19 Ottobre 2022
10:42

Sta per arrivare un nuovo “ambizioso” videogioco di Dungeons & Dragons

“In primo luogo, abbiamo una nuova missione: realizzare giochi AAA ambiziosi e di alta qualità”, ha detto Dominic Guay di Invoke, veterano del settore che ha lavorato come senior producer a Watch Dogs.
A cura di Lorena Rao

Nato a metà negli anni '70, il popolare gioco di ruolo Dungeons & Dragons (D&D) sta vivendo una vera e propria rinascita. Il merito è anche di successi pop come Stranger Things, che hanno portato a una diffusione del mondo fantasy di Gary Gygax e Dave Arneson all'interno della cultura di massa. Lo sa bene Wizards of the Coast, editore di D&D, a tal punto da voler investire ancora di più sui videogiochi, altro settore in costante ascesa. Attualmente l'azienda vanta sei studi di sviluppo, tra cui Tuque Games.

Acquisito da Wizard of The Coast nel 2019, il team canadese è già stato messo alla prova con Dungeons & Dragons: Dark Alliance, titolo non proprio acclamato uscito nel 2021. I piani per il futuro, o meglio per il presente, sono però ben diversi. Non più Tuque Games ma Invoke Studios: nelle scorse ore l'editore americano ha annunciato via blog il rebranding del team, di fatto una società rinnovata con l'obiettivo di creare grandi titoli. "Siamo orgogliosi di avere una collezione di sviluppatori di giochi di prima classe a capo di nuovi studi in tutto il mondo, incluso Invoke a Montreal" ha dichiato via email a TechCrunch un portavoce di Wizards of the Coast.

Al momento il team conta circa 80 persone, ma prevede l'estensione fino a 200 entro il 2025. A guidare la nuova squadra vi è Dominic Guay, veterano del settore che ha lavorato come senior producer a Watch Dogs, nota serie di Ubisoft. "In primo luogo, abbiamo una nuova missione: realizzare giochi AAA ambiziosi e di alta qualità", ha affermato Guay. "Chi si unisce allo studio, come lavoriamo e i mezzi che abbiamo in Invoke sono tutti definiti e focalizzati sulla nostra missione".  In effetti Guy ha anche annunciato che il team è già al lavoro su un videogioco tripla A – ossia dal grosso budget – ambientato nell'universo narrativo di D&D e sviluppato tramite motore grafico Unreal Engine 5. Un progetto sulla carta ambizioso supervisionato da un "core team" composto da altre personalità veterane del settore videoludico. Per il resto non si sa nient'altro.

Intanto, chi non è in grado di attendere novità sul videogioco di Invoke Studios più giocare a Baldur's Gate III, sviluppato attraverso una partnership di licenza con Larian Studios, team dell'acclamato Divinity: Original Sin II. Per ora il gioco è disponibile in accesso anticipato, ma l'uscita definitiva è prevista per il 2023.

Chi è Jerry Lawson, l'inventore dei videogiochi su cartucce protagonista del nuovo doodle di Google
Chi è Jerry Lawson, l'inventore dei videogiochi su cartucce protagonista del nuovo doodle di Google
3 videogiochi che catturano l'essenza dell'autunno
3 videogiochi che catturano l'essenza dell'autunno
La nuova campagna di Dungeons & Dragons ha elementi razzisti, Wizards of The Coast li elimina
La nuova campagna di Dungeons & Dragons ha elementi razzisti, Wizards of The Coast li elimina
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni