23 Maggio 2022
15:45

I fiori di ciliegio sbocciano sempre prima in Giappone: i cambiamenti climatici minacciano l’Hanami

I cambiamenti climatici e l’urbanizzazione fanno sbocciare i fiori dei ciliegi di Kyoto sempre prima, alterando la tradizione dell’Hanami.
A cura di Andrea Centini

L'Hanami, la tradizione giapponese del contemplare la bellezza dei fiori sbocciati, in particolar modo quelli di ciliegio (sakura), è l'ennesima vittima del riscaldamento globale catalizzato dai cambiamenti climatici. Secondo un nuovo studio, infatti, i ciliegi in fiore di Kyoto – la capitale storica del Giappone – stanno fiorendo sempre prima, a causa di una combinazione tra clima influenzato dalle attività umane e urbanizzazione, che porta le città a essere più calde rispetto agli ambienti rurali circostanti. Questa situazione ha reso molto più probabili gli eventi di fioritura estremamente precoci, inoltre per i prossimi decenni si attendono ulteriori giorni d'anticipo “rosicchiati” all'affascinante tradizione. Poiché l'evento attira milioni di turisti nella terra del Sol Levante, l'anticipo delle fioriture potrebbe avere un impatto significativo sull'economia della città nipponica.

A determinare che l'Hanami arriva sempre più presto a causa dei cambiamenti climatici è stato un team di ricerca internazionale guidato da scienziati britannici del Met Office Hadley Centre, che hanno collaborato a stretto contatto con i colleghi della Graduate School of Agricultural Science presso l'Università Metropolitana di Osaka (Giappone). Gli scienziati, coordinati dal dottor Nikolaos Christidis, ricercatore dell'ufficio meteorologico del Regno Unito, sono giunti alle loro conclusioni dopo aver combinato i dati delle fioriture / temperature degli anni passati con quelli di una dozzina di modelli climatici all'avanguardia, in grado di fornire previsioni future dell'Hanami sia con che senza l'impatto delle attività antropiche. Hanno anche confrontato le fioriture di Kyoto con quelle dell'area rurale limitrofa di Kameoka.

Credit: MetOffice
Credit: MetOffice

Il professor Christidis e i colleghi hanno determinato che nella città dei mille templi, com'è conosciuta la meravigliosa Kyoto, i ciliegi stanno fiorendo con ben undici giorni di anticipo rispetto alla regolare tabella di marcia. Sei di questi giorni sono direttamente associati agli effetti del riscaldamento globale, mentre gli altri cinque sono dovuti alle temperature superiori che si registrano nelle città, a causa di riscaldamenti accesi, traffico, asfalto, presenza degli edifici e altri fattori che impattano sulle temperature medie di un contesto urbano. Nel 2021 la piena fioritura dei ciliegi è stata registrata il 26 marzo, un record assoluto in oltre mille anni di storia dell'Hanami, mentre quest'anno sono fioriti all'inizio di aprile. Secondo gli esperti, oggi il rischio di fioriture “estremamente precoci” è 15 volte superiore rispetto alla norma. È importante sottolineare che non basta un solo giorno di temperatura anomala per far sbocciare i fiori in anticipo, ma servono più giorni consecutivi oltre una certa soglia; è un meccanismo di difesa che protegge le piante dal fiorire dopo una singola giornata calda in pieno inverno, rischiando di essere spazzate via subito dopo. A Kyoto le fioriture hanno iniziato ad arrivare in anticipo rispetto a quelle di Kameoka negli anni '40, ampliando sempre di più il divario.

“La nostra ricerca mostra che non solo il cambiamento climatico indotto dall'uomo e il riscaldamento urbano hanno già avuto un impatto sulle date di fioritura dei fiori di ciliegio a Kyoto, ma che date di fioritura estremamente precoci, come quella del 2021, sono ora stimate 15 volte più probabili e dovrebbero verificarsi almeno una volta al secolo. Si prevede che tali eventi si verificheranno ogni pochi anni entro il 2100, quando non sarebbero più considerati estremi”, ha affermato in un comunicato stampa il dottor Christidis. Secondo gli autori dello studio, se non verranno contenute le emissioni di CO2 e altri gas a effetto serra si aggiungerà all'Hanami un'altra settimana di anticipo entro la fine del secolo. I dettagli della ricerca “Human influence increases the likelihood of extremely early cherry tree flowering in Kyoto” sono stati pubblicati sulla rivista scientifica specializzata Enviromental Research Letters.

Cos’è l’hanami e perché in Giappone si celebra la fugace meraviglia dei fiori di ciliegio
Cos’è l’hanami e perché in Giappone si celebra la fugace meraviglia dei fiori di ciliegio
Antartide sempre più verde a causa dei cambiamenti climatici: diffusione esplosiva della fioritura
Antartide sempre più verde a causa dei cambiamenti climatici: diffusione esplosiva della fioritura
Un preoccupante segnale del cambiamento climatico riguarda il ciclo dell’acqua
Un preoccupante segnale del cambiamento climatico riguarda il ciclo dell’acqua
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni