154 CONDIVISIONI
24 Gennaio 2022
12:19

Ondata di gelo in Turchia, animali congelati e senza cibo: volontari sfidano il freddo e li salvano

Sono stati salvati i cinque asini che sono stati trovati congelati poco distante dalla cittadina di Siverek in Turchia, dove in questi giorni le temperature hanno sfiorato i -12 gradi. Drammatiche le immagini dei tanti animali che stanno tentando di sopravvivere al freddo.
A cura di Chiara Ammendola
154 CONDIVISIONI

Temperature di oltre dieci i gradi sotto lo zero in Turchia dove freddo e neve stanno imperversando in diverse regioni tra le quali quella di Şanlıurfa: è qui che decine di animali stanno combattendo contro il gelo, tentando di sopravvivere alle basse temperature, grazie anche all'intervento di tantissimi volontari. È quello che è accaduto a cinque asinelli che sono stati trovati praticamente ibernati nella città di Siverek.

In un drammatico video condiviso sui social lo scorso 21 gennaio, si vedono gli animali impossibilitati a muoversi e col manto completamente ricoperto di neve. A giungere in loro soccorso sono stati alcuni residenti della zona, tra i quali due adolescenti che si sono presi cura di loro, portando loro del cibo e trasportandoli in un luogo caldo e sicuro. Come loro anche tanti altre animali, molti dei quali randagi, che in questi giorni stanno andando incontro a morte certa. Per questo la Direzione Protezione e Controllo Ambientale di Siverek ha avviato un programma per soccorrere gli animali in difficoltà che, una volta recuperati, vengono portati in uno specifico centro di riabilitazione: “Ci siamo attivati ​​per gli animali che avevano difficoltà a trovare cibo in questi giorni di freddo estremo – ha spiegato Kenan Karahan, il responsabile dell'organizzazione – dobbiamo salvare gli animali che vivono nelle zone rurali della provincia: li porteremo in rifugi caldi e accoglienti, siamo in campo con tutte le nostre squadre”.

In soccorso degli asini anche i volontari dell'associazione Work Animals Rescue Foundation, che hanno inviato un veicolo per trasportare i cinque asini congelati in un rifugio a Istanbul. “Abbiamo contattato i residenti del quartiere lì, e poi i nostri volontari sono saliti su un veicolo e hanno preso cinque asini. Terremo questi animali nella nostra struttura a Istanbul. Se riusciamo a trovare loro una buona casa, saranno adottati”, le parole di Okan Oflaz, fondatore dell’associazione. Non è un fenomeno isolato quello degli animali che rischiano di morire assiderati a causa delle basse temperature, il clima invernale è in Turchia è piuttosto rigido e la prima a soffrirne è la fauna locale.

154 CONDIVISIONI
Punta Campanella, il polpo resta impigliato nelle reti abbandonate: i volontari lo salvano
Punta Campanella, il polpo resta impigliato nelle reti abbandonate: i volontari lo salvano
In corso le evacuazioni dall'acciaieria Azovstal di Mariupol. "Restano 1.000 civili senza cibo e acqua"
In corso le evacuazioni dall'acciaieria Azovstal di Mariupol. "Restano 1.000 civili senza cibo e acqua"
Bimba di 4 anni veglia per due giorni la mamma morta: “Era accanto al suo letto”
Bimba di 4 anni veglia per due giorni la mamma morta: “Era accanto al suo letto”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni