21 Gennaio 23:00 Brasile, Lula contagiato in dicembre a Cuba, sta bene

L'ex presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva e' stato contagiato dal Covid-19 lo scorso 26 dicembre durante un viaggio a Cuba ed e' rimasto nell'isola in quarantena. Lo rivela il sito Uol, citando lo scrittore Fernando Morais, che era con Lula a Cuba ed e' stato anch'egli contagiato. Lula, Morais ed altri sei accompagnatori sono rientrati ieri in Brasile, dopo essere tornati negativi. L'ex presidente brasiliano, 75 anni, icona della sinistra latinoamericana, era andato a Cuba su invito del regista Oliver Stone, che sta girando un documentario nell'isola. Secondo la fonte, Lula si sarebbe sottoposto ad una Tac in un ospedale a L'Avana che avrebbe evidenziato una lesione polmonare compatibile con il Covid-19, ma non ha mai avuto sintomi della malattia.

21 Gennaio 22:41 Anaoo-Assomed: “Il 5-10% dei medici non farà il vaccino anti Covid”

"Quello alla vaccinazione è per noi un obbligo etico e deontologico. Questo è l'invito che abbiamo fatto come sindacati ai lavoratori. Non penso che una minoranza di colleghi che non si vaccineranno possano costituire un problema in quanto, da tutte le informazioni che abbiamo, siamo di fronte a percentuali che forse stanno tra il 5 e il 10% che non influenzeranno il raggiungimento dell'immunità di comunità". Lo ha detto il presidente dell'Anaoo-Assomed, Carlo Palermo, concludendo il webinar organizzato dall'associazione sindacale medica su ‘Vaccino anti Covid-19. Obbligo e lavoro'.

21 Gennaio 22:19 Usa, il piano di Biden contro il coronavirus

Il neo-presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha varato il piano nazionale per la lotta al Covid. Un netto cambio di passo rispetto al suo predecessore, che si basa sull’utilizzo delle mascherine, su un miglioramento di test e tracciamento e sull’adozione di una legge di guerra utile per accelerare sulle vaccinazioni. Biden prevede che a febbraio gli Usa potrebbero raggiungere i 500mila morti per Covid-19.

21 Gennaio 21:59 Francia, 22.848 casi nelle ultime 24 ore

 In Francia nelle ultime 24 ore sono state rilevati 22.848 nuovi contagi da coronavirus. Lo indicano i dati pubblicati oggi, contro i 26.784 contagi del giorno precedente. Nel complesso, da inizio pandemia in Francia sono stati identificati 2.987.965 casi di Covid-19. Giovedì è proseguita la tendenza al rialzo dei ricoveri dei pazienti con Covid-19. In totale, 25.735 persone sono ricoverate in ospedale e 1.755 nuovi pazienti con Covid-19 sono stati ricoverati in 24 ore, ovvero 151 in meno rispetto al giorno precedente, 252 dei quali in terapia intensiva (-40). Il numero di persone ricoverate in terapia intensiva è invece in aumento, dai 2.852 del giorno prima ai 2.876 di giovedì. Sono 130.790 le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino giovedì. Ora, complessivamente, sono 823.567 i francesi vaccinati

21 Gennaio 21:48 Possibili misure su viaggi ma frontiere europee restano aperte

Misure più restrittive sui viaggi, ma le frontiere dell'Ue restano aperte: è quanto emerge dalla videoconferenza dei leader dei 27, secondo quanto riferiscono fonti diplomatiche europee.

21 Gennaio 21:26 Francia, l’intera popolazione sarà vaccinata entro fine agosto

Il governo francese prevede che entro la fine del prossimo mese di agosto siano vaccinate contro il Covid 70 milioni di persone, l'intera popolazione. Lo ha detto il ministro della Salute, Olivier Ve'ran, intervenendo al telegiornale delle 20 di TF1. Ve'ran ha tuttavia precisato che l'operazione sarà possibile "se tutti i vaccini ordinati da Parigi saranno approvati dalle autorità sanitarie europee e mondiali". Il ministro ha aggiunto che spera che per la fine di gennaio siano vaccinati tra 1,3 e 1,4 milioni di persone e che prevede 4 milioni di vaccinati per fine febbraio, 9 milioni a fine marzo, 20 milioni a fine aprile, 30 milioni a fine maggio, 43 milioni a fine giugno, 57 milioni a fine luglio e, infine, 70 milioni a fine agosto. Per realizzare questa campagna vaccinale senza precedenti, ha infine spiegato, "saranno aperti 500 mila nuovi spazi di vaccinazione". Diversi media francesi hanno messo in discussione l'efficacia della campagna vaccinale nel Paese evidenziando una partenza più lenta rispetto agli altri partner europei.

21 Gennaio 21:09 Olanda blocca voli da Regno Unito, Sudafrica e Sud America

Dal 23 gennaio i Paesi Bassi chiudono a tutti i voli provenienti dal Regno Unito, dal Sudafrica e dal Sud America per arginare la diffusione delle nuove varianti del coronavirus. E' quanto ha stabilito il governo olandese. I passeggeri in arrivo in aereo o per mare da altre destinazioni dovranno presentare un secondo test negativo al Covid-19 oltre a quello gia' richiesto entro 72 ore prima della partenza. Klm, la sussidiaria olandese Air France, ha annunciato che, a seguito del blocco dei voli, interrompera' 270 tratte di lunga percorrenza e un numero imprecisato di collegamenti europei per evitare che i membri dell'equipaggio rischino di restare bloccati all'estero.

21 Gennaio 20:59 Nel Regno Unito mega multe per chi organizza feste in casa: sanzione da 10.000 sterline

Nel Regno Unito mega multe per chi organizza feste in casa. Lo ha detto nel briefing di giornata Priti Patel, ministra dell'Interno del governo di Boris Johnson, annunciando dalla prossima settimana multe da 800 sterline a ogni partecipante a "party casalinghi" a cui la polizia verifichi la presenza di 15 persone, con raddoppio della sanzione a ogni recidiva fino a 6400 sterline e di 10.000 per gli organizzatori. La misura fa parte della nuova stretta in Gran Bretagna contro le violazioni del lockdown. Patel ha detto che la maggioranza della popolazione rispetta le regole e sta contribuendo all'avvio di un calo di contagi, ma che esiste "una minoranza che si ostina" a violarle per la quale non ci saranno sconti.

21 Gennaio 20:51 La Francia aprirà 500mila nuovi centri per le vaccinazioni covid

La Francia aprirà 500mila nuovi centri per vaccinazioni contro il coronavirus per accelerare sulla campagna vaccinale che va a rilento. Lo ha annunciato il ministro della Salute di Parigi, Olivier Veran. "Nel 95 per cento dei casi le cose stanno andando in maniera notevole", ha indicato il ministro della Salute, intervistato alle 20 su TF1 sui fallimenti della campagna vaccinale francese. Alcuni centri si sono trovati in una situazione di "overbooking", avendo fissato più appuntamenti di quante dosi avessero realmente a disposizione. Nei nuovi centri sarà possibile prenotarsi da lunedì ma solo per la fine di febbraio.

21 Gennaio 20:47 Galli: “Non fare il vaccino covid a chi già è stato contagiato”

"Sono contrario alla vaccinazione delle persone che hanno già fatto l'infezione, non abbiamo uno straccio di dato che ci dica né che è necessario né che è opportuno in questo momento. Le avrei messe tranquillamente in coda. Chi ha fatto la malattia e si è vaccinato ha avuto effetti collaterali  come febbre e ingrossamento di linfonodi che gli altri nella stragrande maggioranza non hanno avuto". Lo ha detto il primario del Sacco Massimo Galli, ospite questa sera della trasmissione Iceberg Lombardia su Telelombardia. "Che non passi l'idea di fare una sola dose anche in Italia, come accaduto in Inghilterra, perché questa secondo me è una grossissima sciocchezza. Si rischia di non proteggere abbastanza e nelle situazioni non abbastanza protette il virus ci sguazza" ha aggiunto Galli.

21 Gennaio 20:43 In Usa i Cdc prevedono mezzo milione morti covid per metà febbraio 

Sono molto tragiche le previsioni sul prossimo nuovo aumento dei decessi covid negli Stati Uniti fatta dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc). Secondo le proiezioni , per metà febbraio gli Usa arriveranno a oltre mezzo milione di morti con circa ulteriori 100mila decessi tra il 6 ed il 13 Febbraio, che porterebbero il totale per metà  febbraio a oltre 500mila. Secondo la Johns Hopkins University i decessi registrati ad oggi negli Usa per il sars-Cov-2 sono 406.001: solo nella giornata dell'insediamento del nuovo presidente si sono aggiunti 4.000 morti. Ma per metà febbraio – in base ai calcoli dei Cdc – le vittime potrebbero essere 508.000. La nuova responsabile dei Cdc statunitensi, Rochelle Walensky ha spiegato però che le previsioni potrebbero essere riviste in base alle future decisioni prese dalla nuova amministrazione. "La situazione è destinata a peggiorare: i morti saliranno a 500 mila il mese prossimo" ma "ne usciremo" ha dichiarato Joe Biden nella sua prima conferenza stampa da presidente illustrando il piano nazionale per la lotta al coronavirus.

21 Gennaio 20:34 Regioni italiane pronte ad azioni legali contro Pfizer per i ritardi dei vaccini covid 

Le Regioni italiane sono pronte ad azioni legali contro Pfizer per i ritardi nelle consegna delle dosi di vaccino covid. Lo ha confermato Stefano Bonaccini, governatore dell'Emilia Romagna e presidente della Conferenza Stato-Regioni. Come regioni "siamo pronti ad azioni legali insieme, contro Pfizer, se non mantiene gli impegni. Lo abbiamo detto al ministro della salute Roberto Speranza" ha spiegato Bonaccini in un dibattito online sull'importanza del vaccino anti-Covid.

21 Gennaio 20:26 Leader Ue dicono no a passaporto vaccinale covid

I leader Ue dicono no a un passaporto vaccinale. Durante il video summit dei leader dell'Ue in corso sul contrasto alla pandemia i capi di governo avrebbero concordato sul fatto che il certificato vaccinale dovrebbe essere un documento medico per la dimostrazione della vaccinazione contro il Covid e "non un documento di viaggio in questa fase".  Gli Stati membri Ue invece hanno approvato oggi all'unanimità una raccomandazione del Consiglio che stabilisce un quadro comune per l'uso dei test rapidi antigenici e il riconoscimento reciproco dei risultati dei testCovid-19 in tutta l'Unione europea.  Si tratta di uno strumento centrale per aiutare a mitigare la diffusione del virus e contribuire al buon funzionamento del mercato interno.

21 Gennaio 20:12 Il farmaco Tocilizumab inefficace in pazienti con covid grave e potrebbe aumentare il rischio di morte

Mettendo a confronto i dati di pazienti gravi con COVID-19 trattati con la terapia standard con quelli cui è stato somministrato l’anticorpo monoclonale Tocilizumab, un team di ricerca internazionale guidato da scienziati brasiliani ha determinato che il farmaco non solo non è efficace contro la patologia, ma potrebbe addirittura aumentare il rischio di morte.

21 Gennaio 19:59 In Francia 22.848 nuovi casi e 346 morti covid nell’ultima giornata

In Francia sono 22.848 i nuovi casi di coronavirus registrati nell'ultima giornata, in calo rispetto ai 26.784 di ieri, mentre sono  346 i morti covid nell'ultima. Le persone in terapia intensiva sono 2.876

21 Gennaio 19:49 Ricciardi: “Sono preoccupatissimo per la variante covid inglese”

Walter Ricciardi, Oms (Immagine di repertorio)
in foto: Walter Ricciardi, Oms (Immagine di repertorio)

"Sono preoccupatissimo per la variante covid inglese che sta mettendo in ginocchio il Regno Unito e si è già diffusa in 60 Paesi incluso il nostro con le scuole come luogo importante di trasmissione". Lo ha affermato all'Adnkronos Salute Walter Ricciardi, professore di Igiene all'università Cattolica di Roma e consulente del ministro della Salute, facendo il punto sulla situazione epidemiologica in Italia. "Le misure adottate fino ad oggi sono necessarie e sufficienti, le mascherine vanno usate in modo appropriato: le chirurgiche non proteggono completamente chi le porta, le Ffp2 sì, quelle di stoffa evitano solo fuoriuscita di droplet", ha chiarito ancora Ricciardi.

21 Gennaio 19:38 In Olanda coprifuoco da sabato dalle 21 alle 4.30 

I Paesi Bassi introdurranno un coprifuoco notturno dalle 21 alle 4,30 del mattino da sabato prossimo. Lo ha confermato il ministro della Giustizia olandese Ferdinand Grapperhaus dopo un dibattito in parlamento sulla crisi del coronavirus. Si tratta del primo coprifuoco nel Paese dal dopoguerra. Una misura drastica a causa dell'elevato numero di contagi e dalla pressione sul sistema sanitario nazionale.

21 Gennaio 19:33 Lo statistico Arbia: “La curva dei contagi non scende, Italia ancora in seconda ondata pandemica”

"Siamo ancora nel pieno della seconda ondata pandemica da Covid-19: la curva epidemica non sta scendendo in modo significativo ed il leggero calo dei valori su base settimanale non è comunque indicativo di un trend di riduzione effettiva in atto della circolazione del virus nel Paese", lo afferma all'ANSA Giuseppe Arbia, professore di Statistica economica all'Università Cattolica Sacro Cuore di Roma e curatore del sito COVSTAT sull'andamento pandemico. Siamo in una situazione di stallo – spiega Arbia – e le leggere fluttuazioni che vediamo non hanno un valore indicativo. In realtà tutti i parametri sono tornati su valori molto simili a quelli tra fine dicembre ed inizi gennaio, ma non calano" ha aggiunto Arbia

21 Gennaio 19:23 Record di contagi in Spagna: 44.357 casi e 404 decessi covid, un ricoverato su cinque ha il coronavirus

Nuovo record di contagi da coronavirus in Spagna dove il Ministero della Salute ha aggiunto al conteggio 44.357 nuove infezioni registrate nelle ultime 24 ore , il numero più alto di casi giornalieri dall'inizio della pandemia. Nell'ultima giornata segnalato anche ulteriori 404 morti covid. "Il tasso di positività si è stabilizzato nelle ultime settimane, al 17%. Siamo vicini alla nostra massima capacità di rilevamento. Ci sono stati 1.285 morti in gli ultimi sette giorni" ha spiegato Fernando Simón, direttore del Centro di coordinamento per gli allarmi sanitari e le emergenze del Ministero della salute, aggiungendo: "La pressione sul sistema sanitario resta alta Ora è del 36% in terapia intensiva e del 21% nei normali reparti. Un ricoverato su cinque in tutta la Spagna è a causa del coronavirus " .

21 Gennaio 19:15 In Usa Biden annuncia ordini esecutivi contro il Covid: “Non c’è un secondo da perdere”

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha confermato su Twitter l'intenzione di firmare una serie di ordini esecutivi che definiranno la strategia della sua amministrazione per il contenimento della pandemia di Covid-19. "Non c'e' un secondo da perdere, quando si tratta di riportare questo virus sotto controllo. Ecco perche' oggi firmero' ordini esecutivi per espandere i test, somministrare i vaccini e riaprire in sicurezza scuole e imprese", si legge nel messaggio. Nel suo primo giorno completo da presidente degli Stati Uniti, Biden dovrebbe firmare sei ordini esecutivi e una direttiva politica presidenziale sul contrasto al coronavirus. Gli ordini, scrive l'emittente "Cnn", includono la revisione delle catene di distribuzione dei vaccini, nuove politiche per la raccolta e la trasparenza dei dati, fondi per la ricerca nella cura contro il Covid-19. La direttiva politica inviterà tutte le agenzie a rafforzare gli sforzi per combattere il virus a livello mondiale e per rafforzare il coordinamento globale anti-pandemico.

21 Gennaio 19:02 Arcuri: “Per ritardi Pfizer passati da 80mila a 28mila dosi al giorno”

Da Pfizer taglio del 20% delle dosi di vaccino covid anche la prossima settimana. Secondo il commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus, Domenico Arcuri, dopo il taglio del 29% delle dosi verificatosi la scorsa settimana, dunque, la campagna di vaccinazione nel nostro Paese subirà un ulteriore rallentamento: “Più di 18mila italiani hanno già fatto il richiamo. Le somministrazioni sarebbero state maggiori ma purtroppo ci sono stati ritardi nelle consegne. Fino allo scorso sabato venivano vaccinate in media 80mila persone al giorno, da sabato ne sono state solo 28mila, poco più di un terzo”.

21 Gennaio 18:52 Nell’area metropolitana di Milano l’indice Rt è 0.85: contagi in calo, ma aumenta l’età media

L’indice di contagio Rt nella città metropolitana di Milano è in calo ed è ora sotto la soglia critica rappresentata dal valore 1 , a 0,85. Lo ha confermato direttore generale dell’Ats Milano, Walter Bergamaschi. La riduzione del numero di nuovi casi, però, è accompagnata da un aumento dell’età media dei contagiati. Questo spiega perché i ricoveri non diminuiscono altrettanto in fretta.

21 Gennaio 18:40 Vaccino Covid, Pfizer adatta le fiale: 6 dosi per flaconcino

L'azienda americana Pfizer ha annunciato oggi di aver iniziato ad adattare le consegne del vaccino per il Covid-19 dopo aver rivisto il numero di dosi disponibili per fiala. Finora, le consegne ai paesi acquirenti avvenivano sulla base di cinque dosi di vaccino per flaconcino, ma i centri di vaccinazione sono riusciti a ottenere sei dosi. Sulla base della raccomandazione dell'8 gennaio dell'Agenzia europea per i medicinali, che "ha autorizzato l'uso del volume extra presente nelle fiale di vaccino, considerando che corrispondeva a una sesta dose", "ora è possibile estrarre sei dosi e non più cinque in falconcino", ha spiegato Pfizer. "Manterremo i nostri impegni di consegna agli Stati in conformità con gli ordini che sono stati effettuati – questi sono sempre stati basati su un numero totale di dosi, non fiale – e in conformità con l'etichettatura approvata in ogni paese", ha indicato il produttore

21 Gennaio 18:29 Sileri: “Addio alla Mascherina all’aperto forse in primavera ma solo dopo i vaccini”

L'addio alla Mascherina all'aperto "magari in primavera", ma comunque solo dopo "aver vaccinato moltissime persone", Così, ospite de ‘L'Italia s'è desta' su Radio Cusano Campus, il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri. "Vorrei buttarla nel secchio anche io che faccio il chirurgo e con la mascherina ci sono cresciuto. Ma per poterla buttare dovremo essere sicuri di aver vaccinato moltissime persone. Quando l'avremo fatto e quando i numeri saranno migliori, magari in primavera, credo che la mascherina all'aperto, quando siamo da soli, potremo evitare di metterla" ha spiegato. Proprio si vaccini, però, il viceministro della salute ha confermato il ritardo della seconda fase della vaccinazione anticovid spostando l'avvio per over 80 e fragili nei primi dieci giorni di marzo. "Finché non si scioglie il nodo delle seconde dosi non è possibile procedere. La regione virtuosa, che ha dosi per soddisfare i secondi richiami, può aiutare le altre regioni che non ne hanno a completare la seconda vaccinazione. Tra sei- otto settimane potremo iniziare con la seconda fase

21 Gennaio 18:22 Miozzo (Cts): “Contro varianti Covid servono lockdown e chiusura delle frontiere”

“È difficile esprimere posizioni ottimistiche però dobbiamo anche guardare che ciò che stiamo osservando è frutto delle restrizioni dure di Natale”. Lo ha detto il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Agostino Miozzo, ospite di ‘Timeline' su Sky TG24. “Negli ultimi giorni la curva non è precipitata verso il basso, ma segnali di assestamento e di riduzione ci sono rimanendo però molto alto il numero delle vittime, che purtroppo non tende ad abbassarsi in maniera significativa. Questo significa che l'epidemia è decisamente ancora fra di noi. Dobbiamo continuare a mantenere alta la guardia e quei comportamenti virtuosi che nostro malgrado abbiamo imparato ad avere”  ha aggiunto Miozzo. Secondo il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, “indipendentemente dalle varianti del Covid-19, che saranno studiate e valutate, è importante abbattere la nostra curva, l’incidenza sul territorio e arrivare a una condizione di controllo dei casi per cui saremmo anche in gradi di affrontare le mutazioni. La campagna vaccinale a tal proposito è fondamentale. Lockdown e chiusura delle frontiere sarebbero risolutivi ma irrealizzabili”.

21 Gennaio 18:16 A New York vaccinate 500mila persone ma arriva lo stop per mancanza di dosi: ritardi di Moderna

Il sindaco di New York Bill de Blasio ha annunciato il raggiungimento di 500mila vaccini covid somministrati nella sola città di New York ma per 25mila persone l'appuntamento per la somministrazione, già fissato, è stato annullato. Il motivo dello stop alla campagna vaccinale, ha spiegato lo stesso de Blasio, è un ritardo nella spedizione di nuove dosi da parte dell'azienda Moderna.

21 Gennaio 17:54 Cos’è e come si riconosce la lingua Covid il nuovo sintomo dell’infezione da coronavirus

Grazie al progetto di ricerca ZOE COVID Symptom Study, basato su un’applicazione nella quale i pazienti segnalano i sintomi del contagio da coronavirus SARS-CoV-2, il professor Tim Spector del King’s College di Londra ha descritto la “lingua COVID”, un nuovo possibile sintomo della COVID-19. Da quando medici e scienziati la stanno studiando sono molteplici i segni e i sintomi associati alla patologia, alcuni dei quali molto peculiari; si spazia dalla perdita dell'olfatto (anosmia) all'alterazione del gusto (disgeusia), ultimi citati figura la cosiddetta “Lingua COVID”, caratterizzata da una serie di manifestazioni che determinano fastidio e alterano l'aspetto dell'organo.

21 Gennaio 17:51 In lieve calo i tamponi nelle ultime 24 ore

Sono in lieve calo i tamponi per il coronavirus analizzati in Italia nelle ultime 24 or. Tra tamponi e test rapidi sono 267.567 i ste registrtai nele ultime 24 ore nel nostro sistema (ieri erano 279.762). Lo comunica il ministero della Salute. Nonostante il calo dei test, sono aumentati i nuovi contagi, 14.078 rispetto ai 13.571 di ieri. Per questo la percentuale di positività è aumentata leggermente al 5,3% (+0,4%)

21 Gennaio 17:48 In Italia calano ancora ricoverati e posti occupati in terapia intensiva dai malati covid 

In Italia calano ancora i ricoverati covid e i posti occupati in terapia intensiva dai malati covid. Secondo il bollettino di oggi 21 gennaio i ricoveri totali scendono di 424 unità mentre i posti occupati in terapia intensiva scendono di 43 unità. Gli ingressi del giorno in terapia intensiva sono 155. In totale sono 22.045 i ricoverati covid nei reparti ordinari. Sono 2.418 i pazienti ricoverati in terapia intensiva

21 Gennaio 17:42 Nel Regno Unito 1.290 morti covid in 24 ore e 37.892 casi giornalieri

Calano contagi ma i morti covid  restano oltre quota mille i morti giornalieri nel Regno Unito. Dal record di 1820 di ieri si è passati ai 1290 di oggi secondo i dati diffusi a margine di un briefing di aggiornamento affidato oggi a Downing Street alla ministra dell'Interno. Il Paese, alle prese con una variante più aggressiva del virus che il lockdown nazionale sta solo lentamente frenando, si assesta intanto a 37.892 casi giornalieri, su ben 640.000 test. Buone notizie dalle vaccinazioni con un incremento a 200 somministrazioni al minuto, con la prima dose già garantita ai due terzi degli over 80 del Regno Unito.

21 Gennaio 17:35 Coronavirus Italia, oggi 14.078 contagiati e 521 decessi covid: il bollettino

Sono 14.078 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore a fronte di 267.567 tamponi analizzati. Nell'ultima giornata sono invece 521 i decessi covid registrati nel nostro Paese. Sono questi i dati del bollettino di oggi Giovedì 21 gennaio sulla situazione epidemica in Italia. Il tasso di positività si attesta dunque al 5,3% grazie al conteggio anche dei tamponi di tipo “rapido” in aggiunta a quelli “molecolari”. Le Regioni con più casi giornalieri sono Lombardia ed Emilia Romagna.

21 Gennaio 17:31 Coronavirus Lombardia, 2.234 nuovi casi e 55 morti covid

In Lombardia sono stati segnalati 2.234 nuovi casi di Coronavirus e 55 morti covid, per un totale di 26.460 decessi ufficiali. Continua a crescere il numero dei guariti/dimessi, ora arrivato a 440.880. Diminuiscono lievemente i ricoveri in ospedale (meno 6) e cala anche il numero di persone ricoverate in terapia intensiva: 17 in meno il saldo, per un totale di 411 ricoverati. Ecco il bollettino con i dati di oggi giovedì 21 gennaio sui contagi Covid forniti dalla Regione Lombardia.

21 Gennaio 17:28 In Friuli Venezia Giulia 657 contagi e 26 decessi covid nell’ultima giornata

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 7.817 tamponi molecolari sono stati rilevati 504 nuovi contagi con una percentuale di positività del 6,44%. Sono inoltre 2.168 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 153 casi (7,05%). I decessi registrati sono 25 a cui si aggiunge 1 avvenuto il 23 dicembre scorso; i ricoveri nelle terapie intensive sono 59 (ieri 58) mentre quelli in altri reparti sono 680 (ieri erano 693). Lo comunica il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

21 Gennaio 17:25 In Portogallo, scuole chiuse per 15 giorni  per emergenza covid

Il Portogallo chiuderà le scuole per 15 giorni per ridurre l'esplosione dei nuovi casi di Covid-19, ha annunciato il premier, Antonio Costa, esprimendo preoccupazione per la crescita della variante inglese e per la velocità' di trasmissione che la caratterizza. "La cautela ci impone di interrompere tutte le attività nel settore dell'Istruzione per i prossimi 15 giorni", ha affermato Costa al termine del Consiglio dei ministri. Il Portogallo è tra i paesi europei più colpiti dalla terza ondata della pandemia di Covid-19. La maggior parte dei nuovi casi sarebbe collegato alla cosiddetta variante inglese, che ha spinto gli ospedali al collasso. In terapia intensiva restano solo 8 posti liberi in tutto il Paese. Per questo il governo ha deciso di introdurre ulteriori misure restrittive a cominciare dallo stop alla didattica in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado per i prossimi 15 giorni.

21 Gennaio 17:18 Coronavirus Campania, 1.215 contagi e 40 morti covid in 24 ore 

Sono 1.215 i nuovi contagi da coronavirus in Campania nelle ultime 24 ore su 15.473 tamponi analizzati e 40 i morti covid registrati nell'ultima giornata. Lo comunica il bollettino dell’Unità di Crisi sull’andamento della pandemia di Coronavirus in Campania aggiornato a oggi, giovedì 21 gennaio Nelle ultime 24 ore, in Campania, si registrano anche 863 guariti

21 Gennaio 17:12 In Piemonte 761 nuovi casi e 29 decessi covid nell’ultima giornata

Oggi l’Unità di crisi della Regione Piemonte ha comunicato 761 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 137 dopo test antigenico), pari al 4,4 % dei 17.448 tamponi eseguiti, di cui 11.693 antigenici. Dei 761 nuovi casi gli asintomatici sono 302 (39,7%). Son 29 invece i nuovi decessi covid. I ricoverati in terapia intensiva sono 159 (- 6 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2419(- 47 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.998.

21 Gennaio 17:00 In Puglia 1.275 nuovi casi e 26 decessi covid in 24 ore

In Puglia sono 1.275 nuovi casi di coronavirus e 26 i decessi covid segnalati  nelle ultime 24 ore. Lo segnala il bollettino di oggi 21 gennaio sulla situazione covid in regione. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 113.115. I casi attualmente positivi sono 54.784.

21 Gennaio 16:56 Ritardi nella fornitura dei vaccini, il Lazio sospende le prime dosi: “Da oggi solo richiami”

Il Lazio sospende le prime dosi del vaccino covid Pfizer. La Direzione regionale Salute e integrazione sociosanitaria della Regione Lazio ha inviato una nota a tutte le Asl del territorio in cui si chiede di sospendere, a causa dei ritardi nella fornitura dei vaccini Pfizer, la somministrazione delle prime dosi. Le scorte in magazzino, quindi, saranno utilizzate, fino a nuovo ordine, soltanto per i richiami.

21 Gennaio 16:41 Coronavirus Lazio, 1.303 contagi e 36 morti nelle ultime 24 ore

Sono 1.303 i nuovi contagi da coronavirus nel Lazio nelle ultime 24 ore mentre sono 36 i nuovi decessi registrati in regione. Entrambi i dati sono in aumento rispetto a ieri. Sono i numeri del bollettino covid di oggi 21 gennaio sulla situazione epidemia in regione. Cala leggermente il totale dei ricoverati in terapia intensiva. "Oggi su oltre 12 mila tamponi nel Lazio (-47) e quasi 14 mila antigenici per un totale di oltre 26 mila test, si registrano 1.303 casi positivi (+22), 36 i decessi (-25) e +1.771 i guariti. Aumentano i casi, mentre diminuiscono i decessi, i ricoveri e le terapie intensive"ha detto Alessio  D'Amato, assessore alla Sanità della Regione Lazio.  Nel Lazio somministrati finora 123.120 dosi di vaccino ma la campagna è destinata a uno stop per i ritardi nelle consegne Pfizer

21 Gennaio 16:33 Nel Regno Unito possibile lockdown fino all’estate

Nel Regno Unito possibile il lockdown per emergenza covid fino all'estate, lo ha sottolineatoBoris Johnson spiegando che tutto dipenderà dall'andamento del contagio. Il Paese infatti è alle prese con una variante più aggressiva del virus che il lockdown nazionale sta solo lentamente frenando. E il premier non esclude un allungamento delle misure di confinamento fino all’estate. Johnson ha avvertito che i contagi continuano a "diffondersi molto rapidamente" a causa della famigerata variante del virus che "non è più mortale, ma è molto più contagiosa" del ceppo originario. Di qui il boom di ricoveri, la pressione sugli ospedali e l'aumento record censito ieri dei decessi

21 Gennaio 16:26 Coronavirus Emilia Romagna, 1.320 nuovi casi e 73 morti covid in 24 ore

Sono 1.320 nuovi casi da coronavirus in Emilia Romagna nelle ultime 24 ore. Lo comunica la stessa regione nel bollettino covid di oggi 21 gennaio sulla situazione epidemica in Emilia Romagna. Sono 73 invece i morti covid registrati nell'ultima giornata: otto a Piacenza, tre in provincia di Parma, cinque a Reggio Emilia, 11 nella provincia di Modena, 20 in provincia di Bologna, sei nel ferrarese, otto in provincia di Ravenna, cinque nella provincia di Forlì-Cesena, sei nel riminese. In totale, dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione sono stati 9.008.I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 52.037 Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 49.363.

21 Gennaio 16:20 Visite ai nonni, cosa prevedono le regole anti-Covid per bambini e genitori

Le Faq pubblicate sul sito del governo evidenziano anche le regole anti-Covid da rispettare per le visite ai nonni e, in particolare, per ciò che riguarda i genitori che hanno necessità di portare i loro figli dai nonni. Le visite alle persone anziane – si ricorda nelle Faq – sono sconsigliate, ma non proibite. Questo poiché “gli anziani sono tra le categorie più esposte al contagio e devono quindi evitare il più possibile i contatti con altre persone”. Motivo per cui questi spostamenti vengono consentiti solamente “in caso di estrema necessità”.

21 Gennaio 16:15 La Toscana sospende le nuove vaccinazioni covid Pfizer: mancano le dosi, solo richiami

La Toscana ha deciso di sospendere la somministrazione delle prime dosi di vaccino anti-Covid Pfizer a causa della scarsità  delle fiale dovuta alla mancata consegna di nuovi carichi da parte dell'azienda farmaceutica. Per ora e fino a nuovo ordine dunque in regione si procede solo con i richiami a chi è già stato vicinato, si è deciso infatti di riservare le scorte attuali a questo scopo in attesa della nuova spedizione di vaccini prevista per il 25 gennaio. "Garantiamo tutte le seconde dosi delle vaccinazioni fatte fin qui", afferma Carlo Tomassini, direttore del dipartimento della sanità regionale. Va avanti invece la somministrazione delle prime dosi di Moderna al personale dei servizi di emergenza-urgenza e ai volontari impegnati nei soccorsi.

21 Gennaio 16:08 Ippolito: “Le varianti covid preoccupano, il virus evolve e si sta adattando”

"Preoccupa che in tre Paesi lontani tra loro – Inghilterra, Sudafrica e Brasile – siano emerse, più o meno allo stesso tempo, mutazioni nel genoma virale della proteina Spike, in alcuni casi identiche tra loro e che sembrano rendere il virus più efficiente nell'infettare l'ospite umano",  lo ha dichiarato Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'Istituto Spallanzani di Roma. Tutto questo, continua Ippolito all'Adnkronos Salute, "sembra indicare un processo di evoluzione del virus, nel quale alcune mutazioni, che nascono casualmente da errori di replicazione del Rna virale, rendono il virus più adatto all'ambiente nuovo nel quale si trova dunque prevalgono sulle altre: è la lezione di Darwin"

21 Gennaio 16:02 Salgono a 295 i medici morti in Italia durante la pandemia Covid

Salgono a 295 i medici morti per covid in Italia durante la pandemia. Lo rende noto la Fnomceo, l Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri, che tiene aggiornato  il suo elenco caduti tra i camici bianchi. L'ultimo medico scomparso è Catino Mormina, medico di emergenza sanitaria territoriale 118.

21 Gennaio 15:56 In Umbria 286 contagi e 9 morti covid in 24 ore 

Sono nove i morti Covid in Umbria nell'ultimo giorno che portano il totale dall'inizio della pandemia a 723. Sono invece 286 i nuovi contagi nell'ultima giornata su 3332 tamponi analizzati secondo quanto riporta il sito della Regione. Il tasso di positività quindi è all'8.58%. Gli attualmente positivi in Umbria sono ora 4.721, 116 più di ieri, mentre i ricoverati in ospedale sono 332, tre in più di ieri. Rimane stabile a 46 il dato di quelli nelle terapie intensive.

21 Gennaio 15:42 Biden userà i poteri di guerra per produrre vaccini Covid

Il neo presidente statunitense Joe Biden userà i poteri di guerra per accelerare la produzione e distribuzione dei vaccini contro il coronavirus. Biden userà il Defense Production Act, come hanno spiegato funzionari della nuova amministrazione. "Laddove potremo produrre di più lo faremo" ha spiegato Tim Manning al quale Biden ha affidato la responsabilità di coordinare le forniture dei vaccini. "Se avremo bisogno di usare il Defence Production Act per aumentare la produzione, faremo anche quello" ha aggiunto.

21 Gennaio 15:19 Merkel: “Pronti ad acquistare vaccino Sputnik se Ema lo approva”

La Germania è pronta ad acquistare anche le dosi del vaccino covid Sputnik se l'Ema darà il via libera all'immissione in commerico. Lo ha detto Angela Merkel, sottolineando di aver offerto alla Russia "il supporto nello sviluppo" attraverso il Paul Ehrlich Institut. "Al di là delle differenze politiche che sono ampie, possiamo certamente lavorare insieme in una pandemia, in un settore umanitario", ha spiegato la cancelliera, aggiungendo: "Se il vaccino Sputnik sarà approvato dall'Ema, potremo parlare di accordi sulla produzione e anche dell'uso". "Lo Sputnik V sarà presto uno dei vaccini più diffusi e accettati del mondo: la prossima settimana una prestigiosa rivista ‘peer-reviewed' europea pubblicherà i risultati della fase 3 e sarà chiaro a tutti la bontà del lavoro svolto" ha dichiarato intanto l'amministratore delegato del Russian Direct Investment Fund (RDIF), Kirill Dmitriev, in un incontro con la stampa, sottolineando: "Molti Paesi europei sono interessati e, come sapete, stiamo discutendo con la Germania l'opportunità di produrre il vaccino localmente".

21 Gennaio 14:59 Ue: “Chiudere frontiere interne per emergenza covid non ha senso”

"Occorre un miglior coordinamento per le misure anti-Covid legate ai viaggi. Qualsiasi restrizione della libertà di movimento deve essere proporzionata e non discriminatoria. La chiusura a tappeto delle frontiere non ha senso" lo ha dichiarato un portavoce della commissione europea confermando la contrarietà di Von der Leyen alla chiusura delle frontiere interne tra i Paesi membri per l'emergenza covid. Monitoriamo la situazione e valutiamo se la situazione richieda nuove restrizioni coordinate" ha aggiunto. A favore delle chiusura invece Merkel e Macron che ne discuteranno nella videoconferenza dei leader di oggi.

21 Gennaio 14:38 Focolaio di contagio all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino: 24 pazienti contagiati

Un focolaio di Covid è stato registrato nei giorni scorsi tra pazienti e operatori sanitari dell'ospedale San Giovanni Bosco di Torino. Interessato il reparto di Medicina del 6° piano, con 24 pazienti contagiati dal virus, che sono stati immediatamente trasferiti al Covid Hospital Martini. "Le misure di prevenzione e di contenimento da Covid 19, previste dai protocolli, sono sempre state rispettate e non si è mai abbassato il livello di controllo", precisa una nota dell'Asl Città di Torino, sottolineando che "immediatamente si è attivato il protocollo di sanificazione di tutto l'Ospedale San Giovanni Bosco e sono inoltre state attivate procedure più stringenti per il reparto di Medicina, che prevedono di ricoverare non oltre 2 pazienti per stanza, per almeno 15 giorni. Al momento sono stati sospesi i nuovi ricoveri solo nel reparto di Ortopedia, mentre gli altri reparti continuano ad accogliere pazienti".

21 Gennaio 14:13 In Africa il più alto tasso di mortalità al mondo per covid

L'Africa fa registrare il più alto tasso di mortalità al mondo per covid. È l'allarme lanciato oggi dal Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie del continente (Africa Cdc), che segnala circa 3,3 milioni di casi e quasi 82 mila decessi. Coe ha spiegato il direttore di Africa Cdc, John Nkengasong, il tasso di mortalità del continente è pari attualmente al 2,5 per cento, mentre quello globale è del 2,2 per cento. In totale sono 21 i Paesi africani che hanno riportato un tasso più alto del 2,2 per cento, ha specificato Nkengasong, con alcuni che lo superano ampiamente come il Sahara Occidentale, a quota 11,8 per cento, il Sudan con il 6,2 per cento, l'Egitto con il 5,5 per cento, la Liberia con il 4,4 e il Mali con il 4 per cento. A preoccupare però è anche l0aumento dei contagi dovuti a questa seconda ondata di Covid-19. lo scoro mese infatti i contagi hanno conosciuto un aumento mdio del 14 per cento in ogni settimana.

21 Gennaio 13:48 La prossima settimana Pfizer consegnerà 100% dosi previste

"Questa settimana ci sono stati ritardi sulla consegna delle dosi di vaccini" Pfizer, "per tutti gli Stati membri, ma saranno assorbiti entro metà febbraio. Dalla prossima settimana le consegne torneranno al 100% delle dosi previste settimanalmente". Lo ha detto un portavoce della Commissione europea sulla base di quanto reso noto dall'azienda produttrice.

21 Gennaio 13:32 Ricciardi: “Sono preoccupatissimo per la variante inglese del Covid”

"Sono preoccupatissimo per la variante inglese che sta mettendo in ginocchio il Regno Unito e si è già diffusa in 60 Paesi incluso il nostro con le scuole come luogo importante di trasmissione". Lo ha detto all'Adnkronos Salute Walter Ricciardi, professore di Igiene all'università Cattolica di Roma e consulente del ministro della Salute. L’arrivo di nuove varianti spaventa l'Italia ma le misure adottate fino ad oggi – mascherine, distanziamento e igiene delle mani – "sono necessarie e sufficienti, le mascherine vanno usate in modo appropriato: le chirurgiche non proteggono completamente chi le porta, le Ffp2 sì, quelle di stoffa evitano solo fuoriuscita di droplet”, ha chiarito ancora Ricciardi.

21 Gennaio 13:21 Musumeci (Sicilia): “Siamo molto allarmati, non escluso un lockdown come in primavera”

"La zona rossa di oggi non è più della scorsa primavera, ma questo lo ha deciso il governo nazionale. Noi abbiamo recepito il Dpcm apportando qualche piccola ulteriore misura": a dirlo parlando con i giornalisti il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci. "Noi siamo molto allarmati perché i siciliani non hanno capito la gravità del momento. E se il contagio non dovesse abbassarsi, alla fine del mese adotteremo ulteriori misure restrittive di intesa con il governo nazionale. Non escludo si possa arrivare a un lockdown come quello della scorsa primavera", ha aggiunto dicendo che "basta guardare foto e filmati per osservare la indisciplina di una minoranza" di siciliani. "È chiaro che il diritto alla vita è prioritario", ha detto ancora.

21 Gennaio 13:10 Covid Veneto, 1.003 contagi e 108 decessi

Il Veneto registra oggi 1.003 contagi Covid-19 nelle ultime 24 ore e 108 decessi. Lo riferisce il bollettino della Regione. I contagiati da inizio epidemia raggiungono quota 302.489, i morti sono invece 8.364. Scende la pressione sugli ospedali: i pazienti Covid ricoverati in area non critica sono 2.465 (-95), quelli nelle terapie intensive 333 (-5).

21 Gennaio 12:57 Crisanti: “I ritardi di Pfizer sono normali, no agli allarmismi”

Il professor Andrea Crisanti – docente di microbiologia dell'Università di Padova – si è detto non preoccupato per i ritardi di Pfizer nella consegna dei vaccini anti-Covid all’Italia: "È normale, l’azienda ha ricevuto un numero enorme di richieste e i loro laboratori hanno avuto dei problemi nella produzione". Lo scienziato ha comunque ricordato l’importanza di rispettare i tempi della somministrazione della seconda dose: "Dati di Israele non sono confortanti".

21 Gennaio 12:36 Vaccino, in Italia 1.255.928 persone hanno ricevuto la prima dose, 11.413 anche la seconda

In Italia 1.255.928 persone hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid-19, mentre sono 11.431 quelle che hanno ricevuto anche la seconda. Il siero è stato somministrato a 790.403 donne e 465.525 uomini, prevalentemente nella fascia d'età tra i 50 e i 59 anni e tra operatori sanitari e socio sanitari. Provincia Autonoma di Bolzano, Val D'Aosta, Piemonte e Marche hanno inoculato oltre il 90 per cento delle dosi ricevute. La regione che fa peggio è invece la Calabria, con il 52 per cento delle dosi.

21 Gennaio 12:31 Veneto, Tar respinge la richiesta di alcuni genitori di sospendere la Dad

Il Tar del Veneto ha respinto la richiesta di sospendere la didattica a distanza, che nella Regione continuerà al 100% fino a fine gennaio come stabilito dall'ordinanza di Luca Zaia. L'istanza era stata presentata da 17 genitori.

21 Gennaio 12:23 Regno Unito, il ministro della Salute: “È uno dei momenti più duri della pandemia”

Il Regno Unito resta ancora "nel mezzo di uno dei momenti più duri della pandemia" a causa dell'impennata di contagi alimentata dall'aggressiva ‘variante inglese' del Covid, come conferma il record giornaliero di 1.820 decessi registrati ieri. A renderlo noto in Parlamento il ministro della Salute, Matt Hancock, insistendo sulla necessità da parte della popolazione di rispettare rigorosamente "le restrizioni (del lockdown) in questi giorni bui", prima che "i buoni progressi" della campagna di vaccinazioni (5 milioni di dosi somministrate finora nel Paese) inizino a produrre effetti diffusi.

21 Gennaio 12:09 Toscana, 503 casi nelle ultime 24 ore

Sono 503 i nuovi positivi in Toscana, come ha reso noto Eugenio Giani questa mattina parlando di scuola e Covid, insieme al ministro Lucia Azzolina. Per quanto concerne le vaccinazioni, ne sono state effettuate complessivamente 72.811, 1.423 in più rispetto a ieri (+2%).

21 Gennaio 12:01 Marche, 500 casi nelle ultime 24 ore

Nelle Marche sono stati individuati nelle ultime 24 ore 500 nuovi casi di ‘Covid-19', il 22,8% rispetto ai 2.194 tamponi esaminati all'interno del percorso per le nuove diagnosi; il giorno prima, i positivi erano stati 417, il 21,7% dei 1.921 test effettuati. Il totale dei positivi dall'inizio della crisi pandemica è salito così a 51.544. Lo si apprende dal primo aggiornamento del Servizio sanitario regionale.

21 Gennaio 11:52 India, incendio in uno stabilimento che produce vaccino AstraZeneca – Oxford

Un vasto incendio è divampato oggi – 21 gennaio – presso uno stabilimento del Serum Institute of India, l'azienda produttrice di vaccini più grande del mondo con sede a Pune coinvolta nella produzione del siero anti Covid-19 Covishield – sviluppato dall'Università di Oxford e AstraZeneca – a cui è stata recentemente concessa l'autorizzazione per l'uso di emergenza in India e che viene impiegato nella mega campagna di vaccinazione del paese, il secondo al mondo per numero di contagi dopo gli Stati Uniti. L'azienda ha tuttavia spiegato che il rogo, seppur molto esteso, non ha intaccato la produzione dei vaccini.

21 Gennaio 11:40 OMS: “Felici che gli USA siano tornati, siamo una famiglia”

"L'Oms è una famiglia di nazioni. Siamo felici che gli Stati Uniti restino in famiglia". A scriverlo su Twitter il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, dopo l'annuncia della nuova amministrazione guidata da Joe Biden del ritorno degli Usa nell'agenzia dell'Onu. Il post è accompagnato dall'hashtag ‘#WeAreFamily'.

21 Gennaio 11:36 Sileri: “Per azioni legali contro Pfizer aspetterei due settimane”

"Se per alcune settimane hai una riduzione del numero di dosi fornite, che poi però recuperi, a fronte di una maggiore produzione in toto che garantirà più dosi nei prossimi mesi non ci vedo nulla di male". A dirlo il viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri, intervenuto nel corso della trasmissione ‘L'Italia s'è desta' di Radio Cusano Campus, parlando della fornitura dei vaccini della Pfizer. "Aspettiamo due settimane, dopodiché ogni azione è necessaria, anche legale – ha aggiunto Sileri –  ma aspetterei le due settimane che la Pfizer ha chiesto per ampliare la produzione".

21 Gennaio 11:24 EMA: “Risolto il problema di qualità delle prime dosi del vaccino Pfizer”

Marco Cavaleri, responsabile della Strategia vaccini dell’EMA, ha dichiarato che i problemi di integrità verificatisi nei primissimi lotti commerciali di vaccino anti COVID di Pfizer, il BNT162b2, sono stati risolti e ora la preparazione è “accettabile per sicurezza ed efficacia”. Ecco cos’è successo.

21 Gennaio 10:52 Cartabellotta (Gimbe): “Solo le zone rosse sono la vera arma per contenere i contagi”

Nino Cartabellotta, presidente della fondazione Gimbe, nell'ambito del monitoraggio settimanale ha spiegato che "solo le zone rosse, come quelle imposte dal Decreto Natale, sono la vera arma per piegare la curva del contagio, destinata a risalire nelle prossime settimane per le minori restrizioni nelle Regioni arancioni e gialle, la riapertura delle scuole e il potenziale impatto delle nuove varianti". Secondo Cartabellotta, comunque, "dopo due settimane di lenta risalita di tutte le curve che riflettevano gli allentamenti pre-natalizi, si osserva una riduzione dei nuovi casi grazie agli effetti del decreto Natale, che nei primi giorni ha colorato di rosso l'intero Paese".

21 Gennaio 10:40 Cosenza, palestre aperte a 70 clienti nonostante il covid

Gli uomini della Guardia di Finanza hanno sospeso l’esercizio dell’attività di due palestre che, violando le disposizioni anticovid, sono rimaste aperte dando la possibilità ad oltre 70 clienti di allenarsi. Durante una prima attività di servizio, è stata individuata una struttura, nel comune di Montalto Uffugo, la quale solo all’apparenza risultava chiusa e con insegne spente, ma in realtà permetteva agli avventori di entrare dal retro e di praticare attività fisica nella sala pesi e nell’area fitness.

21 Gennaio 10:32 Russia, 21.887 nuovi casi e 612 morti nelle ultime 24 ore

In Russia sono stati registrati altri 21.887 nuovi casi di contagio da Covid-19 nelle ultime 24 ore. Il bilancio complessivo delle infezioni dall'inizio della pandemia nel Paese è di 3.655.839. L'area con l'incidenza maggiore è quella di Mosca con 3.458 contagi, in aumento rispetto ai 2.452 di ieri. Poco distanziata San Pietroburgo con 3.112 infezioni. Nelle ultime 24 ore le autorità russe hanno registrato anche 612 morti per un totale di 67.832 decessi dall'inizio della pandemia.

21 Gennaio 09:46 Aggiornate le Faq sull’ultimo Dpcm: ecco tutte le novità

Sono state pubblicate sul sito del Governo le nuove faq aggiornate all’ultimo Dpcm. Tante le novità: si possono raggiungere le seconde case anche in altre Regioni, così come si può andare ai funerali in altre Regioni. Il ricongiungimento tra partner può avvenire nel domicilio, residenza o abitazione, anche se si vive in città (o Regioni) diverse. Stop all’asporto per pub e bar dopo le 18.

21 Gennaio 09:34 Crisanti: “Per difenderci dalla variante inglese occorre vaccinare il 75-80% della popolazione”

Intervistato da SkyTg24 il professor Andrea Crisanti, direttore del Laboratorio di Microbiologia e Virologia dell'Azienda ospedaliera di Padova e docente di Microbiologia dell'ateneo cittadino, ha dichiarato: "Per stare tranquilli e difenderci anche dalla variante inglese occorre che il 75-80% della popolazione sia vaccinato".

21 Gennaio 09:26 Antonella Viola: “Le priorità oggi sono contenere, vaccinare e sequenziare”

"Ecco le nostre priorità oggi: contenere, vaccinare, sequenziare. Contenere e vaccinare per proteggerci e non dare al virus la possibilità di mutare ed eludere l'immunità. Sequenziare per tenere sotto controllo le varianti". Così l'immunologa dell'università di Padova Antonella Viola su Twitter.

21 Gennaio 09:08 Ema: “Se vaccini non funzionano con le varianti potrebbero essere rimpiazzati in qualche mese”

"Se gli attuali vaccini anti Covid-19 dovessero dimostrarsi inefficaci nel contrastare una o più varianti del virus SarsCoV2 potrebbero essere rimpiazzati nell’arco di qualche mese" e ciò rappresenterebbe "lo scenario peggiore". A dirlo Marco Cavaleri, responsabile della Strategia vaccini dell’Agenzia Europea dei Medicinali, spiegando che comunque per ora non ci sono segnali in tale direzione.

21 Gennaio 09:01 A Londra bus trasformati in ambulanze

Due autobus londinesi sono stati trasformati in ambulanze per contribuire a fronteggiare l’emergenza sanitaria legata all'epidemia di covid: i mezzi potranno ospitare fino a quattro pazienti contemporaneamente e sono dotati di barelle, pompe di infusione e apparecchiatura medica per intervenire in emergenza. A bordo viaggeranno medici e infermieri formati nei reparti di terapia intensiva.

21 Gennaio 08:59 Pfizer: “Vaccino efficace contro la variante inglese in laboratorio”

La casa farmaceutica Pfizer ha annunciato che il vaccino anti COVID "BNT162b2" sviluppato in collaborazione con la società di biotecnologie BioNTech è efficace contro la variante inglese del coronavirus SARS-CoV-2. In un test di laboratorio condotto con gli anticorpi ottenuti dal plasma di 16 pazienti vaccinati, è stato dimostrato che la capacità neutralizzante contro una "replica" della variante inglese è la stessa ottenuta contro il ceppo originale del virus.

21 Gennaio 08:07 Germania, le misure anti covid funzionano: in calo il numero dei contagi

Il Robert Koch Institut ha reso noto che in Germania si sta assistendo a un sensibile calo del tasso di incidenza dei nuovi contagi per 100mila abitanti. Tale tasso è costantemente sceso negli ultimi 10 giorni, passando dal 197,6 del 22 dicembre a 119, il dato più basso dal primo novembre. Il governo ha prorogato le restrizioni fino al 14 febbraio.

21 Gennaio 07:39 USA, i morti di Covid superano quelli della Seconda Guerra Mondiale

Il numero dei morti per Covid-19 negli Stati Uniti è pari a 406.001: superati quindi i 405.399 decessi fra militari e civili americani nella Seconda guerra mondiale (cifra ufficiale del Dipartimento per i reduci). È quanto emerge dal conteggio della Johns Hopkins University.

21 Gennaio 07:30 Germania, 20.398 casi di covid e 1.013 morti nelle ultime 24 ore

Nelle ultime 24 ore in Germania sono stati registrati altri 20.398 casi di coronavirus e 1.013 morti. Lo ha reso noto il Robert Koch Institute. Il governo ha prorogato fino al 14 febbraio le misure anti-Covid.

21 Gennaio 07:24 Lopalco: “In Puglia proseguono le vaccinazioni ma con dei rallentamenti”

Il Prof. Pier Luigi Lopalco
in foto: Il Prof. Pier Luigi Lopalco

Pierluigi Lopalco, assessore alla sanità della Regione Puglia, ha spiegato che lunedì prossimo arriveranno in regione 27.000 dosi di vaccino. "In questo modo la Puglia sarà risarcita del differenziale in meno ricevuto questa settimana. Grazie alla scorta del 30% che prudentemente è stata accantonata nei nostri magazzini e con questo parziale ristoro, le vaccinazioni della fase 1, sia pur con qualche rallentamento, comunque continueranno nonostante  il taglio nelle consegne unilateralmente deciso da parte di Pfizer".

21 Gennaio 07:20 In Lombardia somministrati 207.584 vaccini, l’81,6% del totale

Le dosi di vaccino contro il Covid-19 somministrate finora in Lombardia su 254.340 dosi consegnate sono 207.584, per una percentuale dell’81,6 per cento. I dati ufficiali sono contenuti nel report sui vaccini anti Covid-19, pubblicato sul sito del governo nella sezione relativa al commissario straordinario per l’emergenza. Ecco come procede a oggi, giovedì 21 gennaio, la campagna vaccinale nella regione italiana più colpita dal virus.

21 Gennaio 07:17 In Corea del Sud misure di distanziamento in vigore per tutto il 2021

Le misure di distanziamento sociale studiate per contenere la pandemia di coronavirus rimarranno probabilmente necessarie sino alla fine del 2021. A dichiararlo oggi il ministro della Salute della Corea del Sud, Kwon Deok-cheol. "Anche conseguendo una immunità di gregge del 70 per cento, il distanziamento sociale e altre misure di salute pubblica rimarranno in vigore per un certo periodo", ha spiegato il ministro nel corso di una conferenza stampa virtuale. Kwon ha fornito un aggiornamento in merito ai piani governativi per le vaccinazioni: lo scopo, ha spiegato il ministro, è di arrivare a vaccinare il 70 per cento della popolazione sudcoreana entro il prossimo novembre, così da minimizzare i rischi in vista della prossima stagione invernale. Ai cittadini non verrà concesso di scegliere quale vaccino farsi somministrare, per "ridurre la confusione pubblica".

21 Gennaio 07:12 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, giovedì 21 gennaio

In Italia ieri sono stati riscontrati 13.571 nuovi casi di Coronavirus, in aumento di oltre 3mila unità rispetto al giorno precedente. Complessivamente dall’inizio dell’epidemia i contagi da Covid-19 nel nostro Paese sono 2.414.166. È quanto emerge dall'ultimo bollettino diffuso dal Ministero della Salute e riguardante la situazione epidemiologica italiana. Sono 524 i decessi covid registrati nell’ultima giornata per un totale di 83.681 morti dall’inizio dell’emergenza sanitaria nel Paese. I guariti diventano invece in totale 1.806.932 (+25.015). I casi attualmente positivi sono 523.553, di cui 22.469 ricoverati in ospedale mentre le persone in terapia intensiva sono 2.461. I tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore in totale sono stati 279.762, tra tamponi molecolari e test antigenici. La Regione che fa registrare più casi su base giornaliera è Lombardia.

In totale sono 2.414.166 i casi di Coronavirus in Italia dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Di seguito la tabella con tutte le cifre comunicate dal ministero della Salute e i dati relativi agli incrementi nelle ultime 24 ore Regione per Regione:

Lombardia: +1.876

Veneto: +1.359

Piemonte: +606

Campania: +968

Emilia Romagna: +1.090

Lazio: +1.281

Toscana: +443

Sicilia: +1.486

Puglia: +1.159

Liguria: +285

Friuli Venezia Giulia: +672

Marche: +417

Abruzzo: +279

Sardegna: +216

P.A. Bolzano: +451

Umbria: +277

Calabria: +313

P.A. Trento: +278

Basilicata: +57

Valle d'Aosta: +14

Molise: +54

Nel mondo i contagi sono 96.857.616, i morti 2.074.618. Gli Stati Uniti si confermano il paese più colpito con 24.434.283  contagiati, seguiti da India, Brasile, Russia, Regno Unito, Francia e Italia.