Coronavirus
6 Settembre 2021
07:14
AGGIORNATO07 Settembre

Le notizie del 6 settembre sul coronavirus

Le notizie in tempo reale sul Covid-19 in Italia e nel mondo, gli aggiornamenti e il bollettino di lunedì 6 settembre.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus
06 Settembre
22:51

Locatelli: " In paesi africani solo 5% di vaccinati"

"Dobbiamo riuscire a garantire la copertura vaccinale in tutto il mondo per ridurre la circolazione virale e il rischio di emergenza di varianti. Non dimentichiamoci che mentre in Italia siamo al 72% di immunizzati, in alcuni paesi africani non arriviamo neanche al 5%. Tutto questo dovrebbe anche sollecitarci delle riflessioni di ordine morale visto che tutti hanno il diritto ad avere il massimo della copertura". A dirlo il presidente de Consiglio superiore di Sanità e coordinatore del Cts, Franco Locatelli, a Sky TG24.

A cura di Davide Falcioni
06 Settembre
22:33

Il cancelliere austriaco: "Se ci sarà un nuovo lockdown sarà solo per non vaccinati"

"Augurandomi che i tempi dei lockdown siano passati, faremo di tutto per evitarlo per persone vaccinate e se dovrà esserci, lo sarà solo per persone non
vaccinate". A dirlo stasera il cancelliere austriaco Sebastian Kurz (OeVP) nel corso della trasmissione televisiva ‘Sommergespraech' andata in onda sul canale Orf2. Il cancelliere in vista dell'autunno ha aggiunto, "in Austria non ci sarà un obbligo vaccinale generalizzato" e anticipato che in futuro "il nuovo indicatore per valutare la situazione pandemica dovrà essere il numero dei letti occupati in terapia intensiva e non più l'incidenza settimanale".

A cura di Davide Falcioni
06 Settembre
22:21

Bonomi (Confindustria): "Green Pass obbligatorio sul lavoro e tamponi gratuiti"

"Noi da sempre siamo stati per l'obbligo vaccinale ma non possiamo non renderci conto che al momento la politica non sembra trovare una sintesi e quindi
abbiamo necessità di mettere in sicurezza i luoghi di lavoro". Così il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, dopo l'incontro con i sindacati. "Siamo per l'adozione del green pass obbligatorio nei luoghi di lavoro e su questo si è aperta una discussione". Sul costo dei tamponi "sappiamo che giovedì c'è la
cabina di regia del governo, laddove si dovesse decidere, come noi auspichiamo, l'obbligo del green pass all'interno dei luoghi di lavoro e le parti sociali trovassero un accordo su questo, credo che il governo potrebbe pensare di fare un'operazione di utilità sociale e quindi di potersi far carico del costo dei tamponi, che sicuramente non può essere a carico delle imprese".

A cura di Davide Falcioni
06 Settembre
21:42

Terapie intensive e ricoveri, la situazione nelle Regioni: chi andrà in zona gialla e quando

I dati Agenas registrano l’andamento del riempimento degli ospedali nelle Regioni italiane. Sono dati fondamentali per capire chi e quando passerà in zona gialla insieme alla Sicilia. Diverse Regioni hanno valori percentuali al limite nelle terapie intensive, ma anche per quanto riguarda i ricoveri in area medica.

A cura di Davide Falcioni
06 Settembre
21:38

Locatelli: "Via le mascherine alla fine del 2022"

"Quando ci potremo liberare delle mascherine? È una domanda impegnativa, è difficile fare una stima accurata… diciamo che ragionevolmente per la fine del
2022. Continuando in questo modo potremo vedere degli scenari ancora migliori rispetto a quelli che, di fatto, vediamo in questo momento". Lo ha detto il presidente del Consiglio superiore di Sanità e coordinatore del Cts, Franco Locatelli, a e-VENTI su Sky TG24.

A cura di Davide Falcioni
06 Settembre
20:59

Locatelli (Cts): "Nuove chiusure non sono escluse, dipende da noi"

Nuove chiusure in autunno "non sono escludibili ma dipende da noi. In questo momento i numeri indicano una situazione favorevole del Paese e questo è il frutto" delle vaccinazioni. A dirlo è il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Franco Locatelli, intervenendo a Sky Tg24. "Se la situazione dovesse peggiorare le chiusure non sono escluse a priori".

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
20:37

Covid, il Regno Unito supera i 7 milioni di contagi: è il quinto Paese al mondo

Boris Johnson
Boris Johnson

Il Regno Unito supera quota 7 milioni di contagi censiti da Covid dall'inizio della pandemia. Lo certifica il ministero della Sanità, portando oggi il totale
dei casi registrati nel Paese dal 2020 al quinto posto al mondo in cifra assoluta: a larga distanza da Usa (40 milioni di contagi certificati), India e Brasile, ma ormai vicinissimo a ri-superare la Russia.

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
20:14

Primo giorno scuola Alto Adige: 20 insegnanti si dimettono, circa 50 rischiano sospensione

In Alto Adige sono circa 50 tra insegnanti e personale scolastico ‘No vax', ovvero contrari sia al vaccino anti-covid che all'effettuazione del tampone ogni 48 ore, a rischiare la sospensione. Il numero maggiore riguarda la scuola in lingua tedesca – dalla scuola materna alle superiori – mentre per quanto riguarda quella in lingua italiana sono nell'ordine di cinque. Dei circa 50, una ventina di professori si è dimessa negli ultimi mesi. Non è escluso che già da domani nei confronti degli altri possa essere avviato l'iter della sospensione. La provincia di Bolzano, soprattutto nel mondo di lingua tedesca, è storicamente un territorio ‘No vax'. In Alto Adige gli insegnanti ai quali è stata somministrata almeno una dose negli ultimi giorni è salita all'82%.

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
19:48

Anelli (Ordine dei Medici): "In Italia ci sono oltre mille medici non vaccinati ma in attività"

"Sono presumibilmente circa 1500, secondo i dati della Federazione nazionale ordini dei medici (Fnomceo), i medici non vaccinati: di questi, circa 1000 stanno ancora  esercitando la professione, ovvero quasi il 70% sul totale dei non vaccinati", la denuncia arriva dal presidente Fnomceo Filippo Anelli, che lancia un appello ai colleghi non immunizzati a sottoporsi subito alla vaccinazione. Dei 1500 medici non vaccinati, 500 sono attualmente sospesi. Altri 120, prima sospesi, hanno regolarizzato la propria posizione comunicando l'avvenuta vaccinazione.

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
19:34

Green pass, Bombardieri (Uil): costo tamponi sia a carico aziende e nessun licenziamento

"Chiederemo a Bonomi che se vuole utilizzare il green pass all'interno delle aziende deve caricarsi dei costi dei tamponi e di non licenziare nessuno anche chi non fa il tampone". Così il segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri, prima dell'incontro dei sindacati con Confindustria. "Se si vuole utilizzare il green pass in azienda – ha rimarcato – il costo è a carico delle aziende: non si è mai visto che quando si parla di sicurezza sul lavoro il costo sia a carico dei lavoratori. Per quello che mi riguarda andremo a spiegare queste cose".

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
18:55

Scritte e simboli no vax: imbrattata nella notte sede vaccinale a Ravenna

Vandalizzata la struttura medica Cmp di Ravenna. Ignoti la scorsa notte hanno preso di mira la sede vaccinale Romagnola dove tutti i pomeriggi si svolgono sedute di profilassi anti-Covid. All'esterno di tutta la struttura sono apparse scritte rosse realizzate con bombolette spray con simboli no-vax e frasi inneggianti alla contrarietà al vaccino e al green pass. Sono state avviate le indagini di polizia e Scientifica per risalire agli autori del vandalismo.

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
18:31

Covid, nel Regno Unito contagi oltre 40.000 contagi al giorno: in calo i morti

Restano oltre i 40mila i contagi giornalieri da Covid nel Regno Unito. Mentre il bilancio dei morti torna a scendere fino a 45, seppure alleggerito come di consueto il lunedì dal ritardo statistico di parte dei dati riferiti al weekend, il cui recupero va poi ad appesantire invece i bilanci di metà settimana. E il totale dei ricoveri si assesta a 7.600 circa: con un impatto che rimane nettamente inferiore rispetto a quello delle ondate di contagi pre-vaccini della pandemia, in un panorama nel quale la copertura vaccinale nazionale si accosta all'80% degli over 16 con 2 dosi e a quasi il 90% con una.

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
17:47

Terapie intensive e ricoveri in aumento in Italia nelle ultime 24 ore

Sono 570 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 2 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 32. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.302: si tratta di 96 persone in più rispetto a ieri.

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
17:28

Nel bollettino 3.361 casi e 52 morti

Nelle ultime 24 ore in Italia sono stati diagnosticati 3.361 nuovi casi di Coronavirus secondo il bollettino di oggi, lunedì 6 settembre. I test effettuati tra tamponi antigenici e molecolari nell’ultima giornata sono stati 134.393. Si registrano ulteriori 52 morti per Covid. La Regione con il più alto numero di nuovi contagi su base giornaliera è la Lombardia.

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
17:23

Lazio: "Oggi 295 nuovi casi positivi e 7 morti"

"Oggi su 4.485 tamponi molecolari nel Lazio e 10.045 test antigenici per un totale di 14.530 test, si registrano 295 nuovi casi positivi (-122), 7 i decessi (+5) compresi recuperi, 469 i ricoverati (+20), 64 le terapie intensive (+1) e 310 i guariti". Lo ha dichiarato l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. "Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2% – ha aggiunto – i casi a Roma città sono a quota 187".

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
17:14

Speranza: "Da settembre terza dose ai fragili"

Terza dose a partire da settembre e iniziando con i fragili. A dirlo è il ministro della Salute Roberto Speranza: "I nostri organismi si esprimeranno ma già dal mese di settembre credo che partirà la terza dose – ha spiegato a conclusione della due giorni del G20 della Salute – la campagna della terza dose continuera' tendendo come bussola la questione delle fragilità"

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
16:55

In Valle d'Aosta nessun nuovo contagio da Covid e zero morti

Nessun caso di Coronavirus e nessun decesso causato dal virus nelle ultime 24 ore in Valle d'Aosta, dove il totale dei positivi è di 12.034. Non si sono registrati morti nell'ultimo giorno, per cui il dato complessivo dei decessi resta a quota 473. I guariti sono 2 in più, cioè 11.466 da inizio pandemia. I tamponi effettuati sono stati 70, ovvero 170.431 dall'inizio della pandemia. Gli attuali positivi sono al momento 95.

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
16:23

aumentano ricoveri e terapie intensive: Calabria e Sardegna rischiano la zona gialla

Dopo il passaggio della Sicilia in zona gialla, sono anche altre le Regioni che rischiano di perdere la zona bianca. A preoccupare in particolare sono i dati di Calabria e Sardegna, ma non solo.Vanno monitorati alcuni dati come quelli di Toscana, Umbria, Marche e Campania.

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
15:53

in Calabria due comuni in provincia di Vibo Valentia sono in zona rossa

Sono due i comuni della provincia di Vibo Valentia posti in zona rossa dal presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì: si tratta di Acquaro e Fabrizia,diventati focolaio di Covid 19. Le misure restrittive saranno in vigore da stasera fino a tutto il 13 settembre. Il provvedimento si è reso necessario dopo che il dipartimento di prevenzione dell'Asp di Vibo Valentia ha comunicato che ad Acquaro "si registra un'alta incidenza nel numero dei casi confermati, con un totale di 28 casi attivi dei quali il 75% registratisi negli ultimi 8 giorni, con valori di incidenza superiori a 4000 per 100.000 abitanti" mentre – prosegue l'ordinanza regionale – a Fabrizia "si registra una situazione di criticità relativamente ai contagi tra la popolazione residente, con 38 casi confermati attivi, dei quali circa il 24% negli ultimi 8 giorni, con valori di incidenza superiori a 1000 per 100.000 abitanti".

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
15:30

Covid, in Abruzzo 4 nuovi contagi e un morto

Sono 4 i casi di Covid-19 registrati oggi in Abruzzo e risultati dai 1.800 test eseguiti (493 tamponi molecolari e 1.307 test antigenici), con il totale dei contagi che, da inizio emergenza, sale a 79.591. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 1 nuovo caso e sale a 2.534 (si tratta di un 83enne della provincia di Teramo). Sono 83 i pazienti (invariato rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 4 (-1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 2096 (-109 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
15:10

nelle Marche 49 nuovi casi nelle ultime 24 ore

Nelle Marche, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 49 nuovi casi su 1163 test anti Covid. Si registrano 21 posti letto occupati in terapia intensiva. A diffondere questi dati Servizio sanità – Osservatorio epidemiologico regionale delle Marche.

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
14:44

Basilicata, oggi 4 contagi e 32 guariti

Sono 4 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Basilicata nelle ultime 24 ore, mentre sono 302 i tamponi molecolari Nella stessa giornata sono state registrate 32 guarigioni (29 riferite a residenti in Basilicata).

A cura di Chiara Ammendola
06 Settembre
14:16

Scuola, a metà settembre arriva l’app per verificare il Green Pass di docenti e personale

A metà settembre arriva l’app per verificare il Green Pass di docenti e personale a scuola. Dovrebbe fare ingresso a scuola a partire dal 13 settembre. Ecco come funzionerà la nuova app per il controllo del Green pass di docenti e personale scolastico. Se il sistema segnalerà per cinque giorni la mancata validità della certificazione scatterà la sospensione dal lavoro e dallo stipendio.

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
14:03

Crisanti spiega perché l’obbligo vaccinale contro il Covid ora è necessario

Il pensiero del celebre virologo: “70% vaccinati non basta. Bisogna prendere in considerazione l’obbligatorietà”. Sul Green Pass, Crisanti dice: “È una misura di incentivo per portare le persone a vaccinarsi, non sono assolutamente contrario ma se lo si vuole superare con l’obbligo lo decida la politica”.

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
13:48

Ordine dei medici: "80% dei sanitari non vaccinati ancora lavora, legge inapplicata"

"La possibilità che ci siano medici e operatori sanitari non vaccinati che lavorano, con gli occhi ‘bendati' delle Asl, c'è eccome". E non parliamo di una percentuale minima ma "dell'80% di sanitari che stanno lavorando, nonostante non abbiano i requisiti di legge per farlo, ovvero la vaccinazione, perché la legge non è applicata". Lo spiega all'Adnkronos Salute il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici Chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, ricordando che i sanitari solo una volta sospesi dall'Albo professionale non possono concretamente esercitare. La norma, infatti, ricorda Anelli, "non ha dato il mandato agli Ordini professionali di fare la ricognizione degli iscritti che non si sono immunizzati. E' un compito affidato alle Asl. E senza questo accertamento noi abbiamo le mani legate", spiega. "Ad oggi gli Ordini dei medici che hanno ricevuto elenchi parziali dei non immunizzati e hanno potuto assumere i provvedimenti di sospensione dal'Albo, secondo il monitoraggio Fnomceo, sono una ventina. Ma abbiamo 106 Ordini in Italia! Dunque oltre l'80% non ha ricevuto gli elenchi che permettono la sospensione. E, almeno teoricamente, possiamo dire che l'80% degli operatori sanitari che dovevano essere sospesi perché non vaccinati, sono ancora attivi".

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
13:34

Quali sono i Paesi che prevedono l’obbligo vaccinale contro il Covid

In Italia si parla di obbligo vaccinale, ma non tutta la maggioranza di governo la pensa allo stesso modo. Matteo Salvini è contrario e sottolinea che nessun altro Paese europeo abbia reso il vaccino obbligatorio. Quali sono allora i Paesi dove il governo ha introdotto l’obbligo vaccinale per tutti i cittadini? Sono solo quattro, per ora, nel mondo: ecco quali.

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
13:19

Puglia, oggi 122 casi e 2 decessi

In Puglia individuati altri 122 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore e  due decessi per covid. Sono i numeri del bollettino regionale covid di oggi lunedì 6 settembre. Il tasso di positività odierno, basato su 7.946 test effettuati, è dell'1,54%, in leggerissimo calo rispetto a ieri. Calano le persone attualmente positive che sono ora 4.297 (ieri erano 4.318) mentre i ricoverati totali risalgono a 250 (+4) di cui 228 in reparti ordinari (+2) e 22 in terapia intensiva (+2)

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
13:02

Caos Brasile-Argentina di calcio, Autorità sanitarie sospendono la gara: "Trasgredite norme anti-Covid"

La partita tra Brasile e Argentina è stata interrotta e sospesa per l’intervento degli ufficiali dell’Agenzia sanitaria brasiliana. Motivo dell’irruzione: la presenza tra le fila della Selecciòn di quattro calciatori provenienti dalla Premier League inglese che avrebbero dovuto osservare la quarantena come previsto dalle leggi del Paese sudamericano.  L’interruzione di Brasile-Argentina, valida per le qualificazioni mondiali, dopo l’irruzione di agenti dell’Agenzia sanitaria e ufficiali di polizia federale ha fatto discutere. Un uomo è entrato sul terreno di gioco addirittura armato e si è reso protagonista di un battibecco acceso con alcuni calciatori argentini.

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
12:53

Veneto, oggi 274 nuovi casi e un decesso

Salgono ancora, in maniera più  lieve per il fine settimana, i dati della pandemia in Veneto: il bollettino regionale di oggi lunedì 6 settembre segnala 274 nuovi casi nelle ultime 24 ore, con il totale a 458.467. Cresce anche l'incidenza dei casi sui tamponi, pari al 2,1%, con 13.024 test effettuati, di cui 5.488 molecolari e 7.536. Nell'ultima giornata registrato anche un decesso, con il totale a 11.701. Crescono anche gli attuali contagi, 13.242, 32 in più nelle ultime 24 ore.  Crescono leggermente infine i dati ospedalieri, con 233 ricoverati in area non critica (+6) e 52 (+3) in terapia intensiva.

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
12:28

Oms: "Somministrati 5 miliardi di vaccini anti covid nel mondo ma il 75% solo in 10 Paesi"

"Quando ci siamo incontrati virtualmente a Riad l'anno scorso, tutti speravamo che ormai la pandemia fosse sotto controllo". E invece "è vero l'opposto. Molti Paesi continuano ad affrontare un forte aumento dei casi e dei decessi, nonostante siano stati somministrati più di 5 miliardi di vaccini in tutto il mondo. Ma quasi il 75% di queste dosi è stato somministrato in soli 10 Paesi. L'Africa ha la copertura vaccinale più bassa, con il 2%. Questo è inaccettabile". è il monito inviato al G20 Salute, in corso a Roma, dal direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus, che ricorda come sarà possibile raggiungere gli obiettivi prefissati per contenere la pandemia "solo con l'impegno e il sostegno dei Paesi del G20".

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
12:08

Toscana: oggi 313 contagi su 7mila tamponi

Sono 313 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle 24 ore in Toscana su 7.006 test di cui 5.212 tamponi molecolari e 1.794 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 4,47% (11,9% sulle prime diagnosi). Lo rende noto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. Rispetto a ieri i contagi sono in diminuzione (erano 557), a fronte di un numero molto inferiore di test (erano 18.089 test), facendo aumentare il tasso dei positivi (era 3,08%). Giani sottolinea che i vaccini attualmente somministrati sono 4.953.430.

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
11:47

La variante Delta ha causato un drastico aumento di bambini e adolescenti ricoverati per Covid

Mettendo a confronto i dati epidemiologici raccolti dalla rete di sorveglianza COVID-NET prima e dopo la diffusione della variante Delta, un team di ricerca americano guidato da scienziati dei CDC ha determinato che da quando il ceppo scoperto in India è divenuto dominante negli USAc’è stato un significativo aumento dei ricoveri di bambini e adolescenti contagiati. I giovani non vaccinati hanno un rischio 10 volte superiore di ospedalizzazione.

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
11:34

Bassetti: "Con variante Delta dobbiamo andare oltre 90% di vaccinati"

"Da medico ribadisco che dobbiamo vaccinare più persone possibile, l'80% con la variante Delta non basta, dobbiamo andare oltre il 90%". Lo ha detto Matteo Bassetti, direttore Malattie infettive del San Martino di Genova, ai microfoni di "Agora'" su Rai 3. "Come arrivarci? Attraverso l'obbligo? Non spetta a noi medici dirlo, è una scelta politica", ha ribadito Bassetti.

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
11:15

Molise: oggi 4 nuovi casi, nessun decesso da una settimana

Contagi stabili ma aumentano i ricoveri covid in Molise dove, secondo il bollettino di oggi, lunedì 6 settembre, nelle ultime 24 ore si registrano 4 nuovi contagi su 102 tamponi effettuati e nessun decesso. Sostanzialmente stabile il numero dei contagi nell’ultima settimana in Molise mentre sale quello dei ricoverati. Negli ultimi sette giorni i nuovi casi in regione sono stati 109 contro i 111 della settimana precedente. Il tasso di positività però è in calo e passa dal 4,5 di lunedì scorso al 3,9 di oggi. Sale leggermente il numero degli attualmente positivi che sono ora 258 contro i 243 di lunedì scorso. In ospedale sono ora 13 i pazienti ricoverati mentre una settimana fa erano 8. Resta comunque vuota la terapia intensiva e nella settimana non si sono registrati decessi.

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
11:01

Sangalli (Confcommercio): "Green pass necessario per chi lavora col pubblico"

"Siamo convinti che vada introdotta l'estensione dell'obbligo di Green pass anche per categorie di lavoratori come quelle degli autisti e degli addetti ad attività di contatto con il pubblico". Lo ha detto in un'intervista a QN il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli alla vigilia dell'incontro tra industriali e sindacati proprio sulla certificazione verde e sul vaccino. Secondo Sangalli, bisogna evidenziare  il "dovere civile della vaccinazione come concreta scelta di responsabilità" visto che è "di tutta evidenza il collegamento tra contrasto della pandemia, sviluppi della campagna di vaccinazione e progressiva normalizzazione e ripartenza delle attività economiche".

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
10:38

Covid Francia, Veran: "Grazie al Green Pass stiamo superando la quarta ondata"

"È grazie al Green Pass che il tasso di vaccinazione è aumentato e la quarta ondata sta diminuendo" , lo ha affermato il ministro francese della Salute Olivier Veran in una intervista a "la Repubblica" rivendicando  la scelta della Francia di imporre in modo netto il pass sanitario. "Abbiamo fatto la scelta giusta. L'impatto sanitario è  stato molto meno importante di quanto avrebbe potuto essere" sottolinea Veran, aggiungendo: "C'è da aspettarsi che il virus continui a circolare perche' la vaccinazione non blocca la trasmissione". La variante Delta ha colpito la Francia in modo "forte e rapido", osserva il ministro. "Ma con tassi di contagio equivalenti a quelli di precedenti ondate, abbiamo avuto molti meno decessi e pazienti in terapia intensiva. Grazie alla vaccinazione possiamo trasformare il Covid in un virus meno pericoloso". "Ci stiamo dirigendo verso l'inverno senza paura di un ulteriore lockdown. L'unico timore e' la comparsa di una nuova variante che sarebbe altamente resistente ai vaccini e ancora più pericolosa", ha concluso Veran,

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
10:19

Locatelli (Cts): "Stop a limitazioni solo con il 90% della popolazione italiana vaccinata"

Il Green pass va mantenuto anche dopo le riaperture complete. La fine delle limitazioni può avvenire con il 90% della popolazione italiana vaccinata. A sostenerlo, in un'intervista a ‘Il Messaggero', è il coordinatore del Comitato tecnico scientifico Franco Locatelli. "Se si raggiungerà l'obiettivo del 90% di popolazione immunizzata, potremo pensare a riaprire tutto, a eliminare le limitazioni". Sul green pass invece "sarei molto più cauto, so che c'è chi ritiene che il Green pass sia soltanto un modo per incentivare la vaccinazione, ma io invece sono convinto che sia anche un importante strumento di salute pubblica" ha aggiunto Locatelli mentre per quanto riguarda la terza dose di vaccino, "non è per nulla scontato", spiega Locatelli, che "sarà necessaria per tutta la popolazione". In ogni caso, "se dovesse servire, l'Italia ha dosi sufficienti per i prossimi due anni per tutti i cittadini".

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
10:02

Stop a lockdown covid in Nuova Zelanda eccetto ad Auckland

La Nuova Zelanda abolirà il lockdown anti Covid da domani, fatta eccezione per Auckland, dove resteranno in vigore le misure più restrittive per almeno un’altra settimana in quanto epicentro del focolaio provocato dalla variante Delta del coronavirus. Nel resto del Paese circa 3 milioni di persone saranno libere di uscire di casa e le scuole riapriranno giovedì dopo una pausa di 3 settimane. Nelle ultime 24 ore la Nuova Zelanda ha registrato 20 nuove infezioni per il terzo giorno consecutivo, un dato che porta il totale dei casi del focolaio legato alla variante Delta a quota 821, di cui 40 ricoverati in ospedale e sei in terapia intensiva.

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
09:45

A Tokyo 1.853 nuovi casi e 10 decessi covid 

Il governo metropolitano di Tokyo ha confermato 1.853 nuovi casi di coronavirus nella capitale giapponese e 10 decessi causati dal virus. Rispetto al lunedì della settimana scorsa si tratta di 1.228 casi in meno, a conferma della discesa della curva di contagi registrata nelle ultime due settimane. La media dei casi giornalieri dell'ultima settimana, secondo il più recente bollettino ufficiale aggiornato ieri, si attesta a 2.549,3, in calo del 32,6% rispetto alla settimana precedente.

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
09:38

Mattarella: "Sottrarsi ai vaccini significa mettere a rischio vite"

L’obbligo vaccinale si avvicina: anche Mattarella la pensa come Draghi. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, trova una sponda nel presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sull’ipotesi di introdurre l’obbligo vaccinale contro il Covid. Il capo dello Stato è netto: “Non si può invocare la libertà per sottrarsi alla vaccinazione perché quella invocazione equivale alla richiesta di licenza di mettere a rischio la salute altrui e in qualche caso di mettere in pericolo la vita altrui. Chi pretende di non vaccinarsi, con l’eccezione di chi non può farlo per salute, e di svolgere una vita normale frequentando luoghi di lavoro o svago, costringe tutti gli altri a limitare la propria libertà, a rinunciare alla propria possibilità di recuperare in pieno luoghi e modi e tempi di vita

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
09:16

Berkley (Covax): "Aiutiamo i Paesi poveri a vaccinarsi o avremo nuove varianti covid"

"Il nostro messaggio al G20 è che Covax funziona. Abbiamo riunito 194 Paesi per formare un meccanismo multilaterale. Abbiamo accordi vincolanti per oltre 4 miliardi di dosi ma la sfida è quella di muovere la produzione e le dosi, perché resta un'enorme disparità tra Paesi ad alto e basso reddito. Ne parliamo da tempo ma con la diffusione della variante Delta la gente comincia a prendere la cosa sul serio. E voglio sottolineare che, anche se ti preoccupi solo del tuo Paese e della tua comunità, devi pensare ad affrontare l'epidemia a livello globale se vuoi controllare il virus oppure continueremo ad avere nuove ondate e nuove varianti". Lo dice in una intervista al Corriere della Sera l'epidemiologo americano Seth Berkley è amministratore delegato di Gavi, partnership pubblico-privata che co-dirige Covax, il programma nato nel 2020 per la distribuzione equa dei vaccini anti-Covid. "Ovviamente i Paesi possono decidere di vaccinare tutti, anche i bambini piccoli a più basso rischio, ma prima assicuriamoci che ci sia una copertura globale ragionevole", dice Berkley, ricordando che "non è stato ancora scientificamente provato che i richiami siano necessari, con l'eccezione delle persone immunodepresse".

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
09:02

Covid, Antonella Viola: "L’obbligo vaccinale solo in Italia non serve, va esteso a tutta Europa"

"Si sta parlando di una terza dose di vaccino che serve solo a quelle persone che non hanno avuto una risposta di anticorpi dopo le prime due dosi, si parla di persone immunodepresse o molto anziane, con più patologie o molto deboli. Ma la terza dose è legata solo al mancato aumento degli anticorpi, non riguarda tutti e non significa che il vaccino non funzioni. Sapevo da tempo che l’immunità di gregge era impossibile, e anche se in Italia diventasse obbligatorio il vaccino non cambierebbe molto, dovrebbe essere una decisione a livello europeo per fare la differenza", lo ha ricordato l’immunologa Antonella Viola, docente dell’Università di Padova e direttrice dell’Istituto di ricerca pediatrica Città della Speranza.

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
08:48

Green pass esteso: ecco chi riguarda e come funzionerà

In settimana il governo dovrebbe varare il nuovo decreto riguardante l’estensione dell’obbligo di green pass: la certificazione sarà necessaria per i lavoratori di vari settori, dalla pubblica amministrazione alla ristorazione, dalle palestre al trasporto pubblico. Si ragiona, inoltre, sull’obbligo nelle aziende private e su bus e metro.

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
08:34

In Usa terza dose Pfizer potrebbe arrivare entro il 20 settembre

L'infettivologo Anthony Fauci, esperto di riferimento della Casa Bianca per la pandemia di  coronavirus, ha dichiarato che l'approvazione da parte delle autorita' federali della terza dose di vaccino Pfizer potrebbe giungere entro il 20 settembre, come raccomandato dall'amministrazione Biden per rafforzare la protezione dei soggetti già vaccinati all'inizio di quest'anno. Intervistato dall'emittente "Cbs", Fauci ha confermato che il governo federale è ancora intenzionato ad intraprendere la somministrazione delle terze dosi già dalla fine di questo mese, ma che l'approvazione della terza dose per il vaccino Moderna richiederà' probabilmente altro tempo. "Speravamo che entrambi i candidati, Moderna e Pfizer, sarebbero arrivati al traguardo entro la settimana del 20 settembre. Presumibilmente potremo inizialmente contare su uno solo dei due vaccini, ma il secondo dovrebbe seguire poco più tardi"

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
08:22

Bianchi: "Pronti all’obbligo vaccinale anti covid a scuola, se necessario"

A Scuola verso obbligo vaccinale agli studenti e sospensione per i docenti no vax. Con l’avvio del nuovo anno scolastico il governo inizia a ragionare sull’ipotesi di introdurre l’obbligo vaccinale non solo per i docenti, ma anche per tutti gli studenti al di sopra dei 12 anni. “Siamo pronti in ogni condizione. Il governo userà tutti gli strumenti laddove fosse necessario”, afferma il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi.

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
08:03

Ricciardi: "Serve Green pass per tutti lavoratori o si arriverà a obbligo vaccinale covid"

"Anche se l’estate ha aiutato molto, l’apertura delle scuole e il ritorno negli uffici potranno creare nuove occasioni di contagio. ora il vero lavoro va fatto sul 20 per cento di indecisi. Per questo bisogna estendere il Green Pass a tutte le attività possibili e in un secondo momento considerare l’obbligo. Per tutelare la salute, e l’economia, bisogna incrementare la vaccinazione. Se non bastasse il Green Pass andrebbe preso in considerazione l’obbligo", lo ha spiegato Walter Ricciardi, professore ordinario di Igiene all’Università Cattolica e consulente del ministro della Salute Roberto Speranza. In una intervista a La Stampa Ricciarsi ha spiegato che il Green Pass va esteso a tutti i lavoratori, "agli statali, alle forze dell’ordine e gradualmente a tutte le attività che prevedono assembramenti al chiuso".

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
07:47

Sileri: "Ora crescita a pieno ritmo o si rischia grosso, convincere i 3,7 milioni di over 50"

"Comincia una settimana chiave. Spero davvero che, finite le vacanze, dopo il calo della seconda metà di agosto, ora riprendano a pieno ritmo le prenotazioni e le vaccinazioni. Altrimenti si rischia grosso" Così il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, al ‘Corriere della Sera'. "Basta leggere le previsioni dell’Oms: da qui a dicembre in Europa il Covid potrebbe fare altri 236mila morti, cioè altri 30mila da noi. E sapete il motivo? Ci sono 3,7 milioni di italiani over 50 che ancora non sono vaccinati, non hanno ricevuto nemmeno la prima dose. E con questi numeri, se il virus non si ferma, dopo la quarta ondata potremmo avere anche la quinta" ha sottolineato Sileri. "L’obbligo vaccinale deve restare l’ultima spiaggia – afferma il sottosegretario -, ma intanto bisognerà convincere tutti questi milioni di persone a vaccinarsi e servirà uno sforzo enorme perché i no vax, idioti, hanno fatto danni enormi, diffondendo menzogne. Ma perché continuare a invitarli in televisione? Bisogna dare la parola agli scienziati veri. Il vaccino è l’unica arma. E occorre fare in fretta, perché la variante Delta ci ha già messo in difficoltà ma non possiamo escludere che ne escano altre. La variante Epsilon, che sembrava capace di eludere i vaccini, per fortuna non si è diffusa in modo preoccupante fuori dagli Usa". Secondo Sileri servirà quindi una campagna d’autunno ‘face to face': "Medici di famiglia, farmacisti, solo loro possono convincere i dubbiosi perché hanno un contatto diretto con il cittadino. E pure i politici, di tutti i partiti, dovrebbero andare in tv e dire: il vaccino salva la vita".

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
07:33

in Italia 38,7 milioni di vaccinati completi

In Italia 38,7 milioni di persone sono completamente vaccinate contro il covid-19. Secondo l'ultimo aggiornamento del report vaccini con i dati alle 6 di oggi, lunedì 6 settembre, sono precisamente 79.158.422 le dosi di vaccino somministrate in Italia, l'89,8% del totale di quelle consegnate, pari finora a 88.142.098 (nel dettaglio 62.663.523 Pfizer/BioNTech, 11.486.133 Moderna, 12.033.659 Vaxzevria-AstraZeneca e 1.958.783 Janssen). Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono invece 38.699.389, il 71,65% della popolazione over 12

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
07:27

Locatelli: "Presto terza dose per i pazienti fragili. Preparata come le prime dosi"

Con la terza dose di vaccino anti Covid in Italia "si partirà molto presto con i pazienti immunodepressi. È in fase avanzata la discussione per offrire una terza dose agli over 80, ai ricoverati nelle residenze sanitarie assistite, le Rsa, al personale sanitario. Sarà una terza dose del vaccino, al momento, preparata come le prime dosi, impiegando la sequenza del ceppo originario del virus e questa tipologia di vaccino è assolutamente efficace anche nel proteggere dalla variante Delta. Ci si orienterà sui composti basati sulla tecnologia dell'Rna messaggero". lo ha spiegato in una intervista al Corriere della Sera il coordinatore del Comitato tecnico scientifico Franco Locatelli. Per Locatelli "l'introduzione dell'obbligo di vaccinazione anti Covid è una decisione che spetta alla politica. Il premier Draghi e il ministro Speranza sono stati chiari. È una delle opzioni da considerare, attuabile anche in base all'articolo 32 della Costituzione". Nei prossimi mesi, prosegue, "le chiusure non si possono escludere. Al momento però non ci sono condizioni che prefigurino un'evoluzione dell'epidemia tale da dover ricorrere a queste misure. È un bene, tuttavia, ricordarlo come possibile scenario. La partita del futuro si gioca sulla vaccinazione ma anche su comportamenti individuali responsabili", conclude.

A cura di Antonio Palma
06 Settembre
07:19

Le notizie sul Coronavirus Covid-19 di lunedì 6 settembre

Continua l'emergenza covid in Italia. Nell'ultimo bollettino di ieri del ministero della Salute sono stati registrati 5.315 nuovi contagi su 259.756 tamponi  con tasso di positività che si attesta allo al 2%. Calano gli attualmente positivi che ssono ora 136.702 (-337). I morti sono stati 49. Il dettaglio regione per regione:

  • Lombardia: +404
  • Veneto: +573 
  • Campania: +394
  • Emilia-Romagna: +497
  • Lazio: +417
  • Piemonte: +173
  • Sicilia: +1024
  • Toscana: +557
  • Puglia: +156
  • Friuli-Venezia Giulia: +95
  • Marche: +139
  • Liguria: +109
  • Abruzzo: +101 
  • Calabria: +264
  • P.A. Bolzano: +74
  • Sardegna: +144
  • Umbria: +101
  • P.A. Trento: +25
  • Basilicata: +34 
  • Molise: +31
  • Valle d'Aosta: +3

Verso terza dose del vaccino anti covid anche inItalia, Locatelli: "Con la terza dose di vaccino anti Covid si partirà molto presto con i pazienti immunodepressi.”. Governo pronto a estendere green pass, obbligo vaccinale se necessario. Oggi incontro tra aziende e sindacati su Green pass e vaccini. Landini: "La soluzione è l’obbligo vaccinale, il green pass aggira il problema". Sileri: "Ora crescita a pieno ritmo o si rischia grosso". In Italia oltre 79 milioni di vaccini somministrati e 38.7 milioni di vaccinati. Nel mondo 220.6 milioni di contagi e 4.5 milioni di morti. In Usa terza dose Pfizer entro il 20 settembre. Berkley (Covax): "aiutiamo Paesi poveri o nuove varianti"

A cura di Antonio Palma
27039 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni