766 CONDIVISIONI
Covid 19
1 Maggio 2020
07:00
AGGIORNATO04 Maggio

La situazione aggiornata al 1 maggio sul Coronavirus, l’Oms smentisce Trump: “Virus è di origine naturale”

766 CONDIVISIONI

Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di venerdì 1 maggio. Record di guariti in Italia: i contagi totali sono 207.428. Nella giornata di ieri il Presidente del Consiglio ha tenuto un'informativa urgente in Parlamento sulle misure adottate per la fase 2, che partirà in tutta Italia da lunedì 4 maggio. Mattarella celebra i lavoratori e in particolare medici e infermieri. Riaperture anticipate in Calabria, la governatrice: “Non ritiro la mia ordinanza”. Trump torna a parlare di virus originato da un laboratorio, ma l'Oms lo smentisce.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19
02 Maggio
13:44

Arriva il bonus Piemonte: 2.500 per bar, ristoranti, parrucchieri e discoteche

Arriva il bonus Piemonte: un contributo a fondo perduto da 2.500 euro per le aziende del commercio che non potranno riaprire presto. Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha siglato un contratto con le associazioni di categoria per stanziare 88 milioni di euro per un totale di 37mila esercizi. Si tratta di 2.500 euro per ristoranti, bar, gelaterie, pasticcerie, parrucchieri, barbieri, estetisti, gestori di sale da ballo e discoteche. Duemila euro, invece, verranno destinati a chi fa ristorazione senza somministrazione e alle spa. La Regione invierà una pec a tutti gli esercenti che potranno aderire: per accettare il contributo basterà rispondere con un’altra pec indicando l’iban.

A cura di Stefano Rizzuti
01 Maggio
23:06

Germania, nella squadra del Colonia tre positivi: ma gli allenamenti proseguono

Tre persone della squadra di calcio del Colonia sono risultate positive al Covid-19 e sono state messe in quarantena per 14 giorni. Tutte e tre le persone sono asintomatiche. Ad annunciarlo è lo stesso club che milita nella Bundesliga, il campionato di calcio tedesco, senza comunicare però di chi si tratti. “Il Colonia ha testato giovedì tutta la squadra e lo staff. Tre persone sono risultate positive, tutte prive di sintomi”, fa sapere attraverso un comunicato la squadra. In questi giorni in Germania si sta discutendo della ripartenza del campionato, motivo per cui questa notizia potrebbe avere un peso determinante, valutando i casi di contagio tra i calciatori e gli staff. Gli allenamenti del Colonia, intanto, proseguono normalmente, “secondo le misure di controllo dell’igiene e delle infezioni”.

A cura di Stefano Rizzuti
01 Maggio
22:44

Gli Stati Uniti autorizzano l'utilizzo del Remdesivir sui pazienti affetti da Covid-19

Gli Stati Uniti hanno deciso di autorizzare l’uso del Remdesivir, il farmaco antivirale utilizzato per contrastare l’Ebola. Il farmaco, quindi, verrà impiegato per trattare i pazienti di Coronavirus. Ad annunciarlo è stato il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Il via libera è stato dato da Food and drug administration, l’organismo di controllo sui farmaci degli Usa. Per Trump si tratta di una “cura importante per i pazienti ricoverati” con il Covid-19.

A cura di Stefano Rizzuti
01 Maggio
22:09

A Berlino ignorati i divieti: manifestazioni e assembramenti per strada per il primo maggio

Nonostante il divieto di manifestare a causa dell’emergenza Coronavirus, migliaia di persone si sono ritrovate in strada a Berlino. Sfidando ogni restrizione per il primo maggio. Con tanto di momenti di tensione tra i manifestanti e le forze di polizia schierate nelle strade della capitale tedesca. In particolare è nel quartiere di Kreuzberg che viene celebrato il primo maggio a Berlino: quest’anno, però, le manifestazioni non erano state autorizzate per evitare assembramenti. La polizia, inoltre, ha chiuso diverse strade. E alcuni manifestanti hanno dato vita a proteste di vario tipo. In Germania per l’occasione sono stati vietati tutti i raduni di massa e non vengono autorizzate concentrazioni che contemplino più di 50 partecipanti. Anche in altri quartieri è intervenuta la polizia, per bloccare alcune manifestazioni.

A cura di Stefano Rizzuti
01 Maggio
21:15

L’Oms risponde a Trump: “Siamo certi che il Coronavirus è di origine naturale”

L’Oms risponde al presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, secondo cui il Coronavirus potrebbe essere stato originato in un laboratorio di Wuhan. Per l’Oms non ci sono dubbi sull’origine naturale del virus, come spiega il direttore per le emergenza Michael Ryan: “Per quanto riguarda l'origine del virus a Wuhan, abbiamo ascoltato molti scienziati che hanno studiato questo virus e siamo certi che sia di origine naturale”. Ora l’obiettivo dell’Oms è quello di “comprendere come sia stata possibile la trasmissione da animale a uomo, ovvero come sia stata attraversata la barriera tra specie animale e specie umana”.

A cura di Stefano Rizzuti
01 Maggio
20:38

In Europa più di 140mila morti da Coronavirus: tre quarti decessi tra Italia, Uk, Spagna e Francia

Sono in totale 140.096 i decessi causati dal Coronavirus in Europa, su un totale di quasi un milione e mezzo di casi. L’Europa è il continente più colpito dalla pandemia globale di Covid-19, secondo i dati riportati dall’Afp. Finora le vittime in tutto il mondo sono state quasi 235mila. Tre quarti dei morti si trovavano in Italia, Regno Unito, Spagna e Francia. In particolare, le vittime in Italia sono poco più di 28mila, mentre sono 27.500 in Gran Bretagna e poco meno di 25mila in Spagna e Francia.

A cura di Stefano Rizzuti
01 Maggio
19:37

Renzi: "Numeri dicono che siamo fuori da crisi, riapriamo o l'emergenza sarà quella del lavoro"

Torna a parlare Matteo Renzi, dopo l'intervento nell'Aula del Senato e le polemiche che ne sono conseguite. Il tema è sempre lo stesso: le riaperture di aziende e attività commerciali. Il leader di Italia Viva tira dritto: bisogna riaprire in sicurezza il prima possibile oppure la crisi economica avrà conseguenze disastrose. Spiega Renzi: "Oggi i ricoverati in Italia in terapia intensiva sono meno di 1.600 a fronte di diecimila posti letto disponibili. I numeri dicono che siamo fuori dalla fase critica. Bisogna ripartire riaprendo in sicurezza. Altrimenti l'emergenza diventerà quella dei posti di lavoro".

A cura di Adriano Biondi
01 Maggio
19:29

La Sardegna segue Calabria e Veneto: pronta ordinanza per aperture anticipate

La fase due per la Sardegna inizierà prima. Domani, infatti, dovrebbe arrivare la nuova ordinanza – che verrà firmata dal presidente Christian Solinas – che prevede aperture anticipate per il territorio regionale. La Sardegna è tra le 12 Regioni, tutte a guida centrodestra, che hanno inviato una lettera al presidente del Consiglio e al presidente della Repubblica per chiedere di “normalizzare l’emergenza” e di riconoscere le competenze dei singoli enti. Solinas vuole, quindi, definire nuove norme per la fase due, puntando sul fatto che la sua Regione ha un numero di contagi inferiore rispetto a tanti altri territori. Negli scorsi giorni si era parlato della possibilità di eliminare l’autocertificazione per gli spostamenti all’interno della stessa provincia e, successivamente, anche in tutta la Regione. Potrebbero riaprire, inoltre, centri estetici, parrucchieri e barbieri dall'11 maggio. Mentre per i ristoranti bisognerà probabilmente aspettare il 18 maggio.

A cura di Stefano Rizzuti
01 Maggio
19:05

Aumentano i nuovi decessi in Gran Bretagna: 739 morti in un giorno, in totale sono 27.500

Aumenta il numero dei nuovi decessi, nelle ultime 24 ore, in Gran Bretagna. Oggi si sono registrati 739 morti di persone contagiate dal Coronavirus, per un totale di 27.510 vittime, secondo quanto riferito dal ministro della Salute. Ieri i nuovi decessi erano stati 674. I nuovi casi sono più di 6mila, con un netto aumento dei tamponi effettuati: nelle ultime 24 ore sono stati 122mila e, come spiegato dallo stesso ministro Matt Hancock, la Gran Bretagna ha raggiunto l’obiettivo di effettuare più di 100mila tamponi al giorno. Il Regno Unito è il terzo Paese al mondo per numero di decessi, subito dietro all’Italia.

A cura di Stefano Rizzuti
01 Maggio
18:41

In Lombardia 737 nuovi casi: 88 decessi in un giorno, in calo pazienti in terapia intensiva

In Lombardia sono 76.469 le persone contagiate da Coronavirus, con un aumento di 737 casi rispetto a ieri. Il bollettino regionale di oggi evidenzia che i pazienti ricoverati in ospedale sono 6.628 (-206 nelle ultime 24 ore), mentre quelli in terapia intensiva sono 563, con un calo di 42 unità. I dimessi sono invece 52.035. I decessi in Lombardia sono in totale 13.860, con 88 nuovi morti rispetto a ieri. Sale il numero dei tamponi effettuati, con quasi 14mila test effettuati nell’ultimo giorno.

A cura di Stefano Rizzuti
01 Maggio
18:10

In Brasile giudice ordina a Bolsonaro di pubblicare il risultato del test per il Coronavirus

Una giudice federale di San Paolo, Ana Lucia Petri, ha ordinato al presidente del Brasile Jair Bolsonaro di rendere pubblici i risultati dei due test sul Coronavirus ai quali si è sottoposto lo scorso mese di marzo. Il magistrato ha accolto la richiesta del quotidiano O Estado de Sao Paulo, secondo cui i risultati dei due tamponi sono "di interesse pubblico", e respinto le argomentazioni del governo. La giudice Petri ha ordinato al capo dello Stato di consegnare i documenti entro 48 ore, pena una multa di 5mila reais, circa 830 euro, per ogni giorno di ritardo. Bolsonaro ha fatto sapere di essere risultato negativo ai test, senza tuttavia mai darne prova e senza escludere di aver contratto il Covid-19 in passato.

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
18:05

A New York 100mila ricoverati Covid in meno grazie al lockdown

"Gli americani, i newyorchesi, hanno cambiato la realtà del virus" con i lockdown. Lo ha sottolineato il governatore di New York, Andrew Cuomo, durante il briefing quotidiano sul Covid-19. Con le restrizioni, infatti, "abbiamo evitato centomila ricoveri, e una porzione di questi sarebbero morti", ha sottolineato ancora Cuomo segnalando come i comportamenti futuri determineranno l'evoluzione della pandemia soprattutto nella Grande Mela, diventata uno dei maggiori focolai dell'epidemia negli States.

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
17:59

Protezione civile: "In Italia 207.428 casi positivi, di cui 28.236 decessi"

Secondo gli ultimi dati dell'emergenza Coronavirus in Italia ci sono ad oggi, venerdì 1 maggio, 207.428 casi positivi al nuovo Coronavirus (+1.965 rispetto a ieri), di cui 78.249 guariti (+2304) e 28.236 decessi (+269). E' quanto reso noto nel bollettino di oggi, venerdì 1 maggio, della Protezione civile.

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
17:39

Medici contro la presidente della Calabria Santelli: "Non ci ha consultato, l'avremo sconsigliata"

Anche i medici non hanno preso bene la decisione della Presidente della Calabria Jole Santelli di consentire l'apertura di bar e ristoranti all'aperto nella sua regione. Neppure l'infettivologo Raffaele Bruno, direttore del reparto di "Malattie Infettive" del "San Matteo" di Pavia, che la governatrice ha voluto a tutti i costi come esperto della sua task force, sembra essere d'accordo con questa decisione. "La presidente non mi ha interpellato, ho appreso questa cosa dai giornali. Come medico, l'avrei vivamente sconsigliata", ha detto a Cosenza Channel, mentre i medici calabresi hanno sottolineato che bisogna procedere con "la massima prudenza e una attenta gradualità di tempi e modi contraddetta invece dalla volontà di riaprire locali di ritrovo".

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
17:13

Come andremo a mare quest'estate: le misure al vaglio, dai braccialetti agli steward in spiaggia

Mentre l'Italia si avvia verso la fase 2 dell'emergenza Coronavirus, che comincerà il prossimo 4 maggio, c'è già chi guarda oltre e pensa all'estate. Come andremo a mare al tempo della pandemia di Covid-19? Le Regioni si stanno organizzando al meglio per poter garantire l'apertura della stagione balneare in piena sicurezza, all'insegna del distanziamento sociale per evitare il diffondersi dell'infezione. In Veneto, ad esempio, si pensa a postazioni di 50 metri quadrati che possono consentire alle famiglie di avere una sorta “casetta” in riva al mare; in Liguria il governatore Toti ha annunciato la presenza sul bagnasciuga "degli steward, delle persone che controllino gli accessi. Non possiamo impedire che le persone possano andare al mare e di farlo anche gratuitamente" mentre in Campania, a Ischia in particolare, c'è l'idea di creare delle piattaforme galleggianti gestite direttamente dagli stabilimenti che possano ospitare 2/3 persone con lettini e protezione per il sole e nel Lazio quella di dotare i bagnanti di un "braccialetto" che segnali eventuali assembramenti.

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
17:03

La pandemia peggiora la condizione delle donne: il 72% dei lavoratori che rientrano il 4 maggio sono uomini

Le condizioni di vita delle donne sono destinate a peggiorare con l'avvio della fase 2 dell'emergenza Coronavirus. Dal 4 maggio infatti il 72% dei lavoratori che rientrerà a lavoro nei settori della manifattura e dei cantieri, oltre a quelli dei servizi essenziali, sono uomini. Lo rileva uno studio pubblicato sulla Voce.info, secondo il quale "questo massiccio rientro al lavoro di uomini finirà per caricare di ulteriori compiti di cura le donne all’interno delle famiglie, rischiando di ridurre ancora di più la loro offerta di lavoro, già minata dalla chiusura delle scuole e dalla assenza di alternative credibili alla gestione diretta dei carichi familiari".

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
16:48

Inail: "Contrarre Covid-19 sul lavoro equivale ad infortunio e non a malattia"

Contrarre il Coronavirus sul proprio posto di lavoro non sarà considerato malattia ma un infortunio. La precisazione arriva direttamente dal presidente dell'Inail, Franco Bettoni. "Le malattie virali come il Covid-19 sono una causa violenta di malattia e pertanto sono riconosciute come infortunio – ha precisato in una intervista a Radio Popolare -. Se una persona ha contratto il virus sul lavoro e poi è deceduta sarà considerata a tutti gli effetti una vittima sul lavoro".

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
16:41

Boss scarcerati all'inizio dell'emergenza Covid, si dimette il capo del Dap Francesco Basentini

Immagine da Facebook.
Immagine da Facebook.

Francesco Basentini si è dimesso da capo del Dap, il dipartimento amministrazione penitenziaria. La decisione è arrivata nella serata di ieri, giovedì 30 aprile, al termine di un colloquio con il Guardasigilli Alfonso Bonafede, a cui avrebbe detto: "Le polemiche di questi giorni sono strumentali e totalmente infondate, ma fanno male al dipartimento". Il riferimento è al provvedimento di scarcerazione di alcuni boss, tra cui il casalese Pasquale Zagaria, all'inizio dell'emergenza Coronavirus, intorno al quale erano scoppiate numerose polemiche. Salvini: "Le dimissioni del direttore del Dap Francesco Basentini non bastano a cancellare quanto successo in poche settimane tra carceri in rivolta, morti, evasioni e perfino mafiosi e assassini usciti a decine di galera", ha scritto il leader del Carroccio su Twitter.

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
16:30

La metà degli italiani pensa che il Coronavirus sia nato in un laboratorio cinese

Il 47% degli italiani, ben 1 su 2 degli intervistati, crede alla tesi del laboratorio cinese come origine del virus che ha sconvolto il mondo. Addirittura, alcuni sono convinti che è stato fatto circolare intenzionalmente. È quanto emerge da un sondaggio svolto dall'istituto SWG alla fine di aprile su un campione di nostri connazionali per sondare l'opinione degli italiani sui temi legati alla pandemia Covid-19. Tuttavia, tutti gli studi finora smentiscono questa testi. “Tutte le prove a disposizione suggeriscono che il Coronavirus ha avuto origine nei pipistrelli e non è un costrutto da laboratorio”, ha spiegato l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
15:48

Parrucchiere scrive a Conte e il premier risponde: "Se il contagio rallenta riaprirete prima del previsto"

"Ho percepito tutta la passione di Tonino per il suo salone di barbiere, aperto a Potenza nel 1978, l’attaccamento agli attrezzi del mestiere: le forbici, il rasoio. Sono sicuro che, con il rispetto delle regole adottate, in alcuni territori si potrà rallentare notevolmente la curva del contagio. E attività come la sua potrebbero rialzare prima del previsto la saracinesca". Lo ha scritto il premier Giuseppe Conte all'interno del lungo messaggio pubblicato sulla propria pagina Facebook in occasione della festa dei Lavoratori. Rispondendo alla lettera del parrucchiere il presidente del Consiglio ha precisato: "Se abbassiamo il rischio di contrarre il virus e rispettiamo i protocolli di sicurezza, tanti clienti torneranno a tagliarsi i capelli senza essere bloccati dalla paura".

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
15:34

De Luca (Campania): "Obbligo di mascherina, chi non la indossa è una bestia"

Il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, ha annunciato in diretta streaming sui propri canali social le misure che la regione adotterà durante la fase 2 dell'emergenza Coronavirus. Tra i provvedimenti più significativi, l‘obbligo di indossare la mascherina a partire dall'1 maggio, anche e soprattutto sui mezzi pubblici in cui "sarà difficile mantenere le distanze. Chi non la porta è una bestia perché non ha rispetto per gli anziani, per i bambini e per un lavoro immane che abbiamo fatto come Regione per mettere in condizione tutti di avere la mascherina".

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
15:14

In tutta Italia la protesta dei negozianti: "Fateci lavorare, siamo esasperati"

Monta la protesta di migliaia di negozianti italiani che da Nord a Sud in queste ore hanno deciso di prendere parte a movimenti di protesta, scendendo in strada davanti ai loro negozi e aprendo le serrande dei locali commerciali per chiedere al più presto provvedimenti per poter riaprire e tornare a lavorare. Le iniziative sono nate per la maggior parte a livello locale, spesso attraverso gruppi social su Facebook, ma che rispondono a un diffuso sentimento della categoria che chiede di poter tornare a lavorare al più presto per evitare a molti di loro di chiudere definitivamente.

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
15:03

Negli Stati Uniti superate le 60mila vittime per Coronavirus

Sale il bilancio dei morti provocati dal Coronavirus negli Stati Uniti, che ha superato oggi quota 60mila: è quanto emerge dal conteggio aggiornato della Johns Hopkins University. Secondo l'università americana il virus ha ucciso finora 63.019 negli Usa a fronte di un totale di 1.070.032 casi. Le persone guarite sono 153.947. Gli Usa hanno registrato nella giornata di ieri 2.053 decessi, un livello sopra la soglia di 2.000 per il terzo giorno consecutivo.

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
14:49

Mutui sospesi per Coronavirus: chi ne ha diritto e che modulo compilare

Da oggi chi si trova in difficoltà a causa dell'emergenza Coronavirus può chiedere la sospensione delle rate per il pagamento del mutuo anche per importi fino a 400mila euro. Lo prevede  la Conversione in legge del cosiddetto ‘Decreto Cura Italia’, ovvero la legge 27/2020 voluta dal governo ed entrata in vigore con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Si tratta in sostanza di un ampliamento della potenziale platea visto che inizialmente la soglia per poter accedere al beneficio era di 250mila euro e ora passa a 400mila euro. A comunicarlo è stato lo stesso Ministero dell'economia pubblicando online anche il nuovo modulo da compilare con tutte le informazioni necessarie.

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
14:31

Fase 2 in Lombardia: tutte le regole, dalle mascherine in metro alla visita ai congiunti

Da lunedì 4 maggio partirà la fase 2 dell'emergenza Coronavirus anche in Lombardia, prima regione in Italia per numero di contagi e decessi dall'inizio della pandemia. Con l'ordinanza n. 537 del 30 aprile 2020 firmata dal governatore Attilio Fontana, sono state stabilite le regole da seguire fino 17 maggio. Le norme regionali sono a integrazione di quelle nazionali previste dal Dpcm del 26 aprile. Tra i vari provvedimenti, confermato l'obbligo di utilizzare le mascherine ogni volta che si esce di casa ed in particolare sui mezzi pubblici, dove vige anche l'obbligo di indossare guanti monouso, via libera a mercati all'aperto e negozi con distanziamento ed anche ad alberghi e studi professionali. No alle slot machine e al gioco d'azzardo. Sarà anche possibile far visita ai congiunti, ma sempre all'interno dei confini regionali e muniti di autocertificazione.

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
14:19

Il Giappone verso la proroga per un altro mese dello stato di emergenza per Coronavirus

Il premier giapponese Shinzo Abe intende prolungare di un mese lo stato di emergenza dopo aver ascoltato l'opinione della commissione di esperti nominata dal governo in merito alla gestione della pandemia del Coronavirus. Lo ha detto lo stesso Abe, parlando alla stampa, ma la  decisione finale sarà annunciata solo lunedì nel corso di una conferenza stampa. Il premier ha inoltre aggiunto di aver dato istruzioni al ministro per lo Sviluppo economico, Yasutoshi Nishimura, con lo scopo di coordinare le necessarie misure per l'estensione dello stato di emergenza di un periodo di circa 30 giorni a partire dalla prima scadenza del 6 maggio. Tuttavia, il lockdown giapponese non è come quello europeo, sperimentato in molti paese tra cui l'Italia, trattandosi di un invito ai cittadini su base volontaria ad evitare le uscite non essenziali, la raccomandazione alle attività commerciali e i negozi a ridurre gli orari di apertura al pubblico e alle aziende e gli uffici di promuovere il lavoro da casa. In base alle ultime rilevazioni dell'emittente Nhk, ad oggi i casi di infezioni a livello nazionale raggiungono quota 14.305 con 455 morti accertate.

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
14:03

Il presidente della Puglia Emiliano: "Se risalgono i contagi siamo pronti a richiudere tutto"

"Abbiamo un rischio epidemiologico che dobbiamo gestire in un equilibrio tra aperture e chiusure della nostra società. Siamo anche pronti a stringere nuovamente le aperture se i dati epidemiologici dovessero crearci dei problemi". Lo ha annunciato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, in un messaggio in diretta trasmesso da TeleNorba. Il governatore ha ricordato che dall'inizio dell'emergenza circa "30mila pugliesi sono rientrati da altre regioni" e di questi "200 erano positivi al Covid-19". Emiliano ha poi sottolineato che anche dal 4 maggio, con l'inizio della fase 2, "dobbiamo continuare restare a casa il più possibile", invitando i concittadini a "usare le mascherine" e ad "evitare assembramenti". "Abbiamo piccoli spazi – ha spiegato – che dobbiamo però saper utilizzare, ma il principio è continuare a stare a casa più tempo possibile. Non facciamo cose che ci espongono a rischi, manteniamo la distanza sempre quando siamo in compagnia di altre persone che non fanno parte del nostro nucleo famigliare. Dobbiamo usare le mascherine, non vi raggruppate e non create assembramenti. Se possibile, lavorate a casa e mostrare ai vostri datori di lavoro che siete capaci di produrre anche da casa".

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
13:31

Il ministro Catalfo: "Stop ai licenziamenti per altri tre mesi e bonus per colf e badanti"

Stop ai licenziamenti per altri tre mesi. Lo ha annunciato il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, in una intervista al quotidiano La Repubblica. Catalfo ha sottolineato come nel prossimo decreto "allungheremo la Cassa integrazione per ulteriori 9 settimane e lo stop ai licenziamenti per altri tre mesi: non c'è motivo di mandare via lavoratori in Cig. Specie ora che abbiamo allargato la Cassa anche a chi ne era escluso, come il professionista con un solo dipendente – aggiunge -. In questo Primo Maggio così particolare festeggiamo tutti i lavoratori dei settori essenziali che non si sono mai fermati e ai quali dobbiamo dire grazie: medici, infermieri, volontari, impiegati delle poste, forze dell'ordine, addetti dei supermercati solo per fare alcuni esempi. E poi festeggiamo tutti i lavoratori italiani".

Infine, il ministro ha anche annunciato un bonus per colf e badanti dalle 400 alle 600 euro. "Per colf e badanti pensiamo ad uno strumento inedito che varia a seconda delle ore di lavoro prestate, più adatto della cassa integrazione per queste lavoratrici e lavoratori che spesso hanno anche più di un datore di lavoro-famiglia. In presenza di una riduzione delle ore pari al 25%, per chi è sotto le 20 ore contrattuali sarà previsto un indennizzo di 400 euro mensili e per chi è sopra 600". Per richiederlo basterà una autocertificazione.

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
13:19

La stagione 2019/2020 sarà portata a termine: la decisione all'unanimità della Lega di A

La volontà unanime di "portare a termine la stagione" della serie A, interrotta per l'emergenza Coronavirus, è stata ribadita dall'Assemblea della Lega di A, riunita in teleconferenza per discutere della questione dei diritti tv e delle rate ancora in riscossione dai broadcaster. La posizione dei 20 club, che ribadisce quanto fissato lo scorso 21 aprile, arriva all'indomani delle parole del ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, che aveva sottolineato come se non si troverà un accordo per la modifica del protocollo per la ripresa, il Governo si assumerà la responsabilità di dichiarare chiusa la stagione.

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
13:10

Fase 2 in Sicilia, dal 4 maggio stop alle zone rosse nella Regione

Con l'avvio della fase 2 dell'emergenza Coronavirus arriva anche lo stop alle quattro zone rosse della Sicilia. Lo ha stabilito il presidente della Regione, Nello Musumeci in una ordinanza, con la quale mette di fatto la parole fine alle restrizioni speciali che hanno osservato per oltre un mese gli abitanti di Agira e Troina nell'Ennese, Salemi in provincia di Trapani e Villafrati nel Palermitano. Da lunedì 4 maggio potranno tornare alla normalità, osservando i provvedimenti stabiliti per tutta la regione.

A cura di Ida Artiaco
01 Maggio
12:56

In Spagna meno di 300 decessi per il secondo giorno di file

La Spagna ha registrato meno di 300 morti da coronavirus nelle ultime 24 ore per il secondo giorno consecutivo: è quanto emerge dai dati resi noti oggi dal governo. Nelle ultime 24 ore il virus ha ucciso nel Paese 281 persone, 13 in più rispetto alle 268 del giorno precedente ma comunque di nuovo sotto la soglia delle 300. Il totale dei decessi sale così a quota 24.824, a fronte di 215.216 casi. Finora i guariti sono quasi 115 mila.

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
12:43

Di Maio cita Pertini: "Gli italiani chiedono lavoro, casa e salute"

In un video di auguri pubblicato su Facebook il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio cita Sandro Pertini, partigiano ed ex Presidente della Repubblica. "‘Gli italiani sono un popolo generoso, laborioso, non chiede che lavoro, una casa e di poter curare la salute dei suoi cari'. Queste parole oggi assumono una valenza ancor più importante, in un momento in cui ci troviamo ad affrontare uno dei capitoli più difficili della nostra storia".

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
12:29

Trump insiste: "Credo che il coronavirus arrivi da un laboratorio di Wuhan"

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump
Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump

Il Presidente degli Stati Uniti insiste: parlando ai giornalisti alla Casa Bianca Donald Trump ha ribadito ieri sera di avere un alto livello di fiducia nell'ipotesi che l'origine del coronavirus sia legata ad un laboratorio di Wuhan, senza fornire ulteriori spiegazioni. Quando un cronista gli ha chiesto su cosa basava questa alta fiducia, il presidente ha risposto di non poterlo dire. Interrogato su possibili sanzioni contro la Cina per la pandemia di coronavirus, Trump ha detto che non ha bisogno di fermare il pagamento dei debiti alla Cina e che può imporre tariffe.

Nelle scorse settimane, Trump ha ordinato alle agenzie di intelligence di cercare prove attestanti la teoria che l'origine del coronavirus sia legata al laboratorio di virologia di Wuhan. Per ora gli 007 statunitensi "concordano con il largo consenso scientifico che il virus non è stato prodotto dall'uomo o geneticamente modificato", ha fatto sapere la National intelligence (Dni), che coordina tutte le agenzie del settore. Ma la Dni assicura che "continuerà a esaminare rigorosamente le informazioni che emergeranno per determinare se la diffusione è cominciata tramite contatto con animali infetti o se è  il risultato di un incidente di laboratorio".

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
12:16

In Sicilia per la Festa della Mamma (10 maggio) i fiorai saranno aperti

In Sicilia la Festa della Mamma batte il coronavirus. Il governatore Musumeci ha infatti deciso che, malgrado i negozi debbano stare chiusi nei giorni festivi, le mamme potranno ricevere ugualmente un dono floreale il 10 maggio. E' quanto scritto nell'ultima ordinanza firmata dal presidente della Regione. "Per domenica 10 maggio 2020 è consentita la vendita di prodotti florovivaistici" ma anche "il servizio a domicilio da parte dei commercianti di prodotti florovivaistici". "È autorizzato nelle superiori giornate domenicali il servizio di consegna a domicilio e di asporto dei prodotti alimentari e affini, nonché dei combustibili per uso domestico e per riscaldamento. Per la sola domenica 10 maggio 2020 il servizio a domicilio è consentito anche ai commercianti di prodotti florovivaistici".

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
12:10

De Micheli: "Sui mezzi di trasporto il 50 o il 30% dei passeggeri che c'erano prima del coronavirus"

La ministra delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli, intervistata da Il Mattino, ha chiarito come saranno organizzati i mezzi di trasporto a partire da lunedì 4 maggio: "Nel Dpcm e nelle linee guida del piano trasporti ci sono indicazioni chiare. Primo, le aziende possono, come da protocollo, scaglionare gli orari di arrivo e uscita dagli uffici e, contestualmente, favorire lo smart working. Oltre che naturalmente adottare tutti i protocolli di sicurezza concordati con i sindacati. Secondo, abbiamo stabilito un quadro di regole comuni, una cornice all'interno della quale si possono muovere le varie aziende del trasporto pubblico". Le aziende potranno quindi organizzarsi in maniera autonoma "a seconda delle proprie risorse, dei flussi che deve gestire, del traffico, delle capacità, del fabbisogno. Chi potrà trasportare il 50% dei passeggeri, chi il 30%. Tutte le aziende sanno che devono far rispettare il distanziamento sociale di un metro, l'uso delle mascherine, evitando la ressa nelle ore di punta, eliminando un certo numero di posti a sedere".

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
12:04

Conte: "Chiedo scusa per i ritardi nei pagamenti"

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte: “Ci sono stati e ancora continuano alcuni ritardi nelle somme da erogare, come pure complicata si sta rivelando la partita dei finanziamenti. Chiedo scusa a nome del Governo, e vi assicuro che continueremo a pressare perché i pagamenti e i finanziamenti si completino al più presto”.

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
12:02

Cina, il 60% dei nuovi casi era asintomatico ma in grado di diffondere il coronavirus

Una nuova conferma sul contributo degli asintomatici alla diffusione della malattia arriva dalla Cina: nel mese aprile il 60% dei nuovi casi di coronavirus rilevati non mostrava sintomi al momento dei test. È quanto emerge da un'analisi del Financial Times. La scoperta, basata sui dati più completi della pandemia che il governo cinese ha cominciato a pubblicare dall'inizio di aprile, potrebbe rendere ancora più complicato il lavoro dei governi a livello mondiale per l'allentamento delle restrizioni finora imposte nella lotta al virus. Il risultato dello studio, commenta infatti il giornale, indica che un gran numero di persone probabilmente circolano indisturbate nella comunità diffondendo il virus senza saperlo. E questo preoccupa le autorità sanitarie perché secondo gli esperti i portatori sono più infettivi nella fase pre-sintomatica della malattia.

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
11:51

L'OMS vuole partecipare inchiesta Cina su origine malattia

L'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) spera di essere "invitata" a partecipare all'inchiesta delle autorità cinesi sull'origine del coronavirus. Lo ha reso noto la stessa Oms. "L'Oms desidererebbe lavorare con i partner internazionali e, su invito del governo cinese, vorrebbe partecipare all'indagine sull'origine animale" del virus, ha detto il portavoce dell'organizzazione, Tarik Jasarevic.

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
11:34

Riaperture anticipate in Calabria, la governatrice: "Non ritiro la mia ordinanza"

La Regione Calabria non ritirerà la sua ordinanza di riapertura anticipata di numerose attività. Malgrado l'intervento del ministro Boccia che ha chiesto di uniformarsi alla legge nazionale la governatrice Jole Santelli non farà passi indietro: "Il ministro Boccia dice di diffidarmi, io ovviamente non ritiro la mia ordinanza". Intervenuta a Diritto e Rovescio su Rete 4 la presidente ha aggiunto. "I ristoranti non li ho aperti io ma il governo prevedendo la possibilità dell'asporto e l'apertura delle cucine e tutto ciò che ne consegue. Io ho aggiunto la possibilità di qualche tavolo fuori che non mi sembra uno scandalo. Ho interpretato estensivamente il provvedimento del governo? Forse. Il ministro Boccia dice di diffidarmi, io ovviamente non ritiro la mia ordinanza".

Santelli ha ricordato che all'inizio dell'epidemia preparò "un'ordinanza per chiudere le scuole, venni minacciata di non presentarla perché sarebbe stata impugnata: quattro giorni dopo il governo chiuse le scuole. Quindi non ritiro l'ordinanza perché sono sicuro che tra una settima il governo farà un Dpcm uguale al mio". Secondo la governatrice "il problema adesso sarà di valutare insieme con il governo l'approccio con cui dobbiamo gestire questa seconda fase. La prima fase era una fase in cui la salute era ovviamente prioritaria, abbiamo chiesto e seguito tutti norme unitarie, a cui ci siamo adeguate, anche noi siamo stati un delle Regioni che ha assunto un atteggiamento più rigido nell'applicazione delle norme. Ora – ha aggiunto – siamo in una fase 2, che è diversa perché è diverso il problema del contagio all'interno del Paese, diverse sono le situazioni economiche".

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
11:25

Da lunedì la Sicilia non avrà più zone rosse

Da lunedì 4 maggio la Sicilia non avrà più zone rosse. A stabilirlo il governatore Nello Musumeci, con una propria ordinanza che pone fine alle restrizioni speciali nelle quali sono rimasti, per oltre un mese, i residenti di Agira e Troina in provincia di Enna, Salemi in provincia di Trapani e Villafrati nel Palermitano. La chiusura era stata ordinata a seguito di una preoccupante crescita di contagi e al verificarsi di allarmanti decessi.

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
09:54

Bologna, morto di coronavirus il re dei pub Adriano Rinaldi

Adriano Rinaldi, "re" dei pub di Bologna, è morto all'ospedale Sant’Orsola a causa del coronavirus. Aveva 62 anni ed era tra i soci titolari del Dragon pub, dell’Old Bridge e del Number ten, locali molto noti in città e frequentati prima del lockdown da centinaia di clienti ogni sera. Adriano Rinaldi era molto stimato da tutti e qualche giorno fa aveva subito un trapianto di rene – tanto atteso e perfettamente riuscito – ma ha contratto il covid-19 proprio all'ospedale nel reparto di nefrologia, dov'era ricoverato dopo l'operazione. E' già il secondo decesso nel reparto, a causa di un focolaio scoppiato a marzo che era già costato la vita a un 47enne.

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
09:37

Svezia, il capo degli epidemiologi è diventato un eroe: e c'è chi se lo tatua sul braccio

Gustav Lloyd Agerblad, un amante dei tatuaggi di Stoccolma, ha deciso di farsi tatuare su un braccio il ritratto dell'epidemiologo di stato svedese Anders Tegnell, 63 anni, diventato una vera e propria celebrità in Svezia dopo aver deciso – in netta controtendenza rispetto ad altri paesi – di non imporre un lockdown totale ma affidarsi al senso di responsabilità dei cittadini. Finora, la Svezia ha vietato incontri di oltre 50 persone, ha chiuso scuole superiori e università e ha consigliato agli ultra 70 enni di auto isolarsi. Sembra che Gustav Lloyd Agerblad abbia molto apprezzato le posizioni “permissive” di Tegnell  tanto da farsi tatuare il suo volto sul braccio.

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
09:28

Ragazzo di 13 anni contrae il coronavirus e rimane in coma per un mese

Il covid-19 è meno aggressivo nei confronti dei minori, è vero, ma ci sono eccezioni: Lewis Greig, un ragazzino di Glasgow, in Scozia, è rimasto in coma per un mese dopo aver contratto il coronavirus. La mamma Karen Simpson ha raccontato: "Ora è in condizioni stabili e anche se non è tornato il Lewis di prima, sta facendo buoni progressi. Sta ancora assumendo molti farmaci, ma ora sta andando davvero bene". Il giovane ha avuto febbre alta e un'eruzione cutanea: "I bambini manifestano molto diversamente con il covid, quindi le cose che devi cercare sono una temperatura elevata superiore a 37,8, eruzioni cutanee su mani e piedi, arrossamento di e intorno agli occhi, mal di testa, malattia, diarrea e confusione. I bambini non si presentano sempre con la tosse secca".

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
09:20

Emilia Romagna, firmata ordinanza: mascherine obbligatorie nei locali e spiagge vietate

Indossare mascherine sarà obbligatorio in Emilia-Romagna nei locali aperti al pubblico e nei luoghi all’aperto, dove non sia possibile mantenere il distanziamento di un metro. Lo prevede un'ordinanza firmata da Stefano Bonaccini, governatore dell'Emilia Romagna, per la fase 2. Ci sarà la possibilità di raggiungere le seconde case per le attività di manutenzione, ma anche di praticare l’allenamento e l’attività motoria e sportiva all’aperto, solo in forma individuale. Parchi e giardini riapriranno ma non le spiagge, si potrà tornare in biblioteca per la sola attività di prestito, non di consultazione e nei cimiteri.

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
09:13

In Sicilia firmata un'ordinanza regionale per una "graduale riapertura"

Il presidente della Regione Sicilia ha firmato un'ordinanza per una graduale riapertura; la norma entrerà in vigore lunedì 4 maggio e consentirà alle famiglie di trasferirsi nelle seconde case, a patto che non facciano la spola con la principale abitazione, ma vi rimangano per la stagione. Via libera anche all'asporto ai ristoranti, pasticcerie, gelaterie, bar e pub, con il divieto di consumare nei locali e nelle adiacenze. I cimiteri saranno riaperti e si potranno acquistare fiori e piante. Un'attenzione, nell'ordinanza, anche verso gli animali da affezione per i quali sarà consentita la tolettatura. Novità pure per le società sportive che sono autorizzate a iniziare attività amatoriali di corsa, tennis, pesca, ciclismo, vela, golf ed equitazione.

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
09:08

Il Brasile ora trema: 7.218 nuovi contagi, il record in 24 ore

In Brasile sono stati diagnosticati 7.218 nuovi contagi di coronavirus, il record in 24 ore, portando il totale a 85.380. Sono morte 435 persone per un totale di 5.901.

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
09:00

Negli Stati Uniti altri 2.053 morti in un giorno

Gli Stati Uniti hanno fatto registrare in 24 ore altri 2.053 decessi legati al nuovo coronavirus, secondo il conteggio aggiornato giovedì sera dalla Johns Hopkins University. Dopo una breve flessione registrata domenica e lunedì, quello di giovedì segna il terzo giorno consecutivo con oltre 2mila morti e porta il bilancio delle vittime americane a 62.906 in totale dall'inizio della pandemia.

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
08:47

Mattarella: "Grazie a medici e infermieri, molti sono morti facendo il loro lavoro"

In occasione della Festa dei Lavoratori il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha pubblicato un messaggio per gli italiani:

Viviamo questo Primo maggio con il pensiero all’Italia che vuole costruire il suo domani.

Non ci può essere Repubblica senza lavoro, come afferma solennemente il primo articolo della nostra Costituzione.

Il lavoro è stato motore di crescita sociale, economica, nei diritti, in questi settantaquattro anni di Repubblica.

Perché il lavoro è condizione di libertà, di dignità e di autonomia per le persone. Consente a ciascuno di costruire il proprio futuro e di rendere l’intera comunità più intensamente unita.

Va ribadito con determinazione nella attuale situazione, in cui la diffusione del virus ha colpito duramente il nostro popolo, costringendoci, a un temporaneo congelamento delle attività. In Italia, come in tutto il mondo, le conseguenze della pandemia mettono a rischio tanti posti di lavoro.

Risalta ancora di più, in questo contesto, il valore del lavoro e, in particolare l’opera svolta da medici, infermieri, altri operatori sanitari, farmacisti, con tanti fra di loro caduti nello svolgimento dei propri compiti. Il lavoro di Forze dell’Ordine, Forze Armate, operatori del settore della logistica e dei trasporti, della distribuzione, di filiere produttive essenziali, del sistema di istruzione, pur tra molte difficoltà, ha consentito, giorno dopo giorno, al nostro Paese di non fermarsi e di andare avanti, sia pure funzionando a velocità ridotta.

Appare finalmente possibile un graduale superamento delle restrizioni. Ora guardiamo alla ripresa: ad essa, vanno indirizzati, in modo concorde, gli sforzi di tutti, senza distrazioni o negligenze. A cominciare dal consolidamento dei risultati sin qui ottenuti nella lotta al virus, a un equo, efficace e tempestivo sostegno alle famiglie e alle attività produttive, a quanti sono rimasti disoccupati e senza reddito, in modo da conservare intatte tutte le risorse del nostro capitale sociale e da consentire di far sopravvivere e far compiere un salto di qualità alla organizzazione delle imprese e alla offerta di servizi, con scelte avvedute, nella consapevolezza che sono destinate a incidere sulla qualità della vita di ciascuna famiglia, sugli stessi tempi e ritmi della vita quotidiana delle persone.

A partire dal lavoro si deve ridisegnare il modo di essere di un Paese maturo e forte come l’Italia.

La fabbrica, i luoghi di lavoro, hanno orientato e plasmato i modi di vivere nei nostri borghi e nelle nostre città, e l’opera stessa delle istituzioni chiamate ad assicurare la realizzazione della solidarietà politica, economica e sociale prevista dalla Costituzione.

La battuta d’arresto che abbiamo subìto spinge ad accelerare la strada verso un cambiamento che sappia valorizzare e non subire fenomeni come la globalizzazione e la digitalizzazione dell’economia, con scelte lungimiranti, cui possono con efficacia contribuire le importanti decisioni già assunte e in corso di definizione da parte dell’Unione Europea.

Molto cambierà nella vita delle nostre società. Questo cambiamento andrà sapientemente governato affinché la nuova fase non comporti condizioni di ulteriori precarietà ed esclusionima sia l’occasione, al contrario, per affrontare efficacemente ritardi antichi come quelli del lavoro per i giovani e le donne, particolarmente acuti nelle aree del Mezzogiorno. Come il lavoro in nero o irregolare, da fare emergere per esigenza di giustizia e contro l’insopportabile sfruttamento.

Il ruolo degli imprenditori – piccoli e medi, lavoratori autonomi e grandi imprese – appare centrale, assieme a quello della ricerca, in questo processo di riprogettazione delle filiere produttive e distributive.

Oggi, mentre celebriamo in modo così diverso dal consueto questo Primo maggio, non possiamo non riconoscere gli importanti traguardi di giustizia sociale conseguiti attraverso le battaglie dei lavoratori e delle loro organizzazioni sindacali, efficaci strumenti di progresso ed eguaglianza.

Le Confederazioni sindacali hanno dedicato questa giornata al lavoro in sicurezza, per rendere solida e non fugace la prospettiva di rilancio.

Non può esservi – e non vi è – contrapposizione tra sicurezza, salute e lavoro.

E’ stata avviata la graduale ripresa della nostra vita sociale e di molte attività economiche.

La ripresa è possibile perché nei quasi due mesi precedenti siamo riusciti ad attenuare molto la pericolosità dell’epidemia. Dobbiamo difendere questo risultato a tutela della nostra salute.

Non vanno resi vani i sacrifici fatti sin qui se vogliamo assieme riconquistare, senza essere costretti a passi indietro, condizioni di crescente serenità.

Non va dimenticata l’angoscia delle settimane precedenti, sotto la violenta e veloce aggressione del virus, né che abbiamo superato i duecentomila contagi e che ogni giorno dobbiamopiangere alcune centinaia di vittime.

Questo richiede un responsabile clima di leale collaborazione tra le istituzioni e nelle istituzioni.

So che possiamo fare affidamento sul senso di responsabilità dei nostri concittadini – manifestato, in questo periodo, in misura ammirevole dalla loro quasi totalità – perché, nelle nuove condizioni, ci si continui a comportare con la necessaria prudenza.

Sono necessarie indicazioni – ragionevoli e chiare – da parte delle istituzioni di governo ma, oltre al loro rispetto, è soprattuttodecisiva la spontanea capacità di adottare comportamenti coerenti nella comune responsabilità di sicurezza per la salute.

Attraversiamo un passaggio d’epoca pieno di difficoltà. Riusciremo a superarle.

A tutti i lavoratori, alle Stelle al Merito del Lavoro – abitualmente consegnate in tutta Italia in questa ricorrenza – va il saluto più cordiale e l’augurio di una rapida ripresa.

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
08:37

Ryanair: "In vista 3mila esuberi"

La compagnia aerea irlandese low cost Ryanair prevede di tagliare 3mila posti di lavoro a causa della crisi del settore causata dalla pandemia di coronavirus. Ad annunciarlo è stata oggi stessa la società, in occasione della Festa dei Lavoratori.

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
08:08

Sileri: "L'autocertificazione deve essere abolita"

"L'Italia è come un paziente convalescente da una malattia grave. Lo stiamo dimettendo, ma con prescrizioni da osservare. Però ci dobbiamo affidare anche alla responsabilità e al buon senso". A dichiararlo, in un'intervista al Corriere della Sera, il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, che, a proposito dell'autocertificazione per giustificare gli spostamenti delle persone dice: "Io forse non l'avrei messa, ma capisco la logica" perché "c'è sempre qualche furbo". Ma poi aggiunge: "Se guardiamo questi due mesi, il 95% degli italiani ha rispettato le regole, mi fido degli italiani".

A cura di Davide Falcioni
01 Maggio
07:00

Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di venerdì 1 maggio

Secondo i dati forniti dalla Protezione Civile nell'ultimo bollettino, i contagi da Coronavirus Covid-19 in Italia sono 205.463, di cui 75.945 guariti e 27.967 decessi. Nella giornata di ieri sono stati 4.693 i guariti dal virus: un dato record dall'inizio della pandemia. Ecco la situazione aggiornata regione per regione:

Lombardia: 75.732

Piemonte: 26.289

Emilia Romagna: 25.436

Veneto: 17.960

Toscana: 9.352

Liguria: 7.993

Lazio: 6.616

Marche: 6.247

Campania: 4.423

Trento: 4.116

Puglia: 4.072

Sicilia: 3.166

Friuli VG: 3.025

Abruzzo: 2.930

Bolzano: 2.518

Umbria: 1.392

Sardegna: 1.295

Valle D'Aosta: 1.128

Calabria: 1.108

Basilicata: 367

Molise: 298

Si è tenuta nella mattinata di ieri l'informativa urgente del premier Giuseppe Conte alla Camera prima e al Senato poi. Durante l'informativa, il presidente del Consiglio ha ripercorso i punti salienti della Fase 2 a partire dal 4 maggio. Dura la reazione delle opposizioni, in particolar modo della Lega; PD e Movimento 5 Stelle fanno quadrato attorno al Premier. La discussione si è accesa soprattutto in relazione alla scelta di utilizzare i dpcm come strumento normativo, e sull'efficacia delle misure economiche a sostegno di cittadini e imprese. Intanto la governatrice della Calabria Jole Santelli ha emesso un'ordinanza che riapre diverse attività commerciali, ma il provvedimento è stato fortemente criticato sia dal governo centrale che dagli stessi sindaci dei Comuni calabresi.

Continuano a crescere i contagi nel mondo: a New York sono oltre 14mila le vittime del Covid-19, e proprio qui sono stati ritrovati centinaia di cadaveri accatastati in due furgoni a noleggio.

A cura di Quale Compro Team
766 CONDIVISIONI
32168 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni