1.574 CONDIVISIONI
Coronavirus
8 Novembre 2020
08:07
AGGIORNATO08 Novembre

Le notizie dell’8 novembre sul Coronavirus: l’Ordine dei Medici chiede lockdown totale

1.574 CONDIVISIONI

Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia, i dati e le news dal mondo di domenica 8 novembre. Continua a salire la curva dei contagi nel nostro Paese: oggi sono stati 32.616 i nuovi casi secondo l'ultimo bollettino del ministero della Salute, con 331 morti accertati nelle ultime 24 ore. Oggi ancora oltre 3mila contagi in Veneto e nuovo record in Alto Adige, che sarà prestissimo zona rossa. Oltre 500 contagi in Friuli Venezia Giulia e Marche, quasi 2.500 in Toscana ed Emilia-Romagna e 766 in Puglia. Speranza annuncia la distribuzione del vaccino a tutti a fine marzo. Brusaferro: "Con divieti e zone rosse, miglioramenti già dalla prossima settimana". Oggi si riunisce anche la cabina di regia per l'analisi dei nuovi dati che potrebbero portare al cambiamento di zona per alcune regioni. Il virus continua a correre anche nel mondo, dove sono stati appena superati i 50 milioni di casi, e in particolar modo in Europa dove l'epicentro del contagio sembra essere ora la Francia dove si sono superati i 40mila morti covid. Nuovi record giornalieri anche in Usa e Russia.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus
08 Novembre
22:58

Campania verso area arancione dopo dati Iss su contagi e terapie intensive

La Campania potrebbe a breve passare a far parte dell'area arancione, "retrocedendo" da quella gialla in cui si trova ora, con il prossimo report inviato all’Istituto Superiore di Sanità. Decisive le prossime ore. Intanto Walter Ricciardi torna a ripetere: “Napoli doveva essere zona rossa già da due settimane”. Oltre alla Campania rischiano anche Veneto e Toscana.

A cura di Ida Artiaco
08 Novembre
22:32

Nel Regno Unito altri 20.572 contagi Covid e 156 morti nelle ultime 24 ore

La Gran Bretagna ha riportato 20.572 nuovi casi di coronavirus e 156 nuovi decessi legati al Covid. È quanto emerge dai dati diffusi dal governo di Londra a poco più di una settimana dall'avvio del secondo lockdown nazionale.

A cura di Ida Artiaco
08 Novembre
22:19

L'ex commissario calabrese Cotticelli: "Durante l'intervista non connettevo, forse ho avuto un malore"

"Non mi riconosco in quell'intervista. Non so cosa mi sia successo. Sto cercando di capire, magari con l'aiuto di un medico, se è stato un malore o altre cose perché quell'intervista è preceduta da una serie di attacchi che mi sono arrivati per via mediatica e istituzionale". Lo ha detto a Non è l'Arena su La7 l'ex commissario alla sanità calabrese Saverio Cotticelli, in merito all'intervista rilasciata a Titolo V che ha portato alla sua sostituzione. "Il Piano anti-covid l'ho fatto io. Sto cercando di capire cosa è successo, sembravo la mia controfigura, la mia famiglia non mi ha riconosciuto", ha sottolineato. Cotticelli ha anche aggiunto che "gli volevano addebitare un buco del bilancio 2014".

A cura di Ida Artiaco
08 Novembre
22:05

Lo sfogo del viceministro Sileri: "Lo vogliamo capire che siamo in guerra? Lottiamo per salvare l'Italia"

Sfuriata del viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, ospite a Non è l'Arena su La7. "Lo vogliamo capire che siamo in guerra! Non riuscite a immaginare la mia sofferenza a pensare ai 38mila morti, ai miei colleghi morti. Colleghi mi chiamano ogni giorno per dire ‘fate zone rosse che non ce la facciamo più'. Stiamo lottando per salvare l'Italia. Me ne infischio di 5stelle, PD, della Lega: chi se ne frega", ha detto.

A cura di Ida Artiaco
08 Novembre
21:52

Ricciardi: "In alcune aree metropolitane il lockdown andava fatto subito, situazione drammatica"

"La situazione è drammatica ed è in continuo peggioramento. C'è bisogno che ci uniamo tutti quanti per affrontare questa che si profila come una tragedia nazionale". Lo ha detto Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo alla trasmissione Che tempo che fa su Rai 3. In particolare, ha sottolineato l'esperto, "noi abbiamo bisogno di un meccanismo di intervento rapido. In alcune aree metropolitane il lockdown va fatto subito. Un virus che non ha bisogno di perdita di tempo, ma di una catena di commando e di comunicazione unica. A Napoli avrei fatto zona rossa due settimane fa".

"Si tratta di una tragedia nazionale annunciata. Le pandemie hanno sempre una seconda ondata – ha continuato Ricciardi -. Abbiamo già un aumento del 10 per cento di morti per infarto e ictus. Se non agiamo ora, avremo morti domani e non riusciremo a curare oggi. Si stanno reinfettando i medici: stiamo perdendo la prima linea di questa guerra. Il Covid si muove troppo veloce".

A cura di Ida Artiaco
08 Novembre
20:26

Controlli più serrati da domani al confine tra Piemonte e Svizzera

Controlli più serrati, da domani, al confine tra Piemonte e Svizzera. La presidente del Consiglio di Stato del Canton Ticino, Norma Gobbi, ha chiesto di "verificare che coloro che vogliono entrare sul nostro territorio lo facciano effettivamente per un motivo di lavoro. Facciamo un invito ai datori di lavoro nei confronti dei propri collaboratori frontalieri a rispettare il nostro territorio – è stato l'appello della presidente Gobbi -. Il fatto che possono entrare per lavoro non significa che possono rimanere qui a fare attività che a casa loro sono proibite. E' un invito legittimo da parte del nostro territorio che chiede rispetto, ma anche una preoccupazione della nostra popolazione".

A cura di Ida Artiaco
08 Novembre
19:55

In Francia 38.619 nuovi casi e 270 morti nelle ultime 24 ore

Sono stati 38.619 i nuovi casi di Covid-19 in Francia nelle ultime 24 ore secondo il sito del governo. I decessi da ieri sono saliti di 270 unità, per un totale di 40.439 dall'inizio dell'epidemia. I ricoveri per Covid hanno superato i 30.000 (30.243), le rianimazioni sono a 4.539.

A cura di Ida Artiaco
08 Novembre
19:27

I medici chiedono il lockdown totale in tutta Italia

"Lockdown totale, in tutto il Paese": lo chiede, alla luce dei dati sui ricoveri in ospedale e nelle terapie intensive, che secondo il bollettino di oggi sono aumentate di 115 unità in 24 ore, il Presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici (Fnomceo), Filippo Anelli. L’appello è comparso sulla pagina Fb della stessa Federazione.

A cura di Ida Artiaco
08 Novembre
18:38

La pandemia accelera nel mondo: superati i 50 milioni di contagi a livello globale

La pandemia di Coronavirus ha raggiunto un nuovo record: in tutto il mondo sono stati superati i 50 milioni di contagi da Covid. Lo riporta l'Afp. In totale più di 50.010.400 casi, inclusi 1.251.980 decessi, sono stati registrati in tutto il mondo dall'inizio della pandemia in Cina a dicembre. L'Europa, con 12.6 milioni di casi confermati (per oltre 305.000 decessi), è la regione più colpita, davanti all'America Latina e ai Caraibi (11.6 milioni di casi), ma sono gli Stati Uniti il paese al momento con il maggior numero di casi.

A cura di Ida Artiaco
08 Novembre
18:26

Fiorentina, l'Asl blocca la partenza di 13 nazionali dopo la positività di Callejon

I 13 giocatori della Fiorentina convocati dalle rispettive nazionali non potranno partire: l'Asl della Toscana non ha autorizzato la loro partenza per raggiungere i vari ritiri. Il motivo sta nel fatto che la squadra viola, per la positività riscontrata a Josè Callejon nei test effettuati alla fine della scorsa settimana, è attualmente ‘in bolla' e questa situazione durerà almeno fino a domenica prossima.

A cura di Ida Artiaco
08 Novembre
18:11

"Nonno ci manchi": lo striscione con cui i nipoti di Vittorio hanno emozionato l'ospedale di Bologna

Non potendo entrare a salutare il nonno ricoverato in ospedale, i nipoti di Vittorio hanno esposto uno striscione fuori dall'ospedale Sant'Orsola di Bologna, con scritto ‘Nonno ci manchi'. Un'infermiera se n'è accorta e li ha rassicurati, ‘tranquilli il nonno sta bene' e si è scambiata una foto con i ragazzi. E' successo in uno dei reparti a bassa intensità, e quindi no Covid, che è stato trasferito velocemente da un padiglione all'altro per creare posti letto dedicati ai pazienti Covid che continuano a crescere. Visto che non sono ancora stati creati i percorsi, non è ancora possibile fare entrare nessuno a trovare i pazienti.

Regina Cerrato, infermiera del reparto vede lo striscione apre le finestre e rassicura i ragazzi: “tranquilli il nonno sta bene. È così solo per oggi, da domani quando avremo creato i percorsi sicuri potrete venire a trovarlo". E poi manda loro una foto.

A cura di Ida Artiaco
08 Novembre
18:04

Festa per i 50 anni di nozze al ristorante: 50 invitati, violate regole anti-Covid

I 5 consigli per organizzare il matrimonio dei tuoi sogni
I 5 consigli per organizzare il matrimonio dei tuoi sogni

Una festa con oltre 50 invitati, infrangendo i divieti imposti sulle cerimonie dagli ultimi dpcm. È avvenuto a Fasano, in Puglia, in un ristorante nel quale è stata organizzata una festa per i 50 anni di nozze di una coppia del luogo. Sono stati gli agenti della polizia locale di Fasano, in provincia di Brindisi, a intervenire e interrompere il ricevimento.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
17:58

Il sindaco di Palermo Orlando lancia l'allarme per la Sicilia: “Andiamo verso strage annunciata”

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, lancia l’allarme per la Sicilia in una lettera inviata al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e al presidente della Regione, Nello Musumeci: “Se è vero quanto denunciato oggi dai media, circa la mancanza di strumenti fondamentali per la cura dei malati e circa la saturazione dei posti letto, rischiamo che a Palermo e in tutta la Sicilia si vada verso una strage annunciata. Se è vero che nei pronto soccorso manca l'ossigeno e che nei reparti ospedalieri si è cominciato a scegliere ‘quali pazienti provare a salvare e quali no', si prefigurano scenari da ‘medicina di guerra' che, quali che ne siano i risultati e per quanto possa essere mastodontico l'impegno degli operatori medici e sanitari, porterà comunque una lunga lista di lutti e tragedie umane e sociali”.

Al primo cittadino del capoluogo siciliano ha replicato il commissario per l'emergenza Covid a Palermo Renato Costa: "Sono meravigliato dalle dichiarazioni del sindaco Orlando, false e fuorvianti, che evidentemente viene informato male. Come lui sa, visto che partecipa quotidianamente agli incontri con me, con il prefetto e con l'Asp, la situazione dei posti letto a Palermo è impegnativa ma la affrontiamo in modo adeguato, tanto è vero che ancora oggi viene mantenuta la regolare erogazione di servizi sanitari ai pazienti non Covid. Altrettanta destituita di fondamento è la notizia che a Palermo mancherebbe l'ossigeno, regolarmente a disposizione di tutti i reparti ospedalieri, di tutte le ambulanze e dei pazienti domiciliari", ha detto all'Ansa.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
17:52

Coronavirus in Calabria, 359 nuovi casi e 4 morti nelle ultime 24 ore

La Regione Calabria fornisce il bollettino quotidiano riguardante i dati relativi alla diffusione del Coronavirus. I nuovi contagi sono 359, per un totale di 7.465 casi registrati dall’inizio dell’epidemia. I tamponi effettuati in totale sono stati 298.954. I decessi in totale sono 140, con un aumento di 4 deceduti rispetto a ieri.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
17:46

Coronavirus in Italia, aumentano i ricoveri in terapia intensiva: +115 in 24 ore

Continua a crescere il numero di pazienti ricoverati in terapia intensiva in Italia a causa del Coronavirus: sono 115 in più rispetto a ieri. I posti letto di terapia intensiva occupati sono 2.749, mentre ieri erano 2.634. Cresce anche il numero dei ricoveri: 1.331 in più, per un totale di 26.440. Infine, in isolamento domiciliare – stando al bollettino sul Covid-19 di oggi – ci sono 529.447 positivi: un incremento di 24.654 unità rispetto a ieri.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
17:38

Coronavirus, in Lombardia 6.318 nuovi casi su 38mila tamponi: 117 i decessi

La Lombardia resta la Regione con più casi registrati di Covid-19 nelle ultime 24 ore. Sono stati 6.318 i nuovi contagi, su un totale di 38.188 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. Ieri i nuovi positivi erano stati 11.489, ma su oltre 46mila tamponi. I morti sono 117. Sono, inoltre, 1.062 i pazienti ricoverati in ospedale nelle ultime 24 ore, per un totale di 6.625: di questi 40 sono stati trasferiti in terapia intensiva, per un totale di 650 posti letto occupati. Qui tutti i dati del bollettino sul Coronavirus della Regione Lombardia.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
17:28

Valle d’Aosta, 55 casi positivi e tre decessi nelle ultime 24 ore

In Valle d’Aosta si registrano 55 nuovi casi positivi e tre decessi nelle ultime 24 ore. Il bollettino dell’unità di crisi ricorda come i decessi, in totale, siano 205, mentre i guariti 1.758. I contagiati attuali sono 2.172: di questi 172 sono ricoverati e 14 sono in terapia intensiva. Per quanto riguarda il totale degli attualmente positivi, il dato è in leggero calo rispetto a ieri: sono 9 in meno.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
17:21

Il bollettino dell'8 novembre: in Italia 32.616 nuovi casi, 6.183 guariti e 331 morti

Sono 32.616 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia. I guariti sono stati 6.183, mentre i morti sono 331. I casi attualmente positivi sono 558.636, in aumento di 26.100. I tamponi effettuati sono stati 191.144. Le Regioni con più casi restano Lombardia, Campania e Piemonte. Qui il bollettino completo di tutti i dati, Regione per Regione.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
17:05

Coronavirus, ottobre è stato il mese peggiore per la pandemia: mai così tanti contagi nel mondo

Il mese di ottobre è stato il peggiore per la pandemia di Coronavirus. I casi registrati nel mese rappresentano un quarto di quelli finora registrati in totale. A dirlo sono i calcoli effettuati dall’agenzia Reuters e riportati dal Guardian. Attualmente i contagi nel mondo sono quasi 50 milioni, con l’Europa che conta 12 milioni di casi ed è la regione più colpita. I decessi in Europa per Covid-19 rappresentano il 24% del totale.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
16:54

Scuola, il ministero dell’Istruzione: “Puglia ritiri o corregga ordinanza"

Il ministero dell’Istruzione chiede alla Regione Puglia di ritirare l’ordinanza sulle scuole, ritenuta contraria a quanto previsto a livello nazionale per le zone arancioni. In una nota il ministero scrive:

Stanno pervenendo al Ministero dell’Istruzione numerose segnalazioni da parte della comunità scolastica pugliese e delle famiglie che manifestano confusione e disorientamento rispetto ad alcuni contenuti dell’ordinanza emanata dalla Regione e alle pronunce di diverso segno da parte del giudice amministrativo pugliese dei giorni scorsi.

Nelle prossime ore, nell’ambito dell’esercizio dei consueti canoni di leale cooperazione tra Istituzioni, verrà formalizzata da parte del Ministero dell’Istruzione una richiesta di ritiro o revisione dell’ordinanza regionale che tenga conto di quanto previsto, con grande chiarezza, dal Dpcm dello scorso 3 novembre per le zone cosiddette ‘arancioni’, Puglia compresa, a tutela del diritto all’istruzione delle studentesse e degli studenti pugliesi, dell’autonomia scolastica, nonché dei principi che sono alla base del Sistema Nazionale di Istruzione.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
16:50

Coronavirus in Emilia Romagna, registrati 2.360 nuovi casi e 35 decessi giornalieri

Sono 2.360 i nuovi positivi in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore, a fronte di 13mila tamponi. I nuovi decessi sono 35. I casi positivi registrati in Regione dall’inizio dell’epidemia sono 71.408. La percentuale di positivi sul totale dei nuovi tamponi è del 18,2%. L’età media dei nuovi positivi è di 44,4 anni.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
16:42

Allarme Rsa in Toscana: più di 1.100 positivi su 12.500 ospiti delle strutture

Preoccupano i dati delle Rsa in Toscana. Come spiega l’assessore al sociale della Regione Toscana, Serena Spinelli, su circa 12.500 ospiti di queste strutture, sono 1.103 quelli positivi, mentre gli operatori positivi sono circa 100. “I dati che ci arrivano dalle Rsa ci preoccupano. Su questo tema abbiamo concentrato la nostra attenzione fin dall'inizio. Stiamo lavorando con tutti gli attori del sistema, al fine di varare un piano complessivo che consenta una più certa separazione tra ospiti positivi e negativi. È un programma che definiremo nei prossimi giorni e che deve prevedere una rapida individuazione di ospiti ed operatori positivi, una corretta presa in carico assistenziale da parte del sistema sanitario e una adeguata collocazione degli ospiti nei livelli di assistenza più appropriati”, spiega l’assessore.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
16:30

Covid-19, in Puglia 766 nuovi casi in 24 ore e 22 morti

Sono 766 i nuovi casi di Coronavirus registrati oggi in Puglia, secondo quanto comunicato dal presidente della Regione, Michele Emiliano. I test effettuati sono stati 6.723. I decessi nelle ultime 24 ore  sono stati 22.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
16:23

L'appello di Martina: "Ho 26 anni e un tumore, ma per Covid non posso curarmi, siamo responsabili"

Attraverso un video pubblicato sul suo profilo Instagram Martina Luoni, ragazza di 26 anni, ha rivolto un appello raccontando la sua esperienza e la sua lotta contro un tumore al colon: “Gli ospedali in Lombardia sono al collasso, ci sono persone malate come me che non possono essere curate e questo è un problema di tutti”. Il video ha superato il milione di visualizzazioni in un giorno e molti volti noti del mondo dello spettacolo hanno accolto la richiesta di Martina. 

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
16:18

Vaccino anti-Covid, Speranza: "Distribuzione a tutti a fine primo trimestre 2021"

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, annuncia che la distribuzione a tutti del vaccino anti-Covid “avverrà sicuramente alla fine del primo trimestre o alla fine del primo quadrimestre del 2021. L'auspicio è che i controlli che l'Ema ha già avviato sulle sperimentazioni più avanzate possano avere un esito positivo anche prima”. Il ministro della Salute parla anche ai cittadini, chiedendo collaborazione: “Non è scritto nel cielo dove andremo a finire ma vedo una consapevolezza che non è all'altezza del momento che stiamo vivendo. Si torni allo spirito di marzo quando il comportamento delle persone ha fatto la differenza”.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
16:10

Coronavirus in Toscana, 2.479 nuovi contagi in 24 ore: 29 i decessi

In Toscana nelle ultime 24 ore si registrano 2.479 nuovi contagi da Coronavirus, contro i 2.787 di ieri. I deceduti sono invece 29. Diminuiscono i nuovi guariti: oggi sono 586 contro i 614 di ieri. In totale in Toscana sono quasi 63mila i contagi registrati dall’inizio dell’epidemia, gli attualmente positivi sono 43.477. Sono ricoverati 1.700 pazienti, di cui 226 in terapia intensiva.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
15:58

Marche, sono 502 i nuovi contagi su quasi 3mila tamponi

Sono 502 i nuovi casi positivi registrati nelle Marche nelle ultime 24 ore, su un totale di 2.946 tamponi effettuati. I dati sono stati comunicati dal servizio sanità della Regione Marche. I positivi sono: 130 in provincia di Macerata, 195 ad Ancona, 42 a Pesaro-Urbino, 82 a Fermo, 52 ad Ascoli Piceno e uno proveniente da fuori Regione.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
15:27

Friuli Venezia Giulia, 504 casi nelle ultime 24 ore: 9 i decessi

Sono 504 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Friuli Venezia Giulia nelle ultime 24 ore, su 4.486 tamponi eseguiti. I decessi sono invece 9. I dati vengono comunicati dal vicepresidente con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone positive al Covid dall’inizio dell’epidemia in Regione sono 14.728, gli attualmente positivi sono 7.733. In terapia intensiva attualmente ci sono 45 pazienti, mentre quelli ricoverati in altri reparti sono 301.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
15:10

Francia, il governo esclude un lockdown mirato per gli anziani

La Francia esclude un lockdown solo per le persone anziane: “Non vogliamo confinare le persone anziane e le persone vulnerabili oggi”, afferma il ministro della Salute, Olivier Véran, ai microfoni di France Inter. “Non sono in grado di dirvi oggi chi è da considerare come persone anziane che dovrebbero restare a casa. Over 60? Over 70? in terapia intensiva ci sono anche tanti giovani. Di fronte a questo rischio virale impariamo gli uni dagli altri, dalle esperienze nei diversi paesi. Oggi non c'è un paese che ha deciso un confinamento delle persone più fragili. Oggi la strategia che funziona è il lockdown generalizzato”, sottolinea.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
14:51

L'annuncio del governatore Kompatscher: "Tutto l'Alto Adige diventa zona rossa"

Tutto l'Alto Adige diventerà zona rossa. A deciderlo è il governatore Arno Kompatscher, che spiega all'Ansa come sia ormai necessario sia per il costante aumento di contagi nella zona che per il continuo incremento dei comuni che sono già diventati aree rosse. L'ordinanza è attesa nelle prossime ore e limiterà gli spostamenti tra comuni, permettendo solo quelli per motivi di lavoro, salute e studio.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
14:30

Piemonte, l'appello della Lega alle Ong: "Mandate qui il vostro personale sanitario"

Il consigliere regionale della Lega e presidente della commissione Sanità in Piemonte, Alessandro Stecco, rivolge un appello alle Ong: “Dirottate personale sanitario dai vostri ospedali all’estero verso il Piemonte. I posti letto e soprattutto il personale si stanno esaurendo. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti”.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
14:14

Piemonte, il fisico Ferretti: “Dati drammatici, come può Cirio lamentarsi della zona rossa?”

Il fisico Alessandro Ferretti parla in un’intervista a La Stampa e analizza la situazione del Piemonte e l’aumento dei contagi in quella che è stata definita come zona rossa. Su Facebook Ferretti aggiunge alcuni dettagli: “Il Piemonte è la peggiore regione d'Italia per l'occupazione di posti  ordinari (ben oltre il 90%). Mercoledì abbiamo superato il picco di aprile (3500 posti letto occupati) ma oggi siamo oltre i 4100 e la corsa sta continuando”. Poi prosegue:

Se paragoniamo la velocità del riempimento degli ospedali alla velocità di una macchina, oggi stiamo ancora accelerando. Nell'articolo qui sotto, uscito su La Stampa Torino di oggi, provo a capire quanto sarà lo spazio di frenata nel caso in cui si intervenga subito con grande energia. Anche in questo scenario ottimistico arriveremo a superare i 6000 ricoverati, ovvero oltre il 150% dei posti letto attualmente disponibili…  e ogni giorno di ritardo comporterà almeno 200 ricoverati in più.

Cosa comporterà questa marea di ricoveri su un sistema sanitario già oggi al collasso? Se è facile comprare dei letti, è ormai quasi impossibile trovare il personale sanitario aggiuntivo necessario: centinaia, se non migliaia di persone che avranno bisogno di ricovero ospedaliero non potranno accedervi.

Difficile commentare dati così drammatici, il grafico parla da solo, ma una cosa bisogna dirla. Con questa tendenza, già evidentissima da giorni, come è possibile che Cirio si indignasse contro la collocazione del Piemonte in zona rossa? Delle due, l'una: o si è circondato da consulenti totalmente incompetenti, incapaci anche di guardare un grafico e fare due calcoli, oppure ha fatto un'affermazione in malafede ad uso politico sulla pelle di tutti noi. Giudicate voi quale sia l'alternativa peggiore.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
13:44

Coronavirus, positivo il direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana

Il direttore del Corriere della Sera, Luciano Fontana, è risultato positivo al Coronavirus. A comunicarlo è stato lo stesso Fontana al Cdr, il comitato di redazione del giornale. Fontana si trova a casa, in isolamento, e pare che le sue condizioni siano buone. Al Corriere scatterà quindi la procedura adottata in tutti questi casi, con la sanificazione degli spazi di lavoro e il tampone ai colleghi che sono stati a stretto contatto con lui negli ultimi giorni.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
13:27

Lucca, assembramenti ai tavoli di un bar: vigilesse aggredite con insulti sessisti e spintoni

Un’aggressione sessista sfociata in spintoni contro quattro vigilesse che erano intervenute in un bar di Lucca perché troppe persone erano sedute agli stessi tavoli. La notizia viene comunicata dal comune di Lucca, spiegando che inizialmente erano stati inviati sul posto due agenti, trovando 12 persone allo stesso tavolo, con gruppi di sei clienti ad altri tavoli e in generale un mancato rispetto del distanziamento. Le vigilesse hanno quindi invitato le persone a rispettare le distanza di sicurezza, ma il titolare del bar ha reso più tesa la situazione. Il clima è peggiorato e alla fine è stato necessario far intervenire una seconda pattuglia. Vedendo arrivare le agenti si sono aggiunte altre persone che hanno iniziato a insultare, in modo sessista, le donne. Un’agente è stata anche lievemente colpita, facendole volare via il berretto della divisa. Alla fine è dovuta intervenire la polizia per placare gli animi. Sono in corso accertamenti per identificare i responsabili.

A cura di Stefano Rizzuti
08 Novembre
13:02

Vaia (Spallanzani): "A breve test per distinguere covid e influenza, costerà massimo 10 euro"

"Probabilmente la settimana prossima arriveranno questi test per distinguere covid e influenza. Questi test che sono test antigenici ci consentono in tempi rapidissimi, tra i 15 e i 30 minuti, di sapere se il soggetto che si sottopone al test ha in corso un'attività virale da Coronavirus oppure di tipo influenzale. Inutile sottolineare la grandissima rilevanza di questo test in un momento in cui purtroppo la curva epidemica è ancora in atto e che si sovrappone alla curva influenzale. Sarà molto rilevante dal punto di vista della sanità pubblica". Ad affermarlo è Francesco Vaia, direttore sanitario dell'Istituto Spallanzani di Roma nel corso della trasmissione di Rai 1 ‘Buongiorno Benessere'.  I costi del test "saranno molto contenuti dai 4 ai 10 euro", ha aggiunto Vaia.

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
12:57

Lungomare di Napoli affollato di persone, De Magistris: "Chiuderlo non è la soluzione"

Per il secondo giorno consecutivo, il Lungomare di Napoli è pieno di persone che, in barba al distanziamento sociale, in alcuni casi anche con la mascherina indossata in maniera non corretta, si gode la giornata di sole. Il sindaco De Magistris però difende la sua scelta di non chiudere i luoghi a maggior rischio assembramenti. "Purtroppo chiudere il lungomare non è la soluzione alle immagini delle file di ambulanze e al collasso di ospedali, altrimenti lo avremmo già fatto. La città è vasta e piena di luoghi attrattivi, anche di piccole dimensioni, ed è intuibile che nel momento in cui chiudi una strada o una piazza, le persone si sposteranno nella strada o piazza limitrofa, addirittura accentuando la presenza di persone nei luoghi rimasti aperti e quindi favorendo addirittura gli assembramenti, con un effetto imbuto. Se la situazione degli ospedali è drammatica vuol dire che probabilmente chi ha dichiarato zona gialla ha sbagliato (forse anche perché tratto in errore da dati non attuali, precisi e corretti forniti dagli uffici regionali)" ha scritto il Sindaco di Napoli.

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
12:48

Toti: "I nuovi dati confermano la zona gialla per la Liguria"

"Il Report 25 arrivato dal Ministero e dall'Istituto Superiore di Sanità conferma totalmente i dati del Report 24, su cui sono state fatte le valutazioni relative alla zona gialla della nostra Regione". Lo comunica il presidente della Liguria Giovanni Toti su Facebook. "In particolare tutti gli indicatori (nessuno escluso) sono considerati di qualità e 3 sopra il 90% (cioè di grande accuratezza). Per quanto riguarda l'Rt, i due valori medi di riferimento si confermano: sintomi 1,37; medio 1,48. Dunque i dati sulla base di cui sono state prese le decisioni sono precisi, accurati e confermati. È la dimostrazione che in Liguria tanti professionisti lavorano con serietà e diligenza", aggiunge Toti riferendosi anche alle indagini della Procura sui numeri in Liguria.

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
12:36

Malato e positivo al Coronavirus va in ospedale ma lo rimandano a casa: Muore 2 giorni dopo 

Malato e positivo al Coronavirus, era andato in ospedale lamentando sintomi covid ma lo hanno rimandano a casa dove però è morto due giorni dopo La tragedia a Torino dove ora sarà un'inchiesta della procura ad accertare se l'uomo poteva essere salvato. Il paziente era già "a rischio", perché soffriva già di una patologia che attacca i muscoli  ma in ospedale non lo hanno ricoverato consigliandogli solo di prendere del paracetamolo perché i sintomi covi non erano gravi. L'uomo si è aggravato in oche ore fino alla tragica morte.

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
12:18

In Alto Adige record di nuovi casi, 781 contagi in 24 ore, Kompatscher: "Pronti a zona rossa"

Nuovo record di casi giornalieri di coronavirus in Alto Adige dove nelle ultime 24 ore si sono registrati ulteriori 781 casi positivi  su 2.998 tamponi esaminati, ovvero il 26%. A preoccupare però la pressione sugli ospedali. Il direttore generale dell'azienda sanitaria altoatesina ha spiegato che "se si continua con oltre 700 contagi al giorno entro un paio di settimane non saremo più in grado di accogliere nuovi pazienti". Lo stesso presidente della provincia di Bolzano Kompatscher ha affermato di essere pronto a chiudere tutto. "Il numero degli infetti continua ad aumentare. A tutt’oggi abbiamo già 34 Comuni  in minilockdown. Se il trend verrà confermato nel weekend, sarà più logico stabilire regole uguali per tutti ed estendere il blocco all’intera provincia" ha affermato Kompatscher

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
11:56

La Regina Elisabetta per la prima volta con la mascherina in pubblico 

La Regina Elisabetta d'Inghilterra è apparsa in pubblico con la mascherina per la prima volta dall'inizio del pandemia. L'occasione per le celebrazioni commemorative per il milito ignoto che si svolte a Londra all'inizio di questa settimana. L'evento si è tenuto presso l'Abbazia di Westminster prima della Remembrance Sunday dell'11 novembre, il giorno in cui il Regno Unito rende omaggio a coloro che hanno perso la vita in guerra. La sovrana del Regno Unito si è presentata con una  mascherina nera bordata di bianco, così come nero er ail vestto indossato. I dettagli sulla maschera nera non sono stati resi noti da Buckingham Palace ma si pensa che sia stata realizzata da Angela Kelly, consigliera personale e curatrice della Regina, che disegna molti dei suoi abiti. La famiglia reale è stata colpita direttamente dalla pandemia: a marzo il principe Carlo è risultato positivo. La scorsa settimana è emerso che anche il principe William , il secondo in linea al trono, è risultato positivo al Covid-19 all'inizio del 2020. L'Inghilterra è attualmente in un secondo lockdown  nazionale a causa di un aumento dei casi di coronavirus.

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
11:33

“Le mascherine non servono", il nuovo commissario in Calabria si difende: “Mie frasi vecchie”

“Le mie affermazioni sono state estrapolate impropriamente e risalgono al primo periodo della diffusione del contagio, quando la comunità scientifica riteneva che l’uso delle mascherine fosse da riservare ai soli contagiati e ai sanitari. Ora sappiamo che le sono fondamentali nel contrasto al Covid 19. Quindi, invito tutti ad utilizzarle”: così si difende il nuovo commissario alla Sanità in Calabria, Giuseppe Zuccatelli dopo le polemiche sul video in cui affermava che le mascherine non servissero a nulla.

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
11:19

Coronavirus Veneto, 3.362 casi e 6 decessi nelle ultime 24 ore

Sono oltre i 3mila i nuovi contagi da coronavirus in Veneto nelle ultime 24 ore.  Secondo il Bollettino regionale di oggi domenica 8 novembre, in Veneto si registrano 3.362 nuovi positivi, che portano il totale dall'inizio della pandemia a 79.269. Da ieri si registrano inoltre 6 nuovi decessi, con il totale a 2.574. Le persone attualmente contagiate sono 50.970. Sono 57 nuovi ricoveri nei reparti non critici per un totale di 1.467 mentre sono 6 i posti occupati in più nelle terapie intensive.

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
11:04

Seduto su una panchina a leggere il giornale, 400 euro di multa per un anziano in provincia di Bergamo

Un pensionato di Treviglio in provincia di Bergamo si è visto consegnare una multa da 400 euro per aver violato il lockdown e le norme contenute nel nuovo Dpcm dopo essere stato “sorpreso” dai vigili mentre leggeva il giornale su una panchina. “Ero uscito per andare in farmacia e vista la fila mi sono fermato a leggere”, ha spiegato l'uomo agli agenti ma la sua giustificazione è servita a evitargli il verbale

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
10:22

Liguria zona gialla, Procura Genova indaga sui dati Covid trasmessi al Ministero

La Procura di Genova ha avviato verifiche investigative sulla trasmissione dei dati Covid al Governo che hanno portato poi a dicchiarre la regione Liguria zona gialla. "Stiamo verificando cosa sia stato inviato al ministero della Salute e se siano dati corrispondenti alla realtà del nostro territorio" hanno spiega le font investigative all'ansa. Gli accertamenti seguono l'inchiesta "conoscitiva", senza ipotesi di reato, avvita già nei giorni scorsi dopo le immagini di pazienti in ambulanza in attesa per ore prima di essere visitati negli ospedali. "Anche noi avevamo dei dubbi sulla scelta di mettere la Liguria tra le Regioni in zona gialla per il rischio covid perché la pressione sugli ospedali soprattutto nell'area metropolitana di Genova è molto forte, perché il numero dei contagi è molto alto, però abbiamo anche un indice Rt che sta scendendo, la curva dei ricoveri è alta ma è piatta" ha spiegato però il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, assicurando: "Gli uffici regionali da marzo scorso forniscono gli indicatori con precisione e puntualità, lo dice il ministero che li certifica. Sono accuse vergognose di chi lo mette in dubbio"

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
09:56

Zaia: "Le zone imposte dal Governo alle Regioni senza dialogo, si sono trasformate in un giudizio"

"Nate come strumento di analisi per le Regioni, le fasce sono diventate nottetempo un sistema di classificazione dei territori. Erano un aiuto, si sono trasformate in un giudizio, con un punto debole: manca il contraddittorio tra le parti. Da lì nasce il conflitto", così il governatore del Veneto Luca Zaia ha criticato il metodo con cui il governo ha diviso le regioni in Zona gialla, arancione e rossa per l'emergenza covid. "Vogliamo che alcuni parametri siano migliorati. L'incidenza dei positivi sul numero dei tamponi, ad esempio, non tiene minimamente conto dei test rapidi – aggiunge -. In Veneto ne facciamo 10 mila al giorno, come si fa a non inserirli nella base di calcolo? Non parliamo di una formula matematica dall'esito infallibile, ci sono ampi margini di discrezionalità" ha afferma in un'intervista al Corriere della Sera il presidente della Regione Veneto.

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
09:33

Coronavirus Russia, altri 20mila contagi in 24 ore: nuovo record

Continua a crescere il numero dei positivi al coronavirus anche in Russia, nelle ultime 24 ore il paese infatti ha registrato ulteriori 20.498 casi di contagio. Calano invece nettamente i decessi con  286 morti covid accertati nell'ultima giornata: 78 in meno rispetto al giorno precedente. Salgono così a 1.774.334 i contagi in totale, mentre è di 30.537 il numero complessivo delle vittime.

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
09:13

Nuovo record di contagi in Usa, oltre 126mila casi in 24 ore

Nuovo record di contagi giornalieri negli Stati Uniti dove si sono registrati 126.742 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, numero che supera per il quarto giorno consecutivo la soglia di 100mila casi e per il terzo giorno quella dei 120mila. I dati emergono dai dati della Johns Hopkins University, citati dalla Cnn. Almeno 1040 persone sono morte nelle ultime 24 ore, portando il bilancio delle vittime a 237.113. Il totale dei casi registrati dall'inizio della pandemia di Covid-19 negli Usa sfiora i 10 milioni: sono 9.860.558.

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
08:51

Folla a Bari prima del coprifuoco, Decaro: "Uno schiaffo a chi è malato o ha chiuso attività"

"Queste immagini sono uno schiaffo alle persone ammalate e agli imprenditori che hanno dovuto chiudere la loro attività" è l'amaro commento del sindaco di Bari Antonio Decaro a una foto da lui pubblicata sui social che dimostra l'enorme affollamento nel centro di Bari poco prima del coprifuoco della serata di sabato. "In via Sparano questa era la situazione ma poi tutti corriamo a casa a indignarci del mancato rispetto delle regole e delle restrizioni. Se i contagi aumenteranno la Puglia diventerà zona rossa e chiuderanno tutto questo non è terrorismo psicologico, è la realtà. Almeno questa volta saremo stati artefici consapevoli del nostro destino" ha scritto il promo cittadino e presidente Anci

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
08:31

Calabria, il governo nomina commissario Zuccatelli: "Sono frastornato, io positivo al Covid"

La Calabria ha un nuovo commissario straordinario alla sanità. Dopo le dimissioni di Saverio Cotticelli, presentate a seguito delle polemiche per una sua intervista in cui ammetteva di saperne poco dell'emergenza covid in corso e delle misure da mettere in cantiere, il consiglio dei ministri ha nominato al suo posto Giuseppe Zuccatelli. "Sono contento della nomina a commissario, naturalmente, perché il mio lavoro mi piace, ma sono frastornato dalle centinaia di messaggi e telefonate che sto ricevendo in un momento in cui sono anche stanco perché sono in quarantena, essendo risultato positivo al coronavirus, sebbene asintomatico" ha commentato a caldo il diretto interessato. Zuccatelli, 76 anni di Cesena, ha avuto anche incarichi manageriali in Campania e Abruzzo: è arrivato in Calabria nel dicembre 2019, dopo la nomina del governo alla luce del primo “Decreto Calabria”, per guidare l’azienda ospedaliera “Pugliese Ciaccio” e l’azienda ospedaliera universitaria “Mater Domini” di Catanzaro, inoltre per un breve periodo è stato anche commissario straordinario dell’Asp di Cosenza.

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
08:22

Brusaferro: "Dalla prossima settimana speriamo di vedere miglioramenti, se rispettiamo i divieti"

"Già dalla prossima settimana speriamo di vedere miglioramenti negli indicatori dell'epidemia. Se rispettiamo i divieti, potremo ridurre la diffusione del virus e riaprire le attività commerciali". Ad affermarlo è il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro in un'intervista a Repubblica. "In genere a partire dalla terza settimana si apprezzano gli effetti", delle misure che sono state prese. Calcolando che il primo Dpcm è stato emesso nella seconda metà di ottobre, questa settimana ne valuteremo l'efficacia", ha spiegato Brusaferro. L'indice Rt, rileva, "è il primo che ci aspettiamo di veder decrescere. Se lo portiamo sotto l'1, diminuirà anche il conteggio quotidiano dei nuovi positivi e poi si allenterà la morsa dei ricoverati. L'ultimo fattore che andrà a decrescere è quello dei decessi". "Non dobbiamo dimenticare la triade mascherina distanziamento e igiene delle mani. Quest'estate l'abbiamo dimenticato e infatti l'epidemia ha ripreso vigore. Non azzereremo l'epidemia finché non avremo il vaccino, ma possiamo arrivare a una nuova normalità di convivenza col Covid. Se ci atteniamo alle prescrizioni, avremo un Natale diverso dall'anno scorso, ma sereno" ha sottolineato Brusaferro.

A cura di Antonio Palma
08 Novembre
08:19

Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, domenica 8 novembre

Continua a salire la curva dei contagi da coronavirus in Italia dove sono stati 39.811 i nuovi casi registrati in un solo giorno secondo l'ultimo bollettino del ministero della Salute, con 424 morti accertati nelle ultime 24 ore. Coi i dati del bollettino di sabato il totale dei casi dall’inizio dell’emergenza Covid-19 è salito a902.490. La Regione con più casi positivi su base giornaliera  è la Lombardia con 11.489 nuovi contagi, seguita da Piemonte e Campania. I guariti sono 328.891 (+5.966), i morti sono 41.063. I casi attualmente positivi sono 532.536 (+33.418). I pazienti ricoverati in ospedale con sintomi sono 25.109, 2.634 quelli in terapia intensiva. Complessivamente i tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore sono stati 231.673. Questa la situazione regione per regione:

Lombardia: +11.489

Piemonte: +4.437

Campania: +4.309

Veneto: +3.815

Emilia-Romagna: +2.009

Lazio: + 2618

Toscana: +2.787

Liguria: +1.092

Sicilia: +1.363

Puglia: +1.054

Marche: +631

Umbria: +688

Abruzzo: +423

Friuli Venezia Giulia: +872

P.A. Bolzano: +773

Sardegna: +425

P.A. Trento: +25

Calabria: +392

Valle d'Aosta: +117

Basilicata: + 148

Molise: +152

Continua la polemica sulle zone rosse gialle e arancione e sui criteri e i dati che hanno portato alla suddivisione delle Regioni da parte del governo Conte. Oggi si riunisce anche la cabina di regia per l'analisi dei nuovi dati che potrebbero portare al cambiamento di zona per alcune regioni, in particolare passando da gialla ad arancione. Secondo il ministro speranza è possibile passare anche a misure più leggere in alcune zone perché  "è un'ipotesi che è prevista già dalle norme vigenti" anche se "Chiaramente va analizzato il quadro epidemiologico, cioè va fatto sulla base di dati concreti". I medici del 118 denunciano una "paralisi nella presa in carico dei pazienti da parte degli ospedali" segnalando che questa situazione "crea danni al servizio" con "Le ambulanze del 118 che devono sostare in fila indiana" bloccando gli altri interventi.

Il virus continua a correre anche nel mondo dove si registrano 49,8 milioni di casi accertati e 1.250.490 morti covid. In particolar modo è in Europa che i contagi stano crescendo in maniera esponenziale dove l'epicentro del contagio sembra essere ora la Francia dove si sono superati i 40mila morti covid. Nelle ultime 24 ore, infatti 306 decessi sono stati registrati negli ospedali francesi, portando il bilancio totale a 40.169.

A cura di Antonio Palma
1.574 CONDIVISIONI
26073 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni