Tragedia sabato mattina a Medjugorje, durante un pellegrinaggio, nel luogo delle apparizioni mariane.  Il cuore di Giovanni Girotto, pensionato di 66 anni di Postioma di Paese, ha ceduto mentre saliva sulla cima delle Podbrdo, considerato il luogo delle prime apparizioni della Madonna. L’uomo era partito per il viaggio di preghiera da Paese con la moglie e un gruppo di pellegrini trevigiani – una ottantina di persone in tuttto – e sarebbe dovuto rientrare a casa nella serata dello stesso giorno. Nessuno ha potuto fare nulla, però, quando Girotto, a metà della salita, si è sentito male e si è accasciato sul sentiero di pietre. “Di solito non si sale velocemente, ci sono molte pietre e si va piano, non è così faticoso” racconta uno dei compagni di viaggio di Girotto, “sabato però c’era un vento gelido di bora, questo lo ha di sicuro affaticato”. A rianimare il 66enne anche il personale sanitario: purtroppo ogni intervento è stato inutile. Il corpo di Girotto è stato trasportato già privo di vita all’ospedale di Mostar.

La notizia diffusasi presto in paese ha colpito l’intera comunità di Postioma dove Girotto era molto conosciuto. “Lo conoscevo come una persona molto affabile e disponibile, ci dava una mano con le manifestazioni, è una notizia che ci addolora profondamente» ricorda il sindaco di Paese, Francesco Pietrobon. “Ci siamo mossi appena saputa la notizia” continua il primo cittadino del comune trevigiano, “le pratiche in questi casi possono essere complicate, abbiamo già inoltrato la documentazione richiesta dall’ambasciata e contiamo di risolvere presto il tutto, faremo tutto ciò che è possibile”.

Girotto lascia la moglie e i due figli. I funerali saranno celebrati giovedì 10 alle 15 nella chiesa di Postioma.