Poeti Norac (Facebook).
in foto: Poeti Norac (Facebook).

Lutto nel mondo del surfPoeti Norac, campionessa di origine francese e tra le stelle in ascesa dello sport su tavola, è morta a soli 24 anni in circostanze misteriose. La notizia è stata confermata dalla Federazione francese di surf e dalla famiglia, ma si indaga ancora per fare luce sulle cause del decesso. "Siamo spiacenti di annunciare, in accordo con la sua famiglia, la scomparsa di Poeti Norac, vicecampionessa di Francia di longboard", è stato il messaggio pubblicato su Twitter dalla Federazione lo scorso martedì 4 febbraio, dopo 3 giorni di ricerche. Il suo corpo senza vita è stato ritrovato sulla Sunshine Coast australiana, nella parte sud di Queensland, dove si era trasferita da diversi mesi per inseguire la sua passione e cavalcare le onde.

"La comunità surfistica perde un membro della sua famiglia, una bella persona dal sorriso radioso, un'artista sulla sua tavola il cui entusiasmo risplendeva ovunque", ha continuato la Federazione, che ha voluto darle l'ultimo saluto, in attesa di una cerimonia ufficiale che si terrà prossimamente. Poeti aveva cominciato a surfare a soli sei anni, come riporta il quotidiano francese Le Parisien, al fianco di suo papà. Era nata e cresciuta a Sables-d'Olonne, nella Vandea, regione nord-occidentale della Francia. Una decina d'anni fa aveva partecipato alle sue prime competizioni, e da allora non aveva più smesso, arrivando a conquistarsi il titolo di vice campionessa di Francia nel 2018. Nella sua breve quanto intensa carriera ha anche disputato quattro finali nazionali e riportato dieci vittorie nel Coupe de France. Molto attiva sui social, l'ultima foto che aveva postato su Instagram risale allo scorso novembre, sempre con la sua tavola inseparabile tra le braccia.