Una ragazza è morta per una sospetta “overdose di ecstasy” in una nightclub di Leeds, in Regno Unito. Si chiamava Courtney Chamberlin e aveva 18 anni. Il dramma è avvenuto nella notte tra domenica e lunedì al The Warehouse nel centro della città del West Yorkshire. Un testimone ha detto di aver visto la giovane “molto angosciata” e "urlante" prima che fosse trasportata d'urgenza in ospedale alle 3 del mattino. Ma Courtney, descritta dagli amici come "dolce e premurosa", è morto appena 18 minuti dopo essere giunta al Leeds General Infirmary.

La polizia ha dichiarato che un 19enne è stato arrestato con l'accusa di aver fornito droghe di classe A ed ora è in carcere. Si pensa che la giovane abbia preso dell’MDMA e abbia subito un arresto cardiaco perché il suo cuore “batteva molto forte”, hanno affermato i paramedici intervenuti sul posto. Nonostante si siano prodigati in tutti i modi per salvarle la vita, per Courtney non c’è stato nulla da fare. Secondo un testimone oculare, che era al club durante al momento della tragedia, Courtney si sarebbe sentita male nei bagni prima che il personale del The Warehouse cercasse di aiutarla. "Una guardia di sicurezza l'ha portata fuori per farle prendere aria fresca e farla riprende. Stava urlando e in uno stato angosciato. È arrivata un'ambulanza e lei è stata caricata dietro” ha detto.

Le telecamere di sicurezza della discoteca hanno catturato il momento in cui la giovane arriva coi suoi amici. È stata quindi vista "ballare e socializzare con gli altri prima che la tragedia la colpisse", ha aggiunto una testimone. L'ispettore investigativo Amanda Wimbles del CID di Leeds ha dichiarato: "Una ragazza di 18 anni è morta a causa di una sospetta overdose di droghe in una discoteca nel centro di Leeds. L'assunzione di sostanze illegali è incredibilmente pericolosa e raccomanderei chiunque stia pensando di farlo di pensarci due volte. Stiamo sostenendo la famiglia della ragazza”.