Dopo oltre 40 anni dal suo posizionamento e per la prima volta dalla sua installazione, è stato spostato il Globo di Capo nord, la scultura piazzata nella parte più settentrionale della Norvegia continentale e diventata quindi simbolo stesso dell'altopiano di Capo Nord. La struttura è stata smantellata ieri, giovedì 15 aprile, e portata in magazzino ma fortunatamente non sarà un addio. Il globo di capo nord infatti è stato spostato ma solo per manutenzione straordinaria. Ad annunciarlo sui social è stato Hans Paul Hansen, direttore dello Scandic Destination Nordkapp.

Il Globo, scultura in ferro che rappresenta un mappamondo, è stato installato nel 1978 e da allora è diventato simbolo dell'altopiano di Capo nord, immortalato in migliaia di foto e diventato esso stesso luogo di turismo. Dopo aver retto per oltre quattro decenni resistendo anche a eventi atmosferici e meteorologici estremi, non rari nella Norvegia settentrionale, ora per il Globo è arrivato il tempo di una revisione completa che ha richiestolo smantellamento temporaneo.

Per la prima volta assoluta è stato approntato un piano per smantellarlo e portarlo in officina per le revisioni del caso. Per l’evento è stata incaricata una squadra speciale di tecnici che ha provveduto a imbragare il Globo, a caricarlo su un camion e a portarlo in una officina di Honningsvåg, il comune più a nord della Norvegia. Lo smantellamento temporaneo del globo di Capo nord è stato necessario dopo che i tecnici hanno riscontrato molta ruggine nella giuntura tra la base e la palla. Il globo ritornerà al suo posto dopo la revisione