181 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Conflitto Israelo-Palestinese

“L’Iran ha aiutato Hamas nell’attacco a Israele”: cosa sappiamo finora

L’Iran avrebbe aiutato a preparare l’attacco di Hamas contro Israele. Ad accusare il governo iraniano di aver fiancheggiato l’azione del gruppo paramilitare è stato il Wall Street Journal. Gli Stati Uniti però mostrano cautela: “Non ci sono prove”, ha detto il segretario Usa Blinken. E anche Teheran nega: “Non siamo coinvolti”.
A cura di Eleonora Panseri
181 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

L'Iran avrebbe aiutato a preparare l'attacco di Hamas contro Israele. Ad accusare il governo iraniano di aver fiancheggiato l'azione del gruppo paramilitare, durante la quale sono stati uccisi più di 700 israeliani e che ha scatenato una nuova guerra con Gaza, è stato il Wall Street Journal.

Secondo informazioni rese pubbliche dal quotidiano statunitense nella giornata di domenica 8 ottobre, membri della Guardia Rivoluzionaria iraniana avrebbero contribuito a pianificare l'attacco fin dallo scorso agosto. Ma non solo: avrebbero persino dato il via libera al suo inizio, secondo fonti di Hamas e Hezbollah citate dal giornale newyorkese.

Incontri tra funzionari iraniani, Hamas ed Hezbollah

I dettagli sarebbero stati elaborati in riunioni a Beirut tra funzionari iraniani, membri di Hamas, gruppo che controlla la Striscia di Gaza, e rappresentanti di Hezbollah, presente in Libano. Giorni prima dell'attacco, la guida suprema iraniana Ali Khamenei ha scritto sui social media che "il regime sionista è un cancro che sta per essere sterminato dal popolo palestinese".

Intervistato dall’emittente televisiva britannica Bbc, anche un portavoce di Hamas, Ghazi Hamad, ha dichiarato che il gruppo ha ricevuto il sostegno di Teheran prima dell’attacco contro Israele, e ha aggiunto che l’offensiva dello scorso fine settimana è una rappresaglia contro i coloni israeliani: “Ogni giorno costruiscono insediamenti, ci sottraggono le terre, uccidono la nostra gente ed entrano nelle nostre città. Attraverso i mediatori in Egitto, Qatar e alle Nazioni Unite abbiamo detto loro di smettere, ma non ascoltano nessuno”, ha accusato Hamad.

Usa: "Nessuna prova del coinvolgimento dell'Iran"

Tuttavia, il governo statunitense ha mostrato cautela e affermato che non esistono prove del presunto coinvolgimento dell'Iran nell'attacco senza precedenti di sabato. "Non abbiamo ancora visto prove che l'Iran abbia diretto o sia dietro questo particolare attacco", ha dichiarato il Segretario di Stato americano, Antony Blinken, in un'intervista alla Cnn di domenica. Il capo diplomatico statunitense ha osservato che l'Iran ha una "relazione di lunga data" con gruppi islamisti come Hamas e Hezbollah.

La smentita di Teheran

Qualche ora dopo la pubblicazione dell’articolo del Wall street journal, però, la delegazione iraniana alle Nazioni unite, tramite una dichiarazione ufficiale, ha negato il ruolo di Teheran negli attacchi contro Israele: "I passi determinati dei palestinesi costituiscono una difesa completamente legittima contro sette decenni di occupazione e terribili crimini da parte del regime sionista illegittimo. Sosteniamo la Palestina senza riserve. Tuttavia, non siamo coinvolti nella risposta palestinese, che è stata portata avanti solo dalla Palestina stessa".

181 CONDIVISIONI
880 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views