Quale compro
23 Marzo 2022
12:00

Migliori giradischi del 2022: i 15 modelli più economici e con il miglior rapporto qualità/prezzo

I migliori giradischi del 2022 selezionati tra i modelli economici e con il miglior rapporto qualità prezzo disponibili su Amazon.
A cura di Quale Compro Team
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

I giradischi oggi disponibili in commercio non sono più come quelli di un tempo. Infatti i modelli che siamo abituati a vedere in casa dei nostri nonni sono ormai in disuso perché nel corso degli anni si sono notevolmente evoluti, diventando degli apparecchi moderni e tecnologicamente avanzati. Sono dotati, ad esempio, di connessione Bluetooth o di uscite USB, utili a connettere l’apparecchio a dispositivi di amplificazione o a convertire in mp3 le tracce dell’LP.

Ma il ritorno del giradischi si inserisce nella più ampia diffusione degli oggetti da collezione vintage, primi fra tutti i dischi in vinile, amati sia dagli esperti, alla ricerca di un'esperienza di ascolto immersiva, sia da chi vuole semplicemente scoprire la magia dei vecchi 33 e 45 giri.

Ecco, dunque, i 15 migliori giradischi del 2022 attualmente disponibili su Amazon: nella nostra selezione sono presenti modelli economici, dall'ottimo rapporto qualità/prezzo e modelli più costosi. Abbiamo inserito, inoltre, i giradischi delle marche più affidabili, come Thorens, Pioneers, Sony e non solo.

Quanto costa un buon giradischi?

Il prezzo di un giradischi varia in relazione alla qualità in termini di prestazione e riproduzione del suono, al marchio e alle specifiche tecniche. Sul mercato è possibile trovare modelli economici, intorno ai 50€, ma comunque funzionali e di design, come il KTS-601 di Byron Statics, o più costosi, di fascia media, sui 200/300€, fino ad arrivare ai dispositivi professionali, che si assestano su una cifra di 500/600€.

I 15 migliori giradischi del 2022 disponibili in commercio e su Amazon

Quali sono, dunque i migliori giradischi del 2022?

Di seguito troverete 15 modelli, selezionati in base al prezzo e alle marche, per ascoltare al meglio i vostri dischi in vinile: quello economico di Byron Statics, il Thorens con telaio rigido rinforzato,  il PS-LX310BT di Sony, il Pioneers PL-990 e molti altri.

1. Il giradischi ‎KTS-601 di Byron Statics

Il giradischi più economico sul mercato

Caratterizzato da un design vintage accattivante e altoparlanti incorporati, il giradischi ‎KTS-601 di Byron Statics è il più economico sul mercato, ma non per questo meno performante.

Dotato di un braccio in metallo, piatto liscio e stilo diamantato sostituibile, questo dispositivo supporta 3 velocità, ciascuna corrispondente a una tipologia di vinile (33, 45 e 78 RPM), e 3 dimensioni di registrazione (7″, 10″ e 12″). Consente di ascoltare musica sia da vinile sia da dispositivo elettronico, grazie alla sorgente Aux-In da 3,5 mm. Inoltre,  prevede anche un jack per il cavo RCA e uno per cuffie. Caratteristica finale, ma non meno importante: è contenuto in una valigetta dal design vintage e trendy, funzionale e d'effetto.

Pro: ha un prezzo vantaggioso, può essere integrato con delle casse, per una maggiore amplificazione del suono, ed è perfetto anche come semplice oggetto d'arredamento, grazie al design retro.

Contro: secondo alcuni utenti Amazon, il dispositivo non permette di ascoltare la musica a volume altissimo. Tuttavia, questo inconveniente è risolvibile acquistando delle casse, da aggiungere tramite cavo RCA.

2. Il giradischi TD 202 di Thorens

Il giradischi Thorens più economico

Dotato di un sistema di preamplificatore phono mm incorporato, per un suono più limpido e "fedele", il giradischi TD 202 di Thorens è il più competitivo sul mercato tra quelli del noto marchio.

Provvisto di telaio rigido rinforzato, è caratterizzato da un plinto più robusto rispetto al modello TD 201. Si compone di un braccio TP-71 con portatestina rimovibile e testina MM audio-technica at95e, motore a DC, trazione a cinghia, piatto in alluminio pressofuso e tappetino smorzante in gomma. Inoltre, consente di digitalizzare in vinile i propri LP, grazie al convertitore da analogico a digitale con uscita USB. Supporta i 33 e i 45 giri.

Pro: questo giradischi, con finitura in nero laccato, unisce l'eleganza del design alle prestazioni elevate, grazie al telaio rigido e al preamplificatore phono integrato.

Contro: ha un prezzo piuttosto elevato, giustificato dalla qualità e dalla nota garanzia del marchio Thorens.

4%
Giradischi Thorens (Td 202) Black High Gloss
490,89 €
510,00 €
Vedi su Amazon
524,99 € Spedizione Gratuita
Vedi su eBay

3. Il giradischi di Seapower

Il giradischi più economico su Amazon

Perfetto da trasportare ovunque si desideri, il giradischi di Seapower è il modello più economico su Amazon, con un costo inferiore ai 50€.

È caratterizzato da un design elegante, colorato e retrò.Dotato di altoparlanti integrati e ingresso per cavo RCA e jack cuffie da 3.5 mm, si può connettere anche via Bluetooth a dispositivi mobili e amplificatori esterni. Inoltre, supporta vinili da 33, 45 e 78 giri. Consente, dunque, di ascoltare suoni con un'ottima definizione, limpidi e fedeli.

Pro: ha un ottimo rapporto qualità-prezzo, è collegabile a dispositivi esterni tramite cavo RCA, AUX, jack cuffie e Bluetooth. Inoltre, è comodo da trasportare da una stanza all'altra.

Contro: è ideale per principianti e il suono riprodotto è migliorabile con l'aggiunta di casse esterne collegate.

4. Il giradischi Pioneer PLX-500

Il giradischi Pioneer più economico

Provvisto di fonoequalizzatore integrato e sistema di riproduzione semiautomatico, il giradischi Pioneer PLX-500 è il modello più economico del brand, e costituisce la versione alternativa al modello PL-1000, da cui eredita il design.

Caratterizzato da un braccio a "S" a massa bassa, sensibile e resistente alla risonanza, garantisce una rotazione del disco più precisa, grazie al servomotore di precisione DC. È perfetto sia per i neofiti del giradischi che per i professionisti del suono. Secondo gli utenti Amazon, infatti, è un prodotto valido ed elegante, grazie al design sottile e minimal.

Pro: questo giradischi è un dispositivo base, ideale per ascoltare musica in maniera del tutto automatica, tramite cavo RCA, collegato a un amplificatore o a una cassa/diffusore attivo.

Contro: si tratta di un giradischi professionale, adatto ai DJ. Pertanto, il costo potrebbe risultare più alto della media.

5. Il giradischi di Udreamer

Il miglior giradischi per rapporto qualità-prezzo 

Ideale non solo per la riproduzione di dischi, ma anche come pregiato oggetto d'arredamento, il giradischi UD001 di Udreamer è il miglior modello vintage per rapporto qualità-prezzo, caratterizzato da un design vintage curato nei minimi particolari.

A dispetto dell'estetica retrò, conferitagli dalla base in legno, è un dispositivo davvero moderno, dotato ingresso USB, RCA OUT, AUX IN e jack per cuffie e collegabile via Bluetooth. Grazie ai cuscinetti poggiapiedi in gomma e al sistema di trasmissione a cinghia garantisce una riproduzione ottimale del suono, ricco e nitido. Inoltre, è provvisto di pulsante di arresto automatico, ed è compatibile con vinili da 33, 45 e 78 giri, di tre dimensioni diverse (7, 10 e 12 pollici).

Pro: questo dispositivo dal design vintage, non si distingue solo dal punto di vista estetico, ma anche per le specifiche tecniche. Collegabile ad altri dispositivi tramite Bluetooth o cavi USB, RCA, AUX e jack cuffie, riproduce il suono in maniera stabile e nitida.

Contro: non si tratta di un giradischi professionale. Tuttavia, è un prodotto ottimo, le cui funzionalità superano le aspettative createsi in relazione al prezzo.

6. Il giradischi di Mersoco

Il miglior modello low cost entry level

Dal design retrò ed elegante insieme, il giradischi portatile di Mersoco è il miglior modello low cost entry level, perfetto per chi ne acquista uno per la prima volta.

Perfetto sia come oggetto d'arredamento che per l'intrattenimento, consente la connessione Bluetooth, utile a riprodurre il suono dal proprio cellulare, tablet o pc, o tramite cavo RCA e AUX (inclusi nella confezione). Funziona come lettore di vinili a 3 velocità di lettura (33, 45 e 78 giri) e 3 dimensioni (7, 10, 12 pollici). Inoltre, è dotato di stilo Ruby resistente, copertura antipolvere e interruttore di arresto automatico, per un'esperienza di ascolto confortevole e rilassante.

Pro: il prodotto ha un ottimo rapporto qualità-prezzo, riproduce suoni limpidi e "fedeli" sia da vinili che da dispositivi collegati tramite cavo o Bluetooth.

Contro: è un dispositivo pensato per i principianti, perfetto anche come oggetto di design. Pertanto non è adatto a chi cerca un giradischi professionale.

7. Il giradischi Reloop Turn 3-St

Il miglior giradischi professionale per rapporto qualità-prezzo

Sottile, leggero e all'avanguardia, il giradischi Reloop Turn 3-St è il miglior modello professionale per rapporto qualità-prezzo. Caratterizzato da una cinghia sincrona silenziosa, alimentata da un motore DC a basse vibrazioni, garantisce elevate prestazioni e può essere acquistato a un prezzo inferiore rispetto alla media dei top di gamma.

Progettato per i puristi del suono, possiede ingressi nascosti per cavi e un attacco USB per la digitalizzazione dei record. Integrato con equalizzatore e preamplificatore, è disponibile con braccio dritto o a S, dotato di ottime proprietà di campionamento e di elevate prestazioni di tracciamento. Il piatto del dispositivo è costruito in solido alluminio pressofuso, per garantire la massima scorrevolezza possibile. Il controllo elettronico della velocità a 33, 45 e 78 giri/min, inoltre, assicura il massimo del comfort durante la fase di ascolto.

Pro: il dispositivo garantisce una performance di qualità e un'esperienza di ascolto piacevole e confortevole, grazie agli accessori integrati e al motore silenzioso a corrente continua.

Contro: senza dubbio si tratta di un prodotto costoso. Il prezzo, tuttavia, è commisurato alla qualità delle prestazioni.

8. Il giradischi Sony PS-HX500

Il miglior giradischi Sony per rapporto qualità-prezzo

Ideale per riprodurre note e suoni in maniera limpida e "fedele", il giradischi PS-HX500 di Sony è il migliore modello del marchio per rapporto qualità-prezzo.

È provvisto di sistema di connessione Bluetooth, utile a collegare il giradischi a dispositivi di riproduzione o amplificazione, come cuffie wireless e casse.

Grazie all'equalizzatore fono integrato, al braccio robusto e dritto, al piatto in alluminio pressofuso, leggero e stabile, e al meccanismo di trasmissione a cinghia, riproduce musica con un sound ricco e chiaro e bassi potenti. È dotato di una copertura antipolvere più spessa, in grado di smorzare la pressione acustica degli speaker e ridurre la distorsione sonora. Caratterizzato da un design lineare, minimal ed elegante, inoltre, è compatibile con vinili da 33 e 45 giri.

Pro: è un giradischi di qualità, in grado di garantire un'ottima esperienza di ascolto, modulabile grazie alla possibilità di regolare il volume in 3 livelli. Può essere collegato a dispositivi esterni di ascolto via Bluetooth.

Contro: alcuni utenti Amazon non hanno apprezzato la scocca in plastica. Tuttavia, il materiale risulta comunque resistente e rende il dispositivo più leggero.

9. Il giradischi di Lauson

Il giradischi da collezione a meno di 150€

Perfetto per gli appassionati di auto d'epoca, il giradischi di Lauson è il modello da collezione più economico, ma anche quello più originale per design, simile per forma alla carrozzeria anteriore di una Giulietta anni '70.

Sebbene sia provvista anche di attacco per cavo RCA e AUX, uscita cuffie e connettore Bluetooth, è ottima per ascoltare musica ad alto volume, grazie agli altoparlanti integrati con una potenza di 2×3 W. Inoltre, è dotato di braccio dritto, puntina del tipo Lauson AG101, un ingresso USB, lettore LP con radio FM e un convertitore MP3. Supporta vinili da 33, 45 e 78 giri.

Pro: questo giradischi non è solo un oggetto d'arredamento unico e originale, ma anche funzionale, grazie agli altoparlanti integrati, alla radio FM inclusa e al convertitore, da vinile a MP3.

Contro: questo giradischi non presenta particolari criticità. Non è professionale, ma è un originale oggetto di design, funzionale e semplice da utilizzare.

10. Il giradischi di House of Marley

Il miglior giradischi di fascia alta a meno di 250€

Realizzato con materiali ecologici, il giradischi di House of Marley è il modello ecosostenibile meno costoso, disponibile a un prezzo inferiore ai 250€.

Il dispositivo è prodotto con materiali riciclati o rispettosi dell'ambiente: il bambù, una risorsa rinnovabile, il silicone REGRIND, un materiale ricavato interamente dai processi di upcycling e riciclo; e il tessuto REWIND, una miscela di cotone organico rigenerato, canapa rigenerata e PET riciclato.

È dotato di due ingressi, per cavo RCA e AUX, di attacco USB e di sistema di connessione Bluetooth. Il braccio, dritto e rigido, con testina sostituibile audio Technica MM Stilo ATN3600L, scorre sul vinile e riproduce un suono limpido e fedele, grazie alla presenza del pre-amplificatore integrato.

Inoltre, acquistando un giradischi House of Marley, potrete piantare un albero e contribuire al progetto One Tree Planet, l'organizzazione creata per riforestare tutte le aree del Pianeta colpite da deforestazione.

Pro: ecosostenibile, realizzato con materiali riciclati, questo giradischi non è solo attento all'ambiente, ma è un dispositivo che garantisce un audio di qualità e prestazioni elevate.

Contro: secondo alcuni clienti Amazon il prodotto è un po' rumoroso. Tuttavia, la qualità del suono riprodotto resta indiscussa.

11. Il giradischi di Chinflly

Il giradischi con altoparlanti esterni più economico

In grado di supportare vinili a 3 velocità (33/45/78 PRM) e a 3 dimensioni (da 7, 10, 12 pollici), il giradischi di Chinflly è il modello più economico con altoparlanti esterni abbinati, in legno chiaro.

Caratterizzato da un design minimal ma robusto, presenta tre manopole sulla parte anteriore, per regolare il volume e il tono, e passare dal vinile al ricevitore Bluetooth integrato. Si presenta premontato con cartuccia a magnete mobile AT-3600 am, per un tracciamento migliore del record, e braccio dritto, dotato di contrappeso e abbinato all'innovativo sistema anti-skating, ottimo per evitare salti e distorsioni del suono. Inoltre, è provvisto di sistema Hi-Fi di trasmissione a cinghia a 3 velocità (33 1/3, 45, 78 giri/min), silenzioso e potente.

Pro: è un dispositivo professionale, in grado di assicurare un'esperienza di ascolto unica e confortevole.

Contro: non presenta particolari criticità, e anche il rapporto qualità-prezzo è ottimo.

12. Il giradischi di Voksun

Il miglior giradischi portatile per rapporto qualità-prezzo

Dotato anche di convertitore, per trasformare le tracce audio da disco e registrare i propri brani in formato MP3, il giradischi di Voksun è il miglior modello portatile per rapporto qualità-prezzo, funzionale ed economico insieme.

È adatto per vinili a 3 velocità (33, 45, 78 giri) nei formati 7, 10 e 12 pollici, ed è dotato di uscita AUX e sistema di connessione Bluetooth integrato. Inoltre, comprende due altoparlanti stereo full range, ideali per assicurare una migliore qualità del suono. Infine, è inserito in una valigetta in pelle, elegante e pratica, per portare ovunque il proprio dispositivo.

Pro: si tratta di un prodotto ottimo sia per la qualità che per il prezzo. Provvisto di altoparlanti integrati e sistema di connessione Bluetooth, è anche comodo da trasportare, grazie alla valigetta leggera ed elegante in pelle.

Contro: è un dispositivo delicato, da pulire, conservare e azionare con cura.

13. Il giradischi di Pro-Ject Audio Systems

Il giradischi professionale più costoso

Evoluzione del precedente modello Debut Carbon EVO, il giradischi di Pro-Ject Audio Systems è il modello professionale più costoso, dotato di una serie di caratteristiche all'avanguardia, come il braccio in carbonio da 8,6″, rinforzato con cartuccia pick-up Ortofon 2M Red preinstallata.

Si tratta di un dispositivo professionale, provvisto di commutazione elettronica di velocità inclusa, sospensione del motore ottimizzata, piedini regolabili, piastra in acciaio da 1,7 kg con ammortizzazione in elastometri termoplastici (TPE), connettori RCA placcati in oro, cavo fono semi-simmetrico con spina in metallo e una comoda copertura antipolvere. È disponibile in 8 colori dal finish satinato.

Pro: è un giradischi minimal ma professionale, in grado di offrire un'esperienza di ascolto completa e confortevole.

Contro: è caratterizzato da un design lineare e moderno, poco apprezzato da chi è in cerca di un modello vintage e classico.

14. Il giradischi Lauson CL147

Il giradischi con grammofono meno costoso

Perfetto per fare un vero e proprio tuffo nel passato, il giradischi Lauson CL147 è il modello vintage più economico, caratterizzato dalla presenza del caratteristico grammofono, utile sia a registrare che a convertire il file analogico in digitale.

Questo dispositivo non funge solo da lettore di dischi, ma presenta anche una porta USB, un sintonizzatore radio, un lettore CD e ingressi AUX, RCA e jack. Supporta vinili a 3 velocità (33/45/78 RPM) e può essere collegato ai dispositivi mobili, come smartphone e tablet, o a casse wireless, grazie al sistema di connessione Bluetooth.

Pro: si tratta di un vero e proprio oggetto di design vintage. Inoltre, è funzionale e dotato di una tecnologia moderna ed efficiente.

Contro: occupa più spazio di un normale giradischi, ma è comunque un oggetto immancabile per gli amanti del vintage.

15. Il giradischi di ION Audio

Il miglior giradischi moderno intorno ai 100€

Realizzato con doppio materiale, legno e plastica resistente, il giradischi di ION Audio è il miglior modello con prezzo intorno ai 100€.

Caratterizzato da un design ibrido, è adatto sia a un arredamento moderno che a uno più classico.

Dotato di sistema Bluetooth, per riprodurre il suono in streaming da qualsiasi dispositivo abbinabile, supporta vinili in tre velocità (33, 45 e 78 giri/min). Grazie agli altoparlanti integrati, inoltre, restituisce un suono pulito e vibrante, "hi-fi". Infine, consente di utilizzare l'ingresso AUX per collegare altri lettori musicali (CD, piastre a cassette), o le uscite RCA, utili a connettere il dispositivo all'impianto stereo di casa.

Pro: caratterizzato da un design minimal e curato, questo lettore di vinili permette di riprodurre i suoni in maniera limpida e vibrante.

Contro: si tratta di un prodotto per neofiti e principianti, non adatto all'utilizzo professionale.

Come funziona un giradischi

Quando si acquista un giradischi per la prima volta, è naturale chiedersi come funzioni questo dispositivo. Vediamo insieme quali sono i meccanismi che consentono a questo strumento di riprodurre musica in vinile.

Innanzitutto, è bene precisare che il funzionamento di un giradischi dipende dalla trasmissione del movimento dal motore al piatto. Quest’ultima si attua mediante due modalità: trazione a cinghia o trazione diretta.

I giradischi con motore a trasmissione a cinghia sono più silenziosi, poiché la cinghia in gomma è in grado di isolare le vibrazioni esterne e interne. Quelli con sistema a trazione diretta, invece, sono preferiti dai DJ, poiché offrono una velocità costante di rotazione e la possibilità di ruotare i vinili in entrambi i sensi.

Ma il giradischi non funzionerebbe senza il braccio, spesso dotato di sistema anti-skating per resistere alla forza centripeta, caratterizzato da una testina (composta di bobina e puntina) all’estremità.

Quest’ultima, posizionata sul piatto, segue i solchi presenti sul vinile. Le vibrazioni dello stilo, dunque, creano un campo magnetico che, interagendo con quello elettromagnetico prodotto dalla bobina nella testina, trasformano il movimento fisico in impulso elettrico, recepito dai cavi audio e trasformato nuovamente in movimento meccanico.

Ma il segnale audio prodotto dall’intersezione tra campo magnetico ed elettromagnetico è molto flebile. Per questa ragione, i giradischi sono quasi sempre corredati da un preamplificatore integrato, utile ad aumentare il volume del suono e implementabile con casse esterne.

Come scegliere un giradischi: le specifiche tecniche

Per scegliere il giradischi più adatto alle proprie esigenze, è necessario conoscerne la struttura e le specifiche tecniche, essenziali per definire la qualità e le prestazioni foniche del dispositivo e soddisfare gli standard di neofiti o professionisti del suono.

Quali sono, dunque, i fattori da prendere in considerazione prima di acquistare un giradischi? Di seguito troverete tutte le delucidazioni di cui avete bisogno.

Trazione: a cinghia o diretta?

La trazione costituisce la modalità di trasmissione del suono dal il motore del giradischi al piatto su cui si poggia il vinile. Ne esistono di due tipologie:

  • trazione a cinghia: la trasmissione del suono passa dal motore al piatto per mezzo di una cinghia, realizzata in silicone o in gomma.
  • trazione diretta: motore e piatto sono connessi direttamente l'uno all'altro, poiché il primo è posizionato direttamente sotto al secondo.

Entrambe le modalità di trasmissione presentano dei pro e dei contro.

I giradischi a trazione diretta, per esempio, sebbene siano preferiti dai DJ perché assicurano una velocità di avvio superiore e una minore esposizione a forze estranee (come il peso dello stilo mentre segue il solco del vinile), presentano tuttavia un'alta probabilità di distorsione del suono, dal momento che la testina viene sollecitata in maniera diretta dalle vibrazioni della coppia motore-piatto.

Quelli a trazione a cinghia, invece, garantiscono una riproduzione del suono più dettagliata e “fedele”, poiché le vibrazioni del motore vengono isolate. La cinghia, però, andrebbe cambiata dopo qualche anno, per evitare che si consumi o si allenti.

Telaio: rigido o flottante?

Il telaio del giradischi è il piano su cui poggiano piatto e testina. In relazione alla distanza con la base del dispositivo, si individuano due tipologie di telaio:

  • Telaio rigido: posto direttamente sulla base, si trova tra quest’ultima e il piatto.
  • Telaio sospeso o flottante o controtelaio: è collegato alla base del dispositivo mediante molle in acciaio o in alluminio.

Quest’ultimo, in particolare, si diffonde a partire dagli anni ’70 e ’80 e viene adottato nei Thorens delle serie 160, 125 e modelli successivi, nei Linn Sondek LP 12 o negli Ariston Audio RD 80. Viene apprezzato soprattutto per la capacità di attenuare il cosiddetto “feedback acustico”, tipico dei giradischi leggeri.

Diversa è invece la soluzione adottata dai dispositivi a telaio rigido, i quali presentano una massa superiore e sono spesso abbinati a supporti smorzanti.

In conclusione, dunque, è fondamentale che il telaio sia costruito con materiali resistenti e di qualità, prodotto per assicurare una riproduzione fedele e limpida del suono.

Testina: a magnete mobile o a bobina mobile?

Le testine magnetiche del giradischi seguono il solco del vinile e leggono la traccia incisa sul disco.
Le testine magnetiche del giradischi seguono il solco del vinile e leggono la traccia incisa sul disco.

La testina fonografica (fonorivelatore puntina o anche pick-up) è una componente essenziale del giradischi, caratterizzata da uno stilo di diamante posto all’estremità. Proprio tramite quest’ultimo, infatti, il dispositivo legge la traccia incisa sul vinile.

In passato, le testine potevano essere in ceramica o piezoelettriche. Oggi, invece, si preferisce installare testine magnetiche, più resistenti. Si suddividono in due tipologie:

  • Testina a magnete mobile (MM): di fascia bassa, le più diffuse sul mercato, collegate alle bobine mediante un magnete.
  • Testina a bobina mobile (MC): di fascia alta, collegano la puntina direttamente alle bobine e sono preferite dagli audiofili.

Le testine, in ogni caso, necessitano di manutenzione e sostituzione, poiché sono la componente più soggetta a usura, coinvolta nel processo fisico di riproduzione della traccia.

Braccio: dritto o tangenziale?

Il braccio dritto è il più diffuso tra quelli installati su giradischi.
Il braccio dritto è il più diffuso tra quelli installati su giradischi.

Il braccio del giradischi è la componente che collega telaio e testina. Pertanto, è fondamentale che sia robusto e stabile, ma anche leggero. Ne esistono di diverse tipologie, ma due sono quelle più diffuse:

  • braccio dritto: è leggero, robusto ed economico;
  • braccio tangenziale: si muove in parallelo rispetto al raggio del disco ed è utilizzato soprattutto nei dispositivi di fascia alta.

Più rari sono i bracci a J e quello a S, montati su prodotti di fascia altissima, su modelli di nicchia o da collezionismo.

Tipologia: automatico o manuale?

A seconda della modalità di avvio e spegnimento del giradischi, questi lettori audio si suddividono in:

  • Giradischi manuale: è quello preferito dagli audiofili e dai cultori del giradischi. Il funzionamento del dispositivo è gestito dall’uomo: quando si intende riprodurre la traccia il braccio deve essere abbassato e la puntina posizionata sul solco del vinile. Terminato il suono, il braccio sarà sollevato a mano.
  • Giradischi automatico: si tratta di un modello davvero semplice da utilizzare. Basterà premere il pulsante di accensione/spegnimento e il dispositivo riprodurrà il disco in maniera del tutto automatica.
  • Giradischi semiautomatico: il giusto compromesso tra i due modelli precedenti. Il braccio e la testina vanno abbassati e posizionati a mano, ma il dispositivo si bloccherà in automatico al termine della traccia.

Velocità di lettura

I giradischi possono supportare vinili da 33, 45 e 78 giri al minuto.
I giradischi possono supportare vinili da 33, 45 e 78 giri al minuto.

Quando il vinile viene riprodotto, è importante che la velocità di rotazione rimanga costante per tutta la durata della traccia.

Tuttavia, “costante” non è sinonimo di "unica". A seconda delle rivoluzioni per minuto (RPM), infatti, il giradischi può supportare fino a tre velocità, corrispondenti ad altrettante tipologie di vinili:

  • 33 giri: si riferisce ai classici LP (Long Playing), i più diffusi in commercio;
  • 45 giri: hanno un diametro più piccolo dei 33 giri, permettono la riproduzione di un massimo di 2 brani, uno per ogni lato del disco.
  • 78 giri: sono vinili poco diffusi, antichi rispetto ai precedenti, sostituiti dai 45 giri dal 1940.

Altre componenti importanti

Oltre alle specifiche sopra elencate, vi sono altre caratteristiche da considerare, alcune sempre presenti, come il perno, altre variabili. Vediamo insieme quali.

  • Preamplificatore: presente nella maggior parte dei modelli di nuova produzione, consente di collegare il giradischi direttamente alle casse, mediante uscita per cavo RCA, AUX o tramite connessione Bluetooth.
  • Tappetino: posto tra piatto e vinile, aiuta a ridurre le vibrazioni ed eventuali disturbi del suono.
  • Copertura: presente in quasi tutti i giradischi, protegge il dispositivo dall’usura e dalla polvere.
  • Base: è importante che sia robusta e dotata di piedini gommati, per offrire una maggiore stabilità.
  • Alimentazione: i giradischi classici sono alimentati a corrente, mentre quelli in valigetta funzionano per mezzo di una batteria, di solito in litio.

Quali sono le migliori marche di giradischi?

Per assicurarsi un’esperienza d’ascolto rilassante e confortevole, è importante affidarsi ai professionisti del giradischi. Per questo prodotto, infatti, il marchio gioca un ruolo fondamentale per assicurare prestazioni elevate e materiali di qualità.

Vediamo quali sono le migliori marche di giradischi:

  • Thorens
  • Pioneer
  • Sony
  • Mersoco
  • Lauson
  • House of Marley
  • Reloop
  • Pro-Ject Audio Systems
  • ION Audio

Dove acquistare un buon giradischi

Un buon giradischi può essere acquistato sia nei negozi specializzati, di musica e strumenti musicali. Tuttavia, è online, in particolare su Amazon, che la scelta si fa più ampia. Il noto retailer, infatti, presenta una sezione dedicata agli apparecchi per ascoltare musica in vinile, fornita di tantissimi prodotti e pensata per accontentare tutte le tasche e le esigenze.

I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
I 15 migliori rossetti 2022: marche e tipologie a confronto
I 15 migliori rossetti 2022: marche e tipologie a confronto
I 12 migliori epilatori luce pulsata del 2022
I 12 migliori epilatori luce pulsata del 2022
Offerte fine mese: fino al 50% di sconto su iPhone, smartphone e dispositivi tech su eBay
Offerte fine mese: fino al 50% di sconto su iPhone, smartphone e dispositivi tech su eBay
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni