905 CONDIVISIONI
Covid 19
17 Aprile 2020
07:00
AGGIORNATO19 Aprile

I dati sulla pandemia di Covid-19 del 17 aprile. Ricciardi: “Sicura una nuova ondata in autunno”

905 CONDIVISIONI

Le ultime sul Coronavirus di venerdì 17 aprile in Italia e nel mondo, con le statistiche e i dati sui contagi da Covid-19. Il totale di contagi è di 172.434 (+ 3.493 rispetto a ieri), di cui 42.727 guariti (+ 2563) e 22.745 decessi (+ 575). Stop alle conferenze stampa quotidiane della Protezione Civile. Il commissario Arcuri lancia la call per i test sierologici. Brusaferro (Iss): "La curva decresce, meno persone con sintomi". La Ministra della dell'Istruzione, Azzolina: "Non riapriamo scuole a maggio, ancora troppi morti". Scelta la app per il tracciamento dei contagi. Oltre 146mila decessi nel mondo, 90mila in Europa. Il numero di morti negli Stati Uniti vola alla cifra record di 4.591 in 24 ore (33mila totali). E negli Usa sono 22 milioni gli americani senza lavoro, bruciati 9 anni di guadagni.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19
17 Aprile
22:10

Nel mondo le vittime di Coronavirus sono oltre 150mila

I decessi legati al Coronavirus hanno superato quota 150mila a livello globale: sono 150.948, secondo i dati diffusi dalla Johns Hopkins University. L'Italia è il Paese con il maggior numero di vittime, seconda agli Stati Uniti e seguita dalla Spagna. Il numero dei contagiati è di 2.214.861. In questo caso il primato spetta ancora agli Usa con 683.786 casi accertati.

A cura di Ida Artiaco
17 Aprile
21:54

Il commissario Arcuri lancia la gara per i test seriologici: c'è tempo fino al 22 aprile

Il commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus, Domenico Arcuri, ha indetto la gara "in procedura semplificata e di massima urgenza" per l’acquisto di Kit, reagenti e consumabili destinati all’effettuazione di 150mila test sierologici che serviranno per l’indagine campione sulla diffusione dell’infezione da Sars-Cov2 nella popolazione italiana. La gara sarà conclusa in tempi strettissimi: entro il 22 aprile dovrà infatti avvenire la presentazione delle offerte, ed entro il 29 aprile ci sarà la sottoscrizione del contratto di fornitura. I test sierologici che potranno essere presentati dalle aziende che risponderanno al bando di gara dovranno rispondere a 8 requisiti. Tra questi, la "sensibilità non inferiore al 90% e la rapidità di risposta con la possibilità di processare almeno 120 test per ora".

A cura di Ida Artiaco
17 Aprile
21:46

Palazzo Chigi: "Sulla riapertura nessuna ipotesi definitiva"

In questi giorni circolano numerose notizie, con tanto di date, sulle possibili riaperture nel Paese. In alcuni casi si tratta di ipotesi che non hanno alcun tipo di fondamento, in altri di ipotesi che sono ancora allo studio e quindi non possono essere in alcun modo considerate definitive. Lo precisa Palazzo Chigi sottolineando che le decisioni sull'allentamento del lockdown saranno comunicate solo dopo la conclusione dei lavori della task force.

A cura di Ida Artiaco
17 Aprile
21:03

Di Maio: "Difficile chiudere ma ancora di più riaprire, la fase 2 deve essere intelligente"

"La Fase 2 deve essere intelligente. E' stato difficile chiudere, ma sarà ancor più difficile riaprire. Oggi abbiamo ancora centinaia di morti. Noi sentiamo una grande responsabilità per il lavoro delle persone, ma ne sentiamo una ancora più grande per la vita. In questa crisi stiamo anche riscoprendo il valore della vita stessa, la sua importanza, è il bene più grande" da tutelare. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in una intervista a Tv2000. Di Maio ha poi ricordato la solidarietà ricevuta da tutto il mondo: "E' stato commovente vedere gli aiuti che sono arrivati e questo grazie all'Italia, che ha sempre aiutato gli altri popoli. Ringrazio anche i missionari che hanno sempre aiutato il mondo dimostrando solidarietà, che ora altri Stati stanno contraccambiando. L'Italia senza dubbio ce la farà, è un grande paese, ha scritto la storia nel passato e la scriverà di nuovo".

A cura di Ida Artiaco
17 Aprile
20:51

Portano la figlia a un controllo medico post trapianto: multati di 533 euro

Accompagnano la figlia di 8 anni a un controllo medico post-trapianto ma vengono multati mentre percorrono in auto la via Aurelia per aver disatteso alle misure di contenimento per l'emergenza da coronavirus. Un uomo e una donna di Grosseto hanno rimediato una sanzione di 533 euro ieri mentre erano diretti all'ospedale Santa Chiara di Pisa, dopo che la bimba ha subito un trapianto di midollo osseo, dovuto ad una leucemia mieloide acuta. Il padre ha deciso di contestare la multa, come ha fatto sapere l'avvocato Simone Falconi.

A cura di Davide Falcioni
17 Aprile
20:42

Ricciardi: "In Lombardia situazione grave. Non può riaprire il 4 maggio"

La situazione epidemiologica in Lombardia attualmente non è tale da permettere una riapertura il 4 maggio. A dichiararlo Walter Ricciardi, rappresentante italiano dell’Organizzazione mondiale della sanità, commentando l'intenzione di riavvio delle attività produttive della giunta regionale di Attilio Fontana. "Mi pare che la richiesta della Lombardia sia di riaprire il 4 maggio indipendentemente dalle condizioni epidemiologiche. Non se lo può permettere, anche perché in questo momento ha una condizione epidemiologica di particolare gravità. Certamente in miglioramento, ma di particolare gravità".

A cura di Davide Falcioni
17 Aprile
19:25

Ricciardi: "Una seconda ondata in autunno è certa"

Una seconda ondata di epidemia in autunno, "più che un'ipotesi è una certezza. Fino a quando non avremo un vaccino ci saranno nuove ondate o, speriamo, tanti piccoli focolai epidemici che andranno contenuti. Per questo è molto importante non accelerare le riaperture: in caso contrario la seconda ondata invece di averla più avanti rischiamo di subirla prima dell'estate". L'ha dichiarato Walter Ricciardi, rappresentante italiano dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e consulente del ministro della Salute al giornale ilcaffeonline.it.

A cura di Davide Falcioni
17 Aprile
19:09

In Lombardia 1.041 contagi e 243 morti in più rispetto a ieri

I casi di contagio da covid-19 accertati in Lombardia salgono a 64.135, in aumento di 1.041 unità rispetto a ieri. Le pazienti ricoverati in ospedale con sintomi sono 10.627, con una flessione di 729 rispetto a ieri. I malati in terapia intensiva sono 971 in totale, in calo di 61 unità. Aumenta il numero totale dei dimessi, arrivato a quota 18.850 (più 454). I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 243, il bilancio totale dei morti in Lombardia è salito a 11.851.

A cura di Davide Falcioni
17 Aprile
19:01

La principessa Sofia di Svezia volontaria in ospedale per aiutare i medici

Dopo aver preso parte a un intenso programma di formazione online la principessa Sofia di Svezia, 35 anni, moglie del principe Carlo Filippo di Svezia e madre dei principi Alexander e Gabriel ha dato il suo contributo come volontaria nell’emergenza Coronavirus. L’ex modella svedese, Sofia Kristina Hellqvist, ora Duchessa di Värmland, ha deciso di aiutare in prima persona l’ospedale di Sophiahemmet di Stoccolma, di cui è presidente onorario. La nobil donna ha indossato un cartellino identificativo e aiutato il personale ospedaliero con compiti non medici. La Corte Reale ha dichiarato in una dichiarazione mercoledì: "Nella crisi in cui ci troviamo, la Principessa vuole essere coinvolta direttamente e dare un contributo come volontaria per alleviare il grande carico di lavoro degli operatori sanitari". Infatti dall’ospedale confermano che la principessa come tutti i volontari non lavorerà direttamente a contatto con i pazienti ma si occuperà di disinfettare le attrezzature, fare i turni in cucina e pulire.

A cura di Davide Falcioni
17 Aprile
18:48

Locatelli: "Siamo riusciti a impedire la diffusione del contagio al centro sud"

"Essere riusciti a impedire la diffusione del contagio nelle regioni del centro sud è un dato ormai solidamente corroborato dall'evidenza dei numeri: anche oggi ben 13 tra Regioni e Province autonome hanno un numero di decessi inferiore a due cifre, addirittura due regioni senza casi fatali". A dichiararlo Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità, in conferenza stampa alla Protezione civile.

A cura di Davide Falcioni
17 Aprile
18:26

Stop alle conferenze stampa quotidiane della Protezione Civile

A partire dalla prossima settimana la Protezione Civile pubblicherà quotidianamente il bollettino con i dati sul coronavirus, mentre le conferenze stampa verranno convocate solo due volte alla settimana: i giorni previsti saranno lunedì e giovedì. L'appuntamento quotidiano con il capo dipartimento Angelo Borrelli era diventata una sorta di consuetudine sin dalla fine di febbraio.  Borrelli ha spiegato sulla base dei dati di oggi: "Si è alleggerita la pressione sulle strutture ospedaliere. Il grande lavoro svolto e la coscienza dei cittadini ha permesso il controllo della curva dei contagi".

A cura di Davide Falcioni
17 Aprile
18:19

Nelle edicole di Milano a ruba le mascherine gratuite

Sono finite nel giro i poche ore le mascherine messe gratuitamente a disposizione dei cittadini. Complessivamente  sono 90mila i dpi da distribuire nel capoluogo lombardo. Nelle ultime 24 ore sono arrivate le prime 45 mila, la seconda metà è attesa per la prossima settimana. “In molto casi la gente era già in coda alle 6.30 di mattina e alle 9 i dispositivi erano finiti”, ha raccontato a Fanpage.it Carlo Monguzzi, vicepresidente del Sindacato nazionale autonomo giornalai. Gli edicolanti devono gestire la distribuzione: “Ma non è facile capire chi davvero ha bisogno e chi prova a fare il furbo”.

A cura di Davide Falcioni
17 Aprile
18:17

Borrelli: “In Italia 172.434 contagiati di cui 42.727 guariti e 22.745 morti”

In Italia i contagi totali ufficiali da nuovo Coronavirus sono 172.434 (+3.493 rispetto a ieri), di cui 42.727  guariti (+ 2.563)  e 22.745 decessi (+ 575). Sono questi i numeri del bollettino aggiornato ad oggi, venerdì 17 aprile, dell'emergenza Covid-19 nel nostro Paese. I dati sono stati comunicati dal capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, nel punto stampa delle 18.

A cura di Davide Falcioni
17 Aprile
17:44

Trump ha presentato il piano per "riaprire" gli Stati Uniti

Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha presentato l'Opening Up America Again, il piano in tre fasi per il ritorno alla normalità e la graduale fine del lockdown. Il Paese, il primo al mondo per numero di contagi con oltre 671mila casi di coronavirus, riaprirà gradualmente e con tempistiche diverse da Stato a Stato.

A cura di Davide Falcioni
17 Aprile
17:37

Morto Carmine Sommese, il sindaco medico

Carmine Sommese, sindaco di Saviano, ex consigliere regionale campano e chirurgo in servizio nell’Ospedale Santa Maria la Pietà di Nola, è morto di coronavirus all'età di  66 anni. Era stato contagiato un mese fa e le sue condizioni erano peggiorate negli ultimi giorni.

A cura di Davide Falcioni
17 Aprile
17:03

Altri due medici morti in Italia per Covid-19: le vittime tra i camici bianchi salgono a 129

Si registrano altri due decessi tra i medici a causa dell'epidemia di Covid-19: sono Eugenio Inglese (ex primario di Medicina nucleare) e Vincenzo Frontera (medico di famiglia). Il totale, si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), sale così a 129.

A cura di Ida Artiaco
17 Aprile
16:37

Donald Trump attacca ancora l'Oms: "Affermazioni sul Coronavirus inaccurate e fuorvianti"

Donald Trump
Donald Trump

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha attaccato ancora l'Organizzazione mondiale della Sanità. Dopo averla accusata di essere filo-cinese, l'inquilino della Casa Bianca si è scagliato contro l'Oms con una serie di Tweet pubblicati sul suo account. "Perché l’Oms ha ignorato una email delle autorità di Taiwan a fine dicembre che allertava sulla possibilità che il Coronavirus fosse trasmesso tra essere umani?", si è chiesto l'ex tycoon citando un esperto dell’Hoover Institution. E ancora: "Perché l’Oms fece diverse affermazioni sul Coronavirus che erano inaccurate o fuorvianti in gennaio e febbraio, mentre il virus si diffondeva globalmente? Perché l’Oms ha atteso così tanto per prendere una azione decisa?".

A cura di Ida Artiaco
17 Aprile
16:24

Bimbo di 4 anni muore per Coronavirus in Salvador: è la vittima più giovane del paese

Un bambino di quattro anni è morto ieri in El Salvador, diventando la più giovane vittima del Coronavirus nel Paese centroamericano dove, secondo l'ultimo comunicato del ministero della Sanità, sono stati confermati 177 casi di contagio, con sette morti. Lo ha annunciato il ministro della Sanità, Francisco Alabi tramite un messaggio condiviso su Twitter: "Purtroppo, è morto un paziente di quattro anni risultato positivo al Covid-19. Al momento del ricovero presentava un quadro di ascesso retrofaringeo". Informato del decesso, il presidente della Repubblica Nayib Bukele si è associato al dolore dei genitori che, ha detto, "si trovano in isolamento per sapere se anche loro sono vittime del contagio". Ieri il Parlamento, riferisce infine il quotidiano La Prensa Grafica, dopo aver a lungo discusso un nuovo progetto di legge di emergenza, ha optato per estendere il provvedimento esistente per 15 giorni.

A cura di Ida Artiaco
17 Aprile
16:06

Rezza (Iss): "Virus contagioso prima dei sintomi"

Giovanni Rezza
Giovanni Rezza

Il nuovo Coronavirus tende a essere contagioso prima che compaiano i sintomi e poi la contagiosità tende a decrescere. Lo ha detto Giovanni Rezza, dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss), nella conferenza stampa di questa mattina. Secondo l'esperto, questo "p un virus nuovo e si comporta diversamente dal coronavirus della Sars del 2003". Rezza ha poi sottolineato che in Italia il picco non c'è stato: quello che si vede nella curva dell'epidemia "è un picco artificioso, generato dal lockdown. Spesso si parla di nuovi contagi, ma si tratta in realtà di vecchie notifiche. Adesso è importante considerare comparsa dei sintomi". L'epidemiologo ha insistito sul fatto che nella fase 2 sarà importante rafforzare soprattutto il controllo del territorio con l'identificazione rapida dei focolai, test, rintraccio e isolamento dei contatti e azioni di contenimento ed eventuale creazione di zone rosse.

A cura di Ida Artiaco
17 Aprile
16:02

In Italia sale a 34 il numero degli infermieri morti per Coronavirus

Non solo camici bianchi. Altri tre infermieri sono morti per l'infezione Covid-19. Lo si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (Fnopi). Il totale degli infermieri deceduti dall'inizio dell'epidemia sale così a 34. Gli infermieri contagiati dal virus SarsCov2 sono ad oggi 8.800.

A cura di Ida Artiaco
17 Aprile
15:09

De Luca: “Pronto a chiudere i confini della Campania ai cittadini del Nord”

“Se dovessimo avere una fuga in avanti di qualcuna di queste regioni la Campania chiuderà i confini. Vieteremo ingresso di cittadini provenienti dalle regioni con picco di contagi ancora in Corso”. Così il governatore campano Vincenzo De Luca. E sulla fase 2: riaperture ci saranno solo dopo un piano di “sicurezza sanitaria”.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
15:04

Le previsioni di Bankitalia: "Crollo Pil del 5% in primo trimestre"

La Banca d'Italia prevede una crollo del Pil attorno al 5% nel primo trimestre dell'anno a causa dell'emergenza coronavirus che ha impattato "in misura rilevante alcuni comparti dei servizi" mentre la produzione industriale avrebbe subito un ribasso del 6%, e del 15% nel solo mese di marzo. Lo si legge nel bollettino economico di Via Nazionale secondo cui "nel terziario le misure hanno pressoché azzerato il fatturato di gran parte del commercio al dettaglio non alimentare, di alberghi, bar e ristoranti e delle aziende del turismo" mentre si sono arrestate le attività edili.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
14:52

Oms: "L’Africa potrebbe diventare il nuovo epicentro"

L’Africa potrebbe diventare il prossimo epicentro della pandemia di coronavirus: è l’allarme lanciato oggi dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). C’è stato infatti un forte aumento dei casi la scorsa settimana e a oggi si sono registrati quasi 1.000 morti e oltre 18.000 contagi nel continente, sebbene siano tassi molto più bassi di quelli osservati in alcune parti di Europa e Stati Uniti. L’Oms afferma che il virus sembra diffondersi lontano dalle capitali africane e sottolinea che l’Africa non ha abbastanza ventilatori per affrontare una pandemia.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
14:26

Oltre 146.000 morti nel mondo, 90mila morti in Europa

Ha superato quota 146.000 il bilancio dei decessi provocati dal coronavirus a livello mondiale: è quanto emerge dall'ultimo conteggio della Johns Hopkins University. Attualmente sono 146.071 a fronte di 2.172.031 casi. Oltre 90mila morti in Europa. Il numero delle persone guarite è aumentato a 554.232.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
14:23

Spagna: +5.252 casi in 24 ore, in totale oltre 188 mila e quasi 20mila morti

La Spagna registra 5.252 nuovi casi nelle ultime 24 ore e il totale sale così a 188.068. Lo riporta El Mundo sulla base dei dati diffusi da Fernando Simón, direttore del Centro di coordinamento delle emergenze sanitarie. Il bilancio dei decessi è di quasi 19.500. Le autorità hanno anche spiegato che il tasso di crescita dei casi resta intorno al 3% e quello di letalità al 10,5%.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
13:01

Zaia (Veneto): "Il lockdown per noi non esiste più"

"Il trend positivo sui positivi ci fa preparare bene alla ripartenza: il lockdown non esiste più": lo dice il governatore del Veneto Luca Zaia. "Stiamo lavorando alacremente – spiega – per presentare un progetto di messa in sicurezza per la ripartenza".

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
12:55

Brusaferro: "La curva decresce, meno persone con sintomi"

Ci sono 160mila persone positive a tamponi e le persone con sintomi si stanno riducendo con la curva in fase decrescente a livello nazionale. Lo ha detto il presidente dell'Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, durante la conferenza stampa all'Istituto sull'andamento epidemiologico del coronavirus. I dati sull'epidemia "raccontano la storia di un Paese con livelli di circolazione diversi" a seconda delle Regioni.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
12:16

I medici contro i vertici del Pio Albergo Trivulzio: "Noi lasciati da soli"

"Siamo stati lasciati completamente da soli, senza direttive che prevedessero protocolli aziendali diagnostico-terapeutici, senza univoche direttive sul trattamento dell’epidemia del Coronavirus, senza norme di isolamento, senza la possibilità di fare tamponi e senza DPI fino al 23 marzo". A scriverlo sono medici, infermieri, sanitari e amministrativi del Pio Albergo Trivulzio, finito nella bufera per i 143 anziani morti da marzo ad oggi.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
12:10

Buffagni (M5s): "Salvini tradisce l'Italia"

"Salvini tradisce l'Italia. E mentre l'Italia conduce negoziati difficilissimi per ottenere i Coronabond sui tavoli europei, scontrandosi con le resistenze dei Paesi del Nord, questo signore, che ama tanto dire #Primagliitaliani, si schiera a fianco di Paesi come l'Olanda e al Parlamento Europeo vota contro gli interessi del suo Paese. Fa rabbia, da italiano, perché con i voti della Lega quell'emendamento sarebbe stato approvato e oggi avremmo un'arma in più sui tavoli negoziali". Lo scrive su Facebook Stefano Buffagni del M5S. "Da par mio, sono orgoglioso di essere fatto di una pasta diversa e di far parte di un Governo che sta facendo di tutto per i cittadini italiani, difendendo il proprio Paese con le unghie e con i denti. Salvini faccia ciò che crede, noi difenderemo l'Italia fino all'ultimo", aggiunge il viceministro dello Sviluppo economico.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
12:05

Morto un altro farmacista, salgono a 10 le vittime

Sale a 10 il numero farmacisti deceduti con diagnosi di Covid-19. L'ultimo è Camillo Alinovi di Varese Ligure, in provincia della Spezia. Lo rende noto Federfarma sul quotidiano di informazione online Filodiretto. L'uomo, 75enne, era ricoverato in terapia intensiva a Sestri Levante. Circa 800 sono stati invece i farmacisti finora infettati da coronavirus.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
11:49

Saviano: "La sanità lombarda ha fallito. Fontana è in mano a potentati prvati"

"Il sistema Lombardia è fallito". Così Roberto Saviano ospite della trasmissione radiofonica ‘Circo Massimo' su Radio Capital. In questa emergenza sanitaria, sottolinea Saviano, "la sanità lombarda ha sbagliato tutto quello che poteva sbagliare. Fontana probabilmente è stato uno strumento dei grandi potentati privati che gestiscono la sanità lombarda e non solo. La Lega si è vantata per anni di aver costruito la migliore sanità d'Europa, e tutto questo in gran parte si è dimostrato falso".

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
11:34

Per Ricciardi (OMS), l'obbligo al vaccino è "inutile"

"Non ci sarà bisogno di introdurre l'obbligo per il vaccino contro il coronavirus perché la gente ha sperimentato cosa significa avere paura di una malattia". Lo ha detto Walter Ricciardi, componente Oms e consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza in replica a quanto affermato oggi dal vice ministro alla Salute Pierpaolo Sileri che si è detto favorevole all'introduzione di un obbligo per il vaccino contro il coronavirus.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
11:25

Istat: +20% decessi 1 marzo-4 aprile rispetto a 2015/19

Un "aumento dei morti pari o superiore al 20 per cento nel periodo 1 marzo- 4 aprile 2020 rispetto al dato medio dello stesso periodo degli anni 2015-2019" è stato rilevato dall'Istat in un aggiornamento dei dati "anticipatori parziali relativi a una lista di comuni che viene ampliata settimanalmente e che in alcun modo possono essere considerati un campione rappresentativo della intera popolazione italiana". Si tratta della terza diffusione di questi dati relativa ad una selezione di 1.689 Comuni.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
11:20

Si va verso la chiusura delle scuole fino a settembre

L’ipotesi di un ritorno a scuola a maggio sembra ormai da escludere definitivamente. La conferma arriva anche dalla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, che vede sempre più vicino un ritorno in classe solamente a settembre. Prende sempre più piede anche l’ipotesi di un esame di maturità online.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
11:16

Fontana: sulle Rsa in Lombardia la responsabilità è dell’Ats

Questa mattina il governatore della Lombardia ha parlato anche dell’inchiesta sulle morti nelle Rsa, spiegando di aspettare l’esito con “estrema serenità”. "Noi abbiamo fatto una delibera che è stata proposta dai nostri tecnici ed esperti che ci hanno detto che a determinate condizioni", ovvero in presenza di "reparti completamente separati dal resto della struttura e addetti dedicati esclusivamente a malati Covid, la cosa si poteva fare", ha aggiunto Fontana. In ogni caso "la responabilità è dell'Ats che si è recata sul posto e ha valutato se ci fossero o meno le condizioni; infatti su 705 strutture solo 15 avevano le condizioni e hanno accettato"

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
10:42

In Germania "l'epidemia da Coronavirus è sotto controllo"

"Le misure fin qui adottate hanno avuto successo e l'esplosione del contagio è attualmente governabile". Lo ha detto il ministro della Salute tedesco, Jens Spahn, in conferenza stampa a Berlino. "Sono 80 mila i guariti dal coronavirus in Germania", il sistema sanitario nazionale "non è mai stato finora sotto stress", ha aggiunto Spahn, sottolineando che nel confronto su scala internazionale la Germania ha retto "bene". Fra le ragioni, la circostanza che "il sistema sanitario è complessivamente in buono stato" e che ci sia un'ampia capacità di posti di terapia intensiva.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
10:10

Fontana precisa: "In Lombardia riapertura il 4 maggio solo con ok della scienza"

 Il governatore della Lombardia è tornato questa mattina sul tema della possibile riapertura della regione dal 4 maggio: "Nell'ipotesi in cui l'evoluzione del virus dovesse andare in senso positivo e ci fossero le condizioni, noi il 4 maggio dovremo essere pronti per la riapertura, purché non prescinda mai dalla sicurezza dei nostri cittadini e lavoratori". Ma ha anche aggiunto: "La condizione ineludibile per parlare di riapertura è che ci sia il via libera della scienza. Se la scienza ci dirà bisogna stare chiusi staremo chiusi, però allo stesso tempo non possiamo farci trovare impreparati"

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
10:08

In Cina cala del 6.8% il Pil nel primo trimestre

L'economia cinese ha subito un calo del 6,8% nei tre mesi del 2020. La contrazione del Pil, segnalata dal China’s National Bureau of Statistics, arriva dopo mesi di paralisi mentre il Paese è ancora bloccato per contenere il virus, che è emerso nella provincia centrale di Hubei a dicembre.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
09:38

Fase 2. Quali attività ripartiranno prima e quali lavoratori sono più a rischio

Il governo sta studiando la ripartenza, con la fase due che potrebbe essere avviata – per alcune aziende – anche prima del 4 maggio. Per individuare quali attività ripartiranno prima si farà ricorso sia ai criteri di sicurezza delle singole imprese sia alle categorie di rischio per i lavoratori di ogni settore. Si pensa anche a nuove regole negli uffici e nei negozi, così come per gli spostamenti di giovani e anziani.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
09:34

Piemonte, l’esperto: “Crescita anomala che non avremmo mai voluto vedere”

Il Dott. Riccardo Spezia, Direttore di Ricerca del CNRS (Francia), a Fanpage.it: “I grafici del Piemonte mostrano una curva che non ci aspettavamo. I dati dei decessi si staccano da quelli di altre regioni, con un aumento negli ultimi giorni, mentre i numeri ospedalieri indicano che la diminuzione dei ricoveri in terapia intensiva è più lenta”

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
08:54

Come saranno le vacanze degli italiani ad agosto tra spiagge e borghi

L’estate si avvicina, ma l’emergenza Coronavirus non permette di fare piani per le vacanze nei mesi estivi. Il governo sta studiando varie ipotesi, nel tentativo di permettere ai cittadini di godersi qualche giorno di relax in spiaggia, in montagna o nei borghi e nelle città italiane, ma con regole molto rigide da rispettare. Intanto si pensa anche a un bonus vacanza da spendere in Italia.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
08:48

Il commissario Arcuri firma ordinanza per la app italiana

Firmata e quindi ora operativa l'ordinanza del Commissario Domenico Arcuri con la quale si dispone "di procedere alla stipula del contratto di concessione gratuita della licenza d'uso sul software di contact tracing e di appalto di servizio gratuito con la società Bending Spoons Spa".

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
08:31

Ilaria Capua: "Nonni e nipoti separati finché non ci sarà un vaccino''

Nonni e nipoti dovranno restare divisi fino a quando non avremo chiaro il quadro della situazione sui contagi provocati dal Covid 19. Questo uno degli effetti collaterali che potrebbe causare il virus, come ha spiegato nel dettaglio al Tg1 Ilaria Capua, direttrice dell'One Health Center of Excellence dell'Università della Florida.

"Analisi sierologica è un'ottima idea: un'indagine che darà risultati davvero utili – spiega ancora la Capua -. Ne abbiamo bisogno, serve una fotografia italiana con strumenti sovrapponibili, serve la stessa foto in Lonfardia Sicilia: servono test approvati dal Ministero della Salute e validati. La macchina fotografica deve essere la stessa. Oggi vanno definite le categorie da mettere in sicurezza, non chi parte prima. Vanno identifiate le caratteristiche delle categorie: alcuni gruppi di persone come nonni e nipoti non potranno stare insieme come prima fino a quando non si saprà come stiamo come popolo".

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
08:16

Il virologo Di Perri: “Chi guarisce resta positivo e può essere contagioso per settimane”

"È ormai evidente come una persona, che non accusa più alcun sintomo, possa continuare a convivere con il virus – e quindi essere potenzialmente contagioso – anche per altre tre o quattro settimane. Così è importante comprendere la differenza sostanziale tra guarigione e negativizzazione". A dirlo è il virologo Giovanni Di Perri, responsabile Malattie infettive dell’Amedeo di Savoia, in un'intervista a La Stampa. L'esperto evidenzia come oggi "si sta dando la precedenza agli ospedali, ai pazienti già in trattamento e a chi proviene dalle Rsa. Ma ci sono anche le posizioni “ibride”: malati che hanno superato la fase più delicata oppure asintomatici, che hanno necessità di ritornare al lavoro, pensiamo ai medici e al personale sanitario, oppure a casa". Secondo Di Perri, "con le dovute accortezze i rischi di contagio possono essere ridotti in maniera sensibile, specialmente nelle realtà produttive che non prevedono un contatto diretto con i clienti".

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
08:07

Giappone: a ogni cittadino l'equivalente di 850 euro per l'emergenza Covid-19

Il governo giapponese Shinzo Abe ha deciso di assegnare a ciascun cittadino un importo equivalente a circa 850 euro come compensazione delle perdite economiche causate dalla pandemia di Covid-19. La decisione è stata presa dal premier, dopo essersi consultato con i partiti della coalizione governativa. . Fino ad oggi il Giappone ha registrato circa 10.000 casi di coronavirus, con circa 203 decessi. A Tokyo situazione critica con circa 2.600 persone contagiate e 56 morti.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
07:52

Quando sarà pronto il vaccino anti coronavirus

A che punto è la sperimentazione sul vaccino contro il Coronavirus? Ce ne sono oltre cento candidati contro il SARS-CoV-2 in sperimentazione in tutto il mondo. Tre di essi sono già passati alla fase clinica, cioè ai test sull’uomo, e la speranza è che possano essere pronti entro un anno. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità una preparazione sicura ed efficace sarà disponibile tra 12-18 mesi.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
07:45

I primi risultati dello screening: anticorpi nel 10% dei casi

Primo giorno di screening sierologico in Italia. Il test rappresenta una procedura che dovrebbe consentire di stabilire chi è potenzialmente immune al coronavirus. Nei primissimi comuni dove è stato effettuato, il 10 per cento dei campioni è risultato positivo, come si legge sul Corriere della Sera. La regione che ne ha fatti di più è la Toscana: 80 mila in un programma di 140 mila verifiche mirate su medici, infermieri, Rsa e forze dell’ordine. Lunedì partirà lo screening di massa con altri 400 mila test. Il Veneto è pronto a partire con 70mila test, personale sanitario e dipendenti della Regione. Il Lazio ne dovrebbe fare 300 mila, a partire dai 60 mila su sanitari e forze dell’ordine. E via così fino agli 8mila in Lombardia, una decina di Comuni da Cilavegna a Castello d’Agogna, e Liguria.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
07:23

La ministra Azzolina: "Le scuole non riapriranno a maggio, troppi morti"

"Riaprire le scuole a maggio? Il governo a giorni prenderà una decisione. Ma con l’attuale situazione sanitaria ogni giorno che passa allontana la possibilità di riaprire a maggio. Solo ieri ci sono stati altri 525 morti. Non cancelliamo gli sforzi fatti finora. Significherebbe far muovere ogni giorno oltre 8 milioni di studenti". Così la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, in un'intervista al Corriere della Sera, descrive i prossimi passi del suo dicastero in merito alla situazione scuola nel nostro Paese. Gli studenti comunque per l'estate non saranno ancora tra i banchi: "Significherebbe non riconoscere il lavoro di queste settimane. E l’Italia ha già uno dei calendari più lunghi d’Europa" dice.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
07:16

In Italia sono 127 i medici morti dall'inizio dell'epidemia

Altri cinque medici hanno perso la vita per l'epidemia di Covid-19. Sono, come ha reso noto la Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), Pietro Bellini (medico di medicina generale), Renzo Mattei (medico in pensione), Alberto Guidetti (ginecologo), Alberto Omo (direttore sanitario casa di riposo) e Giancarlo Buccheri (medico antroposofo). Il totale dei decessi sale così a 127. Ad oggi, sono deceduti per l'infezione da Covid-19 anche 31 infermieri e 9 farmacisti. Oggi è morta anche un'ostetrica nel napoletano: Maria Rosaria Esposito, 47 anni, da un mese e mezzo ricoverata in terapia intensiva, lavorava presso la casa di cura Maria Rosaria di Pompei.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
07:07

Wuhan rivede il bilancio delle vittime e ne aggiunge 1.290

La città di Wuhan, il focolaio del Covid-19, ha rivisto a sorpresa i numeri di contagi e decessi aumentandoli, rispettivamente, di 325 unità a 50.333 e di 1.290 unità a 3.869 totali. Il quartier generale municipale impegnato nella prevenzione e controllo del virus ha spiegato in una nota, secondo i media locali, che la "revisione è conforme a leggi e regolamenti, e al principio di essere responsabili verso la storia, le persone e i defunti". La mossa è destinata a dare altro slancio alle polemiche sull'affidabilità dei dati

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
07:04

USA, 4.591 morti in un solo giorno: è record

Il numero di morti per coronavirus negli Stati Uniti vola alla cifra record di 4.591 in 24 ore. L'impressionante dato emerge da un'analisi effettuata dal Wall Street Journal sui dati della John Hopkins University di Baltimora, in Maryland. Alle 20.00 locali (le 4 in Italia) i morti sono stati oltre 4.500 in 24 ore, battendo il precedente record di 2.569 morti. Nonostante ciò Trump ha presentato il suo piano per riaprire gli Stati Uniti.

A cura di Biagio Chiariello
17 Aprile
07:00

Coronavirus, gli aggiornamenti in diretta di venerdì 17 aprile

Sono 168.941 i casi di contagio da Coronavirus in Italia, di cui 40.164 guariti e 22.170 morti, stando all'ultimo bollettino diramato dalla Protezione Civile. Oltre 63mila i contagi da Covid-19 in Lombardia, seguita da Emilia Romagna, Piemonte e Veneto. Si segna un record nel calo dei ricoveri in terapia intensiva; stando ai dati di oggi, è possibile che il fattore r0 venga raggiunto intorno alla metà del mese di giugno. Ecco i dati aggiornati regione per regione:

Lombardia: 63.094

Emilia Romagna: 21.486

Piemonte: 19.108

Veneto: 14.990

Toscana: 7.943

Liguria: 6.039

Marche: 5.582

Lazio: 5.380

Campania: 3.887

Puglia: 3.258

Trento: 3.294

Friuli VG: 2.616

Sicilia: 2.579

Abruzzo: 2.346

Bolzano: 2.267

Umbria: 1.329

Sardegna: 1.164

Calabria: 1.009

Valle D'Aosta: 971

Basilicata: 336

Molise: 263

Il dibattito pubblico sull'emergenza Coronavirus è sempre più orientato verso la fase 2, che prevede una riapertura graduale del Paese a partire dal 4 maggio. Da un lato il Governo e gli esperti invocano alla cautela, come nel caso dell'epidemiologo Rezza, dall'altro i governatori delle Regioni spingono affinchè la riapertura sia il più completa e tempestiva possibile. Dopo la richiesta in questo senso del governatore della Lombardia Fontana con l'endorsement di Matteo Salvini, anche il governatore leghista del Veneto Luca Zaia ha chiesto di "riaprire tutto il 4 maggio, anzi, anche prima". Sono molte, in ogni caso, le domande pratiche a cui la politica non ha ancora dato risposta. Intanto il Governo lavora al nuovo decreto economico, previsto per la prossima settimana, con nuove misure di sostegno a privati, famiglie e aziende. Intanto l'Inps proroga fino al 3 maggio il congedo parentale straordinario.

Aumentano i casi di Coronavirus anche in Europa, dove a Paesi che prorogano le misure di sicurezza – come il Regno Unito – si contrappongono altrettante nazioni che scelgono di riaprire le scuole e gli uffici. In Francia le scuole riapriranno l'11 maggio, anche se non tutti sono d'accordo, e lo stesso accadrà anche in Germania a partire dal 4 maggio. Continua inoltre il dibattito interno all'UE sulle modalità di finanziamento delle misure necessarie a contenere l'emergenza Coronavirus; durante la seduta del Parlamento Europeo tenutasi ieri, la Presidente della Commissione Ursula Von Der Leyen ha ufficialmente chiesto scusa all'Italia per l'iniziale indifferenza dell'Europa nei confronti dell'emergenza Covid. In un'intervista esclusiva, l'ex ministro greco delle finanze Yanis Varoufakis ha definito gli Eurobond "essenziali", considerando un fallimento degli Stati più deboli ogni ipotesi di finanziamento che contempli l'utilizzo del Meccanismo Europeo di Stabilità (MES).

Intanto l'emergenza Coronavirus si complica nel resto del mondo e in particolare negli Stati Uniti, dove il contenimento del contagio è costato la perdita di 22 milioni di posti di lavoro, gli stessi che erano stati guadagnati nei nove anni e mezzo successivi alla recessione economica di inizio millennio. Intanto in Michigan i cittadini sono scesi in strada protestando contro le misure restrittive di contenimento del contagio, definite "tiranniche". Nello Stato di New York, uno dei maggiori focolai del contagio in USA, il lockdown è stato prorogato fino al 15 maggio. Anche il Giappone prolunga il lockdown allargandolo a tutto il Paese.

A cura di Quale Compro Team
905 CONDIVISIONI
29784 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni