutto il paese, una settimana dopo la riapertura delle scuole, i contagi sono in aumento e il virus progredisce in maniera "esponenziale" seguendo una dinamica di trasmissione "preoccupante", come indica l’agenzia pubblica di sicurezza sanitaria. In Francia i contagi accertati sono 367.174 (4.203 nuovi casi nelle ultime 24 ore) e i decessi sono 30.732.

08 settembre 07:58 Ricercatori USA: “Vaccinare prima i giovani. Sono loro a trasmettere il virus”

In attesa del vaccino contro il coronavirus alcuni scienziati della University of Southern California e della Johns Hopkins hanno spiegato che le prime dosi non andrebbero somministrate ad operatori sanitari e soggetti fragili, bensì ai più giovani, essendo loro i principali vettori della malattia. "Dopo aver visto il rischio di una rapida diffusione del Covid-19 tra i giovani adulti non siamo d'accordo con la raccomandazione di vaccinare prima gli anziani – scrivono sul sito The Conversation Dana Goldman, David Conti e Matthew E. Kahn -. La diffusione da parte di asintomatici sta facendo chiudere scuole e università, e minaccia le comunità. Secondo noi questa pandemia richiede un modello differente per le scelte. Dopo aver protetto i lavoratori sanitari i vaccini dovrebbero essere dati ai più grandi diffusori del virus, in maggioranza i giovani, e solo dopo ai più vulnerabili".

08 settembre 07:35 Nel mondo 27,3 milioni di casi e oltre 892 mila morti

Sono 27.332.433 i casi di coronavirus accertati nel mondo. A renderlo noto la Johns Hopkins University aggiungendo che i decessi sono ad oggi 892.443. Gli Stati Uniti continuano ad essere il paese in maggiore difficoltà con oltre 6,3 milioni di contagi ma alle sue spalle il Brasile è stato spodestato dall'India, con 4.280.422 casi. La Spana è il primo paese europeo per numero di casi positivi con 525.549 contagi.

08 settembre 07:18 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di oggi 8 settembre

I casi di Coronavirus in Italia dall'inizio dell'epidemia sono 278.784 (+1.108 nelle ultime 24 ore). I guariti sono 210.238 (+223 nelle ultime 24 ore) e i morti 35.553 (+12). È quanto emerge dal bollettino di ieri, lunedì 7 settembre, pubblicato dal ministero della Salute, con i numeri sull’emergenza Covid-19 aggiornati. In Italia attualmente si registrano 32.993 casi positivi. Di questi 1.719 sono ricoverati in ospedale con sintomi e 142 in terapia intensiva. La Campania è la regione che nelle ultime 24 ore ha fatto registrare più casi positivi. Seguono Lazio ed Emilia Romagna. Sono 52.553 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore per un totale di 9.271.810 dall'inizio della pandemia.

Ecco la situazione regione per regione.

Lombardia: 101.814 (+109)

Piemonte: 33.293 (+37)

Emilia-Romagna: 32.760 (+132)

Veneto: 24.013 (+69)

Toscana: 12.499‬ (+85)

Lazio: 12.210 (+159)

Liguria: 11.351 (+59)

Campania: 8.128 (+218)

Marche: 7.369 (+6)

Puglia:  5.899 (+43)

Trento: 5.349 (+17)

Sicilia: 4.765 (+49)

Friuli Venezia Giulia: 3.934 (+11)

Abruzzo: 3.906 (+15)

Bolzano: 3.003 (0)

Sardegna: 2.564 (+59)

Umbria: 1.928 (+13)

Calabria: 1.640 (+17)

Valle d'Aosta: 1.249 (0)

Basilicata: 565 (+1)

Molise: 545 (+9)