857 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
9 Maggio 2022
08:16

Oggi in Russia si celebra il Giorno della Vittoria: attesa per la parata e per il discorso di Putin

Cominceranno oggi alle 9 ora italiana i festeggiamenti in Russia per il Giorno della Vittoria. Alle 10:30 è in programma l’intervento di Vladimir Putin dalla Piazza Rossa di Mosca: ecco cosa potrebbe dire il presidente russo nel suo atteso discorso.
A cura di Ida Artiaco
857 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

È tutto pronto in Russia per il Giorno della Vittoria: oggi, lunedì 9 maggio, a Mosca e nelle altre città sono infatti in programma le celebrazioni della festa nazionale in ricordo della vittoria contro i nazisti tedeschi nella Seconda guerra mondiale. Gli occhi del mondo sono puntati sulla Piazza Rossa, dove a partire dalle 9 ora italiana si svolgerà la grande parata con la sfilata di soldati, carri armati, razzi e missili balistici intercontinentali e alle 10:30 è previsto l'intervento del presidente Vladimir Putin.

Cosa dirà Putin nel suo discorso oggi a Mosca

I maggiori analisti internazionali nelle ultime ore stati al lavoro per capire cosa potrebbe dire il leader del Cremlino nel suo atteso discorso, che rappresenta allo stesso tempo una opportunità e un rischio, visto che l'operazione in Ucraina non sta andando secondo i piani. Per questo, oggi potrebbe esserci una svolta che potrebbe cambiare il corso del conflitto.

Secondo alcuni, Putin potrebbe lanciare oggi la mobilitazione generale, dichiarando guerra ufficiale all'Ucraina, ma si tratta di una possibilità giudicata comunque improbabile, anche perché il Cremlino l'ha smentita. La guerra totale renderebbe all’improvviso impopolare l’Operazione militare speciale e chi l’ha decisa, per non parlare dei costi economici che si andrebbero ad aggiungere ad una situazione già molto difficile a causa delle sanzioni occidentali. Secondo altri, Putin potrebbe dichiarare una parziale vittoria per guadagnare punti agli occhi dell'opinione pubblica, annunciando ad esempio di aver preso il controllo di alcune città strategiche come Mariupol o Kherson, e una mobilitazione parziale in risposta alle grandi perdite della Russia sul campo di battaglia. In altre parole, invece di celebrare il rovesciamento del governo ucraino, che era l'obiettivo principale all'inizio dell'invasione, il Cremlino dovrà accontentarsi della cattura della maggior parte di Mariupol. La Russia ha ripetutamente parlato di "denazificazione e smilitarizzazione" dell'Ucraina e potrebbe rivendicare la sconfitta del battaglione Azov, che ha descritto come nazista. Il che potrebbe avere comunque un valore simbolico e di propaganda nel giorno in cui si festeggia la vittoria sui tedeschi nel 1945.

Dove guardare la grande parata per il Giorno della Vittoria

La parata, che a Mosca comincerà alle 10 (le 9 in Italia), sarà trasmessa in diretta tv in tutto il Paese. Come già successo in occasione dei festeggiamenti per l'annessione della Crimea di marzo, dovrebbe essere disponibile anche su YouTube, ma anche probabilmente sul canale Telegram del Ministero della Difesa russo che nei giorni scorsi aveva anche mostrato i video delle prove dell'evento. A riprova delle tensioni internazionali, non dovrebbe inoltre essere presente nessun leader straniero, contrariamente a quanto avveniva negli anni scorsi. Non sarebbe prevista neppure la partecipazione dell’alleato Alexander Lukashenko, presidente della Bielorussia.

857 CONDIVISIONI
2590 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni