1.433 CONDIVISIONI
Covid 19
29 Aprile 2021
15:24

Nuova mappa Ue delle zone a rischio: tutta Italia in rosso, solo la Valle d’Aosta in rosso scuro

Nuovo aggiornamento della mappa Ue realizzata dall’Ecdc sul rischio Covid nei paesi europei: tutte le regioni italiane sono colorate di rosso, ad eccezione della Valle d’Aosta, in rosso scuro a causa dell’alta incidenza di casi Covid. La Calabria è in grigio scuro probabilmente per mancanza di dati disponibili.
A cura di Ida Artiaco
1.433 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Tutte le regioni italiane sono colorate di rosso nella nuova mappa Ue del rischio Covid, con i dati aggiornati al 29 aprile e realizzata dall’Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, che classifica le zone a maggiore o minore pericolo di diffusione del Coronavirus. Solo la Calabria appare in grigio scuro, molto probabilmente per mancanza di informazioni disponibili per la sua classificazione. Unica eccezione, la Valle d'Aosta, che risulta colorata di rosso scuro a causa dell'alta incidenza di contagio. Ecco, nel dettaglio, cosa sta succedendo.

Cosa è cambiato nella mappa Ue

Come è noto, l'Ecdc, aggiorna la mappa ogni settimana di giovedì sulla base dei dati ricevuti fino al martedì precedente con le restrizioni da imporre sulla libera circolazione dei cittadini nell’Ue. Nelle zone a più alto rischio, quelle per l'appunto rosso scuro, si hanno maggiori limitazioni agli spostamenti, con l’obbligo di tampone e alla quarantena per chi da quelle aree vuole spostarsi nel resto dell’Ue. Si tratta solo di raccomandazioni, più che di vere e proprie restrizioni. Con l'ultimo aggiornamento del 29 aprile, tutte le regioni italiane risultano colorate di rosso, ad eccezione della Valle d'Aosta, dove si registra un'alta incidenza di casi Covid. La Calabria non è stata classificata questa settimana probabilmente per mancanza di dati.

La situazione Covid in Europa

Come si vede dalla mappa Ue del rischio Covid, come l'Italia sono per la maggior parte in rosso anche Spagna, con la sola provincia di Valencia, che invece è di colore arancione, e Germania. Anche il Portogallo, che nei giorni scorsi ha fatto registrare zero morti Covid per la prima volta in nove mesi, si conferma arancione nonostante le riaperture. Migliorano anche i dati nell'est Europa, mentre restano in rosso scuro quasi tutta la Francia, ad eccezione delle regioni occidentali, il sud dell'Olanda, Slovenia, Croazia e Svezia.

1.433 CONDIVISIONI
28443 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni