4.362 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
3 Marzo 2022
09:50

Oggi i negoziati tra Russia e Ucraina, Mosca annuncia che sul tavolo c’è il cessate il fuoco immediato

Sul tavolo dei negoziati di oggi tra Russia e Ucraina c’è il cessate il fuoco, ma non si sa ancora cosa chiederanno i delegati di Putin per fermare i bombardamenti.
A cura di Tommaso Coluzzi
4.362 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Riprendono i negoziati tra Russia e Ucraina, mentre l'invasione e i bombardamenti dell'esercito di Putin non si fermano. Sul tavolo, però, stavolta ci sarebbe una novità importante: il cessate il fuoco. Non è un segreto che il presidente Zelensky e i membri del suo governo – e della delegazione che fisicamente poi va a trattare con i russi – l'abbiano chiesto prioritariamente da giorni. È impossibile trattare delle condizioni per la pace se nel frattempo si viene bombardati, è la linea – ovviamente più che legittima – degli ucraini. Fino a ora, però, la Russia non ha ascoltato né fermato l'attacco.

Fino a ora, appunto, perché già da ieri pomeriggio Mosca ha fatto circolare una voce partita dal capo negoziatore russo Vladimir Medinsky: "L'ipotesi di un cessate il fuoco sarà sul tavolo dei negoziati che si svolgeranno nelle prossime ore tra Russia e Ucraina". A battere la notizia sono – non a caso – due agenzie russe: Tass e Interfax. Questa mossa, che risale a ieri pomeriggio, non ha certo risparmiato una notte difficile nella maggior parte delle città ucraine: l'attacco russo è andato avanti senza tregua. Anzi, viene alzato continuamente il livello della violenza, con sempre più infrastrutture civili colpite e vittime che si moltiplicano. C'è stata anche la conquista di Kherson da parte dei russi.

Il cessate il fuoco, ad oggi, sembra un miraggio. Raggiungerlo, però, sembra essere l'unica base possibile per trattare un'uscita da questa situazione. Le delegazioni sono a Belovezhskaya Pushcha, la foresta al confine tra Polonia e Bielorussia, in una località segreta. Il secondo round di negoziati sarà fondamentale per capire in che direzione si sta andando e quali sono i reali obiettivi di Putin a questo punto. Come dicevamo, il cessate il fuoco può essere la base di partenza, ma la trattativa sarebbe tutta da sviluppare. Secondo quanto trapelato nei giorni scorsi, ad esempio, Putin potrebbe chiedere di riconoscere la Crimea come territorio russo. Certo è nell'interesse ucraino – ovviamente – fermare i bombardamenti e ottenere il cessate il fuoco, ma bisogna capire a che prezzo.

4.362 CONDIVISIONI
2689 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni