120 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
30 Giugno 2022
07:56

“Perso di nuovo il contatto con la centrale nucleare nucleare di Zaporizhzhya”: l’annuncio dell’Aiea

L’Agenzia internazionale per l’energia atomica ha fatto sapere di aver perso “di nuovo perso la connessione remota con i suoi sistemi di sorveglianza dei dispositivi di sicurezza installati nella centrale nucleare di Zaporizhzhya”. Problemi anche con Chernobyl.
A cura di Ida Artiaco
120 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

L'Agenzia internazionale per l'energia atomica "ha di nuovo perso la connessione remota con i suoi sistemi di sorveglianza dei dispositivi di sicurezza installati nella centrale nucleare di Zaporizhzhya, nell'Ucraina Sud Orientale. Ciò sottolinea la necessità che l'Aiea visiti la struttura nel prossimo futuro", ha detto il direttore generale dell'agenzia, Rafael Grossi.

Lo riporta la stessa Agenzia in un tweet pubblicato ieri sera, che rimanda ad un comunicato sul sito ufficiale nel quale si sottolinea che l'Aiea non ha potuto visitare l'impianto prima dell'attuale conflitto militare in Ucraina. Le forze russe hanno preso il controllo della centrale, che è la più grande del Paese e con sei reattori operativi, quasi quattro mesi fa, ma il suo personale ucraino continua a gestirlo.

Grossi di recente ha anche espresso la sua crescente preoccupazione per le difficili condizioni che deve affrontare proprio il personale e l'impatto che tali condizioni possono avere sulla sicurezza dell'impianto. "Il fatto che la nostra trasmissione di dati di sicurezza remota sia nuovamente inattiva, per la seconda volta nell'ultimo mese, non fa che aumentare l'urgenza di organizzare una missione lì al più presto", ha affermato.

All'inizio di questo mese, l'Aiea e l'operatore ucraino dell'impianto hanno collaborato per ripristinare la trasmissione remota dei dati di salvaguardia dall'impianto alla sede dell'Agenzia dopo un'interruzione tecnica di quasi due settimane. Sono stati recuperati anche i dati di questo periodo di tempo. Ma la connessione è stata nuovamente persa il 25 giugno, a causa di un'interruzione dei sistemi di comunicazione della struttura, ha spiegato Grossi.

L'Aiea sta inoltre affrontando anche una parziale perdita della trasmissione di dati di sicurezza a distanza dalla centrale nucleare di Chernobyl, che è stata liberata settimane fa dal controllo russo e dove gli esperti dell'Agenzia internazionale si sono già recati in missione circa 4 settimane per svolgere attività di sicurezza, protezione e salvaguardia. Non ci sono invece al momento problemi con le altre tre centrali nucleari.

L'Ucraina ha informato separatamente l'Aiea ieri che otto dei 15 reattori di energia nucleare del Paese sono attualmente collegati alla rete, di cui due all'impianto di Zaporizhzhya, tre alla centrale nucleare di Rivne, due alla centrale nucleare dell'Ucraina meridionale e uno alla centrale nucleare di Khmelnytskyy. Gli altri sette reattori vengono chiusi per manutenzione regolare o tenuti in riserva.

120 CONDIVISIONI
2701 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni