Papa Paolo VI (Wikipedia).
in foto: Papa Paolo VI (Wikipedia).

Il Vaticano ha deciso: Papa Paolo VI, al secolo Giovanni Battista Enrico Antonio Maria Montini, sarà presto proclamato santo, probabilmente già nel 2018. La notizia, ufficializzata dalla Diocesi di Brescia, è stata data dopo che una apposita commissione, composta dai cardinali e i vescovi del Dicastero per le Cause dei Santi, ha accolto ed esaminato il miracolo attribuito al pontefice, morto nel 1978, e relativo alla nascita nel 2014 di Amanda, una bambina sopravvissuta nel grembo materno per alcuni mesi nonostante la rottura della placenta, che servirà per la canonizzazione.

La madre della piccola, di origini veronesi, su consiglio di un'amica suora aveva pregato a lungo Papa Paolo VI, conosciuto anche come il Papa della Luce. Dopo averne chiesto l'intercessione, la bambina, in pericolo di vita, è nata sana e salva. Dopo il via libera delle consulte medica e teologica, sarà Papa Francesco a decidere la data esatta e definitiva della canonizzazione, ma stando al calendario di Bergoglio non è escluso che la cerimonia possa tenersi in piazza San Pietro già il prossimo ottobre.

Papa Montini, già proclamato beato nel 2014, è stato il 262esimo vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica, eletto dal conclave che si tenne nel giugno del 1963. Una nomina, questa, arrivata dopo la morte di Giovanni XXIII, anche se durante il papato di quest'ultimo Montini fu attivamente coinvolto, soprattutto come membro della commissione preparatoria del Concilio Vaticano II, che portò a compimento prima della sua morte avvenuta nel 1978. Non solo. Negli anni in cui fu Papa abolì l'indice dei libri proibiti e annunciò l'istituzione della Giornata mondiale della pace.