7 Dicembre 2022
12:46

L’ultimo Boeing 747 è uscito dalla catena di montaggio: così finisce l’era della Regina dei Cieli

Attualmente esistono solo 44 versioni del Bpeing 747 utilizzate per il trasporto passeggeri e la maggior parte sono nella flotta di Lufhtansa. Prima della pandemia erano oltre 130.
A cura di Valerio Berra

Un volo di lusso, con un salottino rialzato dedicato ai passeggeri della prima classe. Poi volo passeggeri, in grado di viaggiare con un autonomia che ormai ha superato i 13.000 chilometri. Poi ancora aereo cargo, tanto potente da essere in grado di trasportare uno Shuttle. Il Boeing 747, la Regina dei Cieli, ha attraversato fasi diversi da quando il 15 gennaio del 1970 ha preso servizio nella sua prima compagnia aerea: la Pan Am. Il varo è stato celebrato all’aeroporto di Washington sotto lo sguardo di Pam Nixon, moglie del presidente degli Stati Uniti Richard Nixon.

In questi giorni l’ultimo modello di Boeing 747 è stato assemblato nella catena di montaggio. È l’ultimo di un ordine di quattro aerei chiesto dalla Atlas Air Worldwide Holdings (AAWW), una società che poi gestirà questi mezzi per la Kuehne+Nagel, azienda svizzera che si occupa di logistica. La consegna ufficiale è fissata per l’inizio del 2023. Mancano solo gli ultimi dettagli, a partire dalla verniciatura. Si tratta di un modello cargo. L’ultimo Boeing 747 in grado di trasportare passeggeri è stato consegnato alla Korean Airlines nel 2017.

Tutta la storia del Boeing 747

Quattro motori, una velocità di crociera che sfiora quella del suono e la possibilità di collegare facilmente un continente a un altro. Il Boeing 747 ha attraversato la storia dell’aviazione prima che i suoi progetti finissero in archivio in favore di vettori in grado di coprire le stesse tratte con meno carburante. All’inizio il Boeing era un aereo di lusso, tanto che la parte bombata della sua fusoliera ospitava un lounge bar per i passeggeri di prima classe: era il “most exclusive club in the sky”.

Non solo. Il 747 è stato ribattezzato dai viaggiatori come Jumbo Jet o Regina dei Cieli e la sua popolarità è diventata così alta da renderlo protagonista anche di diversi film, come Air Force One o Decisione Critica. È comparso anche in una pellicola della saga di James Bond, Mission: Impossibile II. Due sue versioni riadattate sono servite anche alla Nasa per trasportare lo Space Shuttle attraverso gli Stati Uniti fino ad arrivare alla base di lancio.

I Boeing 747 attualmente in servizio

Il Jumbo Jet ancora in servizio più noto è l’Air Force One, l’aereo utilizzato dal presidente degli Stati Uniti. Anche questo è in fase di sostituzione ma dovrebbero volerci ancora quattro anni prima che vengano completati gli aerei che devono sostituirlo. Secondo la società che si occupa di analisi dell’aviazione Cirium al momento ci sarebbero 44 versioni passeggeri del Boeing 747 ancora in servizio. La maggior parte vengono utilizzate da Lufthansa.

L’Air Force One utilizzato dal Presidente degli Stati Uniti
L’Air Force One utilizzato dal Presidente degli Stati Uniti

Il modello più diffuso nei cieli è quello cargo, diventato iconico anche grazie alla possibilità di aprire praticamente per intero il naso dell’aereo per infilare la merce. Di questi aerei attualmente ne sono in servizio 314. Secondo la società di logistica UPS, la sua capacità come aereo da trasporto non è ancora stata superata: “Il 747-8 è un velivolo con una capacità che non ha eguali in nessun altro cargo in produzione. Ha un carico utile massimo di quasi 140 tonnellate”.

"Questa potrebbe essere l'ultima foto che mando", così muore su Marte l'instancabile robot della Nasa
Nasce lo Steve Jobs Archive, il sito con tutti gli scatti d'epoca del fondatore di Apple
Nasce lo Steve Jobs Archive, il sito con tutti gli scatti d'epoca del fondatore di Apple
I sandali usati di Steve Jobs sono all'asta: possono arrivare a 80.000 dollari
I sandali usati di Steve Jobs sono all'asta: possono arrivare a 80.000 dollari
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni