L'immagine di un’anziana abbandonata per strada, con addosso solo uno scialle e una valigia, ha sconvolto un intero Paese. Identificata come Adriana Lobos, la donna di 88 anni è stata sfrattata di casa dalla figlia, Fernanda, alla quale avrebbe venduto la casa in cui viveva con lei, riferisce Televisa News. La storia arriva da Linares, in Cile. "Noi non sapevamo nulla, ma mia sorella Fernanda, alla fine dell'anno scorso, si era fatta intestare la casa senza avvertirci e alla fine l'ha venduta” ha raccontato la figlia maggiore dell'anziana, Alejandra, che ha denunciato l'accaduto dopo essere stata avvisata dai vicini. La donna, che vive a Santiago, ha sottolineato che sua madre “non è lucida”, quindi sospetta che sua sorella l'abbia raggirata, facendole credere che la proprietà rimanesse in suo possesso. “Quello che ha fatto mia sorella è incommentabile: si è approfittata di nostra madre e della sua scarsa lucidità, poi l'ha praticamente abbandonata – denuncia ancora Alejandra – Ho contattato un ente nazionale per provare a denunciare mia sorella e recuperare la casa”.

La signora Adriana si trova ora con l'altra figlia. I medici stanno seguendo l'evoluzione delle sue condizioni di salute, sarebbe stata trovata in uno stato avanzato di malnutrizione. La vicenda ha scatenato rabbia e commozione in Cile e non solo, con il sindaco della città, Mario Meza, che ha condannato l'accaduto: “Un fatto deplorevole, che fa male, perché nessuno si aspetterebbe che una figlia possa arrivare a sfrattare la madre. Siamo pronti ad appoggiare Adriana e sua figlia maggiore in ogni azione legale, probabilmente si può trovare un vizio di forma nell'atto di vendita della casa”.