Covid 19
12 Gennaio 2022
10:55

Una tassa per i No Vax: il piano del Quebec per contrastare Omicron

La provincia canadese del Quebec imporrà una tassa sanitaria a tutti coloro che non sono vaccinati contro il Covid per arginare la nuova ondata causata da Omicron: “Il 12% della popolazione che non ha ricevuto neppure una dose di vaccino non deve danneggiare il 90% che invece l’ha fatto”.
A cura di Ida Artiaco
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Nella provincia canadese del Quebec, che sta lottando per controllare la variante Omicron, verrà imposta già nelle prossime settimane una nuova tassa sanitaria a coloro che non sono vaccinati contro il Covid. Il premier Francois Legault ha dichiarato ieri in una conferenza stampa che il suo governo sta lavorando "a un contributo sanitario per tutti gli adulti che si rifiutano di vaccinarsi" perché rappresentano un "onere finanziario per tutti in Quebec".

Qui solo il 12% circa degli abitanti non ha ancora ricevuto alcuna dose di vaccino, ma – ha aggiunto il primo ministro – non deve "danneggiare il 90% che l'ha fatto. Non spetta a tutti i quebecchesi pagare per questo", specificando che il governo della provincia francofona, che deve ancora stabilire a quanto ammonterà la tassa, voleva che quest'ultima rappresentasse un "importo significativo. Sento questo malcontento nei confronti della minoranza non vaccinata che, tutto sommato, intasa i nostri ospedali". Quel 12% di adulti non immunizzati, infatti, rappresenta il 50% dei pazienti ricoverati in terapia intensiva. Coloro che non sono vaccinati per motivi medici saranno esentati dal pagamento della tassa. È questa l'ennesima misura che si valuta nel tentativo di arginare la nuova ondata: il 30 dicembre scorso il Quebec aveva già annunciato il ritorno di alcune restrizioni, tra cui il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino e il divieto di assembramenti privati.

In Quebec nel complesso al momento sono ricoverate 2.742 persone con Covid e circa 255 sono in terapia intensiva. Il Paese conta circa otto milioni di abitanti. Gli ospedali di Montreal, la città più grande della provincia, si stanno avvicinando al 100% della capacità e hanno già iniziato a limitare le cure non legate al Covid. Continuano ad aumentare i ricoveri anche nella vicina provincia dell'Ontario, la più popolosa del Canada, con 3.220 persone ricoverate in ospedale e 477 malati in terapia intensiva.

Quello del Quebec non è comunque l'unico governo al mondo ad imporre una tassa del genere. A partire da fine mese, ai cittadini greci di età superiore ai 60 anni verrà corrisposta una multa di 100 euro per ogni mese in cui non risulteranno vaccinati. Ed anche Singapore ha richiesto ai pazienti Covid di pagare le proprie spese mediche se non sono vaccinati.

31052 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni