Qualcuno l’ha già ribattezzata la “tassa sugli abbracci” e in effetti il pagamento di almeno sei euro solo per salutare un amico o un familiare in partenza che ha accompagnato in aeroporto sembra proprio una tassa sui saluti. Accade a Londra dove dall’8 marzo chi vuole accompagnare con l’auto un proprio parente o conoscente deve pagare il corrispettivo di almeno 6 euro anche se si ferma solo il tempo per farlo scendere e salutarlo. Il provvedimento metterà in vigore il prossimo mese prima all’aeroporto di Gatwick ma poi anche Heathrow farà altrettanto entro l’anno.

La misura ha provocato non poche polemiche nel Regno Unito visto che interesserà due dei più grandi scali aeroportuali del Paese. Secondo i gestori degli aeroporti la misura serve a scoraggiare l’arrivo in auto private e quindi a decongestionare il traffico in zona e l’inquinamento ambientale ma in molti vedono nella mossa un altro metodo per fare cassa in un momento di crisi totale del trasporto aereo, quasi completamente bloccato per l’emergenza covid e la pandemia mondiale. La misura ini realtà era stata annunciata già dallo scorso anno ma gli stessi dirigenti degli scali ammettono che ora seve anche a rimpinguare le casse

“Non è un mistero che stiamo attraverso uno dei momenti più difficili e dobbiamo esplorare nuove forme di ricavi” ha ammesso un dirigente dello scalo di Gatwick. “Questi cambiamenti, in un momento in cui i passeggeri sono in calo dell’80% e perdiamo 5 milioni di sterline al giorno, ci aiuteranno a salvaguardare l’attività e i posti di lavoro nel breve termine” ha commentato invece il direttore dell’accesso di superficie di Heathrow.

Nel dettaglio, a Londra Gatwick gli accompagnatori che arrivano in auto al Terminal Nord dovranno pagare 5 sterline per l’accesso di dieci minuti. A chi si trattiene più a lungo verrà addebitata una sterlina al minuto fino a 20 sterline aggiuntive per un tempo massimo di 30 minuti: totale 30 sterline. Le nuove regole verranno poi applicate anche al Terminal Sud. I passeggeri che vorranno evitare le nuove tariffe dovranno invece essere lasciati ai parcheggi per la sosta lunga, dove dovranno prendere un bus navetta gratuito per l'aeroporto. Una decisione simile è stata presa anche a Londra Heathrow dove si parla di una “tassa di accesso al piazzale” per i veicoli dal costo di 5 sterline, ma non è chiaro se ci saranno anche qui fasce di tariffazione per tempo di permanenza.