Numerosi esponenti del governo M5S-Lega hanno accettato l'invito del Partito Democratico e dunque parteciperanno alla Festa nazionale dell'Unità che si svolgerà dal 24 agosto al 10 settembre a Ravenna. Secondo quanto anticipato dal quotidiano La Repubblica, tra gli invitati che hanno accettato i confrontarsi con i dirigenti e gli esponenti del Partito Democratico ci saranno la presidente del Senato, la forzista Maria Elisabetta Alberti Casellati, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti (esponente di punta della Lega) e il presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico (Movimento 5 Stelle).

Inoltre, alla Festa nazionale dell'Unità di Ravenna, sfileranno molti nomi noti del Partito Democratico e della sinistra italiana: sono infatti previsti gli interventi dell'ex segretario ed ex presidente del Consiglio Matteo Renzi, dell'ex ministro dell'Interno Marco Minniti, del segretario della Cgil Susanna Camusso e del segretario della Uil Carmelo Barbagallo. A volere una Festa nazionale dell'Unità "inclusiva" è stato l'attuale segretario del PD Maurizio Martina, che ha voluto a tutti i costi la presenza di esponenti della maggioranza di governo per un confronto aperto nonostante le proteste di numerosi parlamentari renziani.

Dopo il rifiuto del vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio, che ha respinto al mittente l'invito del Pd, il presidente Roberto Fico ha invece accettato la proposta e si confronterà il prossimo 3 settembre con Graziano Delrio, capogruppo Pd a Montecitorio ed ex ministro dei Trasporti.