2.020 CONDIVISIONI
11 Marzo 2022
16:56

Magnifico pesce color arcobaleno scoperto alle Maldive: le immagini del labro fatato velato di rosa

Grazie a indagini morfologiche e genetiche un team di ricerca internazionale ha scoperto una nuova, coloratissima specie di pesce alle Maldive.
A cura di Andrea Centini
2.020 CONDIVISIONI
Credit: Yi–Kai Tea
Credit: Yi–Kai Tea

Al largo dell'arcipelago delle Maldive, nel cuore dell'oceano Indiano, è stata scoperta una nuova e meravigliosa specie di pesce, variopinta come un arcobaleno. Si tratta del labro fatato velato di rosa (Cirrhilabrus finifenmaa), un pesce osseo appartenente alla famiglia dei labridi (Labridae) che vive negli anfratti delle barriere coralline, tra i 40 e i 70 metri di profondità. La nuova specie fu avvistata per la prima volta negli anni '90 del secolo scorso, ma sino ad oggi si credeva fosse l'adulto di un'altra specie già nota agli scienziati, il Cirrhilabrus rubrisquamis. Studi morfologici e genetici hanno tuttavia determinato che si tratta di due specie completamente distinte.

Credit: Yi–Kai Tè
Credit: Yi–Kai Tè

A scoprire e descrivere il labro fatato velato di rosa è stato un team di ricerca internazionale guidato da scienziati del Maldives Marine Research Institute di Malé, che hanno collaborato a stretto contatto con i colleghi dell'Università di Sydney, dell'Australian Museum Research Institute, del Field Museum of Natural History di Chicago e dell'Accademia delle Scienze della California. A rendere particolarmente significativa la scoperta vi è il fatto che si tratta della prima nuova specie identificata e classificata da un biologo marino locale, il dottor Ahmed Najeeb. Le centinaia di specie meravigliose che popolano le barriere coralline delle Maldive, infatti, erano state scoperte e descritte solo da scienziati stranieri.

“Sono sempre stati scienziati stranieri a descrivere le specie trovate alle Maldive, senza coinvolgere molto gli scienziati locali, anche quelle endemiche delle Maldive”, ha dichiarato il dottor Najeeb in un comunicato stampa. “Questa volta è diverso ed entrare a far parte di qualcosa per la prima volta è stato davvero eccitante, soprattutto avere l'opportunità di lavorare a fianco dei migliori ittiologi su una specie così elegante e bella”, ha aggiunto con orgoglio il biologo marino. Ma come hanno fatto a capire che si trattasse di due specie diverse e non di una sola?

Credit: Yi–Kai Tè
Credit: Yi–Kai Tè

Analizzando le riprese catturate da un rover sottomarino a largo dell'arcipelago di Chagos, a 1.000 chilometri a Sud delle Maldive, i biologi si sono accorti di alcuni dettagli che non corrispondevano a quelli della specie Cirrhilabrus rubrisquamis, descritta una trentina di anni fa sulla base di un singolo giovane esemplare. Da giovani questi labridi si assomigliano molto, ma da adulti cambiano colore e assumono dettagli inconfondibili. Il labro fatato velato di rosa, ad esempio, presenta una combinazione unica di magenta, pesca, arancio rosato e viola scuro. Oltre ai colori, il dottor Najeeb e colleghi si sono concentrati sull'altezza delle spine della pinna dorsale e sul numero di scaglie in varie regioni del corpo. Questi dati, combinati a quelli genetici, hanno confermato che si trattava di due specie distinte.

La nuova specie è stata soprannominata C. finifenmaa poiché l'epiteto significa “rosa” nella lingua locale Dhivehi, un omaggio sia ai colori magnifici del pesce che alla rosa (il fiore), uno dei simboli delle Maldive. I dettagli della ricerca “Cirrhilabrus finifenmaa (Teleostei, Labridae), a new species of fairy wrasse from the Maldives, with comments on the taxonomic identity of C. rubrisquamis and C. wakanda” sono stati pubblicati sulla rivista scientifica specializzata ZooKeys.

2.020 CONDIVISIONI
Magnifico fossile di pesce giurassico scoperto in un campo agricolo: sembra saltare dalla roccia
Magnifico fossile di pesce giurassico scoperto in un campo agricolo: sembra saltare dalla roccia
Magnifica megattera bianca avvistata alle Azzorre: le splendide immagini
Magnifica megattera bianca avvistata alle Azzorre: le splendide immagini
Scoperta enorme e magnifica barriera corallina incontaminata: “È come un roseto a perdita d'occhio”
Scoperta enorme e magnifica barriera corallina incontaminata: “È come un roseto a perdita d'occhio”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni