9 Marzo 2022
11:10

Quanti civili sono morti dall’inizio della guerra in Ucraina

Quanti sono i civili ucraini morti dal 24 febbraio al 7 marzo: i dati ufficiali dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani.
A cura di Enrico Tata

Sono quasi 500 i civili ucraini morti in poco più di dieci giorni, cioè dal giorno di inizio dell'invasione russa. Dalle 4 del 24 febbraio alla mezzanotte del 7 marzo l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani ha registrato 474 morti e 861 feriti tra la popolazione dell'Ucraina. Si tratta nello specifico di 97 uomini, 54 donne, 8 bambini e 4 bambine. Ci sono inoltre 17 bambini e 294 adulti per cui il sesso è ancora sconosciuto. I feriti sono 76 uomini, 55 donne, 11 bambine e 3 bambini. Anche in questo caso ci sono 30 bambini e 686 adulti per i quali il sesso risulta ancora sconosciuto. La zona in cui ci sono state più vittime (545, tra cui 96 morti e 449 feriti) è quella di Donetsk e Luhansk, le due repubbliche filorusse che si trovano a Est del Paese. Nelle altre regioni dell'Ucraina (la città di Kiev, Cherkasy, Chernihiv, Kharkiv, Kherson, Mykolaiv, Odessa, Sumy, Zaporizhzhia, e Zhytomyr) si registrano 378 morti e 412 feriti.

La maggior parte delle vittime tra la popolazione ucraina sono state causate da armi esplosive: bombardamenti dell'artiglieria pesante, sistemi missilistici a lancio multiplo, attacchi aerei. Nonostante i numeri ufficiali elencati nella nota, l'Onu ritiene che le cifre dei morti e dei feriti possano essere in realtà molto più alte. Soprattutto, viene evidenziato, nei territori controllati dal governo e soprattutto negli ultimi giorni, anche perché "la ricezione delle informazioni da alcune località in cui si sono svolte intense ostilità è stata ritardata e molti rapporti sono ancora in attesa di conferma". Questa situazione riguarda, per esempio, le città di Volnovakha, Mariupol, Izium, dove si parla di centinaia di vittime, ma si tratta di stime non confermate e quindi non inserite nell'elenco ufficiale menzionato in precedenza.

L'OHCHR ha preso nota anche dei dati forniti dal Commissario del Parlamento ucraino per i diritti umani. Secondo questa fonte alle 12 del 6 marzo, ora di Kiev, 38 bambini erano stati uccisi e 71 erano rimasti feriti. Secondo un rapporto della polizia nazionale della regione di Kharkiv, alle 09 del 7 marzo 2022, il numero totale di vittime civili nella regione era di 133 morti (128 adulti e 5 bambini) e 319 feriti.

L'Onu fa sapere che le sue stime si basano su interviste con vittime e parenti, testimoni, registri ufficiali, documenti open source, video, documenti giudiziari, rapporti ufficiali, dati di autorità locali. "Tutte le fonti e le informazioni sono valutate per la loro pertinenza e credibilità e confrontate con altre informazioni. In alcuni casi, la corroborazione può richiedere tempo. Questo può significare che le conclusioni sulle vittime civili possono essere riviste man mano che si rendono disponibili maggiori informazioni e i numeri possono cambiare man mano che nuove informazioni emergono nel tempo", si legge nella nota.

Le notizie dell'11 agosto sulla guerra in Ucraina
Le notizie dell'11 agosto sulla guerra in Ucraina
Le notizie del 10 agosto sulla guerra in Ucraina
Le notizie del 10 agosto sulla guerra in Ucraina
Le notizie del 9 agosto sulla guerra in Ucraina
Le notizie del 9 agosto sulla guerra in Ucraina
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni