Fai una passeggiata lungo la famosa Promenade des Anglais di Nizza senza mascherina e sentirei qualcuno urlarti contro a gran voce. La città della Costa Azzurra sta infatti utilizzando telecamere dotate di altoparlanti in modo che la polizia possa ricordare – con forza – alle persone di rispettare le regole per fermare la diffusione del coronavirus, secondo i media locali. “In caso di una violazione delle norme di contenimento del virus, ad esempio di un assembramento, la polizia della città può parlare direttamente con le persone interessate e gridare ‘Attenzione! Possiamo vederti, sta arrivando una pattuglia’", ha detto al quotidiano locale, Nice Matin, Anthony Borré, vice sindaco di Nizza e responsabile della sicurezza. La città francese trasmette anche messaggi pre-registrati ogni 30 minuti tra le 21:00 e le 2 del mattino nelle aree in cui si radunano turisti e gente del posto, ricordando loro le regole di distanziamento sociale, oltre che la necessità di gettare la spazzatura. "È come uno show di fantascienza", ha detto un turista a Nice Matin.

Nizza, in giro solo con la mascherina

Lunedì il sindaco Christian Estrosi ha firmato un’ordinanza, che varrà fino al 7 agosto, con la quale sarà necessario indossare la mascherina (dalle 10 di ogni giorno all’una di notte di quello seguente) in una vasta area di Nizza che è delimitata ad Ovest da Boulevard Gambetta, ad Est dal porto e a nord dall’Avenue de Thiers e che comprende tutto il Vieux Nice. A Sud l’area comprende la Promenade des Anglais a partire da Magnan. Si tratta di una zona area centrale della città della Costa Azzurra, a forte presenza turistica, nella quale occorrerà adottare misure protettive. Altre importanti città francesi, tra cui Lille, Biarritz e Tolosa, hanno iniziato ad adottare misure simili man mano che il numero dei casi di contagio è andato aumentando nuovamente, con il Consiglio scientifico nazionale che teme una seconda ondata in autunno.