10 Gennaio 2022
15:38

Il 2021 tra gli anni più caldi della storia: temperature estreme registrate da 400 stazioni meteo

Lo scorso anno in dieci Paesi sono state toccate le temperature più alte della relativa storia, mentre in più di cento sono stati battuti i record mensili.
A cura di Andrea Centini

Alle 13:14 di mercoledì 11 agosto 2021 a Siracusa, in contrada Monasteri, è stato toccato il record di temperatura più elevata mai registrata non solo in Italia, ma anche in tutta l'Europa. La colonnina di mercurio, infatti, quel giorno ha raggiunto la stratosferica soglia di 48,8° C, ben 0,3° C in più rispetto al record precedente toccato nel 1999 a Catenanuova, in provincia di Enna. Quello di Siracusa è stato soltanto uno dei numerosi primati di caldo record registrati nel corso dell'anno in tutto il mondo; basti ricordare la devastante cupola di calore che ha investito il Nord America tra giugno e luglio, con centinaia di morti tra Stati Uniti e Canada e oltre un miliardo di animali marini cotti vivi a causa delle temperature estreme. Sono state oltre 400 le stazioni meteorologiche ad aver registrato picchi così elevati da bruciare i precedenti record, un chiaro segnale degli effetti dei cambiamenti climatici in corso.

A divulgare questo dato è stato il meteorologo specializzato in statistiche climatiche Maximiliano Herrera, che nel suo portale “Extreme temperatures around the world” ha elencato tutti i primati registrati lo scorso anno. È un lavoro che pubblica ogni anno, anticipando di poco i comunicati stampa ufficiali della NASA e della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA). Nonostante i molteplici – e in alcuni casi impressionanti – record, sia il dottor Herrera che gli altri climatologi non ritengono che il 2021 si ritroverà in cima alla lista degli anni più caldi a livello globale. Secondo gli esperti, infatti, ad analisi completate conquisterà la quinta o la sesta piazza, confermando tuttavia il negativo trend che continua da diversi anni a causa del riscaldamento globale. Non a caso gli ultimi 6 anni sono stati tutti i più caldi della storia. Nell'elenco dello scienziato vi sono dieci Paesi che hanno raggiunta la propria temperatura massima storica: oltre ai 48,8° C di Siracusa in Italia, i 49,6° C di Lytton in Canada (la città è stata distrutta da un incendio scatenato proprio dalla cupola di calore) e i 54,4°C d Furnace Creek nella Death Valley degli Stati Uniti, altri primati sono stati raggiunti anche negli Emirati Arabi Uniti (51,8° C), in Tunisia (50,3° C), Oman (51,6° C), Marocco (49,6° C), Taiwan (40,6° C), Dominica (35,8° C) e Turchia (49,1° C). In oltre 100 è stato battuto il record di caldo mensile.

A preoccupare gli esperti non sono soltanto le singole ondate di calore, che possono essere letali per le persone più fragili (bambini, anziani, malati) e gli animali, ma le tendenze. In Kenya, ad esempio, a causa di una temperatura mediamente più calda in diverse aree del Paese il governo è stato costretto a riattivare gli aiuti alimentari per le persone più bisognose. “Puoi sicuramente vedere l'effetto del cambiamento climatico sul nostro clima in Kenya e nel mondo”, ha dichiarato al Guardian la dottoressa Patricia Nying'uro, meteorologa e co-fondatrice dell'organizzazione Climate Without Borders che ha sede presso il Dipartimento meteorologico del Kenya. “Stiamo ancora mettendo insieme i dati per il 2021, ma pensiamo di aver visto una temperatura annuale superiore di 2,1°C rispetto al normale in alcune parti del Paese. I cambiamenti sono molto evidenti, da un estremo all'altro in un brevissimo lasso di tempo”, ha aggiunto la dottoressa Nying'uro.

L'evento più estremo di tutti nel 2021 resta tuttavia la cupola di calore sul Nord America, che il dottor Herrera non ha esitato a definire “la madre di tutte le ondate di calore”. “Lo confesso, non avrei mai creduto nemmeno che fosse fisicamente impossibile. L'entità di questo evento ha superato qualsiasi cosa abbia mai visto dopo una vita di ricerca di eventi estremi in tutta la storia climatica del mondo moderno negli ultimi due secoli”, ha chiosato lo scienziato, che raccoglie dati sulle temperature estreme da oltre 30 anni. Tra gli altri eventi climatici più significativi del 2021 si ricordano anche le temperature record a dicembre in Alaska, la pioggia che ha colpito la provincia di Henan in Cina (in tre giorni ne ha ricevuta tanta quanta ne cade in un anno intero), il freddo polare a febbraio in Texas e le gelate alternate a ondate di calore nell'area mediterranea nei primi mesi dell'anno, che hanno arrecato danni gravissimi all'agricoltura e agli equilibri ecologici. Sono tutti figli dei cambiamenti climatici scatenati dalle emissioni di gas a effetto serra di origine antropica.

Ondate di calore estreme e pericolose ai poli: in Antartide stazione registra 40°C oltre la media
Ondate di calore estreme e pericolose ai poli: in Antartide stazione registra 40°C oltre la media
L’ondata di caldo siberiano è stata la temperatura massima mai registrata nell’Artico
L’ondata di caldo siberiano è stata la temperatura massima mai registrata nell’Artico
Piattaforma di ghiaccio grande come Roma crolla in Antartide a causa delle temperature estreme
Piattaforma di ghiaccio grande come Roma crolla in Antartide a causa delle temperature estreme
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni