775 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
22 Luglio 2022
16:39

Ucraina e Russia hanno raggiunto l’accordo sul grano: “Evitato incubo fame per il mondo”

Mosca e Kiev hanno raggiunto l’accordo sull’esportazione del grano ucraino attraverso il Mar Nero. L’intesa prevede l’esportazione di 20 milioni di tonnellate di grano da tre porti ucraini: Odessa, Chornomorsk e Yuzhny.
A cura di Antonio Palma
775 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Mosca e Kiev hanno raggiunto l'accordo sull'esportazione del grano ucraino attraverso il Mar Nero. L'attesissimo annuncio è arrivato nel pomeriggio di venerdì dalla Turchia dove era in corso il vertice tra le rappresentante dei due paesi  con la mediazione turca e dell'Onu.

L'accordo firmato a Istanbul tra Russia e Ucraina prevede il trasporto in sicurezza del grano attraverso i porti ucraini sul Mar Nero e delle altre derrate alimentari e dei fertilizzanti dagli scali russi.

Le delegazioni dei due Paesi in guerra hanno firmato l'intesa sul grano separatamente senza incontrarsi direttamente ma alla presenza dei rappresentanti di Ankara e delle Nazioni Unite. Per la Russia l'intesa è stata siglata dal ministro della Difesa di Mosca, Serghei Shoigu. Il documento è stato firmato per l'Ucraina dal ministro delle Infrastrutture Oleksandr Kubrakov.

Il patto è stato controfirmato dal ministro della Difesa turco, Hulusi Akar, e dal segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres.

L'intesa nel dettaglio prevede l'esportazione di 20 milioni di tonnellate di grano da tre porti ucraini. In base all'accordo, il controllo dei porti di Odessa, Chornomorsk e Yuzhny rimane a Kiev.

Grande esultanza da parte del segretario dell'Onu alla firma del patto. "Questa intesa è un faro nel Mar Nero, l'accordo ci guidi verso la Pace" ha dichiarato infatti Antonio Guterres.

Per il presidente turco Recep Erdogan, che ha voluto fortemente il patto e presenziato all'evento, l'accordo sul grano ucraino ha evitato l'incubo della fame nel mondo.

"Oggi è una giornata storica, siamo fieri del nostro ruolo svolto in questa iniziativa che ha risolto la crisi alimentare mondiale. L'accordo di oggi riguarda tutte le nazioni del mondo, dall'Africa all'Asia, e stiamo evitando insieme l'incubo della fame globale" ha dichiarato infatti Recep Erdogan dopo la firma a Istanbul.

Funzionari delle Nazioni Unite hanno affermato che le prime spedizioni di grano potrebbero iniziare già sabato, con la speranza di raggiungere i livelli di esportazione prebellici dai tre porti ucraini quando vi era un tasso di 5 milioni di tonnellate di grano al mese.

Cosa prevede l'accordo tra Russia e Turchia sul grano

In base all'accordo raggiunto tra Kiev e Mosca, il controllo sui carichi di grano è demandato a funzionari Onu e turchi. Le navi percorreranno una rotta programmata attraverso il Mar Nero. Le navi pilota ucraine infatti guideranno le navi commerciali lungo una rotta senza mine in base a una mappa di canali sicuri fornita da Kiev. Le navi attraverseranno quindi il Mar Nero verso lo stretto del Bosforo in Turchia, monitorate da vicino da un centro di coordinamento congiunto a Istanbul, formato da rappresentanti delle Nazioni Unite, dell'Ucraina, della Russia e della Turchia

Le navi che entrano in Ucraina saranno ispezionate sotto la supervisione dello stesso centro di coordinamento congiunto per assicurarsi che non portino armi o oggetti che potrebbero essere utilizzati nella Guerra. I due Paesi ovviamente si sono impegnati a non attaccare le navi commerciali in zona.

775 CONDIVISIONI
2807 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni