Una tragedia apparentemente senza spiegazioni quella che ha visto la morte di Teresa Rosa Cutaia, una ragazza di appena 23 anni che giovedì sera è stata trovata senza vita nel bagno di casa dai suoi genitori: a nulla è valsa la corsa contro il tempo per salvarla da parte dei sanitari del 118, intervenuti tempestivamente per prestare soccorso. Il dramma è avvenuto a Mortellini di Pisa, in una casa di via Aurelia Sud.

Nata a Piombino ma da anni residente a Pisa con i genitori, il fratello e la sorella, Teresa aveva finito gli studi all'istituto alberghiero e lavorava in alcuni catering in attesa di un'occupazione a tempo pieno. Giovedì sera aveva cenato a casa e poco dopo era andata in bagno: non vedendola uscire suo padre l'ha ripetutamente chiamata fino a quando, non ottenendo risposta, ha deciso di sfondare la porta. Ha trovato sua figlia riversa a terra, ormai senza vita.

Sarà l'autopsia a stabilire le cause di un decesso che ha lasciato tutti senza parola. Stando a quanto riferisce il quotidiano La Nazione, infatti, la giovane donna non soffriva di particolari malattie. L’ipotesi al momento più probabile è quella di un improvviso malore, anche se i medici effettueranno anche esami tossicologici per scongiurare altre ragioni, ad esempio uno shock allergico.