Un 75enne della Florida, Marvin Hajos, è stato attaccato e ucciso da una rara specie di uccello, il casuario, considerato il volatile più pericoloso del mondo. L’anziano sarebbe stato attaccato dall’animale nella sua fattoria dove allevava appunto casuari, popolari tra i collezionisti di uccelli esotici, ha riferito il responsabile dei vigili del fuoco della contea di Alachua, Jeff Taylor, alla CNN. Probabilmente Hajos, si trovava vicino all'uccello all'interno del proprio giardino, quando è caduto; a quel punto il volatile l'ha attaccato. Lo stesso allevatore sarebbe riuscito a chiamare i soccorsi. Ma i tentativi di salvarlo in ospedale sono stati inutili: le gravi ferite gli sono state fatali.

Perché il causario è l'uccello più pericoloso del mondo

Il casuario è un "grosso uccello incapace di volare più strettamente correlato all'emù", secondo lo zoo di San Diego. Può correre fino a 50 km/h, saltare fino a quasi due metri ed è un nuotatore esperto, così da potersi difendersi abilmente dalle minacce, dice lo zoo. Come gli struzzi e i kiwi appartiene alla famiglia Casuariidae, arriva a pesare 45 chilogrammi. Le grosse zampe sono ricoperte di pelle squamosa e hanno artigli affilati come lame e lunghi fino a 12 centimetri, simili a quelli degli estinti Velociraptor. “Il casuario può fronteggiare qualsiasi predatore o potenziale minaccia con un solo calcio rapido” spiega ancora lo zoo di San Diego. La ‘Commissione per la conservazione della fauna e della fauna selvatica’ in Florida considera questi uccelli come animali selvatici alla stregua di alligatori e leopardi. Non a caso per possedere un animale del genere c’ è bisogno di un permesso specifico.