video suggerito
video suggerito
Intelligenza artificiale (IA)

La California sta usando un’intelligenza artificiale per spegnere gli incendi

Il software del California Department of Forestry and Fire Protection monitora le immagini scattate dalle fotocamere che si trovano sul territorio. Appena registra un’anomalia invia subito un alert che poi viene verificato dagli operatori.
A cura di Valerio Berra
27 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Impedire che scoppino è quasi impossibile. Ci sono troppi fattori da monitorare e nei periodi in cui le piogge scarseggiano l’area da controllare è troppo vasta. Quello che si può fare invece è impedire che si allarghino fino a mangiare porzioni enormi di terreno. I Vigili del Fuoco che lavorano in California hanno cominciato a usare un sistema di intelligenza artificiale per monitorare gli incendi appena nati: una volta che il rogo viene individuato parte una squadra di pompieri per spegnere subito il fuoco.

Il monitoraggio con le fotocamere

Tutto si basa su una rete di fotocamere. Grazie al programma Alert California dell'Università di San Diego, in tutto lo Stato sono state installate circa 1.000 camere che riprendono costantemente il territorio. Si tratta di camere che sono in grado di girare su loro stesse con un angolo di 360°. Si fermano in un punto, scattano una foto del luogo che stanno monitorando e poi riprendono la rotazione. Ogni rotazione dura due minuti.

L’intelligenza artificiale di Cal Fire

Il sistema di telecamere esiste da tempo. Viene gestito dal California Department of Forestry and Fire Protection (Cal Fire) ed è anche accessibile al pubblico. Sul portale Cameras.Alertcalifornia potete trovare tutta le rete di fotocamere. Cliccate su una delle camere vi appariranno le foto più recenti scattate in quel punto. Se scorrete indietro potrete vedere anche le immagini dei giorni precedenti. Il vero passaggio per i Vigili del Fuoco della California è stato collegare questo flusso di immagini a un sfotware in grado di riconoscere le anomalie.

ALERT CALIFORNIA | Il pannello di Alert California per accedere alle immagini
ALERT CALIFORNIA | Il pannello di Alert California per accedere alle immagini

Scott Slumpff, che guida l’intelligence di Cal Fire, ha spiegato un esempio di questa procedura in un’intervista rilasciata alla CNN: “La fotocamera aveva effettuato la sua rotazione di 360°. Qui aveva identificato un'anomalia, si era fermata e poi aveva ingrandito l’immagine”. Un’operatore a quel punto ha confermato l’incendio e ha allertato una squadra di soccorso: "Sono riusciti a trattenerlo in un punto di 10 piedi per 10 nel mezzo della foresta”. 10 piedi nel sistema metrico decimale equivalgono a poco più di 3 metri.

La differenza con il lavoro degli operatori

Per Slumpff questo non sostituisce il lavoro degli operatori che si occupano di monitorare le immagini. Il problema per chi lavora negli uffici che si occupano i monitoraggio di Cal Fire è quello di essere sottoposti a un feed di immagini costante per tutta la durate del turno di lavoro. Migliaia di immagini che passano veloci uno scatto dopo l’altro. Gli incendi quindi vengono scovati quando raggiungo già delle dimensioni pericolose.

L’intelligenza artificiale segnala con un alert tutte le foto in cui viene registrata un’anomalia, che sia anche solo un pixel dell’immagine che inizia a tingersi di rosso. Il lavoro degli operatori quindi è cambiato. Non passano più in rassegna tutte le immagine che hanno davanti ma si limitano a controllare quelle che vengono registrate come anomalie per capire se in quei punti è il momento di mandare una squadra a spegnere un incendio.

27 CONDIVISIONI
448 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views