71 CONDIVISIONI

Tenta di baciare la ministra tedesca Annalena Baerbock al summit Ue, bufera sull’omologo croato

Durante la foto di gruppo seguita al summit dei ministri degli Esteri a Berlino, il ministro croato Gordan Grlic-Radman ha tentato di baciare la sua omologa tedesca Annalena Baerbock, innescando una bufera di polemiche.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Annalisa Girardi
71 CONDIVISIONI
Immagine

Bufera di polemiche sul ministro degli Esteri croato, Gordan Grlic-Radman per aver tentato di baciare la sua omologa tedesca Annalena Baerbock durante la foto di gruppo scattata al termine di un summit dei ministri Ue a Berlino. Nei video circolati sui social si vedono i ministri in fila per la fotografia: la ministra tedesca, a cui è stato riservato un posto centrale in prima fila, è l'ultima ad arrivare. Approcciando gli omologhi, Baerbock porge la mano al ministro croato che – stringendola – si sporge per baciarla. Non è chiaro se Grlic-Radman abbia cercato di baciarla sulla bocca: ad ogni modo, visibilmente imbarazzata la ministra si gira, mettendosi a ridere.

I media croati hanno parlato di "un momento imbarazzante", di un video "sgradevole da guardare", in cui si vedrebbe come la ministra tedesca si sia "ovviamente sentita a disagio". Il Tagesschau ha parlato di come le attiviste femministe abbiano accusato Grlic-Radman di mancanza di rispetto.

In merito si sono espresse diverse politiche croate. Ad esempio Rada Boric, attivista per i diritti delle donne ed ex esponente del Parlamento croato, ha parlato di un "gesto del tutto inappropriato". Ivana Kekin, leader del partito croato di Nuova Sinistra, da parte sua ha detto che il ministro abbia con il suo gesto disonorato non solo sé stesso ma tutti i croati. Sulla stessa linea anche l'ex prima ministra croata Jadranka Kosor.

Al momento la ministra tedesca non avrebbe ancora commentato l'incidente di giovedì scorso. Grlic-Radman, invece, ha spiegato di aver solo cercato di salutare la collega e si è scusato se il suo gesto abbia arrecato offesa.

71 CONDIVISIONI
Stoltenberg risponde a Trump: "La NATO resta pronta a difendere tutti i suoi alleati"
Stoltenberg risponde a Trump: "La NATO resta pronta a difendere tutti i suoi alleati"
Migrato dalle coste scandinave alla Danimarca: la storia di Vittrup Man, vittima di un sacrificio umano
Migrato dalle coste scandinave alla Danimarca: la storia di Vittrup Man, vittima di un sacrificio umano
L’offensiva su Rafah e il ruolo dell’Egitto: cosa potrebbe succedere secondo il generale Capitini
L’offensiva su Rafah e il ruolo dell’Egitto: cosa potrebbe succedere secondo il generale Capitini
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni