23 Gennaio 22:12 Calabria, Cassano allo Ionio diventa zona rossa. Chiuse scuole e chiese

Il Comune di Cassano allo Ionio, in Calabria, è stato dichiarato zona rossa. Lo ha deciso il sindaco Gianni Pipasso con un'ordinanza che resterà in vigore fino al 15 febbraio. Il provvedimento è stato adottato "alla luce del fatto che l'andamento epidemiologico comunale è in costante e rapido aumento". Nella nota, il sindaco fa sapere che per questo motivo appare necessario mantenere elevato il livello di precauzione, di contenimento dei contagi e mitigazione della curva epidemica."A seguito di accertamento con tamponi è stato individuato e comunicato al Comune un numero elevato di casi di cittadini risultati positivi al Covid-19 – afferma ancora -. Sono in corso tutte le operazioni di monitoraggio delle persone che hanno avuto contatti con i positivi accertati". Il contesto descritto, dunque, imporrebbe secondo il sindaco l'assunzione immediata di ogni misura di contenimento per la gestione della curva di contagio in rialzo. "Dobbiamo assumere ogni immediata misura affinché il rialzarsi dei casi sia fronteggiato in tempo. Anche attraverso l'inasprimento delle misure già adottate dal punto di vista nazionale e regionale" ha dichiarato ancora il sindaco Papasso. Con il provvedimento del sindaco vengono sospese le attività didattiche di ogni ordine e grado: i ragazzi, quindi non potranno rientrare a scuola come previsto. Di comune accordo con la chiesa, inoltre, sarà negato anche l'accesso ai luoghi di culto e alle funzioni religiose.

23 Gennaio 21:37 Francia, aumentano positivi ma calano terapie intensive

In Francia aumentano i casi di Covid-19 ma calano le terapie intensive: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 23.924 casi di Coronavirus, in aumento rispetto al giorno precedente (23.292) e a sette giorni fa (21.406). Il numero di pazienti in terapia intensiva è invece sceso di 16 unità a 2.896: è la prima volta in due settimane dopo che da metà gennaio è cresciuto quotidianamente con una media di 20 nuovi pazienti al giorno.

23 Gennaio 21:06 Lite tra Arcuri e De Luca sui dettagli del piano vaccini

Durante la riunione tra Governo e Regioni sul piano vaccini ci sarebbe stato un aspro diverbio tra il commissario Arcuri e il governatore campano Vincenzo De Luca. Nel vertice online convocato dal ministro Boccia, De Luca ha infatti  lamentato una sperequazione nel piano di distribuzione dei sieri, che aveva già espresso nella diretta Facebook di ieri 22 gennaio, chiedendo un riequilibrio. Il discorso che avrebbe portato a uno scontro diretto con Arcuri finito in lite. "Abbiamo assistito al mercato nero dei vaccini – aveva detto De Luca ieri – è tempo di smetterla con le manfrine, arriveremo a chiedere l'invalidazione del piano di distribuzione".

23 Gennaio 20:46 Ritardo sui vaccini: diffida a Pfizer ed esposto per potenziale danno a salute

L'Italia avrebbe diffidato Pfzier per inadempimento sulla questione ritardi nella consegna dei vaccini. Lunedì 25 gennaio 2021 l'Avvocatura dello Stato avrà terminato gli approfondimenti giuridici e il Paese procederà contro Pfizer anche con un esposto ai pm per potenziale danno alla salute oltre che con una richiesta a nome del governo italiano e delle regioni al foro di Bruxelles per inadempimento.

23 Gennaio 20:31 “Prima consegna di AstraZeneca il 15 febbraio”: la dichiarazione del commissario Arcuri

La prima consegna del vaccino di AstraZeneca, se otterrà il via libera dall'Ema il 29 gennaio 2021, dovrebbe avvenire il 15 febbraio 2021. E' quanto avrebbe detto il commissario per l'emergenza Covid-19 Domenico Arcuri nel corso della riunione con le Regioni. Altre due consegne dello stesso vaccino sarebbero previste per il 28 febbraio e il 15 marzo

23 Gennaio 20:20 Marche, nella settimana Pfizer consegnerà 5mila vaccini su 9.750

In consegna 5mila vaccini Pfizer su 9.750."Nella settimana dal 25 al 29 gennaio, Pfizer dovrebbe consegnare 5mila vaccini, una fornitura sottosoglia rispetto al concordato di 9.750 dosi settimanali per le Marche". Lo ha detto in una nota l'assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini. "La prima fase della vaccinazione doveva riguardare tutto il personale della sanità pubblica e privata, Rsa e soggetti fragili e persone di disabilità. – osserva Saltamartini – Ma la limitazione della fornitura e l'obbligo di tenere la scorta del 30% di vaccini hanno impedito di chiamare nuovi soggetti".

23 Gennaio 19:14 In Friuli Venezia Giulia aumentano i decessi del 6,6%

I dati della settimana scorsa, secondo gli open data a disposizione del Dipartimento della Protezione civile nazionale, indicano che in Friuli Venezia Giulia c'è stato un incremento dei decessi del 6,6%. Il numero di morti è passato dai 2.092 totali registrati fino al 17 gennaio ai 2.230 di oggi. Dal 17 gennaio a oggi in regione gli attualmente positivi sono calati di 840 unità. Stabile invece il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva. Dall'inizio dell'epidemia, in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 63.833 casi di Covid 19.

23 Gennaio 19:00 La Francia sta pensando di distanziare le due dosi di vaccino Covid

Anche la Francia sta pensando di ritardare la somministrazione del richiamo del vaccino anti-Covid, estendendo l’intervallo di tempo tra la prima e la seconda dose a sei settimane. L’indicazione è arrivata oggi dall’Haute Autorite de Sante (HAS), il principale organo consultivo di sanità francese, che ha affermato che distanziare la somministrazione della seconda dose richiesta dai vaccini Pfizer/BionTech e Moderna consentirebbe il somministrare almeno una dose a 700mila persone in più nel primo mese. “Il numero crescente di infezioni e il preoccupante arrivo di nuove varianti richiedono un’accelerazione della campagna di vaccinazione al fine di evitare che l’epidemia aumenti nelle prossime settimane”, ha affermato in un comunicato l’HAS.

23 Gennaio 17:36 Vaccini, Conte: “Inaccettabili i ritardi delle case farmaceutiche, danni enormi all’Italia e all’Ue”

"Le ultime notizie che ci arrivano dalle aziende produttrici dei vaccini anti-Covid sono preoccupanti". Comincia così il lungo aggiornamento sul Covid-19 pubblicato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte sui propri canali social. "Dapprima Pfizer-Biontech ha comunicato un rallentamento della distribuzione ai Paesi europei delle dosi di vaccino già programmate e questo sta penalizzando proprio i Paesi che, come l’Italia, stanno correndo più velocemente: le Regioni italiane sono costrette a rallentare le nuove somministrazioni per assicurare il richiamo alle persone già vaccinate – ha detto il premier -. Ma ancora più preoccupanti sono le notizie di ieri diffuse da AstraZeneca, il cui vaccino è in attesa di essere presto distribuito anche nell’Unione Europea. Se fosse confermata la riduzione del 60% delle dosi che verranno distribuite nel primo trimestre significherebbe che in Italia verrebbero consegnate 3,4 milioni di dosi anziché 8 milioni".

"Tutto questo è inaccettabile – ha continuato -. Il nostro piano vaccinale, approvato dal Parlamento italiano e ratificato anche in Conferenza Stato-Regioni, è stato elaborato sulla base di impegni contrattuali liberamente assunti e sottoscritti dalle aziende farmaceutiche con la Commissione Europea. Questi rallentamenti delle consegne costituiscono gravi violazioni contrattuali, che producono danni enormi all’Italia e agli altri Paesi europei, con ricadute dirette sulla vita e la salute dei cittadini e sul nostro tessuto economico-sociale già fortemente provato da un anno di pandemia". Infine, l'affondo: "Ricorreremo a tutti gli strumenti e a tutte le iniziative legali, come già stiamo facendo con Pfizer-Biontech, per rivendicare il rispetto degli impegni contrattuali e per proteggere in ogni forma la nostra comunità nazionale".

23 Gennaio 17:23 Il tasso positività in Italia scende oggi al 4,6%

Sono 286.331 i test per il Coronavirus tra tamponi molecolari e antigenici effettuati in Italia nelle ultime 24 ore. Ieri, secondo i dati del ministero della Salute, erano stati 264.728. Il tasso di positività scende di mezzo punto al 4,6% (ieri era al 5,1%).

23 Gennaio 17:12 In Italia calano i ricoveri ordinari e in terapia intensiva

Secondo il bollettino di oggi, sabato 23 gennaio, dell'emergenza Covid in Italia, le terapie intensive calano di 4 unità rispetto a ieri (ora sono 2.386), così come i ricoveri ordinari che diventano 21.403 (-288 rispetto alle ultime 24 ore).

23 Gennaio 17:03 Il bollettino di oggi: 13.331 nuovi contagi e 488 morti per Covid

Sono 13.331 i nuovi contagi da Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia secondo quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute. I morti sono 488 per un totale di 85.162 vittime. Sono 1.871.189 (+16.062)  i guariti.

23 Gennaio 16:55 Coronavirus Emilia Romagna, 1.310 nuovi casi e 33 morti nelle ultime 24 ore

Sono 1.310 i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati in Emilia Romagna su un totale di 24.676 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Dei nuovi contagiati, 579 sono asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 217 (-3 rispetto a ieri) e 2.390 quelli negli altri reparti Covid (-12). Nelle ultime 24 ore si registrano, sul territorio 33 nuovi decessi compresi tra i 59 anni e i 95 anni di due uomini nel Modenese.

23 Gennaio 16:42 Covid in Campania, oggi 1.150 casi e 29 morti

Sono 1.150 i nuovi positivi a Covid-19 in Campania, a fronte di poco più di 15mila tamponi. Aumentano ancora i decessi: altri 29 registrati nelle ultime 24 ore, sono 801 i nuovi guariti. Risalgono le terapie intensiva, a quota 114 oggi. Questi i dati del bollettino comunicato dalla Regione.

23 Gennaio 16:34 Il presidente Solinas: “Sardegna in zona arancione per un calcolo sbagliato”

"Assistiamo a un paradosso. Mentre inauguriamo nuovi posti letto in terapia intensiva, ben trenta, e altri quattordici sono già pronti a Cagliari, nella struttura Covid del Binaghi, il ministero decide il passaggio della Sardegna in zona arancione per il superamento della percentuale dei ricoveri. Riteniamo che questo calcolo sia sbagliato e già da ieri abbiamo manifestato allo stesso ministro tutte le nostre perplessità e la contrarietà assoluta a una decisione di questo tipo". Lo ha dichiarato il Presidente della Regione, Christian Solinas, che oggi, a Sassari, ha inaugurato il nuovo reparto di Terapia intensiva Covid a Sassari. "Dietro quei colori – afferma il presidente della Sardegna – ci sono persone, attività economiche e produttive. Oggi tutti gli indicatori consentono di mantenere la Sardegna in zona gialla, permettendo al nostro sistema economico e produttivo, già duramente provato dal perdurare della pandemia, di continuare il proprio lavoro. Tuteleremo le ragioni della Sardegna in ogni sede".

23 Gennaio 16:14 Vaccini, Boccia convoca oggi le Regioni per aggiornamento piano

Il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia ha convocato per oggi pomeriggio un vertice con le Regioni per un aggiornamento sul piano dei vaccini. All'incontro, in programma alle 17, partecipano anche il ministro della Salute Roberto Speranza e il Commissario per l'Emergenza Domenico Arcuri.

23 Gennaio 15:55 La ministra Azzolina: “Rt sotto 1 notizia importante per la scuola”

"Secondo il monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore di Sanità, l'indice Rt nazionale è sceso sotto 1. Dobbiamo restare prudenti, rispettare le regole ed essere molto, molto responsabili, ma è una notizia importante, anche per la scuola". Lo ha scritto su Facebook la ministra dell'Istruzione, LuciaAzzolina commentando i dati sull'indice di trasmissibilità del virus sceso a 0,97, quindi sotto la soglia di guardia di 1, secondo l'ultimo monitoraggio settimanale elaborato da Iss e Ministero della Salute.

23 Gennaio 15:50 Va a lavoro sapendo di essere positivo: 62enne arrestato a Catania

Un uomo di 62 anni è stato arrestato dai carabinieri di Linguaglossa, un comune in provincia di Catania, per aver violato le norme anti Covid. Pur sapendo essere positivo al Coronavirus ha infatti continuato a svolgere la sua attività lavorativa che prevede un contatto costante con il pubblico. L'uomo ha anche proseguito a frequentare supermercati e altri negozi di alimentari per approvvigionarsi, mettendo a repentaglio l'incolumità pubblica, sottoponendo le persone con le quali è venuto a contatto al rischio di contrarre il virus.

23 Gennaio 15:34 Taglio dosi vaccino Pfizer, verso recupero di una parte dei ritardi la prossima settimana

Sulla base dei contatti in corso tra Bruxelles e Pfizer, ci sono elementi per ritenere che dalla prossima settimana la casa farmaceutica possa riuscire a riportare la media della consegna delle dosi su due settimane – quindi questa e la prossima – al 92%. Si apprende da fonti europee. Il resto dovrebbe essere riassorbito entro metà febbraio. Grazie all'estrazione della sesta dose per fiala, come previsto dall'Agenzia europea del farmaco, si prevede un'accelerazione delle dosi.

23 Gennaio 15:29 Burioni: “Concluso arruolamento per la sperimentazione del vaccino Pfizer tra i 12 e i 16enni”

"Si è concluso l'arruolamento per la sperimentazione di fase 3 del vaccino Pfizer di pazienti tra i 12 e i 16 anni, giustamente esclusi dalla prima fase, più rischiosa. Speriamo in risultati positivi per stringere il cerchio intorno al Coronavirus". Lo annuncia su Twitter Roberto Burioni, virologo dell'università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

23 Gennaio 15:22 Ricciardi: “Lockdown, tracciamento e vaccino per tornare alla normalità”

"Lockdown poi test e tracciamento più vaccino uguale ritorno alla normalità. Senza tutto ciò, stillicidio sanitario ed economico per mesi". È quanto ha scritto su Twitter Walter Ricciardi, professore di Igiene all'università Cattolica di Roma e consulente del ministro della Salute Speranza, commentando il ritorno alla normalità di Wuhan, epicentro della pandemia di Covid-19, a un anno esatto dall'inizio del lockdown.

23 Gennaio 14:58 Coronavirus in Puglia, 1.023 nuovi casi e 11 decessi nelle ultime 24 ore

Oggi in Puglia, a fronte di 10.333 test per l'infezione da Covid-19, sono stati registrati 1.023 casi positivi. Si contano inoltre 11 decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.240.449 test, 57.555 sono i pazienti guariti e  54.615 sono i casi attualmente positivi.

23 Gennaio 14:49 Morto per Covid Larry King, leggendario giornalista della Cnn

Larry King è morto ad 87 anni. Il giornalista americano, storico volto della Cnn, era risultato positivo al Covid-19. Da fine dicembre era ricoverato presso il Cedars Sinai Medical Center di Los Angeles. I figli, aveva fatto sapere la Cnn ad inizio gennaio, non avevano potuto fargli visita in ospedale, a causa del protocollo previsto per arginare il contagio.

23 Gennaio 14:47 Lombardia zona rossa per errore, al via class action dei commercianti

Una class action da parte dei commercianti e degli imprenditori lombardi per trovare i responsabili del presunto errore commesso per stabilire la fascia della Lombardia, istituendo una zona rossa per la settimana appena conclusa. Questa l’idea di un paio di avvocati, Borasi e Leone, che hanno annunciato di voler chiedere i documenti alla Regione.

23 Gennaio 14:23 Fonti Ue: “Riunione lunedì con AstraZeneca per discutere dei ritardi nelle consegne”

Il vaccino AstraZeneca
in foto: Il vaccino AstraZeneca

La Commissione europea ha convocato una riunione del comitato direttivo sui vaccini per lunedì, per discutere dei ritardi nelle consegne con AstraZeneca. Si apprende da fonti europee. Ieri sera, dopo l'annuncio dell'azienda britannica, la commissaria Ue, Stella Kyriakides, su Twitter, ha espresso "profondo scontento" anche a nome degli Stati membri.

23 Gennaio 14:13 Covid Basilicata, oggi 62 nuovi contagiati e 2 decessi

Sono 62 i nuovi contagi da Covid registrati in Basilicata nelle ultime 24 ore a fronte dei 1105 tamponi processati. È quanto fa sapere la task force regionale. Nella stessa giornata sono guarite 100 persone e si sono registrati altri due decessi. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.709 di cui 6.616 in isolamento domiciliare. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 93 di cui 4 in terapia intensiva.

23 Gennaio 14:05 Identificati in Austria cinque casi di variante sudafricana del Covid-19

In Tirolo, in Austria, è stata rilevata per la prima volta la variante sudafricana del Covid-19. Si tratta – come comunica il Land Tirolo in una nota – di 5 casi di un focolaio a Hochfuegen, nella Zillertal. La presenza del ceppo sudafricano è stata confermata dall'Agenzia nazionale della salute Ages. Tra gli infettati ci sarebbero soprattutto dipendenti delle funivie della valle tirolese. Altri 21 tamponi dello stesso cluster sono invece riconducibili alla variante britannica, informa l'Ages. Domenica saranno effettuati test a tappeto tra la popolazione del distretto di Schwaz.

23 Gennaio 14:01 Anelli (FNOMCeO): “Vaccinate i medici e fatelo in fretta”

Filippo Anelli, presidente FNOMCeO.
in foto: Filippo Anelli, presidente FNOMCeO.

L'appello di Filippo Anelli, Presidente della FNOMCeO, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, al Governo e alle Regioni: "A tutti i medici va garantita la vaccinazione, senza distinguo inutili e ingiusti. Ad oggi sono 790.251 le dosi di vaccino somministrate agli operatori sanitari, su un totale di 1.312.275. Ben 397.583 sono state invece iniettate a personale non sanitario e non appartenente alle altre aree a rischio, quelle degli ospiti delle Rsa e degli over 80″. Infine: "L'invito al Governo, agli amministratori regionali, è quello di rispettare i medici – ha concluso Anelli -. Di avere rispetto per tutti coloro che sono deceduti oggi per salvaguardare i cittadini".

23 Gennaio 13:48 La Sardegna torna in zona arancione: l’ordinanza del ministro Speranza

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato l’ordinanza con la quale cambia la mappa colorata delle Regioni. Da domenica 24 gennaio Sardegna e Lombardia passeranno in zona arancione, aggiungendosi a Veneto, Emilia Romagna, Abruzzo, Calabria, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle d’Aosta. Rimangono in zona rossa solo Sicilia e Provincia Autonoma di Bolzano.

23 Gennaio 13:37 Quando arriveranno nuovi vaccini anti-Covid in Italia

A oggi ci sono circa 240 vaccini in sperimentazione contro il coronavirus, 64 dei quali già testati sull’uomo. Fra essi, due sono stati già approvati per l’uso di emergenza dall’EMA e dall’AIFA (Pfizer e Moderna), mentre altri sono in dirittura d’arrivo o arriveranno nelle prossime settimane. Qui spieghiamo quali sono i più promettenti in elenco.

23 Gennaio 13:29 Ministro Speranza firma l’ordinanza: Lombardia arancione

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza con cui si annullano gli effetti di quella del 16 gennaio che aveva inserito in zona Rossa la Regione Lombardia, che rientra in zona arancione. L'ordinanza ha validità dal giorno della pubblicazione in Gazzetta ufficiale per 15 giorni. La decisione, si legge nell'atto, è stata presa "in ragione degli elementi sopravvenuti conseguenti alla rettifica dei dati operata dalla Regione Lombardia ora per allora, come certificati dalla Cabina di regia".

23 Gennaio 13:27 Sicilia, 24 positivi a Roccamena: focolaio dopo un funerale

A Roccamena (Palermo) salgono a 24 i cittadini positivi al Covid-19 ma il numero potrebbe salire ancora visto che si attende l’esito di altri tamponi. Il focolaio Covid forse è scoppiato dopo la celebrazione di un funerale a cui hanno preso parte diversi cittadini. "Servono sacrifici, stiamo a casa il più possibile per il bene nostro e di tutta la cittadinanza", è l'appello del sindaco.

23 Gennaio 13:18 Locatelli: “Con tagli AstraZeneca rimodulare campagna vaccini”

Alla conferenza stampa al ministero della Salute sui dati del monitoraggio settimanale dell'epidemia, il presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli ha fatto il punto sui vaccini confermando che 40mila persone hanno completato la prima e seconda dose in Italia. "Dopo il picco siamo a circa 20-25.000 dosi di vaccino al giorno somministrate e ciò a causa dei tagli delle forniture. È atteso per il 29 gennaio il parere di Ema sul vaccino AstraZeneca, che ha comunicato una riduzione della capacità produttiva e ciò richiederà una rimodulazione della campagna vaccinale", ha inoltre spiegato.

23 Gennaio 13:06 A che punto sono le vaccinazioni in Italia

Sono 1.312.275 le dosi di vaccino contro il coronavirus somministrate finora in Italia: lo afferma il report aggiornato sul portale del governo dedicato alla campagna vaccinale. Le persone immunizzate, cioè quelle che hanno ricevuto sia la prima dose che il richiamo sono 40.293. A livello nazionale sono state somministrate il 70,8% delle dosi consegnate.

23 Gennaio 12:52 Papa Francesco invita a denunciare il rischio di esclusione dei poveri dal vaccino anti Covid

Il Papa, nel messaggio per la 55esima Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali reso noto oggi, invita i media a denunciare il rischio di esclusione dei poveri dal vaccino anti Covid e dalle cure: "Numerose realtà del pianeta, ancor più in questo tempo di pandemia, rivolgono al mondo della comunicazione l'invito a ‘venire e vedere'. C'è il rischio di raccontare la pandemia, e così ogni crisi, solo con gli occhi del mondo più ricco, di tenere una ‘doppia contabilità'". "Pensiamo alla questione dei vaccini, come delle cure mediche in genere, al rischio di esclusione delle popolazioni più indigenti. Chi ci racconterà l'attesa di guarigione nei villaggi più poveri dell'Asia, dell'America Latina e dell'Africa? Così le differenze sociali ed economiche a livello planetario – dice papa Francesco – rischiano di segnare l'ordine della distribuzione dei vaccini anti-Covid". " Con i poveri sempre ultimi e il diritto alla salute per tutti, affermato in linea di principio, svuotato della sua reale valenza. Ma anche nel mondo dei più fortunati il dramma sociale delle famiglie scivolate rapidamente nella povertà resta in gran parte nascosto: feriscono e non fanno troppa notizia le persone che, vincendo la vergogna, fanno la fila davanti ai centri Caritas per ricevere un pacco di viveri", così ancora Bergoglio.

23 Gennaio 12:37 Rezza: “Variante brasiliana preoccupa di più perché ci sono segnalazioni di reinfezioni”

"Stiamo attenzionando la variante inglese e anche altre, c'è quella sudafricana simile a quella inglese e una brasiliana che contiene mutazioni di una certa rilevanza. Per la variante inglese che sembra aumentare la trasmissibilità ma non la risposta al vaccino. Per la variante sudafricana i dati sulla risposta al vaccino è dubbia. La variante brasiliana preoccupa di più perché ci sono state segnalazioni di reinfezioni. In Europa ci sono comunque segnalazioni sporadiche di questa variante. Per quella sudafricana c'è un certo numero in Europa, mentre quella inglese è in Europa. Il sistema di sorveglianza è stato messo in piedi insieme alle Regioni e sono stati segnalati decine di casi. Ci sono focolai che stiamo esaminando e controllando. Le misure da prendere sono sempre quelle del distanziamento sociale. Se questo possa determinare innalzamento delle misure di restrizione dobbiamo valutare". Lo ha detto il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute Rezza durante la conferenza stampa sull'analisi dei dati del monitoraggio regionale della Cabina di regia.

23 Gennaio 12:23 Nelle Marche 397 nuovi positivi, incidenza al 25,4% 

Nelle Marche sono stati individuati nelle ultime 24 ore 397 nuovi casi di Coronavirus, il 25,4% rispetto ai 1.565 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi; il giorno precedente, i positivi erano stati 437, il 24,9% rispetto ai 1.752 test effettuati. Il totale dei positivi dall'inizio della crisi pandemica sale a a 52.378. Lo si apprende dal primo aggiornamento del Servizio sanitario regionale.

23 Gennaio 12:14 Festa in casa, 17 giovani multati a Firenze

Intervenuti dopo la segnalazione di schiamazzi da un appartamento nel centro storico di Firenze, i carabinieri hanno scoperto che nella casa c'erano 17 persone, giovani tra i 22 e i 18 anni che, spiegano i militari, "si erano trovati per partecipare a una festa organizzata". Tutti sono stati identificati e nei loro confronti è in corso di notifica la multa per violazione della norme anti Covid. L'intervento dei carabinieri ieri in un appartamento di via Maggio che, è stato poi verificato, era stato affittato online da uno dei giovani del gruppo. I giovani presenti, una volta identificati, sono stati poi invitati ad allontanarsi dai carabinieri che hanno atteso che tutti se ne andassero.

23 Gennaio 12:05 Milano, sequestrati 64.000 farmaci illegali destinati alla cura del Covid

Oltre 64.000 farmaci, tra capsule e flaconi di sciroppo, sono stati sequestrati dai carabinieri dei Nas a Milano, all’Associazione Culturale Cinese di Chinatown, perché importati illegalmente e senza certificazione. Questo il risultato dell’operazione di investigazione dei carabinieri che ora faranno analizzare i farmaci per scoprire il loro reale contenuto.

23 Gennaio 11:57 Conferenza stampa Iss, Rezza: “Situazione fuori controllo perché non si riesce a tracciare”

"Diciamo che la situazione è fuori controllo perché non si riesce a tracciare", ha detto Rezza in conferenza stampa commentando i dati del monitoraggio regionale della Cabina di Regia. “Possiamo dire che le misure restrittive di Natale hanno avuto effetto, perché l’Rt è in diminuzione. Ma non possiamo escludere un nuovo aumento dei casi: quando tendiamo a rallentare le misure restrittive il virus ricomincia a correre, e viceversa. Meglio mantenere delle norme che ci permettono di convivere con il virus, altrimenti poi saremmo costretti a attuarne di più severe”, ha continuato l’epidemiologo.

23 Gennaio 11:51 Anelli: “Superata soglia dei 300 medici deceduti, una vera e propria strage”

"Oggi purtroppo abbiamo superato la soglia dei 300 medici deceduti, una vera e propria strage. Siamo a 11 in Puglia, come professione abbiamo una situazione drammatica". Lo ha detto il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici italiani, Filippo Anelli.

23 Gennaio 11:44 Rezza: “Con Rt in calo trend positivo, dati non sono discordanti”

"Gli Rt puntuali a 14 giorni in molte regioni italiane si trovano sopra 1. Vediamo sempre un po' di discrepanza tra Rt e incidenza: Rt ci dice il trend che vedremo in futuro, ma incidenza può anche essere alta. Ciò vuol dire che le cose vanno male per numero di casi ma vanno bene perché avremo meno casi in futuro, i dati non sono discordanti ma bisogna saperli interpretare". Lo ha detto il direttore della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza, alla conferenza stampa al ministero sui dati del monitoraggio settimanale sull'andamento dell'epidemia.

23 Gennaio 11:37 Valori sotto la soglia di allarme, Provincia Bolzano ancora zona rossa resta “aperta”

Resta ‘aperta' la Provincia di Bolzano, anche se confermata ieri zona rossa. L'attuale regime, con negozi e bar aperti (fino alle ore 18) e scuole in presenza, è stato per il momento confermato. Come apprende l'ANSA da Palazzo Widmann, sede della giunta provinciale, "l'Iss assegna all'Alto Adige un Rt al 1,03, rispetto al 1,50 della settimane scorsa. Il numero dei pazienti in terapia intensiva é in calo (ieri erano 24, rispetto ai 30 all'inizio della settimana) ed é perciò attualmente sotto la soglia allarme". Come viene ribadito, "è sotto la soglia di allarme anche la percentuale dei posti letto occupati in area medica. L'alta incidenza si spiega con l'altissimo numero di tamponi per 100.000 abitanti, oltre tre volte sopra la media nazionale". Comunque l'Azienda sanitaria altoatesina rimane in stretto contatto con gli esperti dell'Iss e del Cts per ulteriori verifiche e per una costante analisi dei dati. La Provincia di Bolzano "interverrà subito con misure restrittive, anche rigorose, se gli indicatori dovessero peggiorare e se il trend di miglioramento non venisse confermato".

23 Gennaio 11:28 Brusaferro: “Siamo un Paese che ha una capacità di vaccinare altissima”

"Al di là di tutte le polemiche, siamo un Paese che ha una capacità di vaccinare altissima. In questo momento fattore limitante è la disponibilità, ma i percorsi di autorizzazione e produzione hanno dei loro tempi che sono stati accorciati all'inverosimile ma devono essere rispettati. Andremo a regime nelle prossime settimane. Il nostro sistema si è messo in moto ed è pronto, ha una capacità di risposta molto complessa". Lo dice Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, nel seminario online "Covid-19: A scientific Update" organizzato dall'Ordine dei Medici di Foggia, dall'Università di Foggia-dipartimento Area medica e dall'Aiso Foggia.

23 Gennaio 11:22 Fontana conferma: “Lombardia in zona arancione”

La Lombardia passa in zona arancione. La conferma è arrivata dal governatore lombardo Attilio Fontana. L’ordinanza dovrebbe entrare in vigore domenica 24 gennaio. La Lombardia sarebbe dovuta rimanere nella zona rossa fino al 31 gennaio.

23 Gennaio 11:15 Speranza: “La sfida contro il virus è ancora dura, ma Rt di nuovo sotto 1”

"La sfida contro il virus è ancora dura. Ma questa settimana, in Italia, abbiamo nuovamente Rt sotto 1. È un risultato incoraggiante che ci dice che le misure prese durante le vacanze di Natale hanno funzionato. Dobbiamo continuare sulla strada della prudenza per resistere nelle prossime settimane e intensificare ancora la campagna di vaccinazione". Lo scrive su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza.

23 Gennaio 11:09 L’allarme lanciato da Boris Johnson: variante inglese Covid più mortale

L’allarme lanciato dal premier britannico Boris Johnson nell’ultima conferenza stampa con i consiglieri scientifici del governo: “Oltre a diffondersi più rapidamente, la nuova variante sembra associata un più alto tasso di mortalità”. L’esempio dei sessantenni, una delle fasce di età più colpite da Covid-19: con la versione mutata del coronavirus la letalità sale del 30-40 percento. La variante del virus, identificata per la prima volta a Londra e nel Sud-Est dell’Inghilterra, è stata valutata dal Public Health England (PHE), dall’Imperial College di Londra, dalla London School of Hygiene and Tropical Medicine e dall’Università di Exeter che hanno cercato di calcolare la sua letalità. Le loro prove sono state valutate dagli scienziati del New and Emerging Respiratory Virus Threats Advisory Group (Nervtag) che, sulla base di queste analisi, ha concluso che “esiste una possibilità realistica” che il virus sia diventato più mortale, sebbene i dati comprendano un sottoinsieme limitato delle morti totali.

23 Gennaio 11:02 In Toscana 520 nuovi contagi, tasso dei nuovi positivi è 3,46%

"I nuovi casi registrati in Toscana sono 520 su 15.040 test di cui 10.008 tamponi molecolari e 5.032 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 3,46%". Lo annuncia su Facebook Eugenio Giani, presidente della Toscana, anticipando i dati del bollettino regionale sull'andamento dell'epidemia di coronavirus.

23 Gennaio 10:50 Silvestri: “Catastrofismo su varianti mina fiducia nei vaccini”

"Ci sarebbe da discutere sul perché, ora che è cruciale vaccinare quante più persone possibile il più presto possibile, si scateni questo tam tam mediatico che sembra fatto apposta per minare alla radice la fiducia del popolo nei vaccini, quando non c'è per ora alcun dato che indichi una ‘resistenza' di queste nuove varianti. Viene quasi da pensare che anti-vaccinismo e catastrofismo abbiano deciso di unire le forze per impedirci di vincere, attraverso la scienza, la battaglia per sconfiggere Covid e tornare alla normalità". Lo scrive su Facebook il virologo Guido Silvestri, docente alla Emory University di Atlanta, intervenendo contro l'allarmismo sulle nuove varianti di Sars-Cov-2. "Ci sarebbe da scrivere sulle nuove varianti di Sars-Cov-2, di quello che sappiamo sulla loro origine, sull'abilità di trasmettersi più rapidamente, e/o sul rischio che siano resistenti a vaccini ed anticorpi monoclonali. Ci sarebbe da parlare di quelle note, come l'inglesi e la sudafricana, e di quelle che impazzano sui media (tipo la ‘variante francese') anche se al momento non si sa nemmeno come sono fatte, o se esistono davvero", evidenzia.

23 Gennaio 10:36 Antinfiammatori possono peggiorare o migliorare la malattia in base a quando li si assume

Grazie a uno studio condotto su topi e cellule umane in coltura, un team di ricerca americano dell’Università di Yale ha dimostrato che i farmaci antinfiammatori FANS (come l’ibuprofene e il meloxicam) possono influenzare l’infezione da coronavirus – negativamente o positivamente – attenuando la risposta infiammatoria e la produzione di anticorpi neutralizzanti. Tutto dipenderebbe dal momento in cui li si assume.

23 Gennaio 10:26 Positiva la ministra della Salute dello Sri Lanka: approvava stregoneria e pozioni magiche contro il Covid

La ministra della Salute dello Sri Lanka, Pavithra Wanniarachchi, che ha pubblicamente approvato stregoneria e pozioni magiche per arginare i contagi da Covid-19, è risultata positiva. Lo hanno comunicato funzionari del suo dicastero. Pavithra Wanniarachchi aveva pubblicamente consumato e dato la sua approvazione a una presunta pozione magica, contenente miele e noce moscata, prodotta da uno stregone, che la spacciava come un rimedio per l'immunità. Aveva anche versato una pentola di acqua "benedetta" in un fiume a novembre, dopo che un autoproclamato ‘uomo-dio' le aveva assicurato che avrebbe posto fine alla pandemia.

23 Gennaio 10:15 Coronavirus Usa: 186.891 casi e 3.655 morti in 24 ore 

Nelle ultime 24 ore negli Stati Uniti sono stati registrati altri 186.891 casi di contagio e 3.655 pazienti affetti da Covid-19 che hanno perso la vita, secondo i calcoli della Johns Hopkins University. Il bilancio complessivo attesta 24.818.779 infezioni e 414.004 decessi dall'inizio della pandemia. Attualmente sono state distribuite 39.892.400 dosi di vaccino e 19.107.959 sono state inoculate.

23 Gennaio 10:04 In Veneto 1.030 nuovi casi di Covid e 92 morti in 24 ore

Sono 1.030 i nuovi contagi da Coronavirus registrati in Veneto nelle ultime 24 ore: sono così 304.717 i casi dall'inizio della pandemia. I decessi da ieri sono aumentati di 92 unità, con il totale a 8.531. Prosegue l'allentamento della pressione sugli ospedali, con 100 ricoverati in meno rispetto a ieri (totale 2.316), e 314 pazienti in terapia intensiva (-7).

23 Gennaio 09:55 Ricoverato per Covid il cardinale di Napoli Sepe

Il cardinale di Napoli Crescenzio Sepe è ricoverato all’ospedale Cotugno per Covid: l’alto prelato, positivo dallo scorso venerdì, era inizialmente asintomatico. Poi, nel giro di sette giorni, la comparsa dei primi sintomi e il ricovero. Le sue condizioni sono comunque buone e si è sottoposto ad una Tac toracica.

23 Gennaio 09:45 Oslo e altre nove città della Norvegia in lockdown

Oslo e altre nove città della Norvegia imporranno le misure più dure di lockdown dall'inizio della pandemia di coronavirus dopo la diffusione della nuova variante più contagiosa, individuata in Inghilterra. Lo ha annunciato il governo. I centri commerciali e gli altri negozi non essenziali chiuderanno da mezzogiorno di oggi. Le attività sportive organizzate saranno cancellate e le scuole dovranno passare alla didattica a distanza, ha reso noto il ministero della Salute in un comunicato.

23 Gennaio 09:34 L’errore costato la zona rossa alla Lombardia: migliaia di guariti contati come positivi

La Lombardia ha dati da zona rossa o da zona arancione? A quanto emerso, c'è una voce che la Regione non avrebbe riempito nel suo report da consegnare all’Istituto Superiore di Sanità per stabilire il rischio effettivo dell’epidemia che avrebbe alzato il numero di positivi, considerando anche migliaia di guariti, ovvero quella relativa alla sintomatologia degli individui. Questo sarebbe l'errore costato la zona rossa per una settimana alla regione amministrata da Attilio Fontana.

23 Gennaio 09:26 Boccia: “Fontana sa come sono andate le cose, dati trasmessi dalla Lombardia erano incompleti”

"Il presidente Fontana conosce il rigore dell'Istituto superiore di sanità e sa come sono andate le cose. A volte basta dire la verità per essere nel giusto. I dati trasmessi la scorsa settimana erano incompleti, per ammissione degli uffici di Regione Lombardia. Questa settimana hanno trasmesso e certificato dati che loro stessi hanno definito ‘rettificati'". Lo dice il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia che, intervistato dal Corriere della sera, spiega il rientro in fascia arancione della Lombardia. "Il sistema funziona, ancora una volta lo ha dimostrato – osserva – la prima volta l'Rt della Lombardia scese di oltre un punto. E anche ora, grazie alle misure regionali e alle limitazioni delle festività, è tornato sotto l'1. Il governo si è attenuto ai dati di Regione Lombardia e non c'era bisogno del Tar". "Poiché la Lombardia è stata area rossa, le attività chiuse hanno diritto automatico ai ristori – dice – Salvini? Come spesso capita non sarà stato informato da Fontana, eppure dovrebbe conoscere bene la regione che la Lega governa". L'Rt sotto l'1 è "la conferma che le misure delle festività natalizie erano giuste. Se da noi c'è un miglioramento del rischio mentre tutta l'Europa è in ginocchio un motivo ci sarà. Ma non possiamo abbassare la guardia, dobbiamo allineare la quotidiana difesa delle reti sanitarie con il piano vaccini". Sulla riduzione delle dosi di vaccino, "Arcuri ha messo in mora Pfizer per aver ridotto i trasferimenti. Non ci fermeremo, saremo durissimi sul rispetto delle quantità". La speranza è il vaccino italiano: "Speriamo di avere Reithera in estate".

23 Gennaio 09:15 Arcuri: “Taglio vaccini è una triste certezza, Pfizer inadempiente”

"La riduzione del 20% della fornitura dei vaccini Pfizer non è una stima. È una triste certezza. Non mi servono le rassicurazioni, mi servono i vaccini". Lo dice il commissario straordinario all'emergenza Covid Domenico Arcuri in un'intervista alla Stampa, parlando del taglio delle forniture della Pfizer: "Ci sono molti modi di dimostrare gli inadempimenti. Certamente noi pensiamo che Pfizer al momento sia inadempiente. Stiamo lavorando con l'Avvocatura"; oggi "avrò una riunione molto puntuale con loro per concludere al più presto l'istruttoria", ha detto Arcuri. "Nelle ultime settimane abbiamo accusato ritardi che non comprendiamo – ha aggiunto – dobbiamo continuare a reclamare perché il diritto alla salute degli italiani non è un valore che si può negoziare. Stiamo combattendo una battaglia lunga e molto faticosa. I vaccini sono l'unico sistema per concludere questa battaglia. Stiamo chiedendo con forza alle aziende produttrici, in particolare una, che all'Italia arrivino tutti i vaccini che erano stati pianificati".

23 Gennaio 09:07 Cdc Usa: almeno 195 casi con la nuova variante inglese

Sono almeno 195 i casi di contagio da coronavirus identificati con la nuova variante inglese, più contagiosa, individuata in 22 stati Usa, lo riferisce il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc). La maggior parte, 72, sono stati registrati in California, segue la Florida con 50 e poi 22 nello stato di New York.

23 Gennaio 08:58 Hong Kong, primo lockdown di 48 ore per 10.000 abitanti

A circa 10.000 cittadini di Hong Kong è stato ordinato di rimanere a casa a partire da oggi e per 48 ore, nel primo lockdown della città per cercare di arginare l'avanzata del Covid-19. Il provvedimento riguarda diversi isolati del quartiere densamente popolato di Jordan, a Kowloon, dove le autorità sono alle prese con un'ondata di contagi. I residenti non potranno lasciare le loro abitazioni se non in possesso di risultati negativi al test per il Covid-19. L'intenzione è testare tutti gli abitanti della zona entro due giorni, "per raggiungere l'obiettivo di zero casi nel quartiere". Le persone dovranno così rimanere nei propri appartamenti, finche' non riceveranno i risultati del test, ha fatto sapere il ministro della Salute, Sophia Chan.

23 Gennaio 08:46 In Germania 16.417 casi e 879 morti in 24 ore

Il numero dei casi di contagio registrati in Germania nelle ultime 24 ore è stato pari a 16.417 per un totale di 2.122.679 infezioni dall'inizio della pandemia, secondo i dati del Robert Koch Institute. Nello stesso lasso di tempo di contano 879 morti per un totale di 51.521 decessi.

23 Gennaio 08:35 Nel mondo oltre 2,1 milioni di morti dall’inizio della pandemia

Ha superato quota 2,1 milioni il numero dei decessi legati al Covid-19 registrati ufficialmente nel mondo dall'inizio della pandemia, secondo i dati dell'università americana Johns Hopkins. I contagi totali sono stati quasi 98 milioni, di cui 54 milioni guariti. Il Paese più colpito al mondo dal nuovo coronavirus in termini assoluti restano gli Stati Uniti, con oltre 412.000 morti e 24,7 milioni di casi. Seguono l'India e il Brasile.

23 Gennaio 08:25 Sardegna e Lombardia arancioni: Speranza sta per firmare ordinanza

Da quanto si apprende il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, sta per firmare due nuove ordinanze che andranno in vigore a partire da domenica 24 gennaio. Passa in area arancione la Regione Sardegna. La Regione Lombardia in seguito alla relazione tecnica dell’ISS che accoglie la rettifica dei dati inviata dalla Regione stessa, passa da area rossa ad area arancione.

23 Gennaio 08:15 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, sabato 23 gennaio

Sono 13.633 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Italia nell’ultimo bollettino del ministero della Salute su un totale di 264.728 test effettuati. Altri 472 i morti. La Regione che fa registrare più casi su base giornaliera è la Lombardia, seguita da Emilia Romagna e Veneto. Le cifre comunicate dal ministero della Salute e i dati relativi agli incrementi nelle ultime 24 ore Regione per Regione:

Lombardia: +2.234

Veneto: +1.198

Piemonte: +849

Campania: +1.106

Emilia Romagna: +1.347

Lazio: +1.141

Toscana: +429

Sicilia: +1.355

Puglia: +1.018

Liguria: +313

Friuli Venezia Giulia: +452

Marche: +437

Abruzzo: +318

Sardegna: +212

P.A. Bolzano: +510

Umbria: +305

Calabria: +368

P.A. Trento: +179

Basilicata: +49

Valle d'Aosta: +19

Molise: +57

Dopo cinque settimane di crescita ininterrotta, scende l'indice di trasmissibilità Rt collocandosi a quota 0,97 e calano anche i ricoveri nelle terapie intensive e nei reparti ordinari. Ma è troppo presto per pensare a una effettiva inversione di rotta della curva epidemica. I dati dell'ultimo monitoraggio Iss indicano che "le misure di contenimento e di restrizione hanno funzionato e che bisogna pertanto continuare a mantenere dei comportamenti prudenti, tanto più che siamo nel corso di una campagna di vaccinazione ed è bene non sovraccaricare le strutture sanitarie", sottolinea il direttore della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza. Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, sta per firmare due nuove ordinanze che andranno in vigore a partire da domenica 24 gennaio. Passa in area arancione la Regione Sardegna e la Lombardia che accoglie la rettifica dei dati inviata dalla Regione stessa, passa da area rossa ad area arancione. Ritardi vaccini anti-Covid: somministrate finora 1.312.275 dosi. Nel mondo oltre 2,1 milioni di vittime. In Germania più di 50.000 morti, impennata di contagi in Francia, che chiede tampone per i viaggiatori. A Hong Kong primo lockdown di 48 ore per 10mila abitanti.